• Se cerchi un libro o un prodotto BIO, prova ad entrare nel sito di un nostro partner, Macrolibrarsi, il Giardino dei Libri, sosterrai così il nostro progetto di divulgazione. Grazie, Beatrice e Mauro
    Canale Telegram

27 Maggo 2024: Firma del “Trattato Pandemico”

Mancano pochi giorni. Un certo presidente, in un momento raro, forse anche unico, di franchezza, aveva detto: “La bestia dell’evento è qui e sta arrivando”.
Tedros Adhanom Ghebreyesus è l’archetipo ideale. L’OMS è il suo cavallo di Troia che, grazie al trattato pandemico che sarà formalizzato il 27 maggio 2024, avrà la priorità sui governi firmatari dei 194 paesi membri. Si farà senza tamburi o trombe, così discretamente che di fatto la maggior parte della gente non vedrà accadere nulla.
Tedros, come direttore dell’OMS, avrà la priorità sui governi legittimi non solo in materia di pandemia ma anche in tutto ciò che riguarda: la salute (“One Health” delle Nazioni Unite), il tempo, l’economia, il trasporto, la guerra, l’ambiente, l’istruzione, la casa…

Vai all’articolo

Mattarella: “Accelerare gli Obiettivi dell’Agenda 2030”

Secondo Mattarella, allo stato attuale solo una modestissima percentuale degli obiettivi dell’Agenda 2030 sarebbe raggiungibile nei tempi dati.
“L’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, con i suoi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, ha il merito di avere fornito un orizzonte concreto per il loro realizzarsi, indicando un percorso che tutti gli Stati Membri si sono impegnati a perseguire nell’ ‘interesse dei popoli’, che passa anzitutto dalla preservazione del pianeta (sì certo… disseminandolo di parchi fotovoltaici – nota di coscenzealconfine) il luogo che abitano” ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, all’Onu…

Vai all’articolo

La Russia Chiede all’ONU di Sanzionare Israele

La Russia sta esortando le Nazioni Unite (ONU) a sanzionare Israele per non aver rispettato una risoluzione che richiedeva un cessate il fuoco a Gaza durante il Ramadan.
La risoluzione 2728 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, approvata dal consiglio durante il mese sacro musulmano del 25 marzo, ha chiesto l’immediata cessazione delle ostilità, iniziate in seguito all’attacco a sorpresa del 7 ottobre da parte di Hamas. La risoluzione è stata approvata con un voto di 14-0, con l’astensione degli Stati Uniti per l’omissione di una clausola di condanna di Hamas. Israele ha però ignorato la richiesta di cessate il fuoco, continuando il suo attacco a Gaza fino alla fine del Ramadan, il 9 aprile e oltre…

Vai all’articolo

ONU, la Commissione per l’Emancipazione delle Donne va ai Sauditi!

di Andrea Cuomo
È un po’ come se Erode diventasse presidente dell’Unicef. O come se i mondiali di sci venissero assegnati alle Maldive.
L’Arabia Saudita – udite udite – guiderà la commissione delle Nazioni Unite che promuovere l’uguaglianza di genere e l’emancipazione delle donne in tutto il mondo.
L’ambasciatore saudita presso le Nazioni Unite, Abdulaziz Alwasil, è stato eletto presidente della CSW niente di meno che “per acclamazione”. In realtà, pare che non ci fosse nessun altro candidato e così la decisione è avvenuta in un silenzio carico di sottintesi, ma pur sempre silenzio. Tutti e 45 i membri zitti…

Vai all’articolo

La “Testa del Serpente” è a Ginevra

Pascal Najadi (figlio di uno dei fondatori del WEF): “Ginevra. Sembra bella. È bella. Ha un lago. Ha il Jet D’Eau. È molto tranquilla. Ma c’è un lato oscuro in questo. Tutto il male nel mondo, legato al democidio, purtroppo viene da Ginevra”.
“C’è l’OMS a Ginevra. C’è GAVI. Poi c’è il WEF, il World Economic Forum, di cui mio padre è stato cofondatore e che lasciò a Klaus Schwab per disgusto – il quale gode dell’immunità diplomatica – agli inizi degli anni ottanta.
Io, da cittadino svizzero, proprio qui adesso, dichiaro che il WEF non è più idoneo per l’immunità diplomatica. Mi appello alle autorità e alla sicurezza svizzere per arrestare immediatamente quelle persone. Perché? Il WEF, l’OMS, GAVI, Big Pharma, Big Tech, Bill Gates, tutti hanno spinto per l’iniezione globale all’umanità di un’arma biologica, iniettando i nano lipidi in 5,7 miliardi di persone

Vai all’articolo

All’Onu Primo No ai “Killer Robots”

Con 164 sì e 8 astensioni l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha adottato la sua prima risoluzione – la L56 – presentata dall’Austria e sostenuta dall’Italia, sul contrasto alle armi autonome guidate dall’AI, un successo per la decennale campagna “Stop Killer Robots”. Vignarca: “Ora un trattato internazionale”.
Il 1° novembre 2023 la prima commissione (quella dedicata al Disarmo) dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato la prima risoluzione in assoluto mai discussa sulle armi autonome (i cosiddetti “killer robots” o LAWS) sottolineando la “necessità urgente per la comunità internazionale di affrontare le sfide e le preoccupazioni sollevate dai sistemi di armi autonome”. Dopo 10 anni di discussioni internazionali, in un contesto di rapidi sviluppi tecnologici, questo voto rappresenta un passo avanti fondamentale. Ed apre la strada alla negoziazione di una nuova norma internazionale sulle armi autonome…

Vai all’articolo

Il Nuovo Ordine Mondiale e i BRICS: Analisi dell’Inganno

di Giuseppe Rago
In questo articolo si analizza l’inganno rappresentato dai BRICS in un’epoca di disperazione e paura, in cui i media mainstream e quelli di pseudo controinformazione pilotano l’opinione pubblica.
Si cerca di avallare i piani del nemico attraverso un consenso artificialmente creato. La verità rappresenta l’unica cosa che può liberare la popolazione mondiale dalle grandi menzogne.
Fox Allen (l’autore di questo articolo https://mirrortruthblog.wordpress.com/2023/08/01/brics-come-e-perche-dellennesimo-inganno/), analizza come i BRICS siano solo un altro inganno perpetrato dal Nuovo Ordine Mondiale. Viviamo in un’epoca di disperazione e paura, in cui i media mainstream e quelli di pseudo controinformazione governano l’opinione pubblica a loro piacimento. Ciò porta a un consenso artificiale che avalla i piani del nemico. Solo la verità può liberare la popolazione mondiale dalle grandi menzogne…

Vai all’articolo

Mattarella: Serve una Governace Globale per un Ordine Mondiale imperniato sull’ONU

Intervento del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla cerimonia dello scambio degli auguri di Natale e di fine anno con il Corpo Diplomatico (16/12/2022).
Serve una governance globale e un rilancio urgente di un multilateralismo efficace che contribuisca allo sviluppo di un “ordine mondiale”, imperniato sulle Nazioni Unite.
“Mai avremmo pensato di dover assistere all’immane disastro causato dalla guerra di aggressione scatenata dalla Russia contro l’Ucraina. Un’aggressione che ha fatto ripiombare l’Europa in un incubo che eravamo certi fosse destinato a rimanere nelle pagine più buie della nostra storia. Mai avremmo pensato che quell’incubo potesse ripresentarsi. E mai avremmo pensato che un Paese come la Russia, a noi così vicino per cultura e storia, potesse arrivare al punto di attaccare le infrastrutture civili dell’Ucraina, al fine crudele di privare la popolazione di luce, acqua e riscaldamento per tutto il lungo e rigido inverno di quei luoghi”

Vai all’articolo

Il Governo conferisce Immunità al Bio-Laboratorio di Trieste ICGEB

di Armando Savini
Qualche giorno fa, precisamente il 16 giugno 2022, sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana è stata pubblicata la LEGGE 19 maggio 2022, n. 66, Ratifica ed esecuzione dell’Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e il “Centro internazionale per l’ingegneria genetica e la biotecnologia” (ICGEB) relativo alle attività del Centro e alla sua sede situata in Italia, con Allegato, fatto a Roma il 21 giugno 2021.
Attraverso la Legge 19 maggio 2022, n. 66, il Governo ha ratificato un accordo con ICGEB, il Centro internazionale per l’ingegneria genetica e la biotecnologia, che sul suo sito istituzionale si presenta così: L’ICGEB è un’organizzazione intergovernativa unica nel suo genere, nata inizialmente come progetto speciale dell’UNIDO. Autonomo dal 1994, gestisce oltre 45 laboratori all’avanguardia, a Trieste, in Italia, a Nuova Delhi, in India e a Città del Capo, in Sudafrica, e forma una rete interattiva con quasi 70 Stati membri, con operazioni allineate a quelle del Sistema delle Nazioni Unite. Svolge un ruolo chiave nelle biotecnologie promuovendo l’eccellenza della ricerca, la formazione e il trasferimento tecnologico all’industria, per contribuire concretamente allo sviluppo globale sostenibile

Vai all’articolo

Relatore ONU: i Valori cristiani violano i diritti umani…

Un Relatore speciale delle Nazioni Unite ha scritto un rapporto che si occupa delle credenze e dei valori religiosi tradizionali riguardanti la vita, il matrimonio e il sesso biologico.
Nel suo rapporto, il Relatore speciale sulla libertà di religione o di credo, Ahmed Shaheed, ha scelto di promuovere un’agenda controversa che include l’aborto e i diritti LGBT, argomenti non in linea con le convinzioni delle religioni non violente, rispettose della legge e dei loro fedeli. Così facendo, accusa le istituzioni religiose e coloro che ne aderiscono di discriminazione.
Il rapporto arriva a suggerire un ruolo più ampio per lo Stato nelle questioni dottrinali, qualora un’istituzione religiosa presenti “norme discriminatorie dannose per il genere”…

Vai all’articolo