• Se cerchi un libro o un prodotto BIO, prova ad entrare nel sito di un nostro partner, Macrolibrarsi, il Giardino dei Libri, sosterrai così il nostro progetto di divulgazione. Grazie, Beatrice e Mauro
    Canale Telegram

Accordi Segreti fra Protagonisti di Big Pharma, Gas e Grano

di Manlio Lo Presti
Il 2023 sarà un anno veramente difficile. Prepariamoci!
Sull’onda delle notizie “cinesi”, assistiamo in Italia ad un ritorno della propaganda vaccinista sugli schermi e sulla carta stampata. Emerge dalle decine di dibattiti televisivi come risultante di una lenta ma attenta preparazione terroristica farmaceutica.
Dopo la sequenza dello psychogreen con le treccine, della follia psychoelettrica, della psychoscimmia, della psychoucraina, dello psychoiran con i capelli tagliati, adesso incombe il ritorno della psychocina versione 2.0. Se ci ricordiamo, il caos cosiddetto pandemico del 2020 è partito con la paura della Cina. Il mortale gioco farmaceutico dell’oca sta riprendendo dallo stesso punto:…

Vai all’articolo

In che Modo l’Exchange di Criptovalute “FTX”, la Corruzione del DNC e gli “Aiuti all’Ucraina” sono Collegati?

di Davide Donateo
Ci sono motivi credibili riguardo alla possibilità che il regime di Kiev stesse usando i fondi donati attraverso FTX per incanalare denaro nelle casse del DNC (Democratic National Committee).
L’11 ottobre, FTX Group, il secondo più grande exchange di criptovalute al mondo, ha presentato istanza di fallimento negli Stati Uniti. Il CEO dell’azienda, Sam Bankman-Fried si è dimesso, portando a un crollo strabiliante di una delle principali entità nel settore delle criptovalute. La società ha affermato che Bankman-Fried, il fondatore di FTX, “rimarrà per assistere in una transizione ordinata”. Al suo posto subentrò John J. Ray III, l’avvocato che sovrintese alla liquidazione della Enron.
La caduta di FTX ha provocato onde d’urto in tutto il mercato delle criptovalute, poiché molti sono diventati cauti sul fatto che un crollo simile potesse accadere ad altre società del settore. Tuttavia, subito dopo il crollo, è diventato chiaro come esistesse una connessione inaspettata tra FTX, il Partito Democratico e i cosiddetti “aiuti all’Ucraina”, alimentando speculazioni su ciò che potrebbe aver veramente causato il crollo…

Vai all’articolo