Tutti morti i Medici che hanno scoperto gli enzimi del Cancro nei Vaccini

Negli Stati Uniti c’è stato un alto numero di medici uccisi, molti dei quali si trovavano in Florida, USA. Gli scienziati condividevano tutti un tratto comune, avevano scoperto che la proteina dell’enzima Nagalase veniva aggiunta ai vaccini che venivano poi somministrati all’uomo.

L’Enzima Nagalase è ciò che impedisce alla vitamina D di essere prodotta nel corpo, che è la principale difesa immunitaria che l’organismo ha, per uccidere naturalmente le cellule tumorali. 

Secondo Thebigriddle.com, Nagalase è una proteina creata anche da tutte le cellule tumorali. Questa proteina si trova in concentrazioni molto elevate anche nei bambini autistici. E stanno mettendo l’enzima Nagalese nei vaccini.

Ciò impedisce al corpo di utilizzare la vitamina D necessaria per combattere il cancro e prevenire anche l’autismo. L’enzima Nagalese disabilita il sistema immunitario. È anche noto il fatto che causa il diabete di tipo 2. Quindi fondamentalmente… questi dottori non sono stati uccisi perché avevano trovato la cura per il cancro o stavano curando con successo l’autismo… ma perché avevano le prove che i vaccini iniettati ai bambini incrementavano il numero di bambini affetti da cancro e autismo.

La vaccinazione collettiva è stata eseguita nella totale consapevolezza degli effetti collaterali. I dottori che hanno ucciso in Florida si stavano preparando a rendere pubbliche le loro ricerche, attraverso un resoconto dettagliato.

Il Dr. Broer consapevole del pericolo che correva, in un intervista troncata a più riprese, presso uno studio televisivo, disse che non era assolutamente intenzionato a suicidarsi. Esisteva un video con un resoconto parziale di quell’intervista, una clip di 19 minuti, ma ovviamente è stato rimosso da Youtube.

Fonte originale: https://www.dcclothesline.com

Fonte: https://toba60.com/i-medici-che-hanno-scoperto-gli-enzimi-del-cancro-nei-vaccini-trovati-tutti-assassinati/

Libri e varie...
VACCINI E BAMBINI - LA PROVA EVIDENTE DEL DANNO
Gli effetti dei metalli pesanti sulla salute dei più piccoli
di David Kirby

Vaccini e Bambini - La Prova Evidente del Danno

Gli effetti dei metalli pesanti sulla salute dei più piccoli

di David Kirby

Negli anni '90 i casi di autismo registrati tra i bambini americani hanno avuto un'impennata, passando da 1 ogni 10.000 nel 1987 alla scioccante incidenza, oggi, di 1 ogni 100. Questo trend coincide con l'introduzione nel programma vaccinale nazionale di numerosi nuovi vaccini, somministrati contemporaneamente e quasi subito dopo la nascita o nei primi mesi di vita. In molte di queste dosi è presente un eccipiente poco conosciuto chiamato thimerosal, che contiene una certa quantità di mercurio e di alluminio.

Vaccini e Bambini studia e approfondisce questa preoccupante situazione, che ha indotto molti genitori, medici, pubblici ufficiali ed educatori a parlare di una vera e propria epidemia' e dei bambini che ne sono colpiti.

Seguendo le vicende di diverse famiglie, David Kirby racconta la loro battaglia per capire come e perché i loro figli, nati sani, sono scivolati nel silenzio e si sono perduti in disturbi di comportamento che spesso provocano anche patologie fisiche. Allarmate dalla quantità di mercurio presente nei vaccini, queste famiglie hanno cercato risposte, senza trovarle, dai loro medici, dalla scienza, dalle case farmaceutiche, rivolgendosi infine ai Centri per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione (CDC) e alla Food and Drug Administration (FDA). Scavando in profondità, hanno trovato anche importanti alleati all'interno del Congresso e in quel piccolo gruppo di medici e ricercatori che crede che l'aumento dell'autismo e di altre patologie sia correlato ai livelli tossici di mercurio che si sono accumulati nell'organismo di alcuni bambini.

Vaccini e Bambini pone interrogativi importanti, rivela ostacoli e difficoltà impensabili che persone disperate si sono trovate ad affrontare; persone che hanno scelto di opporsi all'intreccio di potere tra governo federale, enti sanitari e giganti farmaceutici.

Dagli incontri segreti tra FDA, CDC e ditte farmaceutiche alla misteriosa clausola inserita nel 2002 nel testo della legge sulla sicurezza interna, che vieta cause giudiziarie sulla questione del thimerosal, fino alle audizioni pubbliche davanti al Congresso, questo libro mostra un establishment medico deciso a negare la "prova del danno" che potrebbe confermare il legame tra l'autismo e il thimerosal nei vaccini.

...

3 commenti

  1. Avuto covid ,unica contrarietà 4 giorni di stanchezza.Tutte le negatività che darebbe il covid furono per me sconosciute.Olfatto gusto appetito tutto benissimo ,niente febbre tosse ne catarro o mocco ,naso libero .ho 73 anni .

  2. Sono un “over 75” ed ho avuto il Covid 2 volte. La prima a dicembre 2019, per cui la ho scambiata per influenza. Curata con aspirina sono guarito in un mese.
    La seconda volta qualche mese fa, con la variante omicron, portata in casa da unfiglio che non riusciva a lavorare senza green pass. Ammalati tutti in famiglia, curati con aspirina e guariti in un mese.
    Ma di che pandemia stiamo parlando?!?

  3. Maria Antonia Bidoia

    Io ho avuto il Covid nell’ottobre-novembre 2020 ma non mi sono vaccinata e (figura sanitaria) sono stata sospesa.
    Mio marito è morto per la vigile attesa e Tachipirina per 3 settimane con polmonite versamento pleurico etc.
    Sto lottando con questi personaggi alieni….non c’è la faccio più ma resisto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.