Pandemia, ecco la “Fase 3”: l’Odio contro i “non vaccinati”!

di Paolo Gulisano
Con il proclama di Draghi del 22 Luglio è iniziata la terza fase della gestione della pandemia, che è quella dell’odio, della feroce intolleranza nei confronti dei non vaccinati, che diventano non solo dei cittadini di serie B, discriminati, derisi e perseguitati, ma addirittura additati come eventuali responsabili del permanere dell’emergenza pandemica.
Pur di umiliare i non vaccinati si vuole addirittura cancellare la deontologia medica. In realtà, se la pandemia non è finita è solo perché siamo ancora alla Tachipirina e vigile attesa dopo più di un anno.
Con il proclama di Draghi del 22 Luglio è iniziata la terza fase della pandemia. La prima scattò con lo stato di emergenza del 2020, con la strategia delle chiusure, e soprattutto con la narrazione di un virus mostruoso, invincibile, davanti al quale non c’era alcuna possibilità di cura. La seconda fase è iniziata il 27 dicembre 2020, con l’avvento del vaccino, sola ed unica salvezza, “Luce e speranza” come l’ebbe a definirlo papa Bergoglio nell’omelia di Natale.
Sono passati sette mesi, ed è ormai sempre più evidente che il vaccino non è il Messia annunciato…

Vai all’articolo

La Tempesta in Arrivo

di C.J. Hopkins
Sembra che GloboCap (global capitalism) non sarà felice fino a quando non avrà fomentato i disordini sociali – o di fatto la guerra civile globale – di cui hanno bisogno come pretesto per affermare il nuovo totalitarismo patologizzato e trasformare tutto ciò che rimane della società in uno stato di polizia globale pseudo-medicalizzato, esattamente dove siamo diretti attualmente.
Sembra che ci stiamo dirigendo lì a velocità vertiginosa. Non ho una sfera di cristallo o altro, ma mi aspetto che le cose diventino piuttosto brutte questo autunno, e probabilmente anche più brutte nel prossimo futuro. Sì, amici, sta arrivando una tempesta. È arrivata negli ultimi 16 mesi. E GloboCap ci sta entrando.
Abbiamo documentato tutta la propaganda, le bugie, la manipolazione delle statistiche, l’abrogazione dei diritti costituzionali, le squadre di sicari della Nuova Normalità, la censura e tutto il resto del lancio della nuova ideologia ufficiale e delle misure totalitarie schierate per farla rispettare…

Vai all’articolo

Green Pass come Arma per abbattere la Dittatura mondialistico-sanitaria

di Massimo Viglione
Il Green Pass (o diavolerie similari) sarebbe in realtà un’arma formidabile per iniziare ad abbattere la dittatura mondialistico-sanitaria…
Infatti, se tutti cominciassimo a non andare più da nessuna parte, a non comprare più nulla eccetto il mangiare, a non viaggiare all’estero, a non andare negli hotel e nei ristoranti, nel giro di poche settimane, forse di pochi giorni, l’intero sistema economico crollerebbe, e tutti coloro che vivono di commercio sarebbero costretti a insorgere contro il governo e le leggi affamatrici. Sarebbero costretti, volenti o meno, a rifiutare la schiavitù del Green Pass. Si tornerebbe immediatamente alla libertà.
Il problema, però, è che la stragrande maggioranza delle masse correrà a farsi il vaccino…

Vai all’articolo