• Se cerchi un libro o un prodotto BIO, prova ad entrare nel sito di un nostro partner, Macrolibrarsi, il Giardino dei Libri, sosterrai così il nostro progetto di divulgazione. Grazie, Beatrice e Mauro
    Canale Telegram

E in Scozia Arrivò l’Ordine: “Non Rianimate i Disabili”

di Gioia Locati
L’inchiesta scozzese sul Covid sta scoperchiando l’inferno…
Dell’inchiesta parlamentare sulla pandemia approvata il 10 novembre dal Senato al momento si sa molto poco. Qualche commento sui giornali però c’è stato, giusto per chiarire su cosa non si indagherà. Intanto, come ha messo bene in chiaro la procura di Roma, i ministri non hanno responsabilità di nulla (che li paghiamo a fare…). Ma avremo modo di parlarne.
Al contrario, l’inchiesta scozzese sul Covid sta scoperchiando l’inferno. Sì proprio l’inferno di cui ci parlavano da bambini: si vede che lo creiamo noi per noialtri e Dio ce ne scampi

Vai all’articolo

Il Giallo Continua: “Malati di Cancro Conteggiati come Morti Covid”

di Claudio Romiti
Non c’è nulla da fare. Dopo circa quattro anni dall’inizio di una strana pandemia a bassa letalità, non riusciamo proprio a liberarci da una ossessione che sembra avere tutti i caratteri del delirio.
Tant’è che i principali organi di informazione del Paese stanno ricominciando a sparare numeri a caso e avvertimenti in merito alla presunta recrudescenza di un virus considerato il più cattivo della storia.
“Covid, in Italia +44% casi in 7 giorni, da 14.866 a 21.309”, questo il titolo di un allarmante articolo pubblicato dall’Ansa. Ma è ciò che leggiamo del testo che lascia letteralmente basiti, come se l’istruttiva esperienza di questi anni di follie sanitarie allo stato puro non sia servita assolutamente a nulla sul piano della conoscenza collettiva…

Vai all’articolo

Commissione d’Inchiesta Coviddi!

di Marcello Pamio
Ci sono ancora dei dilaniati (anche nell’anti-Sistema) che credono alle Commissioni. Roba da psichiatria…
Se avete appena mangiato evitate il video. Se invece la vostra ampolla rettale è già stata svuotata, potete gustarvi l’abbraccio tra Roberto Speranza (l’uomo divergente solo nello sguardo) e Giuseppi Conte (il gesuita fighettino con l’IWC al polso)!
Vogliamo anche parlare dell’applauso di tutti gli altri camerieri dei banchieri? Roba da vasodilatazione emorroidale.
Ah… dimenticavo, siamo prima della votazione sulla Commissione d’inchiesta coviddi…

Vai all’articolo

Non Fate Finta di Niente e… Leggete!

di Stefano Moretti
Tanto per non dimenticare… Per chi invece ancora oggi non sa… forse è venuto il momento di sapere… la Verità!
Giovanni, 50 anni in perfetta salute, una sera tornando a casa si sente un po’ stanco. Si misura la febbre: 40. Prende una tachipirina e va a letto. La mattina misura di nuovo: sempre 40. Ma sta bene. Continua con la Tachipirina. Dopo 2 giorni stessa situazione, sta bene ma la febbre non scende. Seppur controvoglia, fa il tampone e risulta positivo.
Vista la febbre, dicono, meglio un ricovero. Arriva in ospedale con le sue gambe, continuando a stare bene. Saturimetria: dicono che c’è poco ossigeno, lo mettono in una stanza con altri tre con le maschere per l’ossigeno, gliene mettono una anche a lui. Lui dice che respira bene e non ha bisogno, i sanitari gli mettono una flebo, dicendogli che quello è il loro lavoro…

Vai all’articolo

La Polizia Brasiliana Perquisisce la Villa di Jair Bolsonaro e Arresta l’Aiutante

di Luca La bella
La polizia federale ha perquisito la villa dell’ex presidente brasiliano Jair Bolsonaro e ha arrestato uno dei suoi più stretti collaboratori nell’ambito di un’indagine su presunti tentativi criminali di falsificare i registri delle vaccinazioni Covid-19 per recarsi negli Stati Uniti.
Il tenente colonnello Mauro Cid Barbosa, descritto dalla stampa brasiliana come il “braccio destro” di Bolsonaro, è stato una delle sei persone arrestate mercoledì mattina mentre la polizia ha fatto irruzione in diversi indirizzi della capitale, Brasilia e Rio de Janeiro.
Anche due guardie di sicurezza di Bolsonaro sono state arrestate. L’ex presidente avrebbe dovuto essere interrogato nei giorni scorsi. Il cellulare di Bolsonaro è stato sequestrato nella sua residenza a Brasilia ed è stato obbligato a consegnare la password dopo aver inizialmente opposto resistenza.
Secondo quanto riferito, la polizia federale ritiene che una serie di registri ufficiali di vaccinazione Covid siano stati falsificati nel database del ministero della salute brasiliano al fine di produrre certificati di vaccinazione fasulli che consentirebbero viaggi internazionali, anche negli Stati Uniti…

Vai all’articolo

Risveglio?

di WI
Il vero marinaio si vede da come affronta il mare in burrasca, non quando naviga in acque tranquille.
Spesso, negli ultimi tempi, si sente parlare con insistenza di “risveglio”, riferendosi alla presunta presa di coscienza da parte di ex fedelissimi della narrazione dominante pandemica, oramai trainati dalla parte giusta dall’evidenza dei fatti e dalle inchieste shock sulla “gestione” dell’emergenza.
I cosiddetti risvegliati però, nonostante il nome affascinante che pare uscito da una pellicola di fantascienza del secolo scorso, appaiono tutt’altro che tali. In realtà, salvo rare eccezioni, si tratta di persone semplicemente stufe di sentir parlare degli avvenimenti devastanti degli scorsi anni, stanche…

Vai all’articolo

“Per un Anziano Vaccinato da poco è molto probabile il Decesso”: I Nuovi Documenti dell’AIFA

di Michele Crudelini
L’inchiesta di Bergamo continua. Le testimonianze dei protagonisti e i documenti inediti confermano i nostri sospetti: le autorità sanitarie preposte alla gestione della diffusione del Covid erano nel migliore dei casi completamente impreparate, nel peggiore soltanto attente alla conservazione del potere.
Sileri, il Pentito
Prendiamo il caso Sileri. Il sottosegretario al ministero della Salute, eletto in quota Movimento 5 Stelle con un programma che prevedeva la piena libertà di scelta in ambito sanitario, è stato uno dei principali sponsor mediatici di tutte le decisioni prese dal suo dicastero. Nelle testimonianze rilasciate alla Procura di Bergamo Sileri ha invece il tono impaurito di chi è sopravvissuto per miracolo ad un centro di detenzione.
Ecco cosa pensava realmente Sileri dei suoi colleghi della gestione dell’emergenza: “Ho sin da subito notato un comportamento poco professionale. Mancava in modo assoluto la programmazione e i rappresentanti andavano aumentando di giorno in giorno. Oltre a ciò, i verbali delle sedute della task force sono sicuramente parziali, stante l’assenza di numerose dichiarazioni mie”

Vai all’articolo

Covid: Nessuna Verità sostanziale, perché Nessuno avrà Interesse a Portarla a galla…

Avv. Pier Luigi Fettolini
La “genialità” e la “diabolicità” del piano sta nell’aver creato una rete di complici “inconsapevolmente consapevoli”.
Più mi imbatto in documenti (come quelli che posto in calce al presente post) che confermano che ciò che è successo negli ospedali e nelle RSA, durante quell’operazione militare definita ingannevolmente “Pandemia Covid”, è una mattanza studiata a tavolino, da una mente (o più menti) diabolica e senza scrupoli, e più mi persuado che sarà molto difficile che possa emergere una verità sostanziale, perché nessuno avrà interesse a portarla a galla, e anzi rischierà di venirne travolto e considerato complice.
Diventare complici è un attimo: si può diventare complici per inerzia, per non essere intervenuti tempestivamente per impedire l’evento criminoso, avendo, s’intende, un obbligo giuridico in tal senso (a tacere di quello morale, ancora più “pervasivo”).
La “genialità” e la “diabolicità” del piano sta proprio in questo: nell’aver creato una rete di complici “inconsapevolmente consapevoli”, che non avendo parlato a tempo debito, non potranno parlare nemmeno dopo, se non a rischio di un’imputazione per concorso formale nel reato…

Vai all’articolo

Dall’Inchiesta di Bergamo Nuove Rivelazioni“Speranza ordinava all’Iss di Spaventare gli Italiani”

di Davide Ventola
Anche se non porteranno a chissà quale clamorosa verità giudiziaria, le carte della Procura di Bergamo svelano con chiarezza i rapporti tra il ministro della Salute, Roberto Speranza e l’Iss, l’organo che doveva indirizzare, ma che veniva indirizzato dal governo.
Ne dà notizia il quotidiano La Verità, che ieri in esclusiva ha pubbilcato le conversazioni tra Speranza e Iss, nel pieno della pandemia.
Brusferro, Presidente Iss e Super Esperto del Cts, chiede a Speranza Cosa Dire
“Il 6 aprile del 2020 il presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro, e il ministro Roberto Speranza stanno tenendo una delle loro frequentissime conversazioni. Già l’idea che il super esperto membro del Cts e il ministro si sentano per concordare la linea – scrive Francesco Borgonovo – è molto sgradevole, dato che dovrebbero muoversi in maniera indipendente, senza pressioni o influenze. Ma ancora più sconcertante è ciò che si dicono…

Vai all’articolo

Nei Reparti Covid li uccidevano col Midazolam e il Remsesivir… Altro che Virus…

Nella primavera 2020 servivano tanti morti per terrorizzare. Non c’erano. Usarono il Midazolam per crearli.
Il Midazolam è un sedativo, che se viene impiegato in grande quantità, uccide la gente. Nei reparti covid veniva usato insieme a questo farmaco anche la morfina. Gli effetti collaterali provocati dal Midazolam sono: gravi difficoltà respiratorie, gonfiore di viso, bocca e gola con conseguenti difficoltà respiratorie e di deglutizione, arresto cardiaco e reazioni allergiche gravi (shock anafilattico).
Lo stesso farmaco viene usato per preparare ad operazioni chirurgiche. Ma il punto è che fermarono tutte le operazioni e dunque tutto l’approvvigionamento del Midazolam non fu impiegato negli interventi chirurgici. Improvvisamente, nello stesso periodo, aprile 2020, l’uso del Midazolam andò alle stelle. Non fu mai impiegato cosi massicciamente…

Vai all’articolo