Gianluigi Paragone: “Recovery fund tomba dell’Europa!”

“I soldi andranno alle banche… tra poco crolla tutto”

Recovery Fund: raggiunto un accordo. - Europa - ANSA.it

Gianluigi Paragone, nel giorno dell’accordo sul Recovery Fund, ha incontrato Nigel Farage, storico “papà” della Brexit, per far battezzare il suo nuovo partito no-euro.

“Lei crede che questi soldi andranno agli italiani?” Il suo giudizio sull’intesa del Consiglio Ue, affidato a Repubblica, è durissimo: “Il danaro sarà girato alle banche, i cittadini non vedranno un centesimo. Quello di stanotte è il miglior accordo possibile solo per tenere in vita l’inganno europeo”.

Soprattutto, assicura il senatore ex M5s, “tanto tra un po’ crolla tutto”. “Stanno smontando l’intelaiatura finanziaria degli Stati membri per costruire un grande Boh, è come se l’Europa avesse detto a un assetato: ti do una bottiglia d’acqua, però attento, per bere devi metterti in posizione supina con le mani dietro la schiena”. Anche per questo, rilancia, serve in Italia un partito sovranista che dica “esplicitamente di voler uscire dall’Ue e dall’unione monetaria”.

E il consenso? “Crescerà di pari passo con le balle che l’Europa ci racconterà”.

Fonte: https://www.liberoquotidiano.it/news/politica/23931522/gianluigi-paragone-recovery-fund-soldi-banche-inganno-europeo-crolla-tutto.html

Libri e varie...
MANUALE DI AUTODIFESA DALL'INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO
di Francesca Pulcini

Manuale di Autodifesa dall'Inquinamento Elettromagnetico

di Francesca Pulcini

Le cellule dei sistemi viventi sono molto influenzabili dall'oceano di campi elettromagnetici naturali ed artificiali che ci circonda e che non si vede. Questo mare di onde può servire per comunicare ma può anche essere pericoloso. Impariamo a navigarci con perizia.

Noi esseri umani, ci siamo evoluti attraverso i campi elettromagnetici naturali: campi elettrici e magnetici terrestri, la luce del sole, le radioemissioni delle galassie, la pioggia e i fulmini, ma negli ultimi 50 anni con lo sviluppo delle tecnologie elettromagnetiche, si sono creati dei campi elettromagnetici artificiali fino a milioni di volte superiori a quelli naturali, ai quali ci stiamo ancora adattando, e ne siamo talmente immersi che agiscono su di noi come degli agenti stressanti.

Per questo è opportuno adottare quel principio che gli anglosassoni definiscono della Prudent Avoidance (il criterio di evitare per prudenza). Le tecnologie fanno ormai parte della nostra vita quotidiana, e nessuno di noi ne può più fare a meno: cellulari, pc, tablet, internet, elettrodomestici. L'importante è saperli usare in modo appropriato, e per farlo è un nostro diritto essere informati sui rischi connessi al loro utilizzo.

Di questo dovrebbero occuparsene i media, che purtroppo non solo non lo fanno, ma quelle rare volte che se ne parla, tendono a minimizzare o negare l'esistenza di pericoli per la salute umana. Ed è questo il mio ruolo come divulgatrice scientifica, quello di fare una corretta informazione. In questo manuale spiegherò come difendersi dall'inquinamento elettromagnetico in modo semplice ma efficace al fine di preservare la vostra salute e quella della vostra famiglia e continuare ad utilizzare in modo "sano" quelle che sono diventate per noi le indispensabili compagne di viaggio: le tecnologie.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *