Chi comanda il Clima del Pianeta?

di Marco Cedolin
I Cambiamenti climatici sono una conseguenza della manipolazione artificiale del clima.
Durante tutta la lunga storia dell’umanità, i fenomeni atmosferici e le catastrofi naturali hanno sempre rappresentato un qualcosa d’ineluttabile, totalmente disancorato da qualsivoglia attività antropica venisse svolta sul pianeta. Alluvioni, siccità, ondate di gelo o di caldo, così come terremoti, eruzioni vulcaniche, maremoti, uragani o trombe d’aria potevano forse venire attribuiti all’ira degli dei o alla volontà divina, ma la responsabilità degli uomini nell’ambito di tali catastrofi, non è mai andata oltre alla recriminazione per non essere riusciti a ingraziarsi adeguatamente il “Padreterno”.
Solamente nel corso dell’ultimo secolo, si è iniziato ad avere la percezione (o la presunzione) che l’attività degli esseri umani potesse in qualche misura condizionare il clima terrestre e i grandi eventi naturali che tormentano il nostro pianeta. Intorno alla metà del secolo scorso, vennero compiuti i primi esperimenti di “bombardamento” delle nubi temporalesche per evitare il rischio di grandine e di irrorazione delle nuvole con cristalli di sale per favorire la formazione della pioggia. Mentre negli anni ottanta l’allarme causato dal tristemente noto “buco nell’ozono”, mise per la prima volta l’attività antropica sul banco degli imputati di un potenziale disastro a livello globale…

Vai all’articolo

(NOVITÀ) MIGLIORA LA TUA VITA, REALIZZA IL MEGLIO DI TE CON I BRACCIALI MYMANTRA!
Ti piacerebbe sentirti in armonia e sviluppare al meglio tutto il tuo potenziale?
Ho'Oponopono è una pratica spirituale che permette di sbloccare i pensieri limitanti rimasti nei meandri del subconscio.
Con il perdono, la gratitudine e l'amore usati nel processo di pulizia, abbiamo la concreta possibilità di riportarci al punto di origine, allo zero, dove possiamo ripartire e rinascere, un luogo zero dentro di noi dove non esistono limiti e giudizi.
Sono entrati nel nostro catalogo i braccialetti motivazionali del nuovo fornitore myMantra, molto più che semplici bracciali... sulla medaglietta di bronzo sono incise in uno stato meditativo le frasi magiche di Ho'Oponopono e ti permettono di sentire in ogni istante l'energia armonica di questi potenti Mantra.
Oltre ad essere degli oggetti unici ed eleganti i braccialetti myMantra sono un concreto aiuto per migliorare la tua vita!
- 100% artigianali, realizzati in un laboratorio orafo di Firenze
- medaglietta tonda placcata in bronzo (dove l'energia fluisce)
- durante la creazione vengono recitate le 4 frasi magiche (mi dispiace, perdonami, ti amo, grazie)
- stazione di energia vibrazionale collegata con tutte le persone che ne fanno uso ›››

Ecco le Stazioni H.A.A.R.P. Mobili per modificare il Clima

di Angela Francia
Esistono stazioni H.A.A.R.P. mobili, impiegate dalla Marina degli Stati Uniti d’America.
L’immagine, che correda l’articolo, ritrae il “Sea based H.A.A.R.P”. X-band radar (S.B.X.), una di queste piattaforme usate a complemento dei vari impianti H.A.A.R.P. dislocati in vari paesi del pianeta (Stati Uniti, Norvegia, Russia, Francia…) [1]. Sul ponte della S.B.X. è installata una particolare struttura, componente chiave della “Missile Defense Agency”(M.D.A.), sistema G.M.D.
La “nave” militare include una centrale per la produzione di energia elettrica, un ponte, sale di controllo, alloggi per il personale, aree di stoccaggio e le infrastrutture necessarie a sostenere l’enorme radar in banda X.
Il radar S.B.X. è un apparato molto sofisticato. Il sistema radioricevente “phased array antenna” è costituito da migliaia di antenne azionate da moduli di rice-trasmissione…

Vai all’articolo

Geoingegneria: ora apertamente sostenuta dagli scienziati di Harvard per alterare il clima

La Geoingegneria, a lungo denunciata come “teoria del complotto”, ora è apertamente sostenuta dagli scienziati di Harvard, con lo scopo di alteare il clima del Pianeta.
Sembra che i complici sostenitori della geoingegneria, si stiano rendendo conto che non possono nascondere per sempre i loro piani sinistri, dietro la maschera delle “teorie della cospirazione”, e ora stiano scegliendo di persuadere le masse che le scie chimiche siano qualcosa di accettabile, raccontando loro che tutto faccia parte di un piano per proteggere la terra.
Come tutti sappiamo, quelli di noi che sono stati a conoscenza delle scie chimiche e della geoingegneria, per un certo periodo di tempo sono stati costantemente denigrati e messi a tacere. Ora, invece di continuare a negare l’esistenza di queste azioni, gli scienziati hanno fatto ricorso ai media per dichiarare che stanno da poco iniziando a sperimentare spruzzi di aerosol nell’atmosfera, presumibilmente per combattere il “cambiamento climatico”…

Vai all’articolo

Guerra alla vita terrestre con armi elettromagnetiche e sostanze tossiche irrorate nell’atmosfera!

Kylie Jenner - Chemtrails

di Dario Sardella
Strumenti di morte su scala planetaria. Esistono e sono vietati dalla Convenzione ENMOD dell’ONU, entrata in vigore il 5 ottobre 1978.

Ecco un dato ufficiale su cui riflettere, anzi una firma inconfondibile di un fenomeno innescato dalla mano armata dell’uomo: scarsa profondità, ovvero ipocentro anomalo. Il Corriere della Sera del 25 agosto 2016, recita testualmente: “C’è un’anomalia in questo terremoto (terremoto del 24 Agosto 2026 in Centro Italia), che ha portato per l’ennesima volta vittime e danni nella martoriata Penisola. È la scarsa…

Vai all’articolo

Generale Fabio Mini: gli eserciti creano terremoti artificiali

Generale Fabio Mini

L’ intervista che segue al Generale Mini e’ stata realizzata in tempi non sospetti, in essa si parla di cambiamenti climatici, di tsunami e di terremoti ed il Gen. Mini non ha nessuna difficoltà ad ammettere, nella maniera piu’ chiara, che tali eventi possono essere creati artificialmente e che rappresentano ormai l’ultima frontiera degli armamenti delle superpotenze ed in special modo degli Stati Uniti.

Ma chi e’ Fabio Mini ? Sono attendibili le sue parole ?

Dopo gli studi presso l’Accademia militare di Modena e la Scuola di Applicazione di Torino, si è laureato in…

Vai all’articolo