• Se cerchi un libro o un prodotto BIO, prova ad entrare nel sito di un nostro partner, Macrolibrarsi, il Giardino dei Libri, sosterrai così il nostro progetto di divulgazione. Grazie, Beatrice e Mauro
    Canale Telegram

Sottrazione delle Sovranità

di Stefano Re
Sottrarre la terra agli agricoltori significa prima di tutto demolire l’ennesima forma di Sovranità.
Non è chiaro ancora lo schema generale?
Sovranità monetaria, sottratta con la moneta a debito e la tirannia bancaria;
Sovranità professionale, sottratta cancellando la libertà di impresa e demolendo ovunque la piccola e media impresa;
Sovranità culturale, sottratta con la demolizione sistematica di tradizioni e culture locali e massacrata con una finta integrazione forzata che distrugge senza creare nulla;
Sovranità identitaria, sottratta con la sistematica cancellazione delle ancore culturali di ogni singolo popolo del pianeta, dagli aborigeni australiani agli abitanti di un qualsiasi paesino europeo…

Vai all’articolo

3000 Morti: Pfizer Ammette con Freddezza il Dramma dei Danneggiati

di Paolo Gulisano
900 casi di cecità, 700 complicazioni in gravidanza. E 3000 decessi. I dati del Report di Pfizer confermano solo ora che era proprio vero: la vaccinazione voleva dire rischiare la vita. E la salute. E per tali motivi non avrebbe dovuto essere coercitivamente obbligatoria.
La casa farmaceutica Pfizer negli scorsi giorni ha pubblicato un report, un corposo documento di circa 400 pagine, in cui ha elencato gli effetti avversi della vaccinazione anti covid-19 registrati sulla base delle segnalazioni spontanee dei danneggiati e dei medici. Si tratta della cosiddetta farmacovigilanza passiva, che si basa sulla spontaneità delle segnalazioni. La segnalazione spontanea dipende interamente dall’iniziativa e motivazione degli operatori sanitari o degli utilizzatori.
I dati raccolti con questa metodica potrebbero essere dunque sottostimati (alquanto sottostimati… ): o perché gli operatori sanitari potrebbero avere non preso in considerazione i sintomi lamentati dal paziente, o per non aver voluto arbitrariamente mettere in correlazione l’evento avverso con il vaccino, oppure perché i pazienti stessi potrebbero essersi sentiti scoraggiati dal fare la segnalazione agli enti preposti per scarsa fiducia nel conseguente intervento. Oppure perché convinti da una martellante propaganda che il vaccino era assolutamente sicuro e non aveva alcun effetto collaterale…

Vai all’articolo

Legge 119/2017 – Sei Anni Dopo

di Maria Lucia Catanossi
Ricorreva nei giorni scorsi il triste anniversario del varo del DL Lorenzin, convertito poi nei mesi successivi dalle rispettive Camere nella Legge 119/17, ormai famosa per essere riuscita a creare un profondo strappo nella vita sociale e scolastica dei bambini e delle loro famiglie.
Un provvedimento irrispettoso dei diritti naturali dei piccoli, preparatorio al percorso che portò successivamente alla trasformazione dei cosiddetti Collegi in Ordini Professionali, e quindi con l’accorpamento di diverse professioni che dovettero obbligatoriamente essere configurate in un ordine professionale di tipo sanitario (ad es. formatori, tecnici, logopedisti, ecc), il tutto funzionale per poter bene identificare la categoria sanitaria e di conseguenza controllarla attraverso raccomandazioni, obblighi e interventi diretti da parte degli Ordini Professionali di appartenenza, qualora qualche loro “obbligatoriamente” iscritto avesse avuto rimostranze a seguire il percorso tracciato dal Ministero della Salute…

Vai all’articolo

Il Consiglio di Stato Greco annulla la Vaccinazione obbligatoria per il Personale Medico: “Le Prove presentate non giustificano l’Obbligo”

di Michael Nevradakis, Ph.D
Il Consiglio di Stato greco – il più alto tribunale amministrativo del Paese – ha stabilito giovedì 24 novembre che il mantenimento della vaccinazione obbligatoria degli operatori sanitari in Grecia è incostituzionale.
La decisione dovrebbe segnare la fine di una saga durata 15 mesi per gli operatori sanitari greci non vaccinati. Sono stati sospesi senza stipendio dal 1° settembre 2021 per aver rinunciato alla vaccinazione Covid.
In particolare, la decisione del tribunale contraddice l’estensione dell’obbligo di vaccinazione decisa dal governo greco, che è entrata in vigore il 1° aprile 2022 e doveva durare fino al 31 dicembre 2022.
La decisione apre la strada al ritorno al lavoro dei lavoratori sospesi. Tuttavia, resta da vedere se il governo greco si atterrà alla decisione o troverà il modo di contestarla o aggirarla…

Vai all’articolo

Oltre il Covid… Verso l’Obbligo di Cura per i Sani?

di Carlo Iannello
L’emergenza (passata) come giustificazione per introdurre deroghe radicali ai principi ordinari destinate a diventare le regole ordinarie del futuro.
“Questa idea di curare i sani è solo l’ultimo atto di una strategia che inizialmente è partita allargando artificialmente la platea dei malati. Non è un caso che i valori-soglia considerati un tempo normali per la glicemia, il colesterolo o la pressione arteriosa siano stati progressivamente abbassati: per ognuno di questi aggiustamenti, è cresciuto a dismisura il numero di persone cui prescrivere medicinali”. (Silvio Garattini, direttore dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano, Il Fatto quotidiano on line, 29 novembre 2011)
Il 30 novembre 2022 la Corte costituzionale si pronuncerà sulla legittimità costituzionale dell’obbligo vaccinale.
Quello che mi pare opportuno mettere chiaramente in evidenza è che la posta in gioco, questa volta, è molto alta. Non si tratta di una di quelle decisioni in cui il bilanciamento fra diritti e interessi opposti si può spostare di poco, oscillando di più verso la libertà o verso i suoi limiti, ma restando saldamente ancorato al solco tracciato dalla Costituzione e ribadito da decenni di giurisprudenza costituzionale…

Vai all’articolo

Di Preciso, Cosa avrebbe Ammesso Pfizer?

di Corvelva Staff
Ci dispiace moltissimo non essere felici come molti, nell’aver sentito le dichiarazioni di Janine Small, rappresentante Pfizer in Commissione Speciale sulla pandemia COVID-19, presso il Parlamento Europeo (10/10/2022), ma non si può fingere oggi che alcune verità siano “nuove epocali ammissioni”, non quando si tratta di fatti risaputi ai decisori e ai legislatori fin dall’inizio.
Nessun vaccino Covid19 è mai stato progettato con l’intento di fermare il virus e il Parlamento italiano, mediante AIFA, lo sapeva (così come gli enti europei). Che Pfizer non prevenisse i contagi lo si sapeva benissimo dai dati dei primi trial clinici, era scritto nero su bianco dai documenti per la richiesta di approvazione agli enti regolatori, prima FDA e poi EMA.
Noi, purtroppo, ci siamo guardati molto attentamente l’intera commissione e possiamo riassumerla come segue: Pfizer non ha risposto a nessuna domanda. Non dichiara i prezzi che ritiene confidenziali, non divulga i contratti, se ne frega dei problemi sulla salute e non risponde neppure a domande inerenti all’inizio della sperimentazione, avvenuta 3 giorni dopo che la Cina ha pubblicato la sequenza virale del Sars-CoV-2, con tempistiche che andrebbero spiegate forse a qualche giudice…

Vai all’articolo

Salvini si è Pentito… Quindi avevamo Ragione Noi?

di Massimo Viglione
 A 5 giorni dalle elezioni, Salvini si dice pentito per essere stato complice dell’obbligo sierale, del passaporto verde, del blocco degli stipendi ai cinquantenni e di tutto il resto.
“Tornassi indietro non riapproverei quelle norme che hanno lasciato a casa medici, infermieri, poliziotti, insegnanti, tutelerei la vita e la libertà di scelta e il diritto al lavoro di tanti italiani che ancora adesso sono a casa senza stipendio”. E per il futuro, in caso di una recrudescenza della pandemia “gli obblighi e le sanzioni non fanno parte della mia idea di Italia del futuro”. E su un eventuale lockdown “conto che non ce ne sia più bisogno”. Lo ha affermato il segretario della Lega, Matteo Salvini, ospite di ‘Oggi è un altro giorno’, su Raiuno. (adnkronos)

Vai all’articolo

Giornalista s’incatena “per ottenere l’Obbligo Vaccinale per Tutti”

Antonello De Pierro, giornalista e presidente del movimento politico nazionale “Italia dei Diritti” (…e che dirittti), si è incatenato per ottenere l’obbligo vaccinale per tutti.
Su Twitter ha scritto: “La mia sfida ai #novax. Ho iniziato gli incatenamenti di protesta per ottenere l’Obbligo Vaccinale per tutti. La violazione dovrà essere reato e pertanto punita con una sanzione penale. Vedremo chi vincerà questa battaglia”
Qualche tempo fa aveva dichiarato: “Bisogna evitare che abbiano accesso alla vita sociale. Propongo un marchio no vax per riconoscere gli untori e tenerli a distanza”

Vai all’articolo

Il Tribunale di Pesaro ordina: “Analizzate i vaccini mRna”

Per la prima volta in Italia si approfondirà il contenuto dei vaccini a mRNA. Il Tribunale di Pesaro, infatti, ha ordinato la Consulenza tecnica e si procederà all’analisi.
Tutto nasce dall’iniziativa di un professionista pesarese, ultra 50enne, guarito dall’infezione Covid, che si è successivamente rifiutato di sottoporsi al vaccino, subendo di conseguenza limitazioni nello svolgimento della propria attività professionale.
“Grazie alla consulenza del dottore Raffaele Ansovini, marchigiano, il ricorrente, un libero professionista di Pesaro, ultra 50enne, già guarito da infezione Covid, ingiustamente (così sosteniamo) limitato nelle propria professione e libertà di circolazione, oltre che colpito da sanzione amministrativa per violazione dell’obbligo vaccinale, ha illustrato al Tribunale le proprie perplessità in ordine alla somministrazione di vaccini a mRNA, chiedendo di accertare se corrisponde a buona scienza medica vaccinare i guariti

Vai all’articolo

Sta Succedendo Ora nel Cuore dell’Europa

Appello dal Centro di Gravità
In Italia da oltre dieci anni i governi non rappresentano e non esprimono la volontà popolare.
Abbiamo assistito a quello che succede in uno Stato quando i cittadini sono spinti gli uni contro gli altri per distoglierli dalle manovre e dalle responsabilità del potere costituito: è successo in Germania, in Ruanda, nella ex-Jugoslavia. Abbiamo visto all’opera l’apartheid che discrimina sulla base di inconsistenti pretese di superiorità di una parte di cittadini nei confronti di altri: è successo negli Stati Uniti, in Sud Africa, in Botswana.
Abbiamo assistito a quello che succede in uno Stato quando i cittadini sono spinti gli uni contro gli altri per distoglierli dalle manovre e dalle responsabilità del potere costituito: è successo in Germania, in Ruanda, nella ex-Jugoslavia. Abbiamo visto all’opera l’apartheid che discrimina sulla base di inconsistenti pretese di superiorità di una parte di cittadini nei confronti di altri: è successo negli Stati Uniti, in Sud Africa, in Botswana.
Sta succedendo di nuovo nel cuore della civilissima Europa i cui trattati e regolamenti, che sono nati con lo scopo di lasciarsi alle spalle un passato imbarazzante, vengono clamorosamente disattesi a fronte delle norme insensate che i governi stanno adottando con lo scopo dichiarato, bugiardo quanto vano, di limitare la pandemia.
Sta succedendo ora in Italia…

Vai all’articolo