Ribelli

di Tiziano Terzani

Il mondo di oggi ha bisogno di ribelli, ribelli spirituali.

Non insegnate ai vostri figli ad adattarsi alla società, ad arrangiarsi con quel che c’è, a fare compromessi con quel che si trovano davanti; dategli dei valori interiori con i quali possano cambiare la società e resistere al diabolico progetto della globalizzazione di tutti i cervelli.

Perché la globalizzazione non è un fenomeno soltanto economico ma anche biologico, in quanto ci impone desideri globali e comportamenti globali che finiranno per indurre modifiche globali nel nostro modo di pensare.

Il mondo di oggi ha bisogno di ribelli, ribelli spirituali.

Tiziano Terzani

Fonte: https://www.pensierodistillato.it/2021/05/ribelli-tiziano-terzani.html

Libri e varie...
LA FINE è IL MIO INIZIO — AUDIOLIBRO CD MP3
di Tiziano Terzani

La Fine è il Mio Inizio — Audiolibro CD Mp3

di Tiziano Terzani

Un monaco zen siede nel silenzio della sua cella, prende un pennello e con grande concentrazione fa un cerchio che si chiude, l’ultimo gesto della mano su questa terra.
Tiziano Terzani, sapendo di essere arrivato alla fine del suo percorso, parla al figlio Folco di cos’è stata la sua vita e di cos’è la vita: «Se hai capito qualcosa la vuoi lasciare lì in un pacchetto», dice.

Così, all’Orsìgna, sotto un albero a due passi dalla gompa, la sua cassetta in stile tibetano, in uno stato d’animo meraviglioso, racconta di tutta una vita trascorsa a viaggiare per il mondo alla ricerca della verità. E cercando il senso delle tante cose che ha fatto e delle tante persone che è stato, delinea un affresco delle grandi passioni del proprio tempo. Ai giovani in particolare ricorda l’importanza della fantasia, della curiosità per il diverso e il coraggio di una vita libera, vera, in cui riconoscersi. La sua proverbiale risata e la tonalità inimitabile della sua voce lasciano trasparire la serenità di chi non lotta più, felice di un’esistenza fortunata, ricca dì avventure e amore.

In 2 CD MP3 e in edizione integrale, il libro è letto da Edoardo Siravo.

UN BRANO
"Intanto tu sei venuto a tenermi per mano e questo ci dà l'occasione di parlare del viaggio di quel ragazzino, nato in un letto di via Pisana, un quartiere popolare di Firenze, che si ritrova nelle grandi storie del suo tempo - la guerra in Vietnam, la Cina, la caduta dell'impero sovietico - poi va sull'Himalaya, e adesso è qui, in una sua piccola Himalaya, ad aspettare questa ora secondo me piacevole. Allora, questa è la fine, ma è anche l'inizio di una storia che è la mia vita e di cui mi piacerebbe ancora parlare con te per vedere insieme se, tutto sommato, c'è un senso."

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.