La Salute vuole Alcalinità

di Francesco Oliviero

La scoperta che ha rivoluzionato il mio modo di essere medico, è che la causa principale o la concausa aggravante del 90% di tutte le malattie, è la situazione di acidosi che si viene a creare all’interno del nostro organismo.

È stato infatti scientificamente dimostrato che le malattie croniche non hanno possibilità di svilupparsi in un ambiente alcalino, mentre prosperano in un terreno acido; quest’ultimo favorisce lo sviluppo delle cellule tumorali e aumenta in ogni caso il livello di stanchezza cronica.

L’acidosi è determinata da diversi fattori:

  • da un’alimentazione acidogena, cioè fatta da proteine animali o da cereali come frumento o riso;
  • dagli stress emozionali;
  • da una carente espulsione degli acidi dagli organi emuntori (che sono la pelle, l’apparato urinario, l’intestino e anche i polmoni);
  • dalla mancanza di un adeguato esercizio fisico, che fornisce l’ossigeno di cui hanno bisogno le nostre cellule;
  • da una insufficiente assunzione di acqua che limita fortemente la capacità espulsiva dei reni.

Se alcuni batteri o virus sono coinvolti, essi non fanno che proliferare nell’ambiente acido che è adatto al loro proliferare, e sono loro che provocano le mallattie sostenuti da un terreno acidificato. I batteri o virus che provengono dall’esterno, possono solo contribuire a una situazione interna già squilibrata.

Il dottor Robert Young, uno dei massimi esperti al mondo sui temi del pH alcalino, afferma che esiste una sola malattia e si chiama “acidosi”. I 40.000 nomi per le cosiddette malattie, sono solo delle soluzioni creative dell’organismo per tenere l’acido concentrato in alcune zone del corpo meno vitali, lontano dal sangue. Se tutto questo acido raggiungesse il sangue, potremmo morire in poche ore.

I sintomi più evidenti collegati con l’iperacidità sono: sovrappeso, allergie, intolleranze alimentari, stanchezza, vertigini, confusione mentale, disturbi dell’umore, diabete, ipercolesterolemia, osteoporosi, calcoli renali e biliari, impotenza, infertilità, disturbi mestruali, asma, bronchiti, dermatiti, tumori.

Secondo la scala che indica i valori di basicità, acidità e alcalinità il pH neutro è 7, quello acido inferiore a 7, quello alcalino superiore a 7. Le cause di acidosi sono molteplici e molte sono superabili cambiando semplici abitudini nella nostra vita quotidiana.  La prima e fondamentale causa di acidosi è l’insufficiente apporto di acqua.

A seguire, ci sono ancora innumerevoli cause di acidificazione del corpo come: l’insufficiente apporto di alimenti alcalinizzanti (cioè frutta e verdura cruda), l’eccesso di alimenti acidificanti come le proteine animali, la carne, i formaggi e i salumi, il tabacco, le bevande alcoliche e gassate, la carenze di vitamine e sali nella dieta, la vita sedentaria, l’eccesso di attività sportiva, i farmaci.

Anche i pensieri  possono essere acidi o alcalini: pensieri negativi, tristi o ostili, aumentano il livello di acidità corporea e ostacolano il processo di salute fisica e psichica. Un corpo sano funziona al meglio in un ambiente leggermente alcalino. Del resto dobbiamo ricordarci che si nasce alcalini e anche il liquido amniotico nel quale siamo immersi è alcalino.

Abbiamo semplicemente dimenticato che sarebbe un nostro diritto vivere sani fino al giorno in cui si muore. Il mio sogno è rendere questo una realtà, senza pensare alle ricerche costosissime sul genoma umano, alle nuove tecniche chirurgiche sempre più perfezionate e ai nuovi farmaci sempre più tossici.

Articolo del Dott. Francesco Oliviero (https://www.francescooliviero.it/chi-sono/)

Fonte: https://www.francescooliviero.it/2018/03/14/la-salute-vuole-alcalinita/

Libri e varie...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *