Società Ucraina Collegata a Hunter Biden Utilizzata per Attacchi Terroristici in Russia: Indagine a Mosca

Sono state avviate indagini penali contro diverse società private sul finanziamento di attività terroristiche in Russia e all’estero, ha annunciato martedì il comitato investigativo del Paese.

Nella lista dei sospettati figura anche il conglomerato industriale ucraino “Burisma Holdings”, legato a uno scandalo di corruzione che si trascina da anni attorno alla famiglia Biden. Lo riporta il sito governativo russo RT.

L’indagine penale nasce da una denuncia presentata da un gruppo di parlamentari e personaggi pubblici russi in seguito all’attacco mortale al Crocus City Hall fuori Mosca il mese scorso. La denuncia originale identificava gli Stati Uniti e i loro alleati come responsabili di una serie di attacchi sul suolo russo.

Finora, gli investigatori hanno “stabilito che i fondi, che fluiscono attraverso organizzazioni commerciali, incluso il conglomerato di petrolio e gas Burisma Holdings, che opera in Ucraina, sono stati utilizzati negli ultimi anni per effettuare attacchi terroristici in Russia”, ha detto la portavoce della commissione Svetlana Petrenko. Le attività terroristiche si sono estese anche oltre i confini del Paese, mirando “all’eliminazione di importanti figure politiche e pubbliche, oltre a causare danni economici”, ha aggiunto.

Gli specialisti del comitato hanno lavorato “in collaborazione con altri servizi di intelligence e di intelligence finanziaria”, ha osservato la Petrenko. L’esame attualmente ruota attorno al “controllo delle fonti di reddito e dell’ulteriore movimento di fondi per un importo di diversi milioni di dollari USA” e all’esame del potenziale coinvolgimento di “individui specifici tra funzionari governativi, persone con organizzazioni civiche e commerciali dei Paesi occidentali”, ha dichiarato la portavoce.

Burisma è probabilmente meglio conosciuta a livello internazionale per i suoi controversi legami con l’attuale prima famiglia negli Stati Uniti. Nella primavera del 2014, in seguito al colpo di stato sostenuto dagli Stati Uniti a Kiev, l’azienda energetica ucraina ha assunto Hunter Biden e il suo socio in affari Devon Archer nel suo consiglio di amministrazione, offrendo 1 milione di dollari all’anno di retribuzione. Il padre di Biden, Joe, all’epoca era vicepresidente del presidente Barack Obama e supervisionava la politica di Washington in Ucraina.

Come riportato da Renovatio 21, pochi anni fa si era vantato ad una conferenza del Council for Foreign Relations di aver fatto licenziare il procuratore generale ucraino Viktor Shokin, minacciando di trattenere a Kiev un miliardo di dollari di aiuti. La cosa accadde, per coincidenza, proprio dopo che il pubblico ministero iniziò a indagare su Burisma, l’azienda che aveva assunto nel board il figlio Hunter, ritenuto da alcuni drogatocorrotto e depravato, un uomo che non aveva nessuna esperienza conosciuta in fatto di business energetico, mondo ucraino o di altro.

Secondo l’ex deputato ucraino Andrey Derkach, la società di Nikolay Zlochevsky ha anche offerto pagamenti di protezione al governo di Kiev. Zlochevsky ha pagato circa “800 milioni di grivnie [cioè oltre 21 milioni di dollari, ndr] per il finanziamento del terrorismo in varie giurisdizioni”, ha affermato Derkach a gennaio.

“I leader dei servizi di sicurezza ucraini non nascondono il fatto che compiono atti terroristici e omicidi politici per denaro fuori bilancio”, ha detto allora. “Ancora una volta: i partner di Biden nel business della corruzione in Ucraina finanziano atti terroristici, evitando così la responsabilità per la corruzione in Ucraina”.

Derkach ha affermato che era pratica comune per i proprietari di grandi imprese in Ucraina “donare” allo sforzo bellico in cambio dell’immunità dai procedimenti giudiziari. Ha fatto riferimento a un procedimento penale contro Zlochevskij relativo a una tangente di 6 milioni di dollari in contanti che si è conclusa con il pagamento di una multa di 1.800 dollari da parte del proprietario del Burisma.

Come riportato da Renovatio 21, la scorsa estate Viktor Medvedchuk, un politico ucraino del partito Piattaforma di Opposizione – Per la Vita, ora in esilio in Russia dopo essere stato arrestato dal regime Zelens’kyj e scambiato con Mosca, ha accusato Kiev di essera la “mangiatoia” per la corruzione del clan Biden.

Dietro il conflitto in Ucraina c’è un enorme schema di corruzione, in cui gli Stati Uniti hanno trascinato la maggior parte della politica europea (…), “non si può non ricordare il piano di aiuti all’Ucraina sotto il presidente Obama e il vicepresidente Joe Biden, che è stato scoperto dall’avvocato Rudolf Giuliani. Sotto di esso, l’80% degli aiuti è rimasto negli Stati Uniti. Tradotto nel linguaggio della corruzione, si tratta di una tangente dell’80% ha affermato il politico ucraino.

Due anni fa si cominciò a parlare anche del coinvolgimento di Hunter Biden nella questione dei biolaboratori ucraini. Nel marzo 2022 quotidiano britannico Daily Mail aveva ottenuto messaggi di posta elettronica che confermavano, almeno in parte, accuse russe secondo cui il figlio di Joe Biden, Hunter, è coinvolto nel finanziamento di laboratori di armi biologiche in Ucraina.

“Le e-mail dal laptop abbandonato di Hunter mostrano che ha contribuito a garantire milioni di dollari di finanziamenti per Metabiota, un appaltatore del Dipartimento della Difesa specializzato nella ricerca sulle malattie che causano pandemie che potrebbero essere utilizzate come armi biologiche”scrive il Daily Mail.

“Ha anche presentato Metabiota a una società di gas ucraina presumibilmente corrotta, Burisma, per un ‘progetto scientifico’ che coinvolge laboratori ad alto livello di biosicurezza in Ucraina. E sebbene Metabiota sia apparentemente una società di dati medici, il suo vicepresidente ha inviato un’e-mail a Hunter nel 2014 descrivendo come avrebbero potuto ‘affermare l’indipendenza culturale ed economica dell’Ucraina dalla Russia’, un obiettivo insolito per un’azienda biotecnologica”.

Come riportato da Renovatio 21, poco dopo lo scoppio dello scandalo, Wikipedia avrebbe rimosso la voce per Rosemont Seneca Partners, la società di investimento collegata a Hunter Biden e ai suoi presunti traffici in Ucraina.

Fonte: https://www.renovatio21.com/societa-ucraina-collegata-a-hunter-biden-utilizzata-per-attacchi-terroristici-in-russia-indagine-a-mosca/

GUARIRE CON LA VITAMINA C
Malattie curate, effetti benefici, tipologie e modalità di assunzione
di Stefano Pravato

Guarire con la Vitamina C

Malattie curate, effetti benefici, tipologie e modalità di assunzione

di Stefano Pravato

Una guida straordinaria per conoscere l'efficacia della vitamina C
i suoi eccezionali poteri terapeutici
le indicazioni e le modalità pratiche per un'integrazione efficace

In questa pratica guida tascabile troverai le straordinarie virtù curative della Vitamina C:

  • come sono state scoperte
  • le diverse forme di assunzione (pastiglie, polvere, ecc.)
  • le posologie di assunzione
  • come attuare la corretta integrazione vitaminica
  • le diverse tipologie (acido ascorbico, ascorbato di sodio, calcio ascorbato ecc.)
  • le malattie che cura (infezioni, cardiopatie, intossicazioni, cancro, disturbi respiratori, malattie autoimmuni, ecc.)
  • preconcetti della comunità scientifica
  • la questione sulla scelta tra sintetico e naturale
  • le megadosi
  • l'ignoranza dei medici su questa panacea così efficace
  • gli ostacoli posti dall'industria del farmaco in quanto non è brevettabile

Introduzione a "Guarire con la Vitamina C"

Esistono già diversi libri sulla vitamina C che elencano e spiegano le numerosissime applicazioni preventive e curative di questa sostanza....

...In questo libro provo a indicare la via per un approccio pratico, per introdurre effettivamente nella propria routine quotidiana l’integrazione di vitamina C, sfruttando la mia storia di apprendimento, indicando possibili passi falsi da evitare e ponendo al centro dell’attenzione le indicazioni e le modalità pratiche per una supplementazione efficace....

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *