“Illuminati”: le 13 Famiglie che comandano il Mondo

Ecco le famiglie che da anni controllano e comandano il mondo da dietro le quinte, altro che i governi. Vengono anche definiti la “Nobiltà Nera”, o “Illuminati”.

https://ufoalieni.it/wp-content/uploads/2017/06/illuminati.jpg

Gli “Illuminati” o “portatori di luce” appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente controllano e comandano il mondo da dietro le quinte. Vengono, da molti, anche definiti la “Nobiltà Nera”.

La loro caratteristica principale è quella di essere nascosti agli occhi della popolazione mondiale. Il loro albero genealogico va indietro migliaia di anni, alcuni dicono che risalga alla civiltà sumera/babilonese o addirittura che siano “ibridi”, figli di una razza extraterrestre, i rettiliani. Sono molto attenti a mantenere il loro legame di sangue di generazione in generazione senza interromperla. Il loro potere risiede nel controllo specie quello economico (gruppo Bilderberg ecc…),”il denaro crea potere” è la loro filosofia.

Il loro controllo punta a possedere tutte le banche internazionali, il settore petrolifero e tutti i più potenti settori industriali e commerciali. Sono infiltrati nella politica e nella maggior parte dei governi e degli organi statali e parastatali. Inoltre negli organi internazionali primo fra tutti l’ONU e poi il Fondo Monetario Internazionale.

Ma qual è l’obiettivo degli Illuminati? Creare un Nuovo Ordine Mondiale (NWO) con un governo mondiale, una banca centrale mondiale, un esercito globale e tutta una rete di controllo totale sulle masse. A capo di tutto ciò, ovviamente, sarebbero loro stessi, con lo scopo di sottomettere il mondo ad una nuova schiavitù, non fisica, ma “spirituale” ed affermare il loro credo, quello di Lucifero.

Libri e varie...

Questo progetto va avanti, secondo alcuni, da millenni ma ebbe un incremento nella prima metà del 1700 con l’incontro tra il “Gruppo dei Savi di Sion” e Mayer Amschel Rothschild, l’abile fondatore della famosa dinastia che ancora oggi controlla il Sistema Bancario Internazionale. L’incontro portò alla creazione di un manifesto: “I Protocolli dei Savi di Sion”.

Suddiviso in 24 paragrafi, viene descritto come soggiogare e dominare il mondo con l’aiuto del sistema economico. Rothschild successivamente aiutò e finanziò l’ebreo Adam Weishaupt, un ex prete gesuita, che a Francoforte creò il famigerato gruppo segreto dal nome “Gli Illuminati di Baviera”. Weishaupt prendendo spunto dai “Protocolli dei Savi di Sion” elaborò verso il 1770 “Il Nuovo Testamento di Satana” un piano che porterà una piccola minoranza di persone al controllo globale. La sua strategia si basava sulla soppressione dei governi nazionali e alla concentrazione di tutti i poteri sotto unici organi da loro controllati.

Loro hanno un piano ben preciso che portano avanti a piccoli passi, proprio per non destare alcun sospetto. Creare la divisione delle masse, è un passo fondamentale, in politica, nell’economia, negli aspetti sociali, con la religione, l’invenzione di razze ed etnie ecc… Scatenare conflitti tra stati, così da destabilizzare l’opinione pubblica sui governi, l’economia e incutere timore e mancanza di sicurezza nella popolazione.

Corrompere con denaro facile, vantaggi e sesso, quindi rendere ricattabili i politici o chi ha una posizione di spicco all’interno di uno stato o di un’organo statale. Scegliere il futuro capo di stato tra quelli che sono servili e sottomessi incondizionatamente. Avere il controllo delle scuole: dalla scuola infantile all’Università per fare in modo che i giovani talenti siano indirizzati ad una cultura internazionale e diventino inconsciamente parte del complotto.

E ancora indottrinare la popolazione su come si può o non può vivere, su quali sono le regole da rispettare, gli usi e i costumi ecc… Infiltrarsi in ogni decisione importante (meglio a lungo termine) dei governi degli stati più potenti del mondo. Facendo coincidere queste decisioni con il progetto finale.

Controllare la stampa e l’informazione in generale, creando false notizie, false emozioni, paura ed instabilità. Abituare le masse a vivere sulle apparenze ed a soddisfare solo il loro piacere ed il materialismo così da portare la società alla depravazione, stadio in cui l’uomo non ha più fede in nulla. Arrivare a creare un tale stato di degrado, di confusione e quindi di spossatezza, così che le masse reagiscano cercando un protettore o un benefattore al quale sottomettersi spontaneamente. Uno dei loro obbiettivi è cippare la popolazione così da manipolare il loro pensiero ed il loro comportamento, oltre che rendere molto facile la loro identificazione e localizzazione. Tutto questo con la scusante della sicurezza personale.

Nel 1871 il piano di Weishaupt venne ulteriormente confermato e completato da un suo seguace americano, il gran maestro, Albert Pike che elaborò un documento per l’istituzione di un Nuovo Ordine Mondiale (NWO) attraverso tre Guerre Mondiali. Egli sosteneva che attraverso questi tre conflitti la popolazione mondiale, stanca della violenza e della sofferenza, avrebbe richiesto spontaneamente protezione e pace e la creazione di organi mondiali che controllassero ciò.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale venne fatto il primo passo in questa direzione con la formazione dell’ONU. Per Pike, la Prima Guerra Mondiale doveva portare gli Illuminati, che già avevano il controllo di alcuni Stati Europei e stavano conquistando attraverso le loro trame gli Stati Uniti d’America, ad avere anche la guida della Russia. Quest’ultima sarebbe poi servita alla divisione del mondo in due blocchi. La Seconda Guerra Mondiale sarebbe dovuta partire dalla Germania (cosa che accadde), manipolando le diverse opinioni tra i nazionalisti tedeschi e i sionisti politicamente impegnati. Inoltre avrebbe portato la Russia ad estendere la sua zona di influenza e reso possibile la costituzione dello Stato di Israele in Palestina.

https://in5d.com/wp-content/uploads/2016/07/ehhaerha.jpg

La Terza Guerra Mondiale sarà basata sulle divergenze di opinioni che gli Illuminati avranno creato tra i Sionisti e gli Arabi (occidente cristiano contro l’Islam cosa che si sta avverando e anche velocemente), programmando l’estensione del conflitto a livello mondiale. Ovviamente non potevano pensare di conseguire i loro obiettivi da soli, avevano ed hanno bisogno di una “struttura operativa”, composta da organizzazioni o persone di potere che operino più o meno consapevolmente nella stessa direzione.

La loro strategia ha fatto leva su 2 capisaldi: la forza del denaro – loro hanno costituito e controllano il sistema bancario internazionale e la disponibilità di persone fidate, ottenuta attraverso il controllo delle società segrete (logge massoniche).

Gli Illuminati e chi con loro controlla queste società, sono pressoché Satanisti e praticano la magia nera e sacrifici umani. Il loro Dio è Lucifero e attraverso pratiche e riti occulti manipolano e influenzano le masse. Molti asseriscono che è anche da questa scienza di tipo occulto che gli Illuminati hanno sviluppato la teoria sul controllo mentale delle masse. Poco tempo fa sono emersi anche i nomi delle suddette famiglie: ASTOR, BUNDY, COLLINS, DUPONT, FREEMAN, KENNEDY, LI, ONASSIS, ROCKFELLER, ROTHSCHILD, RUSSELL, VAN DUYN, MEROVINGI.

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

Fonte: https://laltracampana.info/2019/04/12/illuminati-le-13-famiglie-comandano-mondo/

Libri e varie...
CHI HA AVVELENATO RUDOLF STEINER?
Biografia non autorizzata di un grande iniziato
di Andrea Franco

Chi ha Avvelenato Rudolf Steiner?

Biografia non autorizzata di un grande iniziato

di Andrea Franco

I Gesuiti sono l'unica organizzazione occidentale che dispone di poteri occulti,
in confronto le società segrete sono semplici boy scout.

Rudolf Steiner

Per chi abbia identificato in Rudolf Steiner una guida fondamentale tanto per la propria personale esistenza che per la società contemporanea, e non solo quale "creatore di senso" in un'epoca di dominante nichilismo antisociale, si pone come essenziale l'identificazione delle cause materiali e i fondamentali motivi spirituali che sostanziarono la vicenda della sua morte prematura.

I nemici più accaniti ed efficaci di Rudolf Steiner furono le Chiese e, a partire dalla fine della Prima Guerra Mondiale, il nascente movimento di destra radicale della Germania sconfitta, dai cui "lombi" ariosofici sarebbe stato partorito il mostro nazionalsocialista.

Quando diciamo "Chiese", a parte luterani e protestanti che pur non mancarono di vomitare i loro insulti, intendiamo soprattutto quel particolare e fondamentale ambito cattolico che viene sotteso dalla parola "gesuitismo", la cui violenta opposizione all'Antroposofia nacque in un momento storico ben preciso.

Perché Steiner venne così ferocemente avversato da ogni famiglia di "poteri", palesi od occulti?

Questi ultimi oggi celebranti ulteriori connubi con un papa targato SJ, e con i potentati gesuitico-massonici trionfanti tramite l'oligarchia tecnofinanziaria che domina l'Europa sedicente "unita"...

Dalla Quarta di Copertina

"Steiner mi disse che è dal Gennaio 1802 che i membri più elevati dei Gesuiti e delle Logge massoniche lavorano insieme... non vogliono che l'Europa Centrale si risvegli... mentre i Gesuiti si occupano soprattutto delle questioni spirituali, le logge anglofone si impossessano dell'economia... questi piani condurranno sempre di più a conflitti e catastrofi"
Conte Ludwig Polzer Hoditz 1916
(dal Libro Peter Tradowsky KASPAR HAUSER Roma 1997)

Steiner è stato ucciso perché era il più organico, il più scientifico, il più efficace, il più diretto nell'indicare le nuove strade della crescita umana: quelle di un pensiero libero e potente, animato da un cuore forte e coraggioso, capace di azioni di vera trasformazione positiva della società umana.

Indice

La pista gesuita di Prabhat Eusebio 
Prefazione di Fausto Carotenuto 

Introduzione: Rudolf Steiner. Una morte prematura 

Premessa 

I Preparazione e discepolato (1861-1882) 
II Goethe e la "Filosofia della Libertà" (1882-1894) 
III Weimar e Berlino: verso Anthropos-Sophia (1894-1902) 
IV Nascita e sviluppo di Anthropos-Sophia (1902-1913) 
V Nella tempesta della Guerra (1913-1919) 
VI Entrare nella "Pelle del Drago": dall'idea della Triarticolazione alle fiamme del Goetheanum (1919-1922) 
VII La nascita dei Nuovi Misteri e il "mistero" dell'avvelenamento (1923-1925) 
VIII Dalla morte di Steiner a oggi (Breve excursus su "l'Antroposofia dopo Steiner") 

Bibliografia 
Sito Web 

Appendice: Aforismi 

L'autore

Prefazione di "Chi ha Avvelenato Rudolf Steiner?" libro di Andrea Franco

"Chi ha avvelenato Rudolf Steiner?"

Quella espressa nel titolo di questo bel libro non è una domanda minore, ma una questione fondamentale.

Perché chi ha ucciso Rudolf Steiner, tra i principali propulsori del risveglio di coscienza della nostra epoca, ha continuato e continua a operare alacremente perché l'onda del risveglio - ora in piena espansione - non si sviluppi.

Steiner è stato ucciso perché era il più organico, il più scientifico, il più efficace, il più diretto nell'indicare le nuove strade della crescita umana: quelle di un pensiero libero e potente, animato da un cuore forte e coraggioso, capace di azioni di vera trasformazione positiva della società umana.

In contatto costante e in collaborazione diretta con quel mondo spirituale che accuratamente organizza e sostiene il grande piano evolutivo della crescita umana.

Un contatto senza intermediari, senza finti pontefici, che ormai da millenni non assicurano più la funzione di collegamento con il divino, ma piuttosto quella di vero e proprio "tappo", di barriera all'indispensabile connessione diretta degli esseri umani con le grandi forze del Cielo.

Forze antispirituali e forze antiumane hanno voluto assassinare Steiner per fermare questi sviluppi. Per mantenere le barriere e l'illusoria intermediazione. Per non perdere un antico potere di controllo sulle coscienze.

Per continuare a leggere, clicca qui sotto:
> Prefazione di "Chi ha Avvelenato Rudolf Steiner?" libro di Andrea Franco

La pista gesuita: "Chi ha Avvelenato Rudolf Steiner?"

Le indicazioni che seguono sono di fondamentale importanza per comprendere le vicende narrate nel libro.

Da circa quattro secoli, un piccolo gruppo religioso manipola la politica mondiale: la COMPAGNIA DI GESÙ, una società segreta velata sotto la maschera di una congregazione religiosa.

La Compagnia di Gesù è la società segreta più viralmente strutturata ed efficacemente attiva sul pianeta Terra. Si tratta dell'unica organizzazione che veda concentrati in sé veri poteri occulti, realtà ignorata dalle masse, persuase che i gesuiti siano solo un ordine religioso impegnato nell'educazione dei giovani borghesi di tutto il mondo. Anche se, a onor del vero, essere stato un allievo dei gesuiti, non è sufficiente per essere considerato un gesuita: un semplice frequentatore dei gesuiti ne uscirà soltanto con una traccia psichica e animica difficilmente cancellabile. Gli alti iniziati dell'ordine, scelti in base a rigide selezioni, sono ben altra cosa, solo tra coloro che hanno preso il Quarto voto, è possibile trovare i responsabili della gestione occulta delle vicende del mondo.

Per continuare a leggere, clicca qui: > La pista gesuita: "Chi ha Avvelenato Rudolf Steiner?"

...

2 commenti

  1. Sicuro che anche Kennedy faccia parte di questo gruppo?
    Risulta che la famiglia Kennedy l’abbia invece sempre combattuta.

    • Combattuta cosa? La famiglia Kennedy fa parte di questo gioco, e’ stata usata come controparte manipolata in rispetto di quel codice 33 che gli illuminati conoscono molto bene e sanno che non possono sgarrare, pena la loro decadenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *