Il “Culto del Covid”: come sfuggire al Totalitarismo Patologizzato Globale

di C. J. Hopkins
Uno dei tratti distintivi del totalitarismo è il conformarsi delle masse a una narrazione ufficiale da psicopatici: non una narrazione perlomeno coerente, come quella della “Guerra Fredda” o della “Guerra al Terrore”, ma una ideologia delirante che ha scarsa o nessuna connessione con la realtà e che è contraddetta dai fatti.
Nazismo e stalinismo sono esempi classici, ma il fenomeno è anche osservabile nelle sette e in altri gruppi sociali (ognuno con la sua narrazione psicotica) come la famiglia Manson, il “Tempio del Popolo” di Jim Jones e “Scientology”. La natura delirante di queste narrazioni è palese per la maggior parte degli individui razionali. Quello che però molti non afferrano, è che per coloro che cadono preda di esse (siano singoli membri di una setta o intere società), tali narrazioni non vengono percepite come folli. Tutto nella loro “realtà” riafferma la narrazione, e quel che la la contraddice è percepito come una minaccia.
Queste narrazioni sono solitamente paranoiche: presentano il culto come minacciato o perseguitato da nemici o entità malvage, dalle quali può essere salvato solo con la perfetta aderenza alla sua ideologia…

Vai all’articolo

A Grandi Passi si procede verso il Nuovo Totalitarismo

Come in una sceneggiatura realizzata in precedenza, il simulacro riparte con nuovi confini e misure sempre più restrittive. I blocchi nel 2020 erano solo una preparazione generale per il prossimo scenario.
Attenzione ai recalcitranti: alcuni Länder tedeschi vogliono allestire “campi di internamento” per individui che violano la quarantena. Un’idea molto mal ispirata vista la storia recente della Germania…
Negli Stati Uniti, dove il deep state politicamente corretto è tornato in vigore con un’inaugurazione presidenziale senza precedenti – protetta da 30.000 soldati della Guardia Nazionale, centinaia di membri delle unità d’élite dell’FBI, della CIA, dell’ATF, dei servizi segreti e dei polizia, su un “suono” di sottofondo fornito da Lady Gaga e Jennifer Lopez – le autorità federali hanno già imposto l’obbligo di indossare la “museruola” umana e stanno studiando per mettere i campi a disposizione della FEMA (Federal Emergency Management Agency), per internare gli scettici e altri pensatori più o meno liberi che non aderiscono alla propaganda ufficiale…

Vai all’articolo

La Dittatura Fintech

di Roberto Pecchioli
La Dittatura Fintech (la Tecnofinanza) gelido inverno della libertà. La dittatura sempre più soffocante dei giganti tecnologici, i Gafa (Google, Amazon, Facebook, Apple), cui va aggiunta Microsoft, la creatura di Bill Gates, il Grande Vaccinatore.
Alla fine, per ascoltare qualcosa di vero, bisogna ricorrere ai liberali d’antan, come Friedrich Von Hajek (1)(L.C.). Per difendere l’idea di mercato aperto contro cartelli e monopoli, scolpì una frase memorabile: “chi possiede tutti i mezzi, determina tutti i fini”.  Pronunciata come anatema nei confronti del capitalismo di Stato collettivista, va oggi diretta contro la dittatura sempre più soffocante dei giganti tecnologici, i GAFA (Google, Amazon, Facebook, Apple), cui va aggiunta Microsoft, la creatura di Bill Gates, il Grande Vaccinatore. Possiedono tutti i mezzi, nel mondo privatizzato, impongono tutti i fini, i loro. Del resto, nulla è meno democratico e liberale del mercato lasciato a se stesso: la dittatura della volpe nel pollaio…

Vai all’articolo