2021: l’Umanità verso il “Grande Reset” o verso il “Grande Risveglio”?

di Cesare Sacchetti
La prima reazione che ha travolto molte persone di fronte alle immagini della lunga coda di israeliani che mostravano il loro certificato vaccinale per poter entrare in un centro commerciale, è stata certamente quella di disperazione e scoramento.
Molti hanno avuto la netta sensazione di assistere con i propri occhi al compimento del Grande Reset, ovvero l’accelerazione della crisi terroristica del coronavirus che deve portare nei piani delle élite al compimento del Nuovo Ordine Mondiale.
Lo scorso anno già diversi informatori presenti nei vari governi di tutto il mondo, in particolare quello canadese e francese, avevano rivelato il piano per schiavizzare l’umanità intera. Un informatore governativo su Reddit aveva anticipato esattamente quanto si è recentemente verificato in Israele. Il sistema aveva preventivato di rendere gradualmente obbligatoria l’esecuzione dei vaccini contro il coronavirus, fino ad escludere dalla società coloro che lo rifiuteranno…

Vai all’articolo

C’è l’accordo sul “Passaporto Vaccinale”: cos’è e quando arriverà…

di Fabrizio Fasanella
Evviva non aspettavamo altro… ecco la ciliegina sulla torta al covid!
Il “passaporto vaccinale” sarà realtà, almeno in Europa. Dopo mesi di indiscrezioni e ipotesi, giovedì scorso per la prima volta le istituzioni europee hanno dato il via libera a questo particolare documento, che consentirà ai vaccinati contro il Covid di viaggiare “liberamente” in Unione Europea.
Nel corso dell’ultimo vertice UE, la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen ha fatto sapere che è stato trovato un accordo di massima sul passaporto vaccinale. L’obiettivo è quello di introdurlo entro l’estate: “Ci servono almeno tre mesi per lo sviluppo tecnico di un sistema inter-operabile europeo”

Vai all’articolo

Governo inglese già in contatto con aziende per creare “Passaporti Vaccinali”

Il Governo britannico ha incaricato due aziende di sviluppare “passaporti di libertà” Covid, da utilizzare per separare la società tra coloro che sono stati testati o vaccinati contro il Covid e quelli che non lo hanno fatto.
Sebbene il governo stia ancora dicendo che non introdurrà un tale sistema, alle aziende sono state date istruzioni per sviluppare un sistema basato su app, per integrare un “codice QR” che si collega a un passaporto digitale.
Il codice QR verrebbe utilizzato per ottenere l’ingresso in pub, club, locali, cinema, praticamente ovunque in pubblico. “Dopo la scansione del codice, la sede potrebbe rifiutare l’ingresso a coloro che non hanno avuto un recente risultato negativo”, osserva il Daily Mail…

Vai all’articolo