Pandemia autoritaria Globale

La pandemia Covid-19 ha innescato una deriva politica autoritaria in tutto il mondo.
Una deriva politica autoritaria, non solo nei regimi già considerati disciplinari o tirannici, ma anche nelle democrazie liberali, consolidate con sistemi di garanzia costituzionale dei diritti fondamentali.
Questa deriva autoritaria dei governi in nome dell’emergenza sanitaria è caratterizzata, nel contesto attuale, da diverse combinazioni di abuso governativo ed amministrativo, dall’adozione di misure di emergenza eccessive e sproporzionate, dall’annullamento delle libertà civili e delle libertà fondamentali, dall’incapacità di impegnarsi in un processo decisionale trasparente e dalla centralizzazione di tale processo decisionale, fino alla sospensione di un efficace controllo democratico…

Vai all’articolo

Trump pronto a mettere fine all’Operazione terroristica Covid: ora il Mondialismo farà di tutto per eliminarlo!

di Cesare Sacchetti
Al 3 novembre, giorno delle elezioni Usa, mancano una quarantina di giorni. Saranno i quaranta giorni più decisivi della storia dell’umanità. Il mondo si risveglierà nei giorni successivi e conoscerà il suo destino.
Donald Trump sembra intenzionato a seguire la stessa strada intrapresa dal suo omologo russo al Cremlino. La crisi da coronavirus sarà risolta attraverso lo sviluppo di un “vaccino”, ma non sarà quello sotto l’egida dell’OMS… La Casa Bianca ha infatti annunciato che gli Stati Uniti andranno per la loro strada e non si uniranno agli sforzi dell’organizzazione sanitaria internazionale. È un altro duro colpo alla gestione sovranazionale dell’operazione coronavirus, che prima ancora di una diffusione del Covid aveva già tracciato il suo percorso nel club globalista di Davos lo scorso gennaio.
Il vaccino come mezzo per risolvere questa crisi, ma allo stesso tempo come passaggio intermedio per giungere ad un obbiettivo molto più grande. Una società completamente ridisegnata a immagine e somiglianza della dittatura mondialista che non sarà più la stessa di prima. Persino la stessa OMS lo ha ammesso pubblicamente: “Non possiamo tornare alle cose com’erano precedentemente”

Vai all’articolo

Il Terribile Futuro che stanno architettando sarà spietato: il prossimo passo è cancellare per sempre la Normalità

di Diego Fusaro
Sono fermamente convinto che si possa delineare uno scenario grosso modo analogo a quello seguente: gli amministratori del “Nuovo Ordine terapeuticamente Corretto” non smetteranno di tormentarci fintantoché la nuova normalità non sarà stata introiettata e accettata dai più come naturale.
La vecchia normalità sarà obliata, rimossa. Quasi come non fosse mai esistita. Nel “Nuovo Ordine terapeuticamente Corretto” che stanno forgiando con zelo giorno dopo giorno mediante pratiche fra il grottesco e il terroristico, si porteranno sempre e comunque le mascherine.
Il ceto medio sarà stato annientato, le aziende e le botteghe chiuse per sempre, i lavoratori licenziati. Anziché cittadini con diritti e doveri, vi saranno solo plebi private di tutto, analoghe per stile di vita ai migranti, cioè il nuovo modus che il capitale dominante ha scelto come modello antropologico ed esistenziale. È solo per questo che finge di amarli: per estendere e generalizzare il nuovo modus vivendi all’intera popolazione mondiale…

Vai all’articolo

Bill Gates… un noto Criminale psicopatico

di Pasquale Esposito
Bill Gates (che non ha inventato Windows…) è un noto criminale psicopatico il cui scopo nella vita è depopolare il pianeta. Non è un epidemiologo, né un virologo, ma la sa molto lunga sui vaccini… Possiede brevetti sui virus e società che producono vaccini.
Bill Gates non ha inventato Windows. Lui e la Microsoft hanno semplicemente acquistato questo prodotto da 2 inventori grazie ai finanziamenti di lobbies sioniste; ricordiamo che il padre di gates è amico dei Rockefeller.
Questa verità è stata mostrata nel documentario PBS dal titolo “Triumph of the nerds”. È un’operazione che rientra nei piani di dominazione del mondo. Attraverso il controllo del primo sistema operativo nel mondo si possono spiare tutti e mantenere un dossier delle loro
NON è un ingegnere. NON si è mai laureato. NON è un medico e NON ha mai studiato medicina, ma ha tutte le risposte per il Covid-19.
NON è un epidemiologo. NON è un virologo. NON è stato eletto da nessuno. È un ladro documentato e provato. Possiede brevetti sui virus. Possiede società che producono vaccini.
Ha visitato la pedo-isola di Epstein innumerevoli volte, negandolo e rifiutandosi di rispondere…

Vai all’articolo

Un’infermiera di New York: ”Stanno uccidendo i pazienti Covid con i Respiratori”

di Cesare Sacchetti
Una testimonianza drammatica che racconta l’orrore che si sta vivendo in un ospedale di New York. È esattamente questa la parola usata, “orrore”, da un’infermiera americana in prima linea nella lotta contro il Covid-19: “E’ un film dell’orrore, ma non per la malattia bensì per il modo nel quale viene trattata.”
Tutto questo infatti non deriverebbe dagli effetti devastanti che il virus avrebbe sui pazienti infetti, quanto dalle terapie che stanno praticamente portando alla morte certa delle persone. Le terapie in questione sono i respiratori artificiali che starebbero provocando una vera e propria strage negli ospedali americani.
La donna ha affidato la sua denuncia ad un’altra sua amica infermiera, Sara NP, per timore che i pazienti della struttura sanitaria dove lei si trova possano subire conseguenze negative.
I respiratori artificiali stanno uccidendo le persone
La testimonianza descrive sostanzialmente degli scenari che assomigliano più a dei gironi danteschi che a degli ospedali dove si dovrebbero curare le persone. Sara dichiara che i parenti delle persone affette da Covid vengono immediatamente ricoverati nelle terapie intensive e da lì attaccati ai respiratori artificiali. Ma le macchine che dovrebbero tenere in realtà in vita i pazienti si starebbero rivelando letali invece per la loro salute…

Vai all’articolo

Usano il Virus come alibi, intanto sperimentano a quanta Libertà siamo disposti a rinunciare

di Diego Fusaro
Orwell e Huxley erano dei dilettanti, la realtà li ha superati. Il mondo nuovo si sta plasmando, il virus è solo l’alibi che la classe dominante sta utilizzando, con profitto, per ridefinire i rapporti di forza nella società.
Siete pronti all’Applicazione che che vi traccerà come miseri schiavi utilizzando lo smartphone? La stanno sviluppando e reclamizzando come una merce tra le tante, una “app cool” escogitata per il bene di tutti dai padroni ultraliberisti e non eletti della task force.
La situazione è disarmante, uno stato di polizia degno del Cile degli anni ’70, che da una multa di 4 mila euro ad un “sovversivo” fattorino uscito di casa per recarsi a lavorare.
A quanta libertà stiamo rinunciando? A quanta siamo disposti ancora a rinunciare?…

Vai all’articolo

Sergey Lavrov: il “Nuovo Ordine Mondiale” sta miseramente fallendo

di Jonas E. Alexis
Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov lo ha fatto di nuovo. Ha tagliato l’ideologia del Nuovo Ordine Mondiale quando ha recentemente affermato: “È difficile per l’Occidente accettare che il suo dominio secolare stia diminuendo”.

Sta emergendo un (diverso) ordine mondiale, afferma Lavrov, e questo non dipende da quello che il vecchio Ordine mondiale ha perpetuamente fatto per distruggere l’armonia politica ed economica tra le nazioni.
Lavrov si è concentrato sul motivo principale per cui il Nuovo Ordine Mondiale è fallito miseramente e pateticamente e ha dichiarato inequivocabilmente che “l’Occidente si è sempre più dimenticato del diritto internazionale, soffermandosi spesso su un ordine basato sulle proprie regole”.Lavrov afferma che “democrazia” e “libertà” sono semplicemente cortine fumogene che il Nuovo Ordine Mondiale ha utilizzato negli ultimi cinquant’anni circa per distruggere paesi e popoli che non gli piacciono. Lavrov ha dichiarato: “In che modo il bombardamento delle nazioni sovrane e la politica deliberata di distruggere la loro statalità… si aggiunge all’imperativo di proteggere i diritti umani?”

Vai all’articolo

Vladimir Putin: l’Occidente è controllato da Pedofili satanici

Recentemente il presidente russo Vladimir Putin ha parlato contro l’epidemia di reti pedofiliche che hanno preso il controllo degli Stati Uniti, del Regno Unito e di altre nazioni occidentali.
Nonostante il suo recente successo con il presidente Trump, rimane fermo sulla sua posizione originale che, la cultura in Occidente viene manipolata da “pedofili satanici”. Prima dell’incontro con Donald Trump in occasione del Vertice dei G20 di quest’anno a fine giugno, Putin ha lanciato un avvertimento sul fatto che, se non gli Usa non avessero denunciato le reti pedofile di élite, avrebbe “iniziato lui a fare i nomi”.
Sebbene lo storico incontro sia stato considerato da entrambe le parti un successo, con promettenti risoluzioni sul conflitto siriano e le accuse di hacking, la posizione di Putin in materia di élite che abusano di bambini resta la stessa, e dice: “In Europa e Occidente prospera la cultura pedofila e il satanismo“. Guardando avanti dopo l’incontro con Trump, Putin ha detto che hanno preparato la scena per una nuova era di cooperazione e descrive i loro dialogo come una “svolta” e “un enorme passo avanti”

Vai all’articolo

I Potenti del mondo vogliono che gli esseri umani muoiano presto

Credono che la sovrappopolazione sia una piaga sulla terra e la principale causa di tutti i problemi.
Le persone più potenti al mondo, e i loro più diretti servitori, sono convinte che la sovrappopolazione sia la causa principale dei problemi della terra. Alcuni di loro hanno fatto dichiarazioni pubbliche che non lasciano dubbi sul proprio credo: gli esseri umani sono una piaga sulla terra.
Qui di seguito riportiamo alcune delle citazioni più controverse dei leader dei diversi paesi, nelle quali si promuovono idee sul da farsi per affrontare la sovrappopolazione. Eccone alcune:
L’ex consulente alla Salute del presidente Barack Obama e uno dei costruttori del progetto “Obamacare”, Ezekiel Emanuel: “Le società sarebbero migliori se la gente non vivesse più di 75 anni. È inutile sprecare risorse mediche su coloro che non possono avere un’elevata qualità della vita”

Vai all’articolo

I murales dell’Aeroporto di Denver

I murales dell’aeroporto di Denver descrivono in maniera palese il progetto di questo Nuovo Ordine Mondiale, e le modalità in cui verrà raggiunto. Un libro aperto, leggibile da chiunque abbia col tempo familiarizzato con il linguaggio che questa elite ama usare.
Il nuovo aeroporto di Denver venne costruito nel 1995. Fu un’opera dispendiosa ed ambiziosa, con i suoi 137 chilometri quadrati di superficie e gli oltre 4 miliardi e mezzo di dollari spesi per la sua costruzione.
La sua collocazione non fu tra le più felici, essendo il sito prescelto particolarmente ventoso, circostanza che spesso ha portato alla soppressione ed alla deviazione di diversi voli. Gran parte del complesso rimane inoltre inutilizzato.
Denver era dotata all’epoca di un aeroporto perfettamente funzionale, provvisto tra le altre cose di un numero maggiore di piste di atterraggio del suo illustre successore. Anche la pianta dell’aeroporto è particolarmente curiosa, avendo come schema di base una croce uncinata, o svastica.
All’ingresso principale una pietra di marmo commemorativa reca il simbolo massonico della squadra e del compasso. Queste sono solo alcune delle stranezze che rendono singolare tale complesso, ma il vero interesse risiede nel suo interno, in particolar modo in una serie di opere che avrebbero il compito di decorare le varie sale…

Vai all’articolo

Nuovo Ordine Mondiale globalizzato ci vuol rendere tutti migranti!

di Diego Fusaro
Il profilo interessante, l’unico all’altezza del nuovo ordine mondiale globalizzato, è quello del migrante.
In prima serata nella trasmissione turbomondialista di Fabio Fazio, il messaggio passato è forte e chiaro: il profilo interessante, l’unico all’altezza del nuovo ordine mondiale globalizzato, è quello del migrante. Che il capitale finge di voler accogliere e integrare (vedi Riace), e che in realtà è il nuovo profilo antropologico ideale dell’homo globalis, senza cittadinanza e senza radicamento, schiavo ideale della mondializzazione infelice…

Vai all’articolo

Elicotteri neri, non identificabili, sorvolano sempre più spesso i cieli italiani

A chi appartengono e che funzioni hanno gli elicotteri neri che molti cittadini osservano sia in concomitanza con i voli “chimici” sia in altre occasioni?
Talvolta ronzano minacciosamente vicino alle abitazioni di attivisti e ricercatori, in altri casi sorvolano i crop circles. Non di rado sono scorti nei luoghi in cui sono perpetrate misteriose mutilazioni del bestiame, soprattutto bovini ed equini. Non mancano, poi, elicotteri, non necessariamente verniciati di scuro, che disperdono veleni, addirittura generando scie riconducibili a quelle dei famigerati aerei.
È possibile che tali velivoli saranno impiegati sempre più spesso in futuro per compiti di sorveglianza, spionaggio ed intervento, all’interno di scenari connotati da emergenza, in occasione di calamità “naturali”, crisi politiche e sociali con disordini e tumulti…

Vai all’articolo

Uniformare la razza: le ragioni occulte dell’Immigrazione massiva

di Floriana Castro Agnello
Un biglietto aereo dalla Nigeria a Palermo costa dai 400 ai 450 Euro. Il passaggio via mare costa dai 5 ai 10 mila euro a testa (prezzo che si deve pagare ad uno scafista islamico). Ma se gli immigrati possedessero queste cifre non li userebbero certo per rischiare la vita, anzi non emigrerebbero neppure!
Chi paga queste cifre non sono, quindi, gli immigrati. Osservando da vicino queste ondate migratorie, si nota subito che sono composte per l’80 % da giovani uomini musulmani, di età compresa tra i 17 e i 25 anni; vestiti all’ultima moda, con cuffie alle orecchie e smartphone di ultima generazione, che fanno l’occhiolino alle donne e non parlano italiano… a parte “ciao bella”.
Li vedi andare in giro con aria baldanzosa: nei giardini pubblici, per le vie delle città, in tabaccheria a comprare stecche di sigarette o a giocare i numeri al lotto e di giorno e di notte a bivaccare per le vie della città. Ovviamente nessuno nega che siano sbarcate anche famiglie fuggite da guerre o persecuzioni e che magari avrebbero anche il diritto ad un asilo politico, ma si tratta di una assai esigua minoranza…

Vai all’articolo

Appartieni a quell’1% della popolazione che spazzerà via le Elite globali?

light dark

Quando parliamo di Elite Globale pensiamo a quell’1% più ricco del mondo, che prospera grazie al consumismo globale.
A costoro non importa del risultato delle proprie azioni, fintanto che esse portano un enorme profitto. Hanno in programma la creazione di un Nuovo Ordine Mondiale, con consumatori ipnotizzati che vivono in un governo mondiale. In questo modo possono rimanere al potere (il che significa che potranno continuare a portare avanti la loro attività) ed i loro consumatori saranno “soddisfatti” (dipendenti) dai loro prodotti, senza rendersi conto dei danni che potranno subire dal consumarli.
Tuttavia, in questo massiccio 99% della popolazione mondiale c’è un minuscolo 1% che potrebbe essere la chiave per ripristinare l’equilibrio del mondo 

Vai all’articolo

La vita… nel Nuovo Ordine Mondiale!

nwo - murales

Quelle che leggerete di seguito, sono informazioni incredibili che provengono dal Dr. Lawrence Dunegan, il quale fu invitato a partecipare ad una conferenza presieduta dal Dr. Richard Day, nel 1969, alla quale parteciparono circa 80-90 medici. Il Dr. Day, in quell’occasione rivelò tutti i cambiamenti a cui avrebbero assistito nella loro vita a causa dell’Ordine, o come lo conosciamo ora, del Nuovo Ordine Mondiale.
Il dottor Day disse ai presenti in sala che era libero di parlare, perché “tutto era a posto”… e nessuno avrebbe potuto fermarli! Nessun dispositivo di registrazione fu ammesso e nemmeno prendere appunti era consentito. Per fortuna, il dottor Dunegan aveva una memoria formidabile e quando ritornò a casa, trascrisse l’intero testo della conferenza. Tali informazioni, tuttavia, rimasero nel cassetto della sua scrivania per 20 anni fino a quando, nel 1989, decise finalmente di tirarle fuori e registrarle su nastro audio. Il dottor Day dichiarò che egli sarebbe stato nei guai se quelle informazioni fossero state date in pasto al pubblico. È una coincidenza che il dottor Day morì lo stesso anno in cui il Dr. Dunegan registrò le informazioni su nastro?…

Vai all’articolo