Perché la Natura ci fa star bene?

di Valentina Ivancich
Il paesaggio ha un effetto diretto sulle nostre emozioni: il verde e gli alberi riducono quelle negative, come la rabbia, ed esaltano la gioia. Ecco gli studi che lo dimostrano.
Nelle città, per definizione, molte persone vivono a stretto contatto in poco spazio, in condizioni artificiali e più o meno distanti da ciò che sarebbe ideale. Siamo circondati da un paesaggio costruito, in cui tutto richiede attenzione, scelte, decisioni: le luci, la folla, gli schermi, le pubblicità, il traffico, il rumore…
“Ce ne accorgiamo appena, ma in questo ambiente siamo perennemente sotto stress”, spiega Yoshifumi Miyazaki, docente di architettura del paesaggio all’Università di Chiba, in Giappone. La vita urbana comporta vantaggi (se no non esisterebbe), ma è un po’ una forzatura e può creare disagi.
“Da che siamo diventati umani, abbiamo passato più del 99% della nostra storia in mezzo alla natura; e alla natura ci siamo adattati”, chiarisce l’esperto. Eppure, sempre di più ce ne allontaniamo: i dati dell’Onu dicono che il 50% della popolazione mondiale vive ormai in zone metropolitane, e la proporzione è in rapido aumento. Curare il design delle città per assicurare le migliori condizioni possibili, diventa dunque fondamentale…

Vai all’articolo

(NOVITÀ) MIGLIORA LA TUA VITA, REALIZZA IL MEGLIO DI TE CON I BRACCIALI MYMANTRA!
Ti piacerebbe sentirti in armonia e sviluppare al meglio tutto il tuo potenziale?
Ho'Oponopono è una pratica spirituale che permette di sbloccare i pensieri limitanti rimasti nei meandri del subconscio.
Con il perdono, la gratitudine e l'amore usati nel processo di pulizia, abbiamo la concreta possibilità di riportarci al punto di origine, allo zero, dove possiamo ripartire e rinascere, un luogo zero dentro di noi dove non esistono limiti e giudizi.
Sono entrati nel nostro catalogo i braccialetti motivazionali del nuovo fornitore myMantra, molto più che semplici bracciali... sulla medaglietta di bronzo sono incise in uno stato meditativo le frasi magiche di Ho'Oponopono e ti permettono di sentire in ogni istante l'energia armonica di questi potenti Mantra.
Oltre ad essere degli oggetti unici ed eleganti i braccialetti myMantra sono un concreto aiuto per migliorare la tua vita!
- 100% artigianali, realizzati in un laboratorio orafo di Firenze
- medaglietta tonda placcata in bronzo (dove l'energia fluisce)
- durante la creazione vengono recitate le 4 frasi magiche (mi dispiace, perdonami, ti amo, grazie)
- stazione di energia vibrazionale collegata con tutte le persone che ne fanno uso ›››

La dura “legge dello specchio”

di Catia Pierotti
Questo è un argomento che è appartenuto anche a me in epoche passate… adesso ci scherzo sopra, ma ricordo benissimo le sofferenze che ha portato, il senso di inadeguatezza e di bassa autostima del momento.
Nella stagione estiva più che mai siamo “dipendenti” dalla dura Legge dello Specchio; la prova costume che avanza, il non sentirsi adeguati ed in forma, il ricorrere a diete drastiche pur di perdere quei chiletti di troppo che non ci piacciono e molti altri stratagemmi affinché il nostro specchio ci restituisca l’immagine di noi che vogliamo vedere.
In realtà, quello che dobbiamo tenere sempre presente è che essendo sempre in cambiamento ed evoluzione, il nostro corpo va di pari passo con la nostra vita interiore e conseguentemente anche il girovita, i fianchi e quanto altro si muovono seguendo questo flusso…

Vai all’articolo

Trappole mentali: come riconoscerle e liberarsene

Trappole mentali

Dott.ssa Dalila Maria Ciccarelli
Rimani ripetutamente coinvolto in relazioni con persone che non ti considerano o ti snobbano? Ti sembra che in te ci sia qualcosa di sbagliato? Temi che possa capitarti qualcosa di brutto? Problemi come questi vengono definiti “trappole mentali”.
Ma che cos’è una trappola mentale? È uno schema che ha origine durante l’infanzia e che, se non corretto, può influire negativamente su tutto il resto della vita. Può avere origine da qualcosa che, durante la tua infanzia, ti è stato fatto dalla tua famiglia, da altre persone o da altri bambini: può trattarsi di critiche continue, atteggiamenti iperprotettivi, abbandono da parte di un genitore, fino ad arrivare ad abusi e violenze, mancanza di amore ed emarginazione. La trappola finisce per diventare parte di noi, influenzando poi anche da adulti,  il nostro modo di pensare, sentire, agire ed entrare in relazione con gli altri.
Ma quali e quante sono queste trappole?…

Vai all’articolo