Le “Lofoten”… isole di un altro Mondo

di Gabriele Bordogna
Le Lofoten. Vedendole spuntare all’orizzonte, arrivando sul traghetto da Bodø, sembrerebbero il nascondiglio perfetto per banchi di mostri marini e insediamenti di vichinghi.
Se ci fossero arrivati i romani, sulle mappe avrebbero scritto “Hic sunt dracones”, con un bel disegno di un mostro accanto. Cime acuminate che nascono direttamente dal mare, sfumate dalle nuvole e impolverate dalla luce artica, valli ombrose incastonate tra i precipizi e tratti di pianura improvvisa, come lingue di terra scampate alla furia, che a volte si scatena in quei tratti di mare.
Le Lofoten, un arcipelago norvegese oltre il Circolo Polare Artico, che si dispone ad arco tra il Mar Glaciale Artico e il Mare di Barents, al largo di Bodø, e che si riunisce alla terraferma tramite ponti-istmi poco a sud di Tromsø, hanno conquistato l’immaginario di artisti e scrittori fin dai viaggi sette e ottocenteschi, identificandosi perfettamente come uno di quei luoghi in cui avvertire il senso del sublime e la potenza devastatrice della Natura

Vai all’articolo

“Ospedali nei boschi”: in Norvegia si curano i pazienti grazie al contatto diretto con la natura

di Gino Favola
I benefici che assorbiamo quando trascorriamo del tempo all’aria aperta sono ormai noti e molti studi lo dimostrano, ecco perchè in Norvegia sono nati gli “ospedali nei boschi”.
Questo è stato il trampolino di lancio per sperimentare anche in spazi vicino agli ospedali delle qualità terapeutiche che la natura offre.
La rivoluzione degli Ospedali Norvegesi
Questo è il caso degli ospedali norvegesi Oslo University Hospital e Sørlandet Kristiansand nel sud della Norvegia. Progettati per conto della Fondazione Friluftssykehuset, dallo studio di architettura Snøhetta, l’Outdoor Care Retreat è un rifugio in legno realizzato per alleggerire le lungo degenze.
Costruito in collaborazione con lo studio di architettura, Snøhetta, gli spazi offrono ai pazienti una gradita sospensione dai trattamenti medici e dall’isolamento che spesso accompagna il ricovero a lungo termine…

Vai all’articolo

La Norvegia spende quasi 1 miliardo in strade ciclabili

Piste ciclabili in Norvegia

di Michela Dell’Amico
Il solito Nord sta facendo impallidire di vergogna il resto d’Europa.
Mentre noi italiani (60 milioni) siamo ancora in attesa di capire se e come saranno spesi i 33 milioni di euro promessi per la mobilità cittadina dalla Legge di Stabilità 2016, la Norvegia (5 milioni di abitanti) annuncia lo stanziamento di 8 miliardi di corone – udite udite, circa 840 milioni di euro – da dedicare esclusivamente alle biciclette, più precisamente a una rete di superstrade veloci chiuse alle auto e a doppio senso, che dovrebbe collegare le periferie alle città…

Vai all’articolo