Vladimir Putin: l’Occidente è controllato da Pedofili satanici

Recentemente il presidente russo Vladimir Putin ha parlato contro l’epidemia di reti pedofiliche che hanno preso il controllo degli Stati Uniti, del Regno Unito e di altre nazioni occidentali.

Nonostante il suo recente successo con il presidente Trump, rimane fermo sulla sua posizione originale che, la cultura in Occidente viene manipolata da “pedofili satanici”. Prima dell’incontro con Donald Trump in occasione del Vertice dei G20 di quest’anno a fine giugno, Putin ha lanciato un avvertimento sul fatto che, se non gli Usa non avessero denunciato le reti pedofile di élite, avrebbe “iniziato lui a fare i nomi”.

Sebbene lo storico incontro sia stato considerato da entrambe le parti un successo, con promettenti risoluzioni sul conflitto siriano e le accuse di hacking, la posizione di Putin in materia di élite che abusano di bambini resta la stessa, e dice: In Europa e Occidente prospera la cultura pedofila e il satanismo“. Guardando avanti dopo l’incontro con Trump, Putin ha detto che hanno preparato la scena per una nuova era di cooperazione e descrive i loro dialogo come una “svolta” e “un enorme passo avanti”.

Il presidente Putin ha già evidenziato che il satanismo e la pedofilia sono una delle principali sfide della Russia contemporanea. In una dimostrazione di franchezza, al Valdai International Discussion Club, Putin ha descritto la normalizzazione della pedofilia come un chiaro segno di “degrado morale che si insinua attraverso l’Europa e l’Occidente”. Putin ha osservato che i sostenitori di un liberalismo estremo, di stile occidentale stanno trascurando il fatto che i problemi politico-militari e le condizioni sociali generali stanno degenerando, e gran parte del mondo dimentica il valore della decenza umana.

Libri e varie...

Concentrandosi sulle sfide da affrontare nel contesto internazionale, sia sulla politica estera che su quella morale, Putin allude al satanismo che da molto tempo è responsabile della decomposizione della tessuto sociale dell’America: Vediamo che molti dei paesi euro-atlantici stanno effettivamente rifiutando le loro radici, compresi i valori cristiani che costituiscono la base della civiltà occidentale. Stanno negando i principi morali e tutte le identità tradizionali: nazionali, culturali, religiose e anche sessuali. Stanno attuando politiche che equiparano le famiglie numerose a collaborazioni tra persone dello stesso sesso, credono in Satana”.

Putin aggiunge: “Gli eccessi di politically correct hanno raggiunto il punto in cui le persone stanno seriamente parlando della creazione e registrazione di partiti politici il cui scopo è promuovere la pedofilia“. Questa bomba l’ha probabilmente rivolta ai cosiddetti “progressisti”. Quanti altri leader mondiali hanno denunciato questa normalizzazione e promozione della insidiosa pedofilia, sempre più diffusa? Obama ha, per caso, ordinato arresti di pedofili di massa? O Clinton? Qualcuno dei Bush ha fatto o ha detto qualcosa di significativo sull’epidemia pedofila? No… Avete considerato l’ipotesi che costoro possano essere pesantemente invischiati in questo problema, tanto da tenerlo sotto silenzio?

Putin, senza dubbio, ha invece visto di buon occhio gli sforzi del presidente Trump che organizzò l’arresto di circa 1.500 pedofili in America, nel giro di poche settimane, dopo l’arrivo alla Casa Bianca. Dov’erano allora i “progressisti” e “liberali”? Alla fine del 2012 (con Obama ancora in carica), Putin ha approvato anche un controverso disegno di legge, con il sostegno esplicito della Duma di Stato, per vietare a genitori adottivi statunitensi di adottare bambini russi, una mossa che serviva contemporaneamente per proteggere un certo numero di loro dall’essere smistati in operazioni losche di traffici di bambini e per negare a molte “nuove famiglie” gli orfani russi. L’America adotta, infatti, più bambini russi rispetto a qualsiasi altra nazione.

Il premier russo ha avvertito che il divieto rimarrà fino a quando il presidente Trump non si prenderà cura dell’epidemia del traffico sessuale e manterrà totalmente la promessa di prosciugare la palude” da élite pedofile a Washington DC. Sembra, infatti, probabile che una rete di pedofili a Washington utilizzi lo strumento dell’adozione per inserire i bambini nella tratta sessuale infantile. Continuando, Putin ha criticato l’erosione dei principi morali della religione tradizionale, e ha fortemente criticato il “multiculturalismo” e i suoi insidiosi effetti.

Libri e varie...

Continua Putin: “La gente in molti paesi europei è in imbarazzo e ha paura di parlare di religione o spiritualità. Le festività vengono abolite o addirittura chiamate in altro modo; la loro essenza viene svilita, così come i fondamenti morali. Questa gente (le elites di pedofili) cerca di esportare aggressivamente questo modello in tutto il mondo. Sono convinto che questo atteggiamento apra una strada diretta al degrado e al primitivismo, sfociando in una profonda crisi demografica e morale“.

Ha esplicitamente criticato le forme contemporanee di “multiculturalismo”, definendolo per molti aspetti un modello artificiale trapiantato… basato sulla colpa del passato coloniale”. Tutto questo fa parte del disegno sionista per raggiungere il “dominio globale” (in questo caso attraverso la deliberata sovversione dell’integrità e dell’identità culturale delle nazioni; il multiculturalismo è, cioè, usato come una specie di “cavallo di Troia”).

Nel discorso di Putin c’era una vasta allusione e una critica feroce all’agenda del “Nuovo Ordine Mondiale” (“One World Government” Sion-globalist), che equivale alla schiavitù globale, come spiega lo stesso Putin: “Vediamo dei tentativi di far rivivere in qualche modo un modello standardizzato di mondo unipolare e di confondere le istituzioni del diritto internazionale e della sovranità nazionale. Un mondo unipolare e standardizzato non richiede stati sovrani, richiede vassalli. In senso storico, ciò equivale al rifiuto della propria identità, della diversità del mondo donata da Dio”.

È evidente che con l’uscita di Obama dall’ufficio ovale e l’entrata di Trump, la Russia e l’America abbiano più cose in comune e ciò non accadeva da tempo immemorabile. Una cosa, che non ci saremmo mai aspettati è l’opposizione compatta di Usa e Russia alle reti di pedofili che operano in tutta la società occidentale in generale e nella politica. Forse vedremo ben presto queste tremende élite di pedofili e satanisti finalmente sconfitte.

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

Fonte: https://sadefenza.blogspot.com/2019/07/vladimir-putin-loccidente-e-controllato.html

Libri e varie...
BLOODLINES
La storia delle due linee di sangue che preparano l'avvento del Messia e dell'Anticristo
di Piero Ragone

Bloodlines

La storia delle due linee di sangue che preparano l'avvento del Messia e dell'Anticristo

di Piero Ragone

L'episodio biblico della seduzione di Eva racconta un'altra verità: una civiltà aliena nota come Nachash o Rettiliani ha creato una stirpe ibrida terrestre per compromettere il cammino evolutivo della razza umana e allontanarla dalla Luce Divina.

Da sempre collusi con i potenti della Terra, gli Intrusi al servizio di "colui che chiamiamo diavolo o satana" cospirano per precipitare il mondo nell'Oscurità. Per contrastarne l'opera, Jahweh, l'Elohim della stella Sirio, ha istituito una discendenza reale che si oppone all'ingerenza dei Negativi mostrando all'Uomo la via del Risveglio.

La Stirpe Davidica e la Progenie del Serpente, Due Linee di Sangue protagoniste del conflitto che dalle origini ad oggi tesse le trame della Storia dell'Umanità. Preservando per millenni l'integrità del codice genetico delle rispettive stelle di provenienza, la discendenza divina e la dinastia satanica hanno predisposto l'Avvento del Messia e dell'Anticristo, gli ultimi due contendenti di una guerra senza età, le incarnazioni terrestri dell'Elohim di Sirio, il Maestro di Verità e Guida di Luce, e del Signore dell'Ombra, Figlio della Perdizione.

Capitolo finale della tetralogia composta da Il Segreto delle Ere, Custodi dell'Immortalità e Dominion - Le Origini Aliene del Potere, Bloodlines restituisce autenticità e valore ai Testi Sacri di tutto il mondo e conferisce dignità al vero senso del rapporto tra gli abitanti della Terra e i Fratelli delle Stelle che hanno a cuore la nostra Riconciliazione con il Divino.

Il coraggio della verità una scelta di vita

Il secolo e arrivato lo scontro è cominciato il tempo è manifesto per colui che sarà Re

...

2 commenti

  1. Ringrazio per la pubblicazione di questo discorso del Presidente Putin.
    La pedofilia è scritta e giustificata nei commenti di pseudo rabbini assatanati presenti nel Talmud.
    Sappiamo che gli USA sono dominati economicamente dallo strapotere economico bancario Israeliano che purtroppo istruisce i suoi giovani con l’interpretazione Biblica presente nel Talmud.
    La Bibbia è chiara in proposito: nessun effeminato deve aver accesso al potere religioso e politico.

  2. Salvatore Santamaria

    Meno male che c’ è Putin a sparecchiare i loschi giochi !

Rispondi a paolo ro Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *