Perché ho questa malattia e non un’altra?

di Dottor Alter – Gianluca Picco

Un altro tassello di verità: l’alterazione quantitativa o qualitativa.

Partendo da un punto di vista diverso si arriva a deduzioni e considerazioni diverse. Gli orientali, cinesi e indiani, che sono un terzo della popolazione mondiale e hanno una cultura millenaria, avevano già intuito ciò che solo ora la scienza ha scoperto: la materia è energia e l’energia è materia condensata in un campo. 

L’energia che scorre nei meridiani crea negli organi umani un ciclo che si compone di 4 fasi: eccitazione, espansione, contrazione, rilassamento. Ogni organo, quindi, pulsa. Questo flusso può venire alterato in modo “quantitativo” o “qualitativo”. E questo fatto è il primo passo per la nascita del disturbo che diventa sintomo e poi malattia.

Un cambiamento quantitativo può essere dato da ‘carenza di energia’.

Questo può generare malattie che hanno il suffisso -osi (artr-osi, cirr-osi, nefr-osi ecc.) e nei casi più gravi anche malattia tumorale che riduce il volume, cioè provoca ulcere con diminuzione di tessuto. Le malattie -osi sono croniche, ad andamento lento, l’energia è carente e il blocco è in fase di contrazione. La carenza di energia può essere anche data da un blocco e non da una carenza vera e propria.

Un cambiamento quantitativo può essere dato anche da un ‘eccesso di energia’.

Questo conduce a sintomi con suffisso -ite (co-lite, polmon-ite, artr-ite, ecc… ). L’eccesso di energia causa iperfunzione di un organo, che può sfociare, per esempio, in una gastrite (eccesso di produzione di succhi gastrici nello stomaco.) Nei casi gravi si possono avere tumori che aumentano di volume, vegetanti). Le malattie -ite sono acute, ad andamento rapido, l’energia è eccessiva e il blocco è in fase di espansione.

Un cambiamento qualitativo può avvenire per ‘eccesso di tensione’, in questo caso si ha iper-eccitabilità, il cuore batte prima del dovuto, si posssono sviluppare allergie, intolleranze, ulcere.

Oppure può accadere una ‘diminuzione di tensione’, il cuore batte dopo il dovuto, quindi con difficoltà ad arrivare alla contrazione con malattie da ritenzione: cisti, tumori benigni.

In funzione della variazione del flusso di energia nei meridiani si avranno quindi le diverse malattie. E la guarigione passa attraverso il ristabilimento di questo flusso energetico.

Articolo di Dottor Alter – Gianluca Picco

Fonte: http://www.guarigionepersonale.it/?id=59

Libri e varie...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *