Scuola a distanza: Abusi e Soprusi!

di Gianni Lannes

Il “Bullismo istituzionale” è un orrendo esempio altamente diseducativo, di cui non si parla mai.

Troppo brava e troppo preparata per essere creduta. Una studentessa quindicenne di un liceo di Verona si è sentita imporre la richiesta di bendarsi dalla prof di Tedesco durante l’interrogazione.

Non è tutto, c’è di peggio, quando certi dipendenti dello Stato stipendiati dai contribuenti, si riempiono la bocca di legalità, ma poi nella realtà vanno in un’altra direzione. Il bullismo istituzionale è un orrendo esempio altamente diseducativo, di cui non si parla mai. Anche in Puglia sono in voga le umiliazioni correnti inflitte agli alunni d’ogni età, anche ai pargoli.

Una circolare scolastica interna vale più di un’ordinanza regionale. È accaduto a Vico del Gargano, nell’Istituto Statale “Manicone-Fiorentino”, al rientro dalle festività pasquali. Bambini delle elementari presenti nelle aule digitali delle lezioni a distanza, mortificati e scacciati bruscamente dalla classe virtuale e segnati come assenti per tre giorni consecutivi, addirittura da due maestre (P.R., N. D.C.) insensibili ai richiami umani, solo perché una disposizione interna (fuorilegge) della “capa” d’istituto aveva stabilito così.

Risultato: tagliato fuori arbitrariamente chi non aveva letto attentamente il pezzo di carta sfornato dalla preside, in cui i genitori optavano per la cosiddetta Did, dopo l’ordinanza regionale di Emiliano, (numero 102 del 4 aprile 2021). “Non ho fatto io la circolare” ha sbottato spazientita la maestra P.R., ma a nulla è valso obiettare da parte dei genitori che la scuola ha il compito fondamentale di accogliere e non di discriminare. Ormai certi “insegnanti” hanno assunto il ruolo di sordi burocrati. 
A monte di un simile atteggiamento c’è appunto un’anomala circolare della preside (D.A.), messa in circolazione durante l’ultimo giorno di vacanze, che ha addirittura scalzato – per 3 giorni – il valore legale dell’ordinanza emessa dal governatore Emiliano. 

Migliori applicazioni per studenti per video lezioni a casa

Tale abuso d’ufficio è stato prontamente segnalato all’Ufficio scolastico regionale, cui competono i provvedimenti disciplinari nei confronti degli “insegnanti” e dei presidi delle scuole del territorio. La dirigente scolastica – non nuova ad arroganti bravate di potere personale – non ha mai risposto al telefono e neppure alla posta elettronica, per fornire una delucidazione sull’accaduto, fino a quando è stata costretta a rimangiarsi la sua circolare di carta straccia. Come pensate che l’abbiano presa i bimbi discriminati?

È inaccettabile che sulla scorta dell’emergenza vengano calpestati i diritti umani. La scuola dovrebbe essere una comunità educante nella quale l’obiettivo comune è appunto educare (in primo luogo alla responsabilità), vale a dire far crescere in maniera equilibrata i pargoli e giovani che ne fanno parte, favorendone la maturazione e la formazione umana, nonché personale.

Articolo di Gianni Lannes

Riferimenti:

https://www.regione.puglia.it/documents/56205/350507/ordinanza+102_signed.pdf/4a96c38e-c810-0465-fc5f-27c561523333?t=1617562257250

https://icmanicone.edu.it/

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=apruzzese

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=dad

Fonte: http://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2021/04/scuola-distanza-abusi-e-soprusi.html

Libri e varie...
VACCINI: Sì O NO?
#scienzaevaccini - In esclusiva per la prima volta le analisi e le foto di laboratorio con il microscopio elettronico delle sostanze presenti nei vaccini
di Stefano Montanari, Antonietta Gatti

Vaccini: Sì o No?

#scienzaevaccini - In esclusiva per la prima volta le analisi e le foto di laboratorio con il microscopio elettronico delle sostanze presenti nei vaccini

di Stefano Montanari, Antonietta Gatti

Un libro su uno dei temi più scottanti di oggi, che riguarda tutti i bambini.

Vaccini sì o vaccini no? Fare una scelta consapevole oggi è molto difficile. Ricevi quotidianamente innumerevoli informazioni dai giornali, nazionali e locali, dalle radio, dalla televisione e da internet sull'importanza di vaccinare i tuoi figli e di farlo secondo il calendario stabilito dall'ASL e dell’efficacia dei vaccini antinfluenzali. È molto importante che tu possa avere tutte le conoscenze per scegliere liberamente. La salute è tua e non sei obbligato di metterla nelle mani di altre persone, soprattutto quella dei tuoi bambini. E quindi devi chiederti: 

Che cosa sono i vaccini? Come sono nati? Cosa contengono? Come vengono somministrati? Quanto sono efficaci e quanto sono deleteri? Che collegamenti ci sono tra i vaccini, l’autismo e altre malattie?

In questo libro gli scienziati Stefano Montanari e Antonietta Gatti forniscono le risposte a tutte queste domande presentando le loro ricerche in laboratorio su 28 diversi vaccini.

Ma non solo, in queste pagine vengono descritti le immunità di gregge, la durata della copertura, l’efficacia dei vaccini, gli antibiotici presenti, la mancanza di studi con gruppo di controllo, i vaccini militari, le correlazioni con i casi d’autismo, gli esavalenti, le autorizzazioni facili, la propaganda, l’insabbiamento dei dati negativi, la risposta individuale, l’immunità naturale, l’innocuità di molte malattie infettive, le false epidemie, l’influenza degli interessi dell’industria farmaceutica e molto altro ancora.

Con analisi unica in Italia: il contenuto dei 28 vaccini più comuni, con foto al microscopio elettronico.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *