Scardinare la Matrix

di Vadim Zeland
Il progresso tecnologico si è già concluso e si sta muovendo verso una direzione unicamente favorevole al Sistema, che come un cancro, ha cominciato da solo a crescere in modo molto attivo, indipendentemente dalla volontà dell’uomo e totalmente fuori controllo.
Si può parlare della fine del mondo, degli extra-terrestri, dei sostenitori o degli oppositori di una qualsiasi causa, dei difetti e dei vizi della nostra società, persino del governo mondiale segreto, che si dice che governi il mondo. Ma non si può parlare in alcun modo dello “scardinamento del Sistema” stesso. È un tabù. Avete mai sentito parlare di una cosa del genere?
Mentre fino a poco tempo fa tutto sembrava procedere in modo lineare, forse anche la tua vita e secondo le regole prestabilite e inarrestabili sancite del progresso tecnologico, il Sistema, la matrice, ha iniziato a collassare su se stessa, indipendentemente dalla volontà dell’uomo. Una volta che ognuno di noi, anche individualmente, alza il velo di questa apparente normalità, il processo appare come realmente è: del tutto fuori controllo…

Vai all’articolo

La cultura di una… Morte lenta

di Vadim Zeland
La gente non sa di ammalarsi e di morire in maniera assurda, a causa dell’assenza di un’elementare cultura della nutrizione.
Da quando sono apparsi questi tre componenti: la farina bianca raffinata, la margarina e il lievito, la cultura del cibo è finita e ha avuto inizio la “Matrix del cibo”.
La farina banca è un’assurdità in sé, poiché gli elementi più preziosi si trovano proprio nella crusca esterna e nel germoglio del grano; la farina è solo una parte morta che contiene soprattutto la fecola, che contamina il fegato e si deposita sotto forma di muco sulle pareti intestinali, creando molti problemi.
La margarina è prodotta per idrogenazione dei grassi vegetali, ciò determina la formazione di acidi grassi trans, molto nocivi per la salute e tossici…

Vai all’articolo

I Parassiti della Coscienza

I Parassiti della Coscienza

A volte, sembra che l’uomo nasca per provare dolore e soffrire. Molti saggi lo spiegano, ognuno in base al proprio credo, con l’inclinazione dell’uomo al peccato e a nutrire il proprio ego. Come mai l’uomo è così incline al peccato? Come mai nutre e coccola il proprio ego, invece di evolversi come una creatura spirituale?
Secondo alcuni esiste una forza oscura, molto subdola, che poco alla volta si è impossessata di tutte le sfere della vita umana, trasformando l’umanità in una fonte di nutrimento per sé.
Da tempi immemorabili un’entità estranea vivrebbe quindi nella nostra coscienza e gestirebbe le nostre emozioni, sentimenti, pensieri, azioni. Lo scopo di questa attività sarebbe disporre delle nostre risorse energetiche.
Di più, tutta la storia dell’umanità sarebbe stata determinata dall’influenza di tali parassiti della coscienza, che si nutrono delle emozioni negative prodotte dall’uomo. Di questi parassiti della coscienza hanno scritto Carlos Casteneda, Colin Wilson, David Icke. Inoltre ci sono numerose canalizzazioni attribuite agli alieni “buoni” che ne parlano, mentre tracce di tali argomenti si trovano persino nelle dottrine gnostiche.
Qui voglio soffermarmi solo sulle idee di alcuni russi, più o meno noti al pubblico italiano…

Vai all’articolo