“Piano Funk”, ovvero il vero inizio dell’Unione Europea

di Antonio Maria Rinaldi
Ripropongo quella che considero una pietra miliare nella volontà di realizzare l’Unione Europea così come la conosciamo, animato dal desiderio di far comprendere come il progetto di unione, e in particolare la volontà di adottare una sola moneta, ha radici lontane e non deriva certo dal “Trattato di Maastricht”del ’92 e dal precedente “Trattato di Roma” del ’57.
Argomenti già trattati ripetutamente tanto da dedicare un intero capitolo nel mio “Europa Kaputt” del 2013 e numerosissimi successivi articoli. Sono perfettamente conscio che la stragrande maggioranza dei cittadini europei sia in buona fede nel credere e sostenere l’Unione Europea, ma ritengo che ai più sfuggono quei riferimenti storici (sapientemente mai divulgati), che potrebbero far cambiare radicalmente opinione sulle vere intenzioni di chi ha concepito la UE e l’euro.
Le radici della tentazione della Germania di esercitare leadership sul Continente si perdono nel tempo…

Vai all’articolo

Omraam Mikhaël Aïvanhov: il cattivo comportamento altrui

Il cattivo comportamento altrui non dovrebbe influenzare il nostro stato interiore.
Smettete di stupirvi e di lamentarvi del cattivo comportamento degli esseri umani. Sappiate una volta per tutte che essi sono capaci di dare il meglio, ma purtroppo anche il peggio.
Prendete la decisione di non curarvi più dei loro difetti, dei loro errori, poiché questo non fa che scatenare in voi reazioni negative. E dato che esiste una corrispondenza fra ciò di cui ci si occupa e lo stato in cui ci si sente dopo, se siete tanto sensibili alle cattive azioni degli altri, sarete invasi da sentimenti ostili come collera, aggressività, rancore ecc.
E un giorno anche il vostro volto rifletterà tutti i sentimenti negativi che avrete alimentato…

Vai all’articolo

Esercizio fisico per imparare a liberare l’Energia interna e sentire il proprio Corpo

Il movimento è un elemento fondamentale per il nostro equilibrio psicofisico. Infatti, non possiamo muoverci senza sollecitare e favorire la respirazione.
Ogni tipo di movimento rende più profonda la nostra respirazione e aumenta il radicamento del corpo, migliorandone lo stato di vitalità e benessere. Nella nostra società molta attenzione è rivolta all’aspetto fisico e alla possibilità di mantenersi in forma il più a lungo possibile, anche attraverso l’attività fisica e lo sport. Siamo diventati consapevoli che, in un modo sempre più “mentalizzato”, è oltremodo necessario aumentare l’attività fisica.

Il grande problema oggi, è che spesso l’esercizio fisico si effettua unicamente a livello meccanico, utilizzando il corpo come una macchina, senza nessun feeling con esso….

Vai all’articolo

La vera storia del Peccato Originale

di Paolo Marrone
Ci hanno sempre detto una storia non vera sul Peccato Originale. Scopriamo qual’è il significato reale di questa antica colpa.
Tutti conosciamo la storia del peccato originale e della cacciata dal Paradiso terrestre di Adamo ed Eva.
La nostra religione ufficiale ci insegna che ognuno di noi viene sulla terra con una colpa ereditata dai nostri primi antenati, e che il battesimo altro non è se non la purificazione e l’espiazione di questa colpa.
Tuttavia, questa assurda teoria non è assolutamente accettabile. Siamo esseri divini che stanno facendo una esperienza terrena. Siamo perfetti e nulla può intaccare la nostra perfezione. Chiunque tenti di farci sentire meno che perfetti, usando storie di colpe e peccati commessi chissà quando e chissà da chi, o è ignorante, o è in mala fede…

Vai all’articolo

Vorrei diventare vegetariano ma…

Roberta Bartocci, veg coach, ci aiuta a capire come sia semplice passare al vegetarianismo, basta applicare qualche semplice regola!
Roberta ci aiuta in un percorso guidato e dispensa alcuni preziosi consigli di carattere generale. Ecco cosa ci scrive: “Diverse volte e da più persone mi è capitato di sentire espresso il desiderio di adottare uno stile alimentare vegetariano (o vegano) e allo stesso tempo di non riuscirvi per le più disparate ragioni, o di averlo fatto per un certo periodo e poi esser “dovuti” tornare indietro. Tra i motivi più diffusi, si lamentano spossatezza fisica, difficoltà nell’organizzarsi in cucina, avversione alle verdure, paura di carenze nutrizionali, ostruzionismo di familiari e amici…

Vai all’articolo

Lo scheletro nell’armadio di un medico

C’è uno strano caso di “silenzio stampa” in questo nostro grande Paese: quello riguardante il passato violento del dottor Gino Strada.
Il pacifista, la colomba, l´uomo che ama il bene e fa del bene, il missionario laico che va in soccorso degli oppressi, colui che predica col ramoscello d´ulivo in bocca, è lo stesso che faceva da “luogotenente” – insieme al futuro odontoiatra Leghissa – a Luca Cafiero, il famigerato capo del servizio d´ordine del famigerato Movimento Studentesco dell´Università Statale di Milano, quello dei terribili e mai dimenticati “katanghesi”.  Sì, è proprio lui: il “pacifista” Gino Strada, colui che oggi dà dei “delinquenti politici” agli esponenti del centrodestra e dei moderati ospitati dalla sinistra, che non vogliono soggiacere ai suoi diktat di aspirante leader politico che sogna un seggio in Parlamento…

Vai all’articolo

Cos’è la storia dei lanciafiamme di Elon Musk

L’idea era nata un po’ per scherzo, ma ha già portato alla vendita di 10mila lanciafiamme e a un ricavo potenziale di 5 milioni di dollari
Nonostante al momento Elon Musk stia lavorando per lanciare il razzo più grande e potente della Terra e sia impegnato ad avviare la produzione su larga scala di una nuova automobile elettrica, negli ultimi giorni ha attirato l’attenzione per tutt’altro: un lanciafiamme. Il progetto di vendere una specie di fucile che spara una fiamma di qualche centimetro era nato alla fine dello scorso anno, ma molte persone avevano da subito pensato fosse una delle battute che Musk scrive ogni tanto su Twitter. Qualche mese dopo, però, il CEO di SpaceX e Tesla ha messo davvero in vendita un lanciafiamme funzionante, attirando lodi dai suoi numerosi fan e critiche da chi pensa che il nuovo prodotto sia inutile o pericoloso…

Vai all’articolo

Cacciata la Politica… regna la Burocrazia

Quello che sta accadendo ha qualcosa di epocale. Abbiamo ceduto quote abbondanti di sovranità nazionale e popolare non a uno Stato sovranazionale ma a boiardi, burocrati, funzionari, banchieri, fondi d’investimento, multinazionali.
Abbiamo archiviato la politica in nome della tecnocrazia. Creando un dilemma non di poco conto: di chi era espressione la nostra classe politica lo si sapeva, mentre non si sa di chi sia espressione la tecnocrazia al potere. “Non sono da temere i militari al potere – diceva T. W. Adorno – ma i governi dei filosofi e dei tecnici”. Perché dei primi ci si può liberare facilmente, in quanto conosciuti, dei secondi molto meno, essendo in certo modo “invisibili”. Ed è uno che se ne intendeva, Mazzarino, nel suo famoso “Breviario dei politici”, a ricordarci la natura vera del potere reale: l’invisibilità…

Vai all’articolo

Grecia: all’asta sul web tutto ciò che si può vendere… anche le case private

di Maurizio Pagliassotti 
La Grecia di Tsipras affronta l’ultima parte della svendita totale del suo patrimonio e della sua civiltà. Sul mercato finisce la stessa democrazia.
Grecia di Alexis Tsipras è entrata nella «fase laboratorio»: vedere cosa succede ad un paese lasciato nelle mani dei creditori. Disse Milton Friedman: «Lo shock serve a far diventare politicamente inevitabile quello che socialmente è inaccettabile»: lo shock della Grecia risale all’estate del 2015 quando con la giacca gettata sul tavolo al grido di «prendetevi anche questa» il primo ministro Alexis Tsipras firmò la resa senza condizioni della sua nazione sconfitta.
Umiliato di fronte al proprio paese e al mondo da Angela Merkel, volutamente. Sul tavolo, quella notte, non finì solo la Grecia, ma la stessa democrazia, che l’occidente ha vissuto in quelli che il grande storico Hobsbawm ha definito «i gloriosi trent’anni». Il voto greco, consapevole, che rifiutava il commissariamento della Trojka ad ogni costo, veniva tradito in cambio di un piano “lacrime e sangue”, ancor più punitivo, perché doveva sanzionare l’ardire di un popolo intero che osava ribellarsi alla volontà suprema dell’Europa finanziaria. Che solo in quel caso e per pochi giorni gettò la maschera della finta solidarietà, dei traditi valori di Ventotene, e si manifestò nella pura essenza del terrorismo finanziario…

Vai all’articolo

La Città dei Ricordi

di Mauro Vanzini
“Ci restano ancora poche occasioni, amico mio, anima del mio passato, prima che i nostri atomi si disperdano lungo le vie della città dei ricordi.
Vincere le lacrime per chiederti un abbraccio, sarebbe per me troppo difficile; dirti che ti voglio bene, quasi impossibile.
Milano ci ha abbandonati troppo presto, già in quegli anni di ragazzi tutto si sgretolava, con i nostri sogni che volavano veloci fuori dai cortili, attraverso androni e portoni, balzando sopra i lampioni delle nostre venerate poesie.
Viste dall’alto, le luci delle sere di allora, sembrano adesso le stelle di una notte ormai serena, una notte senza più paure.
Anima che mi hai sfiorato, in quegli anni di mondo, spero che ci ricorderemo di noi, spero che una sera riusciremo a sederci ancora allo stesso tavolo, alla luce di una candela, per unire finalmente i nostri occhi in un momento di eternità”.
Poesia di Mauro Vanzini

Vai all’articolo

Amore

Amore, come quello di una madre che culla il suo bambino, amore come il vento, il soffio che viene da lontano, per ricordarci che il mondo è infinito.
Amore come i colori delle foglie, che in autunno cambiano veloci, come veloce è il nostro tempo, un lampo dentro vortici di emozioni e lacrime indescrivibili.
Amore è questo nostro volo verso l’alto, fino alle stelle di Dio, amore è questo sentiero pieno di errori, gelido come una neve perenne.
Amore è la speranza delle nostre anime, la ricerca del calore, la preghiera nella fede, amore sono i nostri occhi che cercano amore, quando non troviamo il nostro abbraccio di gioia.
L’amore è la nostra vera musica, la corrente di un mare irresistibile, che ci porterà finalmente sulle rive del nostro segreto continente eterno, liberi dalle paure, e liberi finalmente dalla morte

Vai all’articolo

Scoperti denti umani di 9,7 milioni di anni: in Germania si riscrivere la storia dell’umanità

In un paesino della Germania sono stati scoperti dei denti umani vecchi 9,7 milioni di anni. Se la scoperta verrà confermata bisognerà riscrivere la storia dell’uomo.
Siamo a Eppelsheim, paesino pedemontano di poco più di mille abitanti, circa quattro ore a sud di Francoforte sul Meno, in Germania. La vita scorre tranquilla, fra un boccale di birra e l’altro. Mesi fa, però, una squadra di archeologi si è avvicinata ai campi verdi di erba grassa delle Renania per degli scavi… ed ecco che pochi giorni fa è avvenuta una scoperta rivoluzionaria: alcuni denti umani fossilizzati e vecchi di 9,7 milioni di anni. Gli studiosi li ritengono tanto importanti che dichiarano: “Grazie ad essi, potremo riscrivere la storia umana”

Vai all’articolo

Fuoco Interiore

Camminavo sulla terra fredda, nel dolore, alla ricerca di una casa, una famiglia.

Era l’inverno perenne, senza più stagioni,

sulla mia pelle e dentro il mio cuore non c’era che il gelo.

Oggi mi basta la più piccola bacca in un bosco,

per avere un intero universo davanti ai miei occhi,

e pochi petali di un fiore colorato, per essere finalmente nella mia vera casa.

Il mio Fuoco Interiore è un immenso tesoro, immateriale, invisibile,

eppure così intenso da scaldare il mio intero creato,

così luminoso da scacciare anche la sola idea di tenebre.

Adesso è caldo dentro e fuori di me, adesso tutto è vivo.

Grazie mio meraviglioso Dio!

Vai all’articolo

Cos’è la solitudine? – Paulo Coelho

Tratto da “Il Manoscritto ritrovato ad Accra”, Paulo Coelho
Senza la solitudine, l’Amore non può rimanere a lungo nella vita di una persona.
Poiché l’Amore necessita anche di distacco e di riposo, in modo da poter vagare nei cieli e manifestarsi in altre forme.
Senza la solitudine, non esiste una pianta o un animale che possa sopravvivere, né un terreno che sia produttivo per molti anni, né un bimbo che sappia apprendere le regole della vita, né un artista che riesca a dar forma alle sue creazioni, né un lavoro che sia in grado di appagare, di crescere e di trasformarsi…

Vai all’articolo

Le Onde Scalari si possono trasferire al DNA Umano

Onde scalari

La ricerca ha dimostrato che il controllo mentale è effettuato tecnicamente per mezzo della fisica occulta delle onde scalari. Questo tipo di onde, se si confrontano con le onde elettromagnetiche hanno qualità molto diverse.
“Le onde scalari si possono trasferire al DNA umano”, queste le parole del Dr.Konstantin Meyl, Professore di Elettronica. Meyl afferma che la scoperta delle onde scalari magnetiche, può essere utilizzata per il bene o per il male. E ‘loro’ la stanno utilizzando per il male.
Che cosa sono le onde scalari? Le onde scalari non si deteriorano nè con il tempo nè con la distanza! Le onde scalari immagazzinano energia ed informazioni in una dimensione che sta ‘fuori del nostro spazio tridimensionale’ e l’energia immagazzinata può essere liberata ‘chiudendo il circuito’ nella nostra terza dimensione…

Vai all’articolo

John Bramblitt, opere e citazioni

di Lilia Zito

Noi tutti, vedenti e non vedenti, ci differenziamo gli uni dagli altri non per i nostri sensi, ma nell’uso che ne facciamo, nell’immaginazione e nel coraggio con cui cerchiamo la conoscenza al di là dei sensi“. Helen Keller
John Bramblitt è un artista statunitense che vive a Denton, in Texas. I suoi dipinti, ormai noti in tutto il mondo, sono dei veri gioielli ed emanano un’intensa luminosità che accarezza il cuore. L’uso del colore, giocato nella sua massima intensità, irradia una potente energia che dona benessere a chi osserva i suoi dipinti. Un’arte rasserenante e solare. Un’arte, incredibile a dirsi, nata dalla cecità.
Prima di dedicarsi all’arte, John studia presso l’Università del North Texas a Denton, dove si laurea con il massimo dei…

Vai all’articolo

La lesbica anti-gay Camille Paglia e il coraggio della libertà

Camille Paglia

Camille Paglia è una delle più originali pensatrici del nostro tempo. Americana di origini italiane, rappresenta una delle intelligenze più libere, contraddittorie e dissacranti della cultura contemporanea.
Femminista
È femminista ma disprezza il femminismo contemporaneo che definisce “malato, indiscriminato e nevrotico” e lo rincorre con spietata ironia: “lasciare il sesso alle femministe è come andare in vacanza lasciando il tuo cane ad un impagliatore”.
Ammira le donne emancipate degli anni ’20 e ’30 del ‘900 “perché non attaccavano gli uomini, non li insultavano, non li ritenevano la fonte di tutti i loro problemi, mentre al giorno d’oggi le femministe incolpano gli uomini di tutto”.
Di sinistra
Camille Paglia è di sinistra, ma riconosce che…

Vai all’articolo

La guerra di Google ai siti “alternativi”

Google goes Fascist

Fate una prova: andate su Google, cercate una qualunque parola, memorizzate i risultati della prima e seconda pagina e copiateli in una cartella. Poi quando vi capita di poter mettere le mani su un altro computer ripetete esattamente l’operazione e vedrete che i risultati sono completamente diversi.
Gli algoritmi di ricerca che hanno reso famoso Google e ne ha fatto un golem del web  hanno un rovescio della medaglia ovvero si adattano a quello che il sistema pensa che voi stiate cercando non a quello che cercate e dunque mostra cosa diverse a utenti diversi. È un sistema che pare facilitare di molto le cose all’inizio, ma che a lungo andare vi crea una bolla di navigazione che può essere quanto mai riduttiva e che in definitiva si rivela l’idea per la diffusione di contentuti publicitari di ogni genere, espliciti o nascosti…

Vai all’articolo

Bambini semplici

Bambini giocano al tramonto

Quel tramonto di una volta, era fatto per avvolgerci. Il caldo era tutto per noi, ogni brezza aggiungeva la sua pennellata al quadro della nostra felicità. Sono le belle emozioni, che sostengono il nostro vivere, senza cui tutto diviene solamente una scalata faticosa.
Siamo rimasti fermi noi, a metà sentiero, dalla parte buia della montagna, nel freddo di un inverno che non finisce. Nell’ombra di questi anni, si è perso il ricordo dell’estate, l’estate della gioia, l’estate dei bambini semplici. Giocavamo con l’aria, correvamo liberi, ridevamo verso il mare, navigavamo e volavamo, con i piedi inzuppati nella sabbia…

Vai all’articolo

Massoneria, libro shock del gran maestro Magaldi: “Ecco i potenti nelle logge”

Freemasons Initiation

Centinaia di nomi, tra cui Napolitano, Obama, Draghi, Bin Laden e Papa Giovanni XXIII. Tutti “fratelli” secondo l’autore del volume presentato domani a Roma. Che però dice: “Le prove le esibiscono soltanto se me le chiede il giudice”
Esistono i massoni e i supermassoni, le logge e le superlogge. Gioele Magaldi, quarantenne libero muratore di matrice progressista, ha consegnato all’editore Chiarelettere (che figura tra gli azionisti di questo giornale) un manoscritto sconcertante e che sarà presentato domani sera alle 21 a Roma, a Fandango Incontro. Il libro, anticipato ieri dal sito affaritaliani.it, è intitolato Massoni società a responsabilità illimitata, ma è nel sottotitolo la chiave di tutto: La scoperta delle Ur-Lodges

Vai all’articolo

Peter Brabeck, Nestlé: l’acqua non è un diritto delle persone e va privatizzata

Peter Brabeck

di Matteo Vitiello
Ebbene sì, l’acqua sarà presto privatizzata e qualsiasi forma d’approvigionamento dell’oro blu da parte di privati cittadini, sarà punita.

Si dovranno fare i conti con una legislazione creata ad hoc per e dalle multinazionali, che vogliono comprarsi e spartirsi tutte le risorse, del pianeta, l’acqua in primis.

Certo è un cammino ancora lungo ma non poi così tanto. Basta dare un’occhiata al report del “2030 Water Resources Group”, il comitato che sta lavorando per togliere all’acqua l’attuale status di bene pubblico (di cui fa parte anche il nostrano Massimo Potenza, amministratore delegato del Gruppo Barilla), per capire che il cammino verso un regime di schiavitù e controllo, legato alla privatizzazione è ben delineato e gli obiettivi…

Vai all’articolo

“Progetto Pandora”: armi psicotroniche e guerra psichica

armi psicotroniche

di Cristoforo Barbato
Dagli anni ’60 ad oggi, sono stati molti i programmi finalizzati all’annichilimento psichico del nemico, militare e civile.
Sviluppo di armi non letali
Sebbene il diffondersi di armi ad onde di frequenza, bioenergetiche o psicotroniche sia stato a lungo ignorato dai mezzi d’informazione, negli ultimi decenni scienziati e ricercatori hanno scritto volumi e prodotto documentazioni sugli sviluppi e sull’impiego di sistemi d’arma “non-letali”.
Libri, articoli e saggi non specialistici, a disposizione del pubblico, coprono quattro decadi, dimostrando l’esteso interesse delle Forze armate e delle agenzie d’intelligence USA e dell’ex Unione Sovietica nella materia. Il Dott. Richard Cesaro, direttore dell’Advanced Sensor Program (Programma Sensori Avanzati), del Defence Advanced Research Projects (Agenzia per i Progetti di Ricerca Avanzata della Difesa – DARPA) USA, venne ingaggiato nel 1965 per dare il via ad un progetto denominato inizialmente “Pandora” e negli anni seguenti noto come “Progetto Bizarre”…

Vai all’articolo

Il mondo sopravviverà all’ultimo anno di Obama?

Il presidente degli Stati Uniti d'America, Barak Obama

di Gordon Duff

Perché il mondo dovrebbe preoccuparsi della politica estera americana? La risposta è piuttosto semplice: se morirete mentre siete a casa vostra, se sarete fatti a pezzi insieme alla vostra famiglia, probabilmente sarà stata l’America ad uccidervi.

Gli americani sono consapevoli di tutto questo. La maggioranza della popolazione non approva la folle politica estera americana, ma l’’opposizione’ costituita dalla destra repubblicana non solo la sostiene, ma crede che Obama non stia ammazzando a sufficienza – e certamente non ovunque sia necessario.

Il mondo,…

Vai all’articolo

Papa Bergoglio: “Gesù fa un po’ lo scemo…”

Papa Francesco

di Antonio Socci
È clamoroso – per un papa – confondere il diavolo (dalla dopppia faccia) con Gesù. È successo al Convegno ecclesiale di Roma giovedì 16 giugno 2016, quando Bergoglio ha evocato erroneamente un capitello della cattedrale di Vézelay: uno “scambio di persone” emblematico di questo pontificato, anche se dovuto probabilmente a qualche ghostwriter superficiale.
È invece farina del suo sacco il confonderli (Gesù e il diavolo) addirittura per prospettare che Giuda si sia salvato (senza essersi pentito) dando ad intendere così che nemmeno lui è finito all’inferno…

Vai all’articolo

Una sconnessione neuronale potrebbe spiegare la crudeltà umana

Anders Behring Breivik è stato l’artefice degli attentati del 22 luglio 2011 in Norvegia.

di Jaiza Martìnez
Secondo recenti studi la capacità dell’essere umano di commettere atrocità sarebbe attribuibile alla disfunzione di una rete di cellule cerebrali che impedisce di provare empatia verso gli altri.

Gli esseri umani sono in grado di commettere atrocità inaudite e atti orribili, inconcepibili. Perchè? Secondo i risultati di uno studio realizzato da alcuni ricercatori della Duke University e della Princeton University degli Stati Uniti, questo comportamento potrebbe essere scaturito dalla disfunzione di una rete neuronale deputata all’interazione sociale, che non…

Vai all’articolo

Le profezie della Beata Anna Katherina Emmerick sui “due Papi”

Anna Katharina Emmerick

di Floriana Castro Agnello
La chiesa ecumenica con due Papi: le profezie della Beata Anna Katherina Emmerick

La beata mistica, veggente, Anna Katherina Emmerick, (1774-1824 ) ricevette da Dio diversi doni sovrannaturali, tra cui: stigmate, levitazione, bilocazione, divinazione ed estasi.

Di lei si dice che sapesse distinguere gli oggetti sacri da quelli profani, che potesse leggere nel pensiero delle persone e che avesse visioni di fatti che avvenivano nel mondo: vide, per esempio, dettagli della rivoluzione francese. Previde la caduta di Napoleone, dodici anni prima che…

Vai all’articolo

La verità di una siriana: “Molti profughi sono jihadisti”

La verità di una siriana: "Molti profughi sono jihadisti"

Virale sui social il suo discorso tenuto durante una manifestazione a Belgrado: “Invece di accogliere tutti, perché non aiutate la Siria a sconfiggere l’Isis? Nessuno ha pianto per i 100mila soldati caduti per combattere il terrorismo”
“Cari amici, sono qui oggi davanti a voi come un’orgogliosa cittadina siriana, per dirvi che prima di questa guerra (…) non conoscevamo l’ingiustizia, il terrorismo o la criminalità. (…) Ma la cosa più importante è che prima di questa guerra, non esistevano i profughi siriani”.

Inizia così il discorso di una donna siriana durante la…

Vai all’articolo