Serotonina, umore e digestione

La stragrande maggioranza delle cellule cerebrali sono influenzate dalla Serotonina. Squilibri nei livelli di questa sostanza, possono facilmente portare uno stato più o meno importante di depressione.

Serotonina e buon umoreLa Serotonina è un neurotrasmettitore sintetizzato nei neuroni serotoninergici nel sistema anervoso centrale, ovvero una sostanza chimica che trasmette dei segnali cerebrali da un’area all’altra del cervello ed è presente soprattutto nel sistema nervoso centrale e nel tratto gastro-intestinale.

A livello del sistema nervoso centrale, questo neurotrasmettitore è fondamentale per regolare l’umore, il sonno e il sogno, l’apprendimento e la memoria. Nell’apparato digerente, la Serotonina regola la digestione.

I più noti farmaci antidepressivi (che tuttavia sono molto dannosi per la salute) sono in grado di modificare il livello extracellulare di Serotonina nel cervello, limitando il suo riassorbimento. Ricerche confermano che aumentando i livelli di questa sostanza, i sintomi della depressione passano.

Libri e varie...

Intestino – Secondo Cervello

Cervello e intestino comunicano perennemente attraverso il sistema nervoso centrale e il tratto gastrointestinale. La funzione di questa sostanza è quella di un neurotrasmettitore fondamentale per entrambi i distretti.

Il Triptofano è un amminoacido chiave, che viene convertito in 5­HTP nell’intestino tenue, che a sua volta si converte in Serotonina. Chi prova sensazioni viscerali di fronte ad eventi e ad emozioni, può ben comprendere perchè l’intestino venga definito come un secondo cervello, rappresentato dal sistema nervoso enterico. Questa parte dell’intestino è costituito da guaine di neuroni incorporati nelle pareti del nostro canale alimentare, che va dalla gola fino all’ano. Non è un caso che gran parte dei nostri processi cerebrali sia influenzata dall’umore, che è un risultato diretto della salute del nostro intestino. Per questo è importante consumare cibi fermentati che mantengano in salute la flora batterica.

Come stimolare la Serotonina carente e incrementarne i livelli nell’organismo

Tra i cibi di origine animale che contengono Triptofano e Serotonina ci sono: uova, latticini, carne e salmone. Tra i cibi vegetali (senz’altro da privilegiare rispetto ai cibi di origine animale), il Triptofano si trova nei semi di soia, di sesamo e di girasole, nel cacao e cioccolato fondente, patate, verdure a foglia verde, noci e mandorle, riso e cereali integrali, kiwi, ananas, ciliegie visciole, pomodori, banane e prugne.

La Griffonia è una leguminosa che viene utilizzate in forma di fitoestratto, come aiuto naturale per incoraggiare l’incremento dei livelli di Serotonina. Usata spesso come rimedio contro il malumore. Anche l’Alga Spirulina disidratata agisce in tal senso.

Le camminate e l’esercizio fisico aiutano ad incrementare i livelli di triptofano. Lo stress può inibire la sintesi di Serotonina, mentre l’esposizione alla luce intensa, ne aumenta i livelli. Per questo nei mesi estivi è bene sfruttare la luce solare per innalzare i livelli di questo neurotrasmettitore in modo naturale.

Cosa evitare

La caffeina è un inibitore della Serotonina. Se i suoi livelli risultano bassi, è bene evitare di bere caffè e bevande ricche di caffeina.

Gli integratori di serotonina possono avere effetti collaterali da non sottovalutare, dall’eccessiva sonnolenza fino ad una vera e propria sindrome da Serotonina, con ansia, febbre e irrequietezza. Quindi è sempre meglio stimolare la funzione di questo recettore consumando alimenti adatti e attraverso uno stile di vita sano.

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

Fonte: http://ambienteolistico.it/serotonina/

Libri e varie...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *