Putin istituisce il “Giorno della Famiglia”… nell’Occidente invece le Strade sono invase da Carri di Gay e Trans

di Cesare Sacchetti

Credo che ci sia un equivoco di fondo se non una vera e propria visione distorta nella mente di alcuni sedicenti “risvegliati.”

Alcune di queste persone credono che per risolvere gli attuali problemi sia semplicemente sufficiente riportare le lancette indietro al tempo che precedeva la defunta farsa pandemica.

Ci sono le donne che ripetono gli slogan abortisti e infanticidi del clan femminista quali “il corpo è mio e me lo gestisco io”. Ci sono altri ai quali basta non avere più le restrizioni “pandemiche” e poi se ciò che li circonda va in rovina a loro poco importa. Tornare al 2019 o al 2018 non è la soluzione.

Il marcio era già presente allora e si è depositato nelle fondamenta della società da decenni. La farsa pandemica ha fatto uscire fuori tutto d’un tratto tutto quel veleno che scorreva nel Paese. Se si vuole espellere questo veleno, non ci si può accontentare di tornare alla situazione pre-pandemica o pre-globalizzazione. Occorre andare alla causa del problema. E il problema è il liberalismo.

L’Italia e l’Occidente sono precipitati in questo vuoto di valori perché entrambi hanno ripudiato la loro identità cristiana e romana. Per guarire veramente occorre riscoprire ciò che è stato abbandonato. Per guarire occorre scrollarsi di dosso le menzogne del liberalismo e riscoprire il tesoro unico ed inestimabile che abbiamo abbandonato.

In Russia, Putin istituisce il “giorno della famiglia”. Nell’Occidente, le strade sono invase da carri di gay e trans. La differenza tra la Russia e l’Occidente liberale è tutta qui. La prima prospera perché preserva e custodisce le sue radici cristiane. Il secondo è in via di estinzione perché quelle radici le ha ripudiate.

Articolo di Cesare Sacchetti

Fonte: https://t.me/cesaresacchetti

IL POTERE DI ADESSO
Una guida all'illuminazione spirituale. La scoperta del "qui" e "ora" del proprio vero Essere
di Eckhart Tolle

Il Potere di Adesso

Una guida all'illuminazione spirituale. La scoperta del "qui" e "ora" del proprio vero Essere

di Eckhart Tolle

Questo libro è un grande classico della Spiritualità.

Un viaggio stimolante e straordinario alla scoperta del potere di adesso, per scoprire che possiamo trovare la via d'uscita al dolore lasciandoci andare al presente, senza più restare ancorati al passato o proiettati verso le preoccupazioni sul futuro.

Adesso, nel presente, i problemi non esistono perché scopriamo che siamo perfetti e integri.

Per intraprendere il viaggio nel potere di Adesso abbiamo bisogno di lasciare da parte la nostra mente ed il falso sé che questa ha creato: l'ego.

Sebbene il viaggio sia pieno di sfide, Eckhart Tolle ci guida con un linguaggio semplice. Per molti di noi, lungo la via, vi sono nuove scoperte da fare: noi non siamo la nostra mente. Possiamo trovare l'uscita dal dolore psicologico.

L'autentico potere umano si trova arrendendosi all'Adesso. Scopriamo anche che il corpo è in effetti una delle chiavi per entrare in uno stato di pace interiore, così come lo sono il silenzio e lo spazio intorno a noi. Infatti l'accesso è disponibile ovunque. I punti di accesso, o portali, possono tutti essere usati per portarci nell'Adesso dove i problemi non esistono.

Con oltre 10 milioni di copie vendute nel mondo "Il Potere di Adesso" è ora disponibile in una nuova edizione del tutto rinnovata, una nuova traduzione del testo originario, per un must della formazione internazionale. 

Questo libro è un viaggio stimolante e straordinario alla scoperta del potere di adesso, per scoprire che possiamo trovare la via d'uscita al dolore lasciandoci andare al presente, senza più restare ancorati al passato o proiettati verso le preoccupazioni sul futuro.

Adesso, nel presente, i problemi non esistono perché scopriamo che siamo perfetti e integri.

...

Un commento

  1. Gaetano Schimizzi

    L’occidente ha radicato il suo ideale sulla radice della menzogna, la storia stessa ne fa le spese, tutto ciò che ne testimonia, manifesta il condizionamento della mente dei suoi sudditi in quanto l’umanità viene classificata non nella singolarità sovrana dell’individuo, bensi nel più deplorevole concetto della massificazione, soltanto quando l’occidente trova nel rispetto della persona e dei popoli la matrice dei valori, soltanto allora, l’umanità troverà la vera strada dell’emancipazione e della crescita spirituale di ogni singolo, concedendo ad ogni realtà umana quella dignità che la contriddistingue dal regno animale, ma perché possa succedere questo, bisogna circoscrivere ed azzerare la radice gallica che ancora influenza con la sua politica le sorti del pianeta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.