3 Ragazzi chiedono il secchio a un Barbone e… Guardate poi cosa accade!

Emozionante!
Un senza tetto è seduto, come al solito, per terra a chiedere l’elemosina, quando accade qualcosa di inaspettato. Un ragazzo gli si avvicina e gli chiede se può usare il suo secchio, il barbone acconsente, e inizia a suonarlo.
Poi si aggiunge un altro ragazzo e poi ancora una ragazza…. ma non vi tolgo la sorpresa. Ciò che ne viene fuori è davvero emozionante…

Vai all’articolo

Non cambiare la tua natura dinnanzi alle avversità

Un Maestro zen vide uno scorpione che stava annegando e decise di aiutarlo togliendolo dall’acqua. Ma, quando lo fece, lo scorpione sentendosi minacciato lo punse.
Sentendo il colpo secco della puntura, il maestro mollò la presa e lo scorpione cadde ancora in acqua. Ancora una volta il monaco lo sollevò ed ancora una volta lo scorpione lo punse.
Un discepolo dopo aver osservato la scena, interrogò il maestro sul perché della sua ostinazione.
Il maestro rispose così: “la natura dello scorpione è di pungere, ma questo non modificherà la mia che è quella di prestargli soccorso e di aiutare”.
Detto questo, il maestro ragionò sul da farsi e…

Vai all’articolo

Chi sono veramente gli eroi!

Dobri Dobrev

Questo vecchio signore sa mostrarci cosa significa essere un eroe. Non ha molto, ma possiede una compassione che vale più di cento lingotti d’oro. Quando vedrete cosa fa ogni giorno questo signore di 99 anni realizzerete che i veri supereroi esistono, anche se si nascondono dove non immaginereste mai.

Vedete questo anziano? È una delle migliori persone al mondo. Dobri Dobrev ha 99 anni e ha perso tutti i suoi averi durante la seconda guerra mondiale. Da allora cammina per 25 km al giorno, con vestiti e scarpe fatti in casa, dal suo villaggio a Sofia, capitale della Bulgaria, dove passa il giorno a chiedere l’elemosina.

Ma Dobrev non sta elemosinando per se stesso. Egli infatti riceve 80 euro al mese di pensione.

Non tiene per se un centesimo di quanto elemosina, ma…

Vai all’articolo

Osho: quella Terapia chiamata Compassione

Avere compassione

Tutto ciò che è malato nell’uomo, nasce dalla mancanza d’amore. Tutto ciò che non va in lui, è in qualche maniera collegato con l’amore. Egli o non è stato capace d’amare oppure non è stato capace di ricevere amore. Non è riuscito a condividere il suo essere. Da qui la sofferenza che crea complessi d’ogni genere.
Queste ferite interne possono venire a galla in molti modi: possono diventare disturbi fisici o malattie mentali, ma alla base, ciò di cui l’uomo soffre, è la mancanza d’amore. Proprio come il cibo è necessario per il corpo, l’amore lo è per l’anima. Il…

Vai all’articolo

La Tribù dei Bishnoi: i “Guardiani della Terra”

bishnoi

Viaggio tra i Bishnoi, un popolo di sei milioni di “Guardiani della Terra”. I Bishnoi sono considerati i precursori indiani degli ecologisti, pronti a morire per salvare un’albero.

In passato si fecero massacrare abbracciati alle loro piante. E ancora oggi sono martiri di chi fa violenza alla Natura. Hanno regole severe di disciplina vegetariana e ambientalista: evitano persino di scavare per non rischiare di schiacciare lombrichi e insetti.

Il sole non è ancora sorto oltre le basse dune già visibili all’orizzonte. Una luce intensa tra il rosa e il viola proietta al centro della…

Vai all’articolo

L’uomo più felice del mondo? È buddhista e vegano

Matthieu Ricard

di Laura Di Cintio
L’uomo più felice del mondo è vegano: si tratta di Matthieu Ricard, monaco buddista che ha fatto della compassione e del rispetto il suo imperativo morale.
La felicità sta nel saper apprezzare le piccole cose”. Ma la scienza occidentale ci dice che esistono anche dei parametri bio-chimici e fisiologici per misurare la felicità e proprio grazie a questi parametri Matthieu Ricard, ex biologo molecolare francese e oggi monaco buddhista vegano e scrittore, è stato decretato l’uomo più felice del mondo. A dirlo è uno studio medico lungo più di 12 anni, condotto monitorando costantemente l’attività cerebrale dell’uomo attraverso dei sensori: “La corteccia prefrontale sinistra di Ricard ha una maggiore capacità di percepire la felicità” ha affermato Richard Davidson, neuroscienziato che ha condotto la ricerca…

Vai all’articolo

Tecnologia interiore

Gesù Cristo

di Gregg Braden
Secondo gli antichi, gli esseri umani avrebbero avuto l’opportunità di percorrere due sentieri: il primo è quello della tecnologia esterna, che conosciamo molto bene, per mezzo della quale costruiamo macchine e strumenti esterni al nostro corpo fisico, forse senza renderci conto che ogni volta che ciò avviene non facciamo altro che costruire uno specchio di una qualche funzione del nostro corpo fisico. E il secondo?
Nella tradizione degli antichi popoli indigeni ogni volta che il respiro di un essere umano entra in una forma terrestre si ripete il più sacro fra tutti i riti, il sacro matrimonio fra spirito e materia…

Vai all’articolo