Ponte Morandi: un nuovo Pentagono?

di Massimo Mazzucco
Quando ci furono gli attentati dell’11 settembre, ci raccontarono che un Boeing 757 della American Airlines era andato a colpire il Pentagono. Poi però, stranamente, non ci hanno mai mostrato un solo video.
Dalle dozzine e dozzine di telecamere di sorveglianza presenti nella zona, non c’è stato un solo video che ci mostrasse questo Boeing che andava ad impattare sul Pentagono.
Secondo lo stesso rapporto dell’FBI, c’erano 85 telecamere che inquadravano la zona di approccio o la zona di impatto dell’aereo. Ma queste riprese sono state tutte sequestrate dall’FBI, e nessuno ce le ha mai fatte vedere.
L’unica ripresa che hanno reso pubblica è quella della telecamera di un parcheggio, dalla quale però’ l’aereo non si vede. Si vede solo una striscia di fumo che passa, con una coda che compare a un certo punto, ma l’aereo non si vede. Quindi, ci hanno dato questo contentino, ma nessuno è in grado di sapere con precisione che cosa abbia colpito il Pentagono. Giustamente, ha fatto bene a lamentarsi Michael Moore di questo fatto.
Adesso a Genova sta succedendo una cosa simile. Pare che le riprese delle telecamere del ponte siano tutte inutilizzabili. Tutte. Sentite cosa ci racconta il procuratore Cozzi al riguardo:…

Vai all’articolo

HAI MAI DATO UN'OCCHIATA ALLA NOSTRA SEZIONE DEI LIBRI SUPER-SCONTATI?

L’ipotesi rettiliana: ”Dinosauri intelligenti sono sopravissuti all’estinzione e si sono evoluti in civiltà interstellare”

Sorprendenti evidenze scientifiche durante questo secolo e lo scorso, hanno portato alcuni ricercatori a credere che una razza dell’era dei dinosauri non si sia mai completamente estinta: questa razza di rettili, la più intelligente, sarebbe sopravvissuta.
Questi esseri altamente adattabili e astuti potrebbero essere sopravvissuti all’impatto dell’asteroide nello Yucatan milioni di anni fa e al conseguente massiccio cambiamento climatico. Sarebbero i predecessori di quelli che, secondo alcuni scienziati, sono diventati poi una razza evoluta e intelligente, i rettiliani. 
Costoro avrebbero creato tecnologie avanzate con tanto di navi interstellari e sviluppato una super-scienza e una conoscenza molto vasta. Nel corso del tempo, avrebbero potuto esplorare e colonizzare altri pianeti, creando una rete di società anche al di fuori della Terra.
Alcuni ricercatori che studiano i casi di “contatti extraterrestri”, sostengono che molti degli incontri di oggi con ET, non sono alieni di un altro mondo, ma dinosauri evoluti del nostro pianeta. La razza dei dinosauri avrebbe verosimilmente visto l’umanità evolversi nel corso di milioni di anni, spingendola sottilmente e segretamente verso certi obiettivi utili al loro tornaconto… un’agenda misteriosa, forse terrificante, che solo loro conoscono…

Vai all’articolo

Italia: mari esplosivi!

di Gianni Lannes
Crimini contro l’umanità ad un soffio dalla catastrofe ecologica: la colonia Italia è circondata da un mare di bombe alleate che disperdono in acqua il loro micidiale contenuto. Armi per lo sterminio di massa, che uccidono senza dare nell’occhio a distanza di generazioni. Un’altra pagina di verità negata. E nessuna traccia sui libri di storia.
Le navi nordamericane cariche di iprite affondate nel 1943 e nel ’45 a Bari, gli arsenali gettati sempre dagli alleati anglo-americani nel Golfo di Manfredonia, nel Golfo di Napoli e dinanzi all’isola di Ischia, e poi le testate chimiche inabissate dai soldati tedeschi tra Fano e Pesaro. Ma ci sono anche ordigni NATO che pullulano nell’Adriatico e nel Tirreno, sepolti dall’oblio…

Vai all’articolo

Via la Troika, la Grecia non esiste più: le hanno rubato tutto, anche la voglia di vivere…

Tsipras e Junker ridono… dopo aver illuso il popolo greco di opporsi alla UE con un referendum contrario alla svendita delle istanze della Grecia, il mefitico, pusillanime Tsipras, ha lasciato sventrare la sua nazione, come un animale sacrificale sull’altare di Moloch-UE.
Ed ora, dopo averla ridotta in completa rovina, continua senza alcuna nonchalance sulla via della perdizione UE,  lasciando il popolo greco umiliato, reso inerme e senza più alcuna via d’uscita.
Finalmente la Troika lascia la Grecia. Spremuta fino all’osso e dissanguata. Una guerra avrebbe fatto meno danni. Era arrivata perché la Grecia non aveva fatto i “compiti a casa” e aveva un debito troppo elevato. La Grecia è entrata nel 2010 nel “programma di aiuti” Ue, col rapporto debito/Pil al 146%… e tutti a dire “Grecia sprecona”, oggi, però, questo rapporto è salito al 180%. Ecco gli imperscrutabili successi della Troika!…

Vai all’articolo

Il Governo americano sa tutto sugli Alieni, ma non vuole che si studi il fenomeno

Una notizia curiosa ed alquanto misteriosa ci giunge da New York, dove un esperto, Richard Dolan, noto studioso, ha dichiarato che i contatti con altre civiltà ci sono e da parecchio tempo.
Secondo il noto studioso Dolan, tutti i contatti con le entità aliene sarebbero stati coperti e sabotati dal Governo USA. Certo la tesi non è nuova, ma a darne la notizia è una famosa agenzia di stampa internazionale, LaPresse.

“Il Governo americano sa tutto sugli alieni, ma non vuole che si studi il fenomeno” afferma Richard Dolan. Nel testo si legge che sono dimostrabili e documentabili incontri continui e prolungati tra uomini e Alieni dal 1947 in avanti. Secondo quanto si apprende dalla nota, c’è ormai la certezza che gli Alieni siano entità molto diverse da noi e che tra le varie…

Vai all’articolo

Occorre una Commissione parlamentare d’inchiesta su Napolitano e Monti

di Paolo Becchi e Giuseppe Palma
All’apertura della nuova Legislatura, sono avvenute due cose che hanno sorpreso molti. Da un lato, Giorgio Napolitano in un discorso del tutto irrituale dallo scranno di Presidente (provvisorio) del Senato, ha rivendicato il diritto delle forze anti-establishment che hanno vinto le elezioni a formare il nuovo governo, dall’altro Mario Monti, in una trasmissione televisiva ha affermato di non condividere i governi tecnici, preferendo quelli politici.
Che cosa ha spinto a queste prese di posizione? Noi crediamo che siano il segno di un timore, il timore che una eventuale intesa di governo tra Centro-destra e M5S abbia come conseguenza l’apertura di una commissione parlamentare d’inchiesta sui gravi fatti avvenuti dal 2011 al 2014, una lente di ingrandimento sui due personaggi che giocarono in quegli anni il ruolo di protagonisti: per l’appunto Napolitano e Monti.
Deve anzitutto essere chiarito il ruolo che l’ex Presidente della Repubblica ebbe nel condurre alle dimissioni l’ultimo esecutivo guidato da Berlusconi, nonostante non vi fosse stata alcuna crisi di governo, né parlamentare né extraparlamentare. Ci sono testimonianze importantissime che potrebbero relazionare in merito a quei fatti. Pensiamo, ad esempio, all’ex Segretario al Tesoro della prima amministrazione Obama, Timothy Geithner, che nel suo libro “Stress Test” parla di “alti funzionari europei” che chiesero aiuto agli americani per far cadere il governo Berlusconi…

Vai all’articolo

Armi chimiche “ad orologeria”

di Sebastiano Caputo
Presunte armi chimiche, ancora.
Il governo siriano è di nuovo sotto inchiesta da parte del potere mediatico internazionale per aver colpito la città di Duma, dove è in corso una battaglia contro Jaish al Islam, con gas tossici.

In poche ore, i video dal campo diffusi sono diventati virali e senza alcuna verifica, tutti i mezzi d’informazione occidentale lihanno rilanciati sui loro siti web e ritrattati in forma cartacea sulle prime pagine.

È evidente però che siamo di fronte ad un’evidente operazione di “spin” giornalistico, vale a dire di una notizia che è stata fabbricata, confezionata o per lo meno riadattata, per poi essere gettata in mondovisione in un contesto geopolitico, militare e diplomatico molto preciso.

In Siria c’è la…

Vai all’articolo

56 Satelliti top secret osservano l’arrivo di Nibiru

56 satelliti in orbita attorno alla Terr, stanno osservando e raccogliendo dati su Nibiru e il suo avvicinarsi al Sistema Solare: a rivelarlo il dr. Damir Zhakarovich.
Sei nazioni controllano in segreto l’avvicinarsi di Nibiru, grazie alla messa in orbita dagli anni 80 ad oggi, di 56 satelliti segreti. Gli USA e la Russia ne hanno la maggior parte, la Cina ne possiede 5 e Israele, Australia, India e Giappone chiudono il sestetto. Queste nazioni hanno costruito e lanciato in modo autonomo i propri satelliti per monitorare l’arrivo della Nana Bruna ed i corpi celesti che la orbitano.

Secondo il Dr. Zhakarovich, che ha lavorato per l’Agenzia Spaziale Russa e per il suo programma spaziale, molti satelliti sono nuovi mentre altri sono stati lanciati per sostituire quelli esistenti, i…

Vai all’articolo

Il Sistema Solare sta entrando in una “zona” di Energia Nuova che trasforma i campi magnetici dei pianeti.

di Art Rosenblum
Lo scienziato russo, dottor Dmitriev, dice che il sistema solare si sta muovendo in una nuova “zona” di energia che sta trasformando i campi magnetici dei pianeti.
Questa è la prospettiva russa sui cambiamenti della terra. Dati concreti che non vengono riportati in America. Le atmosfere dei pianeti stanno cambiando. Il lavoro del dott. Dmitriev mostra che i pianeti stessi stanno cambiando. Stanno subendo cambiamenti nelle loro atmosfere.

Ad esempio, l’atmosfera marziana sta diventando notevolmente più spessa di prima. La sonda di osservazione di Marte nel 1997 perse uno dei suoi specchi, causandone il collasso, perché l’atmosfera era circa il doppio di quella calcolata, e fondamentalmente il vento su quel piccolo specchio era così potente da farlo esplodere…

Vai all’articolo

I Governi finanziano George Soros e lui finanzia Migranti, Gender, Rom, Detenuti, Legalizzazione droga e Colpi di Stato nel mondo!

Le Istituzioni pubbliche nazionali ed internazionali sono Partners (finanziatori) della Open Society Foundation di George Soros. Governi, UE, ONU, OMS, UNESCO, UNICEF, e moltissimi altri enti, sono nella lista dei finanziatori.
Già con questa scandalosa e spudorata ammissione ufficiale bisognerebbe prendere atto dell’origine di moltissimi problemi nazionali e non. Ma andiamo oltre, nel nostro piccolo, per cercare di capire cosa ci fa con i soldi pubblici, George Soros e la sua Open Society Foundation. Aiuta i terremotati, i poveri, i disoccupati, gli emarginati, le famiglie? NO! 

– La Open Society Foundation di George Soros finanzia i ROM europei.

– La Open Society Foundation di George Soros finanzia, secondo La Stampa, Il Giornale ed altri quotidiani, le principali ONG…

Vai all’articolo

L’America è diventata una nazione di incompetenti

di Paul Craig Roberts
Una nazione un tempo orgogliosa, che era l’invidia del mondo, soffre oggi di una specie di demenza onnipresente.
Essendo io cresciuto durante la seconda metà del 20° secolo, non riconosco più oggi il mio paese. Ho vissuto la mia vita in un paese che era avanzato ed efficiente, e ora vivo la vita in un paese incompetente.
Tutto è poggiato sull’incompetenza. La polizia è incompetente. Sparano a bambini, alle nonne, agli storpi e poi affermano di temere per la loro vita.
Washington ha alienato il mondo con i suoi folli attacchi illegali contro altri paesi (Iraq, Afghanistan, Libia, Siria, ecc…). Oggi gli Stati Uniti e Israele sono i due paesi che più suscitano diffidenza sulla terra e i due paesi considerati la più grande minaccia alla pace…

Vai all’articolo

Cristoforo Colombo era un indegno assassino, torturatore, schiavista. Lui di persona personalmente

di Jacopo Fo
Bisogna insegnare ai ragazzini che di Colombo c’è da vergognarsi che fosse italiano, tale quale a Totò Riina.
Aborriamo le persone aggressive che vanno a distruggere le statue degli altri. Compatiamo la povertà morale di chi distrugge statue di pubblica proprietà, tanto più se sono antiche. Le vestigia del passato vanno rispettate perché ci permettono di comprendere nel bene e nel male i nostri avi. Ma comunque Cristoforo Colombo, un italiano, era un assassino, torturatore, schiavista, e bisogna rompere questa italica censura sulla verità dei fatti e insegnare ai ragazzini che di Colombo c’è da vergognarsi che fosse italiano, tale quale a Totò Riina.

Egli portò centinaia di schiavi in Europa (600 nella prima spedizione) e moltissimi ne fece nelle…

Vai all’articolo

A Creta passò un uomo… 6 milioni di anni fa!

L'impronta di Creta

di Maurizio Blondet 
Un uomo ha lasciato  le sue impronte sulla sabbia di quello che forse era una spiaggia, forse il letto di un fiume asciutto, nella zona di Trachilos, Creta Occidentale. Un uomo dai piedi nudi identici a quelli nostri. Solo che lui passò là 5,7 milioni di anni orsono, quando secondo la paleontologia non dovevano esserci uomini, ma al massimo “ominidi”.
La famosa Lucy indicata come nostra antenata, è di un paio di milioni di anni più “giovane” della persona (o persone) che passeggiarono a Trachilos, e di cui presumiamo dovesse essere discendente. Lo Ardipitechu Ramidus, di 4,4 milioni di anni fa, ha lasciato le sue impronte in Etiopia: ma sono le impronte di una scimmia, anche se lo si addita come “diretto antenato dell’uomo”…

Vai all’articolo

Giornalisti, propaganda e guerra mediatica… è ora che la gente sappia la Verità!

Propaganda mediatica

di John Pilger – traduzione di Cristina Bassi
Perché così tanto giornalismo si è arreso alla propaganda? Perché censura e distorsione sono diventate una pratica standard?
Perché la BBC è cosi spesso portavoce di un potere rapace? Perché il New York Times e il Washington Post ingannano i loro lettori? Perché ai giovani giornalisti non viene insegnato a comprendere le finalità dei media e a sfidare le affermazioni eclatanti e le basse intenzioni di una realtà fasulla?
E perché a loro non si insegna che l’essenza di gran parte di ciò che definiamo media mainstream non è informazione, ma potere?
Queste sono domande urgenti. Il mondo si trova di fronte all’eventualità di una grande guerra, forse addirittura nucleare, con gli Stati Uniti chiaramente determinati ad isolare e provocare la Russia e poi la Cina. Questa verità viene capovolta e messa sottosopra dai giornalisti, inclusi quelli che promossero le menzogne che portarono al bagno di sangue in Iraq, nel 2003…

Vai all’articolo

Gli interventi umanitari: la dottrina dell’imperialismo

Guerra a Mosul

di Petar Djolic
Le strutture ideologiche che provvedono a dare e sostenere la legittimazione per un più aperto e dichiarato esercizio del potere politico ed economico, sono manifestate attraverso la retorica dell’interventismo umanitario.

“L’inferno è colmo di buone speranze e desideri” (S. Bernardo di Clairvaux).

Definire il concetto di intervento umanitario è problematico e, quindi, l’implementazione della sua concettualizzazione è controversa. Da una parte, l’intervento umanitario è di regola inteso come un’azione di ultima spiaggia, presa da uno stato o da un gruppo di stati, per alleviare o far terminare palesi violazioni dei diritti umani per conto ed in favore di cittadini di una minoranza etnica dello stato-bersaglio, attraverso l’uso della forza militare….

Vai all’articolo

Spagna: la povertà colpisce milioni di persone, nonostante la crescita

Vittime dell'austerità in Spagna

Nella Spagna che guida la “ripresa” dell’eurozona, la povertà non accenna a diminuire e anzi, diventata cronica, interessa sempre più parte della classe media, che si ritrova intrappolata nella condizione di working poor tra lavori precari e intermittenti e la disoccupazione.
Sicché, mentre il perimetro dello stato si riduce lasciando che le lacune del welfare vengano colmate da organizzazioni caritatevoli private, che alleviano la condizione di indigenza di persone un tempo benestanti, anche nella “Spagna in ripresa” strombazzata dai media mainstream appare sempre più evidente che questo sistema distrugge molti posti di lavoro, approfondendo le disuguaglianze in tempi di crisi, senza essere capace di ridurle in tempi di ripresa economica…

Vai all’articolo

Emanuela Orlandi: la verità sulla morte raccontata da Padre Amorth

Emanuela Orlandi

Qualche tempo fa, fu La Stampa a rivelare l’ultima notizia di Padre Amorth, in relazione alla scomparsa di Emanuela Orlandi, il quale affermò che “…ho motivo di credere che si sia trattato di un caso di sfruttamento sessuale con conseguente omicidio poco dopo la scomparsa e di occultamento del cadavere”.
Secondo La Stampa: “Emanuela fu drogata, coinvolta in un festino e poi morì o venne uccisa. Per evitare scandali fu dunque necessario far sparire il cadavere”. Una storia davvero tragica e con tanti punti oscuri che devono ancora essere chiariti…

Vai all’articolo

Quello che si è scoperto in una grotta in Messico fa tremare Governi e Vaticano

La scoperta è stata ovviamente censurata da tutti i mezzi d’informazione ufficiali: la versione dei governi e del Vaticano sulla vera storia dell’umanità sarebbe un falso apocalittico.
Avrebbero raccontato, alla gente di tutto il mondo e per migliaia di anni, delle falsità assurde, probabilmente per accaparrarsi il potere assoluto sulle masse, tramite religioni e versioni “ufficiali” della storia.
Trovate in una grotta le “Pietre del Primo Incontro” tra gli Extraterrestri e i Maya.
Alcune persone residenti nella perfieria di Puebla, vicino Veracruz (Messico), qualche mese fa, hanno trovato delle pietre di giada con misteriose incisioni che sembrano rappresentare alcuni esseri dall’aspetto umanoide con grandi teste, simili a veri e propri alieni…

Vai all’articolo

Vaccinazioni Forzate: le motivazioni occulte

Perché numerosi governi mondiali si prodigano in modo ottuso e violento affinché la popolazione umana a loro sottoposta assuma più vaccinazioni possibile, con tutti i mezzi?
Non per denaro! Quelli là, i proprietari delle corporation che possiedono il pianeta, i soldi se li stampano da soli. Se hanno bisogno di qualche miliardo, gli basta fare un click sulla tastiera di un computer. Non si imbarcherebbero mai in lungaggini pericolose, con la prospettiva di doversi destreggiare tra politica, leggi, leggine, diktat e finte emergenze sanitarie solo per soldi.

Non per la profilassi ! In primo luogo, perché ai potenti dello stato di salute dei propri sudditi non è fregato mai un tubo, in secondo luogo, perché le moderne vaccinazioni sono solo veicoli di veleni neurotossici e non…

Vai all’articolo

Come tengono intrappolata la Ghiandola Pineale per evitare che l’uomo si evolva!

Ghiandola Pineale

C’è un piano accuratamente nascosto che cerca di tenere le persone sul filo del rasoio, determinando la mancanza di evoluzione spirituale, poiché se gli uomini si evolvessero non sarebbe più possibile usarli. Se l’ascensione fosse alla portata di tutti, verrebbe a mancare la materia prima al piano.
Quindi, la cosa migliore, è tenere le persone bloccate con carestie, malattie, burocrazia, problemi economici, guerre, criminalità. Questi sono tutti diversivi e distrazioni studiati per fare in modo che l’uomo, impegnato nel risolvere le necessità materiali, NON ABBIA TEMPO PER EVOLVERSI, verso il riconoscimento della propria natura spirituale.
Probabilmente il piano di controllo risale alla notte dei tempi, alla Torre di Babele e anche prima, e le forze in gioco sono grandi e inimmaginabili e hanno riversato, periodicamente, ondate di paura sull’umanità…

Vai all’articolo

Intelligence Usa, la Sicilia è la sua culla!

Sicily Hub

di Salvo Ardizzone
La Sicilia è fulcro di una marea di comunicazioni, collegamenti e infrastrutture. E di questo tesoro, da 70 anni, approfitta a piene mani lo “Zio Sam”, senza che le amministrazioni locali né lo stato italiano dicano una parola…
La Sicilia è il centro focale della Intelligence Usa non solo per il Muos, ma anche (e soprattutto) per quel mega hub di connessioni, cuore di Internet per vastissima parte del pianeta, chiamato Sicily Hub.
Che l’Isola sia da sempre considerata una base essenziale per gli interessi degli Stati Uniti e per il suo braccio operativo euro-atlantico, la Nato, è storia antica: le antenne del Muos completano uno scenario che comprende fra l’altro Sigonella, divenuta la più importante base dello Zio Sam nel Mediterraneo allargato, il porto di Augusta, l’aeroporto di Birgi, le assai poco conosciute stazioni radar a Lampedusa e nelle Eolie e molto altro ancora…

Vai all’articolo

Come funziona la tecnica delle “Rivoluzioni colorate”

Polizia russa arresta Alexey Navalny a Mosca

di Manlio Dinucci
La tecnica delle ‘rivoluzioni colorate’: far leva su casi veri o inventati di corruzione o altre cause di malcontento, per fomentare una ribellione.
Un poliziotto sfonda la porta di casa con un ariete portatile, l’altro entra con la pistola spianata e crivella di colpi l’uomo che, svegliato di soprassalto, ha afferrato una mazza da baseball, mentre altri poliziotti puntano le pistole contro un bambino con le mani alzate: scene di ordinaria violenza «legale» negli Stati uniti, documentate una settimana fa con immagini video dal New York Times, che parla di «scia di sangue» provocata da queste «perquisizioni» effettuate da ex militari reclutati nella polizia, con le stesse tecniche dei rastrellamenti in Afghanistan o Iraq…

Vai all’articolo

L’Istituzione che controlla l’America: lo “Stato Profondo

Stato Profondo o Deep State

di Arjun Walia 
A Loro non interessa per chi voti.
Stato Profondo, o Deep State o Governo Ombra, si riferisce ad uno sforzo coordinato da parte dei dipendenti in carriera del governo e altri per influenzare la politica dello stato, senza riguardo per la leadership democraticamente eletta.

“La democrazia è popolare grazie all’illusione della scelta e della partecipazione che fornisce, ma quando si vive in una società in cui la conoscenza di molte persone si estende solo allo sport,alle sit-com, ai reality show e al gossip, la democrazia diventa un’idea molto pericolosa. Fino a che le persone non saranno adeguatamente istruite e informate, invece di essere indottrinate ad essere ignoranti consumatori senza cervello, la democrazia non è altro che uno strumento intelligente utilizzato dalla classe dominante per sottomettere il resto di noi” – Gavin Nascimiento

Vai all’articolo

Camilleri, Pirandello, Verga e il marciume dell’Unità d’Italia

Andrea Camilleri

“Quando fu fatta l’unità d’Italia noi in Sicilia avevamo 8000 telai, producevamo stoffa. Nel giro di due anni non avevamo più un telaio. Funzionavano solo quelli di Biella. E noi importavamo la stoffa. E ancora oggi è così”.
Andrea Camilleri, scrittore siciliano famoso in principal modo per i romanzi aventi come protagonista il commissario Montalbano, da cui è stata prodotta la famosa serie televisiva, pronunciò le parole sopra riportate in un’intervista concessa a Roberto Cotroneo nel 2008, che prendendo le mosse dalla situazione politica di allora, lo scontro tra l’appena nato Partito Democratico guidato da Veltroni e Silvio Berlusconi, ha toccato le corde della questione meridionale e dell’Unità d’Italia. Senza giri di parole Andrea Camilleri denunciò il fatto che il Mezzogiorno non è altro che una colonia destinata a soccombere sempre di più, poiché rende man mano di meno e non può essere utile alla gestione politica quale è dal 1860…

Vai all’articolo

“Smart Dust”, la polvere che spia e trasmette informazioni

Smart dust e nanotecnologie

Nel suo articolo “Ecco la polvere che spia” pubblicato sul quotidiano La Repubblica il 31 ottobre 2002, Federico Rampini descrive la polvere intelligente o “smart dust” come un pulviscolo composto di miriadi di microchip.
Di essa egli scrive: “Il Pentagono la definisce la tecnologia strategica dei prossimi anni” (…) Il pulviscolo intelligente è fatto di miriadi di computer microscopici. Ognuno misura meno di un millimetro cubo, ma incorpora sensori elettronici, capacità di comunicare via onde radio, software e batterie.
Invisibile e imprendibile, la polvere di intelligenze artificiali si mimetizza nell’ambiente e capta calore, suoni, movimenti. Può essere diffusa su territori immensi e sorvegliarli con una precisione finora sconosciuta…

Vai all’articolo

Siria: la verità di un prete

Padre Daniel Maes

di Giampaolo Rossi
Padre Daniel Maes ha 78 anni, è belga e dal 2010 opera nell’antico monastero di Mar Yakub a Qara, a 90 km a nord di Damasco.

È stato chiamato lì direttamente da Madre Agnes-Mariam della Croce, la controversa suora accusata in Occidente di essere un agente al soldo di Assad, per la sua attività di contro-informazione sulla guerra in Siria.

Quella di Padre Maes è una figura importante per i cristiani siriani (sopratutto della comunità cattolico-melchita) non solo per la sua attività pastorale, svolta anche nei momenti più terribili della guerra, ma anche perché il suo sguardo è quello di un europeo che ha vissuto con i propri occhi quello che in questi anni è accaduto in Siria.

Qualche settimana fa è stato intervistato dal giornale olandese AD

Vai all’articolo

Coincidenza vuole che il “Gasdotto Snam” debba passare proprio sulla faglia sismica di Amatrice…

Gasdotto Snam

Il nuovo gasdotto, non ancora realizzato, denominato “Rete Adriatica” (il progetto è del 2011), è un colosso di 687 km che attraversa dieci regioni: un’opera che dovrebbe fare dell’Italia uno dei grandi hub del gas.
“Su Il Fatto Quotidiano del 15 novembre scorso, compare un articolo in prima pagina, con un titolo abbastanza eloquente: “Snam, ecco il mega-gasdotto sulla faglia sismica di Amatrice & C” dove si vede una cartina in cui si evidenzia che il grande tubo della Snam verrebbe posizionato proprio lungo le aree con maggiore criticità. “Sovrapponete le mappe, quelle del massimo rischio sismico dell’Italia centrale e quella del futuro gasdotto Rete Adriatica, coincidono perfettamente”. Così si esprime in una nota il deputato Gianni Melilla, che a riguardo chiede di interpellare i Ministri dell’ambiente e dello sviluppo economico…

Vai all’articolo

Tina Anselmi: la Massoneria si è impadronita delle istituzioni

Tina Anselmi

 di Francesca Scoleri
“Questi tre anni sono stati per me l’esperienza più sconvolgente della mia vita. Solo frugando nei segreti della P2 ho scoperto come il potere, quello che ci viene delegato dal popolo, possa essere ridotto a un’apparenza. La P2 si è impadronita delle istituzioni, ha fatto un colpo di Stato strisciante. Per più di dieci anni i servizi segreti sono stati gestiti da un potere occulto”.
Con queste parole, Tina Anselmi riassumeva la sua esperienza alla presidenza della Commissione d’inchiesta sulla loggia massonica P2, conclusa con un buon margine di delusione da parte della stessa che dichiara: Il mio rammarico è che non si è voluto continuare a indagare, a studiare il nostro lavoro, ad andare fino in fondo, a leggere, a soppesare i 120 volumi degli atti della Commissione, che tutti potrebbero consultare, che si trovano nella biblioteca della Camera”

Vai all’articolo

È il potere a fabbricare il terrore, ma il 30% non ci casca più

Kamikaze e fabbrica del terrore

La Terza Guerra Mondiale? Ci siamo già dentro, ed è cominciata l’11 settembre del 2001, con l’attacco alle Torri Gemelle e quindi le invasioni dell’Afghanistan e dell’Iraq. Da allora… solo guerra!
Non c’è davvero altro modo per definire lo scenario di inarrestabile e devastante destabilizzazione globale, con milioni di morti e popoli in fuga, in un’area vastissima: dall’Asia Centrale al Medio Oriente, all’Africa, fino al terrorismo finto-islamista che minaccia l’Europa.

La buona notizia – l’unica – è che un buon 20-30% dell’umanità di sta…

Vai all’articolo

Global warming o global freezing?

Scioglimento dei ghiacciai

di Marcello Pamio
Dal riscaldamento globale alla dittatura mondialista.
Il termine Global Warming è un neologismo entrato nel vocabolario della lingua italiana, a tal punto che lo stanno insegnando nei libri di scuola fin dalle elementari. Tutti, soprattutto i più piccoli, devono sapere che il problema più impellente al mondo è il riscaldamento. L’immensa grancassa dei mezzi di comunicazione dei media, e quindi dei poteri forti che li gestisce e controlla, sta allarmando il mondo intero del pericolo mortale del riscaldamento globale, attribuendone la causa all’uomo. Come…

Vai all’articolo