L’Ideona di una Picologa: Bambini Virtuali da allevare nel “Metaverso”

di Cristina Gauri

Perché allevare una prole reale quando presto nel Metaverso si potrebbero crescere bambini virtuali, alla stregua dei “Tamagotchi” tanto di moda negli anni ’90?

È quanto suggerisce la psicologa ed esperta di intelligenza artificiale Catriona Campbell, nel suo nuovo libro “AI by Design: A Plan For Living With Artificial Intelligence”.

Del resto i bimbi piangono, sporcano, fanno baccano, necessitano di attenzioni continue, costano e inquinano pure. E la Terra è sovrappopolata, le risorse per tutti non bastano. Meglio allevare una discendenza fatta di pixel, no?

Bambini Virtuali a pagamento: perché la Terra è sovrappopolata

Un’idea del genere fa quasi più orrore dell’utero in affitto. Li chiama proprio “bambini Tamagotchi” la Campbell, secondo quanto riportato dal Sun, perché prendersi cura di loro significherebbe avere a che fare con piccoli animaletti virtuali. In questo modo, prosegue, gli esseri umani potrebbero ancora soddisfare il loro istinto di crescere una famiglia, ma in un modo che non abbia un impatto negativo sull’ambiente, a “zero emissioni”, o quasi. Economici e puliti.

La Campbell pensa che entro mezzo secolo i bambini virtuali saranno una realtà diffusa e condivisa da tutti, e che per allora passeremo gran parte della nostra vita quotidiana nel Metaverso. Come diceva il patron di Meta, Mark Zuckerberg: “Molte persone pensano che il Metaverso riguardi un luogo, ma una definizione di questo riguarda un momento in cui mondi digitali fondamentalmente immersivi diventano il modo principale in cui viviamo le nostre vite e passiamo il nostro tempo”.

Verso l’Estinzione

I bambini virtuali nasceranno con un click, godranno di una crescita accelerata secondo i tempi selezionati dai genitori e daranno “risposte emotive simulate” molto verosimili. Il Tamagotchi umanoide non sarà gratis: per possederne uno si dovrà pagare un abbonamento mensile sulle venti sterline. Perché non dimentichiamolo, vivere nel Metaverso costerà comunque agli umani e dovremo acquistare beni per esistere lì, proprio come nella vita reale.

C’è chi “tifa estinzione”, dunque, e chi l’estinzione la teorizza e la programma.

Articolo di Cristina Gauri

Fonte: https://www.ilprimatonazionale.it/scienza-e-tecnologia/bambini-virtuali-allevare-metaverso-inquinano-troppo-235328/

Libri e varie...
FIGLI DI MATRIX - CHILDREN OF THE MATRIX
Da migliaia di anni una razza proveniente da un'altra dimensione tiene soggiogata l'umanità...agendo sotto ai nostri occhi
di David Icke

Figli di Matrix - Children of the Matrix

Da migliaia di anni una razza proveniente da un'altra dimensione tiene soggiogata l'umanità...agendo sotto ai nostri occhi

di David Icke

Con questo suo libro, David Icke ci fornisce le prove di ciò che realmente sta succedendo nel mondo e, senza paure e reticenze, ci mette di fronte a informazioni allarmanti che demoliscono il nostro sistema di credenze.

Tirando le somme delle accurate ricerche che svolge da anni, solleva inquietanti veli di segretezza che hanno contribuito a mantenere per tanto tempo l'umanità nell'ignoranza manipolata.

Secondo queste idee, apparentemente originali e stravaganti, ma convalidate da una lunga e scrupolosa serie di prove documentate, la nostra vita sul pianeta Terra non è altro che un inganno gestito da forze extraterrestri, intraterrestri e interdimensionali per tenerci in una prigione mentale, emozionale e spirituale. Siamo intrappolati in una gamma di frequenza, la matrice appunto, e il "mondo" che vediamo intorno a noi è solo una minuscola frazione di un'infinità multidimensionale.

Rivelandoci questa fantastica trama di manipolazione globale orchestrata da forze al di là di questo regno fisico, Figli di Matrix è in grado di illustrarci i metodi di controllo sugli umani e di indicarci la strada per aprire le nostre menti e imparare ad allargare la nostra gamma di frequenze della percezione.

"Vi chiedete se ho tutte le risposte? Certamente no. Se ne ho alcune? Decidete voi!" David Icke

Spesso acquistati insieme

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.