• Se cerchi un libro o un prodotto BIO, prova ad entrare nel sito di un nostro partner, Macrolibrarsi, il Giardino dei Libri, sosterrai così il nostro progetto di divulgazione. Grazie, Beatrice e Mauro
    Canale Telegram

Il Piano dell’UE Contro l’Agricoltura

Il mainstream non potendo più delegittimare la protesta degli agricoltori è costretta a cavalcarla e strumentalizzarla politicamente.
L’Obiettivo Primario è Limitare la Produzione
La “farm to fork strategy” è la sezione dell’UE green deal dedicata all’agricoltura. Nella presentazione del piano viene scritto che fa parte dell’agenda 2030, e si prefiggono di ridurre i pesticidi e gli antibiotici, contrastare la perdita di biodiversità e ridurre l’uso di fertilizzanti.
Per quanto riguarda questi ultimi, l’UE vuole ridurre l’uso di ogni tipo di fertilizzante, sia quelli organici che quelli chimici, perché vogliono ridurre l’azoto presente nel terreno, dal momento che secondo la loro follia quello non assorbito dalle piante finisce nell’atmosfera e contribuisce al “cambiamento climatico”, peccato che l’azoto sia il gas più diffuso. L’intento dunque non è proteggere il terreno dalle sostanze chimiche, ma come dichiarato nei documenti, ridurre proprio la produzione di cibo. Le ragioni? Siamo troppo grassi e parte del cibo prodotto viene sprecato…

Vai all’articolo

Abbattere e Seppellire Alberi per Fermare il cosiddetto “Cambiamento Climatico”: l’Idea di una Startup sostenuta da Bill Gates

di Christopher Helman
Gli scienziati sostengono che seppellire alberi possa ridurre il riscaldamento globale.

In California, la startup, “Kodama Systems” di Merritt Jenkins sta testando e perfezionando la sua macchina per la raccolta del legname, che pesa 17 tonnellate ed è lunga sette metri e mezzo. I taglialegna usano macchine del genere, chiamate skidder, per prendere tonnellate di alberi tagliati e detriti, e trascinarle fuori dal bosco.

La versione di Kodama è progettata per svolgere questo compito anche di notte, con meno persone, grazie a connessioni satellitari e camere avanzate a lidar (light detection and raging, una tecnologia di telerilevamento che determina la distanza di un oggetto tramite un impulso laser), le stesse utilizzate sulle auto a guida autonoma, per…

Vai all’articolo

La Francia Vieta l’Aereo per i Viaggi Brevi: “Prendete il Treno”

In Francia è entrato in vigore il 24 maggio il divieto di effettuare voli nazionali brevi, in caso di un’alternativa in treno inferiore alle due ore e mezza. Macron: “Siamo i primi”.
AGI: È entrato in vigore il divieto di effettuare voli nazionali brevi in Francia in caso di un’alternativa in treno inferiore alle due ore e mezza, un cambiamento già anticipato dalla fine dei collegamenti tra l’aeroporto di Parigi-Orly e le città di Nantes, Bordeaux e Lione. Su Twitter, il presidente Emmanuel Macron festeggia: “Vietare le compagnie aeree se c’è un’alternativa a meno di 2,5 ore di treno. Mi sono impegnato a farlo. Siamo i primi a farlo”.
Questo divieto, previsto dalla “Legge sul clima e la resilienza” del 22 agosto 2021 e già applicato nella pratica, era stato sospeso in attesa di un’indagine approfondita da parte della Commissione europea in seguito a un reclamo di una parte dell’industria aerea, che lo riteneva contrario al principio della libera prestazione e inadatto alla lotta contro il cambiamento climatico…

Vai all’articolo

Gli Agricoltori si Scagliano contro Sánchez per Aver Distrutto i Bacini in Piena Siccità: “Siamo Pazzi?”

di Maurizio Blondet
Attenzione a quello che sta avvenendo in Spagna: esattamente come in plandemia, si fanno le cose al contrario per aggravare artificiosamente le cose… in questo caso riguardanti siccità/”cambiamento climatico”.
Demolizione Dighe in Spagna:
– 2021: 108 Dighe,
– 2022: 148 Dighe,
– 2023 (fino ad aprile): 43 Dighe.
L’articolo qui sotto è di Marta Arce (https://www.libertaddigital.com/autores/marta-arce/):
Il Governo intende “Liberare i Fiumi” in modo che “Anguille, Salmoni e Storioni” possano risalire il Letto del Fiume senza Ostacoli.
Gli agricoltori, disperati per la siccità, avvertono di dover affrontare una “perdita totale della campagna”. Tuttavia, il governo afferma che sta distruggendo i bacini idrici per garantire che i fiumi scorrano liberamente e che i pesci possano circolare senza ostacoli.
Infatti, l’anno scorso, il governo Sánchez ha demolito 108 dighe e sbarramenti nell’ambito delle misure dell’Agenda 2030. Con i prezzi alimentari già alle stelle, gli agricoltori avvertono che la situazione potrebbe essere ancora più catastrofica se non disponessero più di argini per poter irrigare…

Vai all’articolo

Come i Governi usano le Crisi Globali per ottenere Maggior Controllo

di Matteo Beringhi
Intervista di International Man allo scrittore Doug Casey su come i governi usano le crisi globali per ottenere maggior controllo sulla popolazione.
International Man: Nel corso della storia, i governi hanno usato le crisi, reali o immaginarie, per eliminare le libertà, espandere il potere dello Stato e giustificare ogni sorta di cose che la popolazione non avrebbe mai accettato in tempi normali.
Dopo la Seconda Guerra Mondiale, Winston Churchill disse: “Mai sprecare una buona crisi”. Fu allora che lui e altri leader si riunirono per formare le Nazioni Unite, che probabilmente non avrebbero potuto creare senza la crisi della Seconda Guerra Mondiale. Da allora, sembra che ogni nuova presunta crisi provochi un’ulteriore centralizzazione del potere globale. La guerra ad alcune droghe, la guerra al terrorismo, l’isteria COVID e la cosiddetta crisi climatica hanno accentuato la centralizzazione del potere su scala globale. Cosa ne pensa di questa tendenza?…

Vai all’articolo