Prof. Sinagra: “Quand’è che Mattarella condanna tutti gli scandali denunciati da Palamara?”

di Augusto Sinagra

Dalle “confessioni” di Luca Palamara emerge la denuncia esplicita di gravissimi delitti: dalla associazione a delinquere (anche di “stampo” mafioso) alla corruzione in atti giudiziari, dall’abuso di potere alla eversione dell’ordine costituzionale.

Risultato immagini per luca palamara scandali magistratura

Ne esce coinvolto anche l’esimio ex presidente Napolitano Giorgio. Ebbene, non si registra la benché minima reazione: stampa e tv come sempre asservite, ma la stampa estera ne parla! I Procuratori della Repubblica sembrano tutti in vacanza. Il Parlamento è occupato nei consueti traffici preparatori del “nuovo” governo e nei passaggi di deputati e senatori da un “gruppo” all’altro. Sembra il calcio-mercato.

Dal Colle, come sempre, si sente un assordante silenzio. L’ “ombra” quirinalizia non ritiene di aprir becco non tanto per dire che lui è imparziale (non gli crederebbe più nessuno) ma almeno per dire che lui non c’entra niente e anzi condanna le condotte delittuose denunciate da Luca Palamara. Niente. Lui tace.

È singolare che non si sia provveduto a porre “sotto scorta” Palamara. Si sa, un incidente stradale può capitare a tutti. Niente. I componenti del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza sono impegnati in un torneo di briscola. L’inverosimile Ministro dell’Interno è invece impegnata a confezionare panini caldi per i “migranti” in arrivo (per le bevande ci pensa il noto bibitaro). Giustamente, non ha tempo per occuparsi di tali pochezze.

Nessuno propone almeno una Commissione parlamentare di inchiesta dotata del potere dell’Autorità giudiziaria penale. Vanno capiti: la “bestia” (la magistratura di cui parla Luca Palamara) è ancora viva e tentacolare (la chiamano “sistema”) e può fare ancora molto male. Questa è la situazione in atto: il più grave e devastante scandalo dall’unità (?) d’Italia ad oggi, che fa impallidire anche il famoso scandalo della “Banca romana”.

Pur con tutto il rispetto che sento come ex Ufficiale della Aeronautica Militare, visto che i Militari sono stati esentati dal loro Capo di Stato Maggiore Generale dal difendere i confini e il territorio nazionale, domando: ma le FFAA che minchia ci stanno a fare?

Fonte: https://stopcensura.online/prof-sinagra-mattarella-quando-condanna-tutti-gli-scandali-denunciati-da-palamara/

ATTRAVERSO I NOSTRI OCCHI
Vivere da bambini in un campo profughi
di Nicolò Govoni

Attraverso i Nostri Occhi

Vivere da bambini in un campo profughi

di Nicolò Govoni

Nel libro, "Attraverso i nostri occhi", Nicolò Govoni narra la vita di un gruppo di giovanissimi, un inferno documentato attraverso le immagini da loro stessi scattate: a unirle una storia delicata e commovente sul superamento dei traumi della migrazione a cui sono costretti migliaia di bambini nel mondo. 

Nur è arrivato dalla Siria per fuggire dalla guerra che gli ha distrutto la casa e ucciso il padre. Il suo unico amico è Safi, il suo cane. Tau è partito dal Congo in cerca di una cura per la madre, ma le sue speranze sono state deluse e ora la vede spegnersi lentamente, travolta dalla malattia e dal dolore delia perdita.

Entrambi hanno dovuto affrontare i traumi del viaggio e della separazione dalle persone e dalle cose più care per ritrovarsi nel girone infernale del campo profughi di Samos, ai confini dell'Europa e dimenticati da tutti.

Quando Tau decide di rapire Safi, sperando che le condizioni della madre migliorino grazie alla compagnia dell'animale, i due ragazzi entrano in collisione, sostenuti dai pregiudizi che ogni comunità del campo nutre nei confronti delle altre.

Sarà solo grazie a Popi, la figlia della Manager del campo, che le loro vite si incontreranno e i due troveranno un terreno comune sul quale tentare di costruire un futuro.

La favola delicata ma vera che l'autore narra in questo libro crea una trama in cui sono intessute le immagini realizzate dai ragazzi che nel vivono nel campo di Samos.

Le durissime condizioni psicologiche e materiali in cui vivono i bambini sono rese ancora più esplicite e toccanti dalle fotografie della seconda parte di questo libro. Frutto dei laboratori di fotografia tenuti periodicamente a "Mazi" da Nicoletta Novara, e accompagnate da testi scritti direttamente dai ragazzi, queste immagini offrono uno sguardo autentico, sincero e spietato, ma non privo di speranza, su una delle più grandi tragedie dell'Europa moderna.

Frutto di un workshop fotografico, questi scatti sono uno strumento potente che permette a chi non ha l'opportunità di esprimersi e raccontare in prima persona la durissima realtà della vita nel campo.

"Nessuno mi capisce veramente, nessuno capisce davvero cosa significhi vivere in questo campo. Grazie a questo progetto ho potuto finalmente raccontarlo." 
Una ragazza del campo di Samos

"Voglio mostrare al mondo questo luogo orribile, che costringe chi vi abita a subire condizioni indegne di un essere umano. Non ci meritiamo tutto ciò! Spero un giorno di vivere in un posto migliore, dove ci sarà garantito il diritto di andare a scuola, di lavorare e di vivere come tutti."
Nahid - 14 anni

"Non lasciamo che la loro voce resti inascoltata. Portiamola ai quattro angoli del mondo, perché ogni bambino è figlio nostro e, un bambino alla volta, noi cambieremo il mondo, lo ci credo. Ci credo con tutto me stesso."
Nicolò Govoni

Con questo libro mandi a scuola dei bambini in Siria

 

REGALO ESCLUSIVO
Lo puoi avere solo se acquisti "Attraverso i nostri Occhi"
sul Giardino dei Libri

Riccardo Geminiani
"Angeli, Zanzare e Castelli"
Libro di 128 Pagine

Le frasi di Fedor, un bambino russo di 6 anni, dotato e luminoso, che dal 2009 vive in casa di Riccardo Geminiani, costituiscono una raccolta di pensieri e concetti irresistibili, un concentrato di spiritualità e ironia. Dal pensiero positivo alla legge di attrazione, la saggezza di Fedor spazia senza limiti. Egli è un mago della vita, e la sua forza rispetto ai maghi adulti è che non sa di esserlo perché in lui la magia è uno stato naturale. Gli aforismi di Fedor, spiazzanti e illuminanti, hanno una forza prodigiosa, arrivano "in" profondità e con più facilità, perché partono "dalla" profondità. Sono codici potenti, la loro semplice lettura può avere azioni/stimoli risveglianti in ognuno di noi.

Solo fino ad esaurimento scorte

10,90€ OMAGGIO

 

...

Un commento

  1. Riccardo Cantamessa

    … appunto… la più alta carica dello Stato TACE… MA IN QUALI MANI SIAMO FINITI!!!
    POVERA ITALIA!
    SIGNORE GESU’ ABBI PIETA’ DEL POPOLO ITALIANO…, ALMENO DI QUELLO CHE E’ ONESTO O CHE PROVA DI ESSERE ONESTO!!!
    SIGNORE GESU’ PERDONA, ABBI PIETA’!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *