In una scuola inglese viene insegnato che anche i maschi hanno le mestruazioni!

Ai bambini delle scuole inglesi verrà insegnato che “tutti i generi” possono avere le mestruazioni e ciò è considerata una vittoria per i sostenitori dei diritti transgender.
La direttiva è stata approvata dal Comune di Brighton & Hove, nel tentativo di contrastare lo stigma delle mestruazioni. Ai bambini delle scuole primarie, verrà quindi insegnato che il ciclo mestruale non é limitato ad un genere, come afferma il nuovo rapporto, che aggiunge: “Uomini e ragazzi trans e persone non binarie possono avere le mestruazioni”, e poi anche “le mestruazioni devono includere tutti i generi”. (Ci si può anche illudere di essere giraffe, fatto sta che se sei di sesso femminile avrai le mestruazioni, e se sei di sesso maschile no)…

Vai all’articolo

Bambini semplici

Bambini giocano al tramonto

Quel tramonto di una volta, era fatto per avvolgerci. Il caldo era tutto per noi, ogni brezza aggiungeva la sua pennellata al quadro della nostra felicità. Sono le belle emozioni, che sostengono il nostro vivere, senza cui tutto diviene solamente una scalata faticosa.
Siamo rimasti fermi noi, a metà sentiero, dalla parte buia della montagna, nel freddo di un inverno che non finisce. Nell’ombra di questi anni, si è perso il ricordo dell’estate, l’estate della gioia, l’estate dei bambini semplici. Giocavamo con l’aria, correvamo liberi, ridevamo verso il mare, navigavamo e volavamo, con i piedi inzuppati nella sabbia…

Vai all’articolo

Are you lost in the world like me? (Ti senti perso nel mondo come me?)

Are you lost in the world like me?

di Gianna Bonacorsi
A testa bassa sugli schermi, senza accorgersi di ciò che capita attorno a noi, questa è l’immagine riassuntiva del mondo moderno. Un mondo che corre all’impazzata, veloce e casuale, dove i particolari non contano più nulla, dove regnano menefreghismo ed egoismo, dettati dalla tastiera di uno Smartphone, che diventa a tutti gli effetti corpo, gesti e anima virtuale.
Territori solari che divengono in questo modo pieni di oscurità, cupi, dove esseri non più umani vagano tristi, desolati e disorientati, dimenticandosi di alzare lo sguardo verso un Sole ormai offeso e…

Vai all’articolo