Prof. Augusto Sinagra: Lettera Aperta all’on. Giorgia Meloni

di Augusto Sinagra
Parto dall’ultima notizia: lei sta facendo cancellare dai social tutte le sue esternazioni a favore dei sieri genici che hanno provocato sofferenze e morte. Di questo lei era ed è consapevole. Così pure sono scomparsi i suoi post di sostegno all’infame green pass.
Ovviamente, lei ha dato queste disposizioni in vista delle prossime consultazioni politiche per poter continuare a gabellare gli elettori e acquisire voti. Già questo dà la misura della sua consistenza etica e politica. Ma è da tempo che lei fa politica con l’inganno.
Lei è la stessa persona che è corsa ad inserirsi nell’ASPEN INSTITUTE che è la fogna del peggiore globalismo e della peggiore finanza internazionale speculativa. Non ha esitato ad assumere la presidenza, nel Parlamento europeo, del Partito dei Conservatori.
Ogni suo atteggiamento, condotta, azione politica, posizionamento partitico è stato sempre funzionale ai suoi personali interessi anche a livello familiare, facendo eleggere Deputato pure suo cognato.
Io la conosco da tempo e lei lo sa, e mi ricordo le sue dichiarazioni di fedeltà alle idee fasciste, i suoi sgambettanti saluti romani, i suoi scimmiottamenti di quella che possiamo definire la liturgia fascista. Questo ai tempi del Fronte della Gioventù…

Vai all’articolo

Vietato Scrivere: “Non Smettete di Vivere per Paura di Morire”

di Augusto Sinagra
Cose strane al “Bar del Sole” di Urbino…
Ad Urbino c’è un accogliente bar, il “Bar del Sole” che ha esposto il seguente scritto su di una lavagnetta: “Non smettete di vivere per paura di morire”.
È sopraggiunta tempestivamente una pattuglia della Polizia di Stato e poi una dei Carabinieri che hanno intimato ai proprietari, che si sono rifiutati, di togliere la terribile scritta, pena provvedimenti che sarebbero stati di seguito adottati.
Sappiamo tutti che Polizia e Carabinieri non si occupano di perseguire criminali e gravi reati commessi, non si occupano dei delitti commessi da clandestini presenti sul territorio nazionale, e forse ignorano anche cosa sia l’ordine pubblico che hanno il dovere di salvaguardare. Si occupano, viceversa, di quanto ora riferito…

Vai all’articolo

La Multa di 100 euro agli over 50 Non Vaccinati è molto peggio di quello che sembra…

di Augusto Sinagra
La misura, ovviamente, non ha finalità sanitarie ma ha finalità di ridurre in povertà il Popolo italiano, in schiavitù economica la Repubblica.
L’ultimo Decreto legge del bancario Draghi Mario del 7 gennaio è costruito con continui richiami di Decreti legge e leggi tra di loro connesse, precedenti e susseguenti, che più che un gioco malefico di scatole cinesi, evoca gli “ara fara arimannia” delle antiche comunità longobarde del nord Italia. È un qualcosa di impenetrabile anche ad Indiana Jones.
Si tratta di un prodotto di incapaci? No, li si vuole proprio così… in modo che la gente comune non capisca e non capiscano neppure avvocati e giudici, perché poi intervengono i giudici (quelli compiacenti verso il potere) a dare l’interpretazione e l’applicazione più gradita a chi pur illegittimamente detiene il potere governativo…

Vai all’articolo

Svergognati!

di Augusto Sinagra
Alla Camera in sede di conversione in legge del Decreto Legge relativo all’infame “green pass” e a copertura del losco inganno della epidemia che dura dal gennaio 2020, il governo covidista del bancario Mario Draghi ha posto la questione di fiducia, per evitare di discutere i soli 24 emendamenti presentati.
Evidentemente quelli del cd. governo non avrebbero saputo come continuare a mentire per giustificare quanto contenuto nel Decreto Legge! La Camera ha dunque convertito in legge il Decreto Legge, il Parlamento, dunque, preferisce essere esautorato delle sue funzioni e responsabilità. Anzi, si autoesautora perché ogni suo componente non vuole rischiare elezioni anticipate e perdere circa 12.000 euro al mese per non fare una minchia, anzi per danneggiare il Popolo italiano…

Vai all’articolo

Obbligo Vaccinale, Sinagra avverte Draghi: “Lei è destinato a fallire”

Prof. Augusto Sinagra
Sappia il noto bankman che l‘azione sua e del suo governo, fatta di continuo terrorismo mediatico tramite giornalisti tanto ignoranti e disonesti quanto pagati, di falsificazioni, di sfacciate e invereconde menzogne, oltre che di provvedimenti legislativi a contenuto ricattatorio, adottati con l’asservimento di un parlamento privo di opposizione, non sortirà gli inconfessabili risultati voluti.
Non basteranno i “giuristi” del principe ad accreditare la continuazione del pretesto di una emergenza epidemica asserita e supposta. Un agente patogeno meno grave di tanti altri viene usato come strumento di governo. Lei, egregio bankman, potrà adottare provvedimenti legislativi ancor più liberticidi. Potrà violare ancora la Costituzione e le leggi dello Stato, e anche i Regolamenti della Unione europea (che ora ovviamente tace dinanzi a tali sfacciate violazioni), ma non riuscirà mai a corrompere l’anima di milioni di Italiani e a far loro piegare la schiena. Anche in un deserto di macerie morali e materiali, li troverà sempre in piedi…

Vai all’articolo

Nessuna Dignità!

di Augusto Sinagra
Quest’uomo venuto da quella Argentina dove “non può e non vuole” ritornare, è il vicario nel mondo degli interessi delle Case farmaceutiche.
Che il pampero argentino fosse a digiuno di teologia e dunque di Vecchio e Nuovo testamento, era ed è un fatto accertato. Naturalmente al netto delle sue deplorevoli strumentalizzazioni politiche. Ora c’è da prendere atto che del suo più alto titolo di studio conseguito come perito chimico, egli neppure di questo ha capito molto.
Ho ascoltato la video intervista di questo individuo nel corso della quale egli, strumentalizzando la fede ed uno dei più importanti principi della dottrina cattolica, che è la solidarietà con e per il prossimo, dice due cose parimenti false: che i sieri genici in commercio sono sicuri e che assumerli sarebbe in sostanza un dovere del cristiano…

Vai all’articolo

Prof. Sinagra: “Quand’è che Mattarella condanna tutti gli scandali denunciati da Palamara?”

di Augusto Sinagra
Dalle “confessioni” di Luca Palamara emerge la denuncia esplicita di gravissimi delitti: dalla associazione a delinquere (anche di “stampo” mafioso) alla corruzione in atti giudiziari, dall’abuso di potere alla eversione dell’ordine costituzionale.
Ne esce coinvolto anche l’esimio ex presidente Napolitano Giorgio. Ebbene, non si registra la benché minima reazione: stampa e tv come sempre asservite, ma la stampa estera ne parla! I Procuratori della Repubblica sembrano tutti in vacanza. Il Parlamento è occupato nei consueti traffici preparatori del “nuovo” governo e nei passaggi di deputati e senatori da un “gruppo” all’altro. Sembra il calcio-mercato.
Dal Colle, come sempre, si sente un assordante silenzio. L’ “ombra” quirinalizia non ritiene di aprir becco non tanto per dire che lui è imparziale (non gli crederebbe più nessuno) ma almeno per dire che lui non c’entra niente e anzi condanna le condotte delittuose denunciate da Luca Palamara. Niente. Lui tace…

Vai all’articolo