Come arrivare a praticare facilmente la Meditazione

di Lena Schmidt 
Uno degli aspetti migliori della Meditazione – la pratica di osservare tranquillamente i propri pensieri e sentimenti nella tua mente senza giudizio – è che non hai bisogno di nulla per praticarla.
Non sono necessari gadget o attrezzi. Puoi praticare la meditazione in metropolitana. Puoi praticare la meditazione a letto. Puoi praticare la meditazione nel bagno! Inspira semplicemente e nota che stai inspirando. Quindi espira e nota che stai espirando. Questo è tutto. Stai meditando! Non è necessaria alcuna preparazione o sforzo particolare. Basta sedersi.
Detto questo, se hai il tempo, lo spazio, l’energia e il desiderio, puoi metterti comodo. Prepararsi alla meditazione fisicamente, mentalmente e spiritualmente può miglioraremolto la tua esperienza meditativa.
Quando si considera la preparazione alla meditazione, è indispensabile considerare quale stile di meditazione si prevede di praticare. Ti piace essere guidato, ascoltare qualcuno che ti parla con calma? Vuoi praticare, magari concentrandoti sulla compassione e la gentilezza mentre mediti? Ti piace seguire solo il tuo respiro ed “essere”?…

Vai all’articolo

Nuovi corsi video sulla nostra piattaforma...
Quante volte hai desiderato partecipare ad un seminario ma hai rinunciato per via dei tempi, dei costi e degli spostamenti?
Fortunatamente sul Giardino dei Libri abbiamo dedicato un'intera sezione del nostro catalogo ai corsi e seminari in video streaming o scaricabili.
I Corsi in video che vendiamo sono spesso registrazioni dal vivo di seminari (a volte della durata di molte ore) che, grazie a questa nuova sezione del sito, puoi vederli da casa alla tua velocità, ogni volta che vorrai.
I corsi, infatti, non sono in diretta, ma registrati, e una volta acquistati non hanno scadenza: saranno per SEMPRE disponibili per la visione nella tua area clienti.
Sulla nostra piattaforma ci sono 175 Corsi.
Puoi consultare la sezione dedicata ai Corsi e Seminari in video cliccando qui!
Puoi scegliere tra la versione Streaming da vedere immediatamente (ma devi essere connesso ad internet) o la versione Scaricabile (Download).
BUONA VISIONE! ›››

Le Articolazioni e l’Artrite: muoversi tra l’Interno e l’Esterno…

di Ilaria Danovaro
Le articolazioni sono punti di unione tra due ossa, composte da tessuto connettivale fibroso e da cartilagine. Secondo la visione orientale, le articolazioni vengono attraversate dal “Qi”, che scorre dall’Esterno all’Interno, e il loro danneggiamento è causato proprio dalla stasi del “Qi” e del sangue.
Le articolazioni svolgono due funzioni apparentemente contraddittorie, da un lato mantengono le ossa saldamente legate tra loro, dall’altra fanno sì che le parti del corpo possano muoversi. La perdita di una tale mobilità può essere fonte di disagio.
È bene comprendere ora le cause dei problemi delle articolazioni sia dal punto di vista occidentale che orientale.
Dal punto di vista strutturale occidentale, i problemi delle articolazioni derivano da un danneggiamento di una parte qualunque dell’articolazione stessa. Il problema più comune è quello dell’Artrite, termine generale che sta ad indicare una semplice “infiammazione articolare” (artho: articolazione; itis: infiammazione)…

Vai all’articolo

Scientificamente provata l’esistenza di Chakra e Meridiani

Finalmente convalidata anche dalla scienza la presenza dei principali punti energetici chakra e dell’agopuntura.
Utilizzando una nuova tecnica di cattura delle immagini e di tomografia computerizzata (PET tomografia a emissione di positroni), i ricercatori hanno osservato dei punti concentrati dentro a strutture microvascolari, che corrispondono chiaramente ai punti su cui lavorano gli esperti di medicina energetica da quasi 2000 anni.

Nello studio, pubblicato dal Journal of Electron Spectroscopy and Related Phenomena, i ricercatori hanno usato una tecnica di immagine di contrasto sia sui punti dell’agopuntura che sulle principali ghiandole endocrine del nostro corpo, che circa 5000 anni fa venivano denominate “chakra” nei testi vedici…

Vai all’articolo

Ricerca “occultata” sul Campo Bioenergetico del Corpo ed effetti benefici delle Biotecnologie Olistiche

Tra il 1963 e il 1966, prima di morire misteriosamente, il medico koreano Kim Bong-Han, professore di Fisiologia alla Seoul National University e direttore dell’Istituto di Ricerca sui Meridiani di Agopuntura di Pyongyang, pubblicò una serie di lavori che descrivevano una rete di connessioni del corpo umano completamente nuove.
Queste connessioni e punti non erano assimilabili ai sistemi già conosciuti (quello sanguigno e quello linfatico) e formavano un sistema di nodi e tubili completamente nuovo, definito successivamente da più recenti ricerche, come “Primo Vascular System” (PVS).
Fu un gruppo di ricercatori coreani della Seoul National University,, a riscoprire gli studi di Bong-Han nei primi anni 2000, portandoli all’attenzione della comunità scientifica. Quella che poteva già 40 anni prima essere una scoperta rivoluzionaria, con la morte del ricercatore coreano era infatti finita fino ad allora inspiegabilmente nel “dimenticatoio”…

Vai all’articolo

Perché ho questa malattia e non un’altra?

di Dottor Alter – Gianluca Picco
Un altro tassello di verità: l’alterazione quantitativa o qualitativa.
Partendo da un punto di vista diverso si arriva a deduzioni e considerazioni diverse. Gli orientali, cinesi e indiani, che sono un terzo della popolazione mondiale e hanno una cultura millenaria, avevano già intuito ciò che solo ora la scienza ha scoperto: la materia è energia e l’energia è materia condensata in un campo. 
L’energia che scorre nei meridiani crea negli organi umani un ciclo che si compone di 4 fasi: eccitazione, espansione, contrazione, rilassamento. Ogni organo, quindi, pulsa. Questo flusso può venire alterato in modo “quantitativo” o “qualitativo”. E questo fatto è il primo passo per la nascita del disturbo che diventa sintomo e poi malattia…

Vai all’articolo