• Se cerchi un libro o un prodotto BIO, prova ad entrare nel sito di un nostro partner, Macrolibrarsi, il Giardino dei Libri, sosterrai così il nostro progetto di divulgazione. Grazie, Beatrice e Mauro
    Canale Telegram

Dr. Peter McCullough al Parlamento Europeo: “Ritirare Subito tutti i Vaccini mRNA dal Mercato”

Dr. Peter McCullough:”I ‘vaccini’ a mRNA hanno devastato la popolazione mondiale. Nessuno faccia un’altra iniezione. Nessuno!”
Intervento del Dr. Peter McCullough (https://www.radcliffecardiology.com/authors/peter-mccullough), cardiologo, internista ed epidemiologo, al Parlamento Europeo nella sessione “Salute e democrazia sotto le nuove regole proposte dall’OMS, benefici e rischi per la società civile”.
L’OMS, afferma il Dr. McCullough, sembra far parte di un complesso sindacato biofarmaceutico, di cui fa parte anche il WEF, l’ONU, la Fondazione Gates, la Fondazione Rockefeller ed altri. Questo “sindacato” ha inflitto sofferenza al mondo attraverso delle false narrazioni: che il SARS-CoV-2 non può essere debellato, che i vaccini sono sicuri, efficaci e l’unica via percorribile, e che non è il vaccino a creare questi problemi attuali, ma il “long covid”…

Vai all’articolo

Bizzotto furiosa a Strasburgo: “Cordone sanitario contro la Lega, schiaffo all’Italia”

Protesta la Lega, per bocca dell’europarlamentare Mara Bizzotto, candidata alla vice-presidenza del Parlamento Europeo, dopo il voto dei vice-presidenti a Strasburgo.
“Il cordone sanitario messo in piedi contro la Lega di Matteo Salvini per evitare la mia elezione a vice presidente del Parlamento europeo, è uno schiaffo alla democrazia e un vergognoso affronto contro 9 milioni di italiani che hanno votato la Lega facendola diventare il primo partito in Italia e in tutta Europa”

Vai all’articolo

Il Parlamento Europeo dichiara la Russia “Non un Partner” ma il Nemico n. 1

Da un organismo come il Parlamento Europeo, che di solito, nel suo fermento normativo, si occupa della misura delle zucchine e di quella delle vongole, ci si poteva aspettare di tutto ma non certo una farneticante dichiarazione di guerra contro la Russia come quella emessa l’altro giorno.
Nella sua ultima delibera, il Parlamento europeo ha fatto una dichiarazione importante. Ora ufficialmente, l’Unione europea non considera più la Russia suo “partner strategico”. Principalmente questa dichiarazione si basava sulla presunta “aggressione russa contro l’Ucraina”.
Lo afferma il nuovo rapporto sulle relazioni politiche intercorrenti tra l’UE e la Federazione russa. Il Parlamento europeo (PE) ha adottato questo documento pochi giorni fa, con 402 deputati che hanno votato a favore, mentre 163 si sono dichiarati contrari.
Il documento sancisce la richiesta degli eurodeputati per fermare la costruzione di Nord Stream-2, il gasdotto dalla Russia attraverso il Baltico, dal momento che il progetto, dicono, minaccerebbe il mercato interno europeo e potenzialmente aumenterebbe la dipendenza dell’UE dal gas russo, secondo il documento del Parlamento europeo…

Vai all’articolo