• Se cerchi un libro o un prodotto BIO, prova ad entrare nel sito di un nostro partner, Macrolibrarsi, il Giardino dei Libri, sosterrai così il nostro progetto di divulgazione. Grazie, Beatrice e Mauro
    Canale Telegram

20 Cose che il Golpe Covid Ha Rivelato sull’Umanitá

di Tom Woods
20 cose che ho imparato (o che mi sono state confermate) sull’umanità durante la “pandemia”.
1) La maggior parte delle persone preferisce stare con la maggioranza, piuttosto che avere ragione.
2) Almeno il 20% della popolazione ha forti tendenze autoritarie, che possono emergere nelle giuste condizioni.
3) La paura della morte è rivaleggiata solo dalla paura della disapprovazione sociale. Quest’ultima potrebbe essere più forte.
4) La propaganda è efficace ai giorni nostri come lo era 100 anni fa. L’accesso a informazioni illimitate non ha reso la persona media più saggia.
5) Ogni cosa può essere e sarà politicizzata dai media, dal governo e da coloro che si fidano di loro.
6) Molti politici e grandi aziende sacrificheranno volentieri vite umane se ciò favorisce le loro aspirazioni politiche e finanziarie.
7) La maggior parte delle persone crede che il governo agisca nell’interesse del popolo. Anche molti di coloro che criticano apertamente il governo…

Vai all’articolo

La Catena Psicologica

di Luca Nali
Il Sistema prima di perpetrare un condizionamento crea il personaggio su cui infierire, e lo fa con una tecnica particolarmente subdola ma allo stesso tempo anche particolarmente facile da vedere.
Viviamo una nostra esperienza totalmente finalizzata alla creazione di emozioni che fin tanto sono di nostro dominio sono funzionali. Ma non possiamo mai sottovalutare che di queste emozioni qualcuno si nutre e che di fatto dovremo sempre impedirne il controllo o cederlo ad altri per una nostra negligenza o superficialità.
La nostra sottomissione inizia dal definirci in un ruolo che noi assecondiamo e addirittura alimentiamo con orgoglio e identificazione. Faccio un esempio: quando qualcuno ci ha definito “proletari”, in definitiva si è creato l’orgoglio operaio e di conseguenza quello proletario che in ultima analisi è la definizione della bestia, con tutto il rispetto per gli animali ovviamente…

Vai all’articolo

“Targeted Individuals”: Individui Presi di mira

Abbiamo già pubblicato un articolo su questo argomento nel 2019. Oggi come allora, vale lo stesso avviso: si tratta di tesi non dimostrabili, e l’articolo viene quindi pubblicato per quello che è: uno sfogo da parte di una persona che vive queste problematiche, e vorrebbe che l’argomento fosse più conosciuto sulla rete. (Io stesso conosco da vicino una persona che soffre di questi problemi, e vi posso garantire che la sua vita è tutto meno che piacevole). (Massimo Mazzucco)
I “targeted individuals”, ovvero gli individui mirati, sono persone prese di mira da tecnologie ad onde elettromagnetiche chiamate “neuro weapons”, “psychotronic weapons”, “armi ad energia diretta”, “V2K” e “MKUltra”.
Questi individui subiscono maltrattamenti invisibili, quindi non dimostrabili, per cui alcuni di loro scrivono le proprie testimonianze sui social quali Facebook, Twitter e Instagram alla ricerca di altre vittime e per chiedere aiuto.
Sentono voci che li perseguitano, li insultano, li deridono, li tormentano; subiscono dolori fisici, perdita di memoria, annullamento del pensiero, molestie, difficoltà a ragionare, pensieri forzati, fantasie forzate e altri maltrattamenti.
Centinaia di persone da ogni parte del mondo affermano l’esistenza e l’utilizzo di queste tecnologie; persone che non si conoscevano prima, che vivono in città e nazioni diverse e lontane, con situazioni familiari e lavorative differenti, di età differente eppure con una cosa in comune: tutti affermano che qualcuno li sta torturando con armi insolite, che arrivano nel cervello, che colpiscono il fisico…

Vai all’articolo

Beppe Grillo promuove gli Insetti a mensa per i Bambini… proprio come prescrivono i Globalisti

Beppe Grillo vuol far mangiare i grilli ai bambini.
Sembra quasi un calembour, dato il cognome entomologico del noto comico-politico. E alla luce di quello che abbiamo letto, forse quella sua distribuzione di grilli morti ai suoi deputati a mò di eucaristia, oggi appare più che una provocazione ai limiti del blasfemo giocando sul cognome, una specie di anticipazione. Grillo fu pur sempre quello che esibì una mascherina quando qui non se ne parlava minimamente, dopo una cena con l’ambasciatore cinese.
Sul suo blog Beppe Grillo incoraggia l’uso di insetti nelle mense delle elementari. In realtà qui non anticipa nulla, ma sta solo commentando un’iniziativa del governo britannico, in particolare nelle scuole di Cardiff…

Vai all’articolo

“Little Albert Experiment”

di Carol Watkins
“Datemi un bambino e lo trasformerò in qualsiasi tipo di uomo”. Queste sono le parole dello psichiatra Dr. J.B. Watson, il fondatore del “comportamentismo”.
Nel 1920 alla John Hopkins University lo psichiatra Dr. J.B. Watson compie alcuni esperimenti su bambini piccoli di età dai 3 mesi a 1 anno. Gli esperimenti sono straordinari nella loro semplicità. In uno di questi presenta ad un bambino una candela accesa per vedere se ha paura del fuoco. In un altro introduce degli animali nell’ambiente per vedere se il bambino si spaventa.
Uno di questi esperimenti viene chiamato il “Little Albert Experiment” dove accanto ad un bambino di 3 mesi di nome Albert viene messo un coniglio. Dopo un po’ il bambino si affeziona all’animale e comincia anche ad accarezzarlo. Poi il Dr. Watson decide di modificare l’ambiente, producendo un forte rumore di martellamento ogni volta Albert tocca il coniglio, col risultato di spaventare il bambino. Alla fine, Albert prova repulsione per il coniglio, gridando terrorizzato ogni volta che gli viene messo vicino…

Vai all’articolo

“Covidioti” e “Gretini”: Utili Idioti funzionali al Sistema Dispotico

di Claudio Martinotti Doria
I covidioti e i gretini sono utili idioti funzionali al sistema dispotico e distopico in corso di consolidamento.
Come predissi varie volte, la situazione si aggrava di giorno in giorno non essendoci alcun limite al peggio che la natura umana deviata possa concepire, in particolare nel nostro paese, essendo stato scelto come laboratorio sperimentale d’ingegneria sociale nel quale la popolazione svolge il ruolo di cavia. Dobbiamo pertanto fare tutto il possibile per essere preparati al peggio che ci attende, lasciando alle spalle alcune zavorre e sovrastrutture mentali inculcate, quali il politicamente corretto nell’atteggiamento e soprattutto nel linguaggio, per evitare di essere nuovamente fraintesi e manipolabili, meglio ricorrere a un linguaggio franco, esplicito, cinico e diretto, adeguato alla gravità della situazione italiana…

Vai all’articolo

Il “Culto del Covid”: come sfuggire al Totalitarismo Patologizzato Globale

di C. J. Hopkins
Uno dei tratti distintivi del totalitarismo è il conformarsi delle masse a una narrazione ufficiale da psicopatici: non una narrazione perlomeno coerente, come quella della “Guerra Fredda” o della “Guerra al Terrore”, ma una ideologia delirante che ha scarsa o nessuna connessione con la realtà e che è contraddetta dai fatti.
Nazismo e stalinismo sono esempi classici, ma il fenomeno è anche osservabile nelle sette e in altri gruppi sociali (ognuno con la sua narrazione psicotica) come la famiglia Manson, il “Tempio del Popolo” di Jim Jones e “Scientology”. La natura delirante di queste narrazioni è palese per la maggior parte degli individui razionali. Quello che però molti non afferrano, è che per coloro che cadono preda di esse (siano singoli membri di una setta o intere società), tali narrazioni non vengono percepite come folli. Tutto nella loro “realtà” riafferma la narrazione, e quel che la la contraddice è percepito come una minaccia.
Queste narrazioni sono solitamente paranoiche: presentano il culto come minacciato o perseguitato da nemici o entità malvage, dalle quali può essere salvato solo con la perfetta aderenza alla sua ideologia…

Vai all’articolo

La Guerra Soft

di Gino Pastore
Stiamo vivendo il più grande processo di sfruttamento, disumanizzazione, despiritualizzazione, falsificazione, condizionamento e plagio delle menti umane, delle coscienze, delle anime.
Tutto ciò avrà ripercussioni senza precedenti nella storia umana, conseguenze molto gravi e danneggerà collettivamente tutto il pianeta.
Una vera guerra “morbida”, che consiste nell’attaccare, abbattere e distruggere tutto ciò che è più prezioso, intimo e nobile nel cuore di tutti, e nella coscienza collettiva.
È urgente che tutti si oppongano personalmente a questo e che siano consapevoli di questo “Piano diabolico”, fatto di guerra psicologica, dispersione, divisione, imbroglio e distruzione degli inalienabili diritti umani personali e collettivi…

Vai all’articolo

L’Invasione dei “New Normals”

di C. J. Hopkins
È obiettivo di ogni movimento totalitario, controllare e trasformare radicalmente, completamente la società. Questo desiderio di controllo completo sulle persone, sulla società è l’essenza del totalitarismo… e ciò che ha preso il sopravvento nelle menti dei New Normals.
Loro sono qui! No, non è una scena di Invasion of the Body Snatchers. Non siamo colonizzati da giganteschi alieni. Temo che sia un po’ più serio di così. Le menti delle persone vengono prese in consegna da una forza molto più distruttiva e meno ultraterrena… una forza che le trasforma dall’oggi al domani in totalitari aggressivamente paranoici, che seguono gli ordini della propaganda a pappagallo.
Conosci le persone di cui parlo… vero? Alcuni di loro sono probabilmente tuoi amici e familiari, persone che conosci da anni e che ti sono sempre sembrate completamente razionali, ma che ora sono convinte che sia necessario modificare radicalmente il tessuto della società umana per proteggerci da un virus…

Vai all’articolo

L’Era della Contraffazione

di Giovanni Ranella
L’Era dell’informazione e dell’emergenza contraffatta è completamente istituita su una accurata manipolazione dello psichismo collettivo.
Tutta la propaganda, in definitiva, è basata su una bassa forma d’incantamento. È incontestabile (come già rammentava René Guenon, il maestro di Blois, agli inizi del XX secolo) che la mentalità degli individui e delle collettività, può essere modificata irreversibilmente da un insieme sistematico di suggestioni appropriate; in fondo, l’educazione stessa, modernamente intesa, non sarebbe altro che questo, e qui non entra in merito alcuna considerazione di occultismo

Vai all’articolo