Stadi evolutivi dell’Uomo e “Relativismo gnoseologico”

Alcuni sono ancora fermi alla visione dualistica: sinistra contro destra. E la cosa addirittura peggiore è che non hanno ancora fatto il passaggio evolutivo chiamato “relativismo gnoseologico”.

https://www.giuseppemani.it/media/zoo/images/esame-coscienza3_728eb8984abca5e3a5d137fe082e21d2.jpeg

Sapete che cosa è? Spieghiamolo a questi soggetti “diversamente istruiti”… Inizialmente l’uomo, allo stadio geneticamente primordiale, si rende conto di avere una coscienza, quindi passa dall’essere uomo primitivo delle caverne, puro istinto animale, ad uomo razionale.

Questo è il primo stadio, fatto di credenze, di dogmi, di tradizioni insensate e di autorità che ti dicono quello che devi fare. Questo uomo semi-primitivo, si è accorto di avere una coscienza, ma non sa chi è. Deve quindi trovare attorno a sé degli “oggetti” (materiali ed astratti) che gli permettano di definirlo. Si dice in psicologia: deve crearsi un’identità.

Ecco che si cerca un lavoro, si prende una laurea, ha dei gusti musicali, delle credenze politiche, ecc. Tutti questi fattori esterni gli permettono di autodefinirsi. La sua identità è costituita da oggetti e fattori esterni. Se dei giornali gli hanno detto che Joe Biden è buono e Trump è cattivo (perché ricco, perché biondo ecc.), questo individuo, come un mulo, anche per rispettare la sua identità politica, ci crederà acriticamente.

Quindi, questa è la prima fase evolutiva in cui un individuo crede di essere dalla parte del bene, e suddivide (banalmente e puerilmente) la società tra… individui di sinistra: “buoni” e “istruiti” e di destra: “trogloditi” e “ladri”.

Inondano i social di link a Fake News dei media mainstream e pretendono pure che la gente se li legga. Un noto giornale in Italia, ad esempio, ha detto che la raccolta firme di Giorgia Meloni per cacciare a pedate il non-medico Speranza era in realtà una truffa. Ovviamente non è vero, perché le firme sono state raccolte in maniera trasparente. Ma… certo il nostro uomo non si mette a verificare le notizie. Il nostro individuo primitivo ovviamente si beve la balla e come questa molte altre…

Adesso passiamo a descrivere lo stato evolutivo successivo, quello del “relativismo gnoseologico”. Questo individuo non si fida più ciecamente dei dogmi che gli vengono propinati o non ha più gusti fissi in materia di politica e di letture. È un tipo eclettico. È un individuo che si è reso conto che la Verità è relativa. Quindi non esiste destra cattiva e sinistra buona (come pensa il Neanderthal descritto poc’anzi).

Esistono soluzioni che funzionano per un determinato contesto. Quello che è vero in un periodo storico è falso in un altro. Quello che è buono per un individuo, è cattivo per un altro. Questo individuo è in grado già di discernere. Non è un tifoso della politica e può addirittura essergli capitato di votare una volta destra, un’altra volta sinistra. Insomma non è un mulo e non è un tifoso della politica. Inizia anche a rendersi conto quali sono i Fake News Media, i giornali che raccontano balle e invece quali sono i giornali che dicono la Verità, pur avendo una precisa visione del mondo.

Ad esempio, il giornale “La Verità”, è un quotidiano che dice cose vere e al contempo ha idee ben precise, idee di destra liberale, alle volte tendenti al sovranismo. Quindi un giornale che dice il vero anche se collocato politicamente. Il nostro uomo al livello 2, sceglierà se leggere questo giornale. Se non lo leggerà, perché non corrispondente ai suoi gusti personali, lo rispetterà comunque, consapevole della bontà della testata.

L’uomo primitivo nella prima fase invece, non sarà in grado di cogliere queste sfumature, penserà che quel giornale “è il male” e addirittura che “racconta balle”. Questo perché? Perché si è fatto un ragionamento? Ovviamente no. Semplicemente è un tifoso da stadio, al quale è stato detto che il progressismo e l’ateismo sono il bene e la sapienza.

Crede di sapere ma non sa un tubo, è intrappolato nella sua identità che si è costituito da quando era piccolo e non è in grado di guardare le cose in maniera relativa.

Esiste anche un terzo stadio evolutivo (come ne esistono di successivi ovviamente…). Lo volete conoscere? Magari alcuni di voi sono già lì… Questo è lo stadio dell’ “Uomo Nuovo”, dell’uomo del futuro. Il Terzo stadio evolutivo è “L’uomo Risvegliato alla sua coscienza” o “autocosciente”.

Ma questa è tutta un’altra storia…

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

Fonte: https://thegiustice.altervista.org/gli-stadi-evolutivi-dell-uomo/

Libri e varie...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *