“Vaccino per tutti… o sarà il disastro”. L’apocalittico Gates continua a farneticare!

di Marcello Pamio

Bill Gates è ancora a piede libero, per cui continua a sparare le sue farneticazioni e i media di regime ovviamente gli danno il massimo spazio possibile, come se a parlare fosse uno scienziato serio e affidabile.

La pandemia di Covid19 finirà nel 2022", parola di Bill Gates

“Vaccino per tutti o sarà il disastro!” Ecco la sua ultima sparata. Ma veniamo alla parte più interessante del suo discorso quando dice che siamo alla vigilia di una grande conquista scientifica: con ogni probabilità un vaccino sicuro ed efficace contro il Covid-19, sarà disponibile all’inizio del prossimo anno. Anzi, ce ne sarà forse più d’uno. Grazie a questo enorme passo avanti, il mondo avrà finalmente la possibilità di eradicare la minaccia della pandemia e tornare alla vita normale”.

Ma la ricetta vincente per gli “esseri non-pensanti” è quando afferma che grazie al vaccino “i governi potranno revocare tutte le misure di distanziamento sociale, la gente smetterà di usare la mascherina e l’economia globale ritroverà il suo slancio“. Avete inteso? Come si può competere con cotanta “genialità”?

Secondo il miliardario non solo le industrie produrranno una camionata di vaccini diversi (almeno 16 sono le società farmaceutiche che collaborano con la Fondazione Gates) per l’intera popolazione planetaria, ma grazie a questi farmaci tutto tornerà come prima.

Magicamente ha estratto dal cilindro il nuovo mantra per il popolo-bue: “il vaccino farà tornare tutto alla normalità”. Ora potrete urlarlo ai quattro venti, avvertendo tutti quelli che rifiuteranno i vaccini, perché sarà loro la colpa se le cose non dovessero andare per il verso giusto. Sono riusciti a mettere tutti contro tutti, genitori contro genitori e bambini contro bambini, in quella che Francesco Guccini chiamerebbe la “guerra santa dei pezzenti”.

Ma allora potremo dire addio alle mascherine, al distanziamento sociale, ai tamponi e a tutta la follia che stiamo vivendo? Assolutamente no, e se qualcuno crede ad una simile propaganda, in realtà, tutto ciò a cui potrà dire addio è il proprio encefalo!

Chi paga?

Da dove vengono i finanziamenti necessari per la produzione dei vaccini? Ovviamente paga sempre Pantalone, ovvero noi, i sudditi. La Fondazione Bill & Melinda Gates, il Gavi e le altre organizzazioni collegate al filantropo incamerano decine di miliardi di dollari, ma i soldi per i vaccini li devono tirare fuori sempre gli altri, governi inclusi.

L’ultima invenzione si chiama “Act Accelerator”, una iniziativa promossa guarda caso da Gavi e Global Fund. L’Inghilterra ha appena donato all’Accelerator i fondi necessari per procurare centinaia di milioni di dosi di vaccino per i Paesi poveri, mentre da noi l’incapace premier Conte è stato tra i primi a riconoscere l’esigenza di una risposta multilaterale al Covid-19. Della serie, dopo i centinaia di milioni di euro che l’Italia ha regalato a Bill Gates, ora usciranno dalle tasche giù svuotate degli italiani ancora soldi per i soliti noti.

Ma vuoi tornare alla “normalità”, o no? E allora zitto e non recriminare – come direbbe il grande Edoardo Bennato – “in cambio di tutta la libertà che ti abbiamo fatto avere: mettiti in fila e torna a lavorare”. O per meglio dire: “mettiti in fila che stanno per arrivare 16 vaccini…”.

Articolo di Marcello Pamio

Riferimenti: https://www.corriere.it/esteri/20_settembre_30/bill-gates-covid-vaccino-tutti-o-sara-disastro-26d03b3e-028c-11eb-a582-994e7abe3a15.shtml

Fonte: https://disinformazione.it/2020/10/01/vaccino-per-tutti-o-sara-il-disastro-lapocalittico-gates-continua-a-farneticare/

Libri e varie...
L'ARISTOCRAZIA NERA
La storia occulta dell'èlite che da secoli controlla la guerra, il culto, la cultura e l'economia
di Riccardo Tristano Tuis

L'Aristocrazia Nera

La storia occulta dell'èlite che da secoli controlla la guerra, il culto, la cultura e l'economia

di Riccardo Tristano Tuis

Questo monumentale saggio unico nel suo genere tratta l'occulta firma storica dell'aristocrazia nera, ovvero le famiglie che da secoli controllano la guerra, il culto, la cultura e l'economia del pianeta, presentando alcuni eventi temporali circoscritti che hanno portato questa a incarnare le eminenze grigie dietro la politica mondiale.

La sanguinaria storia dell'aristocrazia nera che nel tempo prende le sembianze delle famiglie di banchieri europei legate alla Chiesa e ad alcune specifiche casate reali eurasiatiche, non sono realmente europee poiché provenienti da alcuni popoli noti come Kazari, Sarmati e Sadducei che a un certo punto conversero perlopiù all'interno di un gruppo noto come Askenaziti, mascherandosi come ebrei ortodossi o paladini della Cristianità, raggiungendo le più alte cariche in tutta Europa.

Queste famiglie iniziarono a spartirsi gli Stati europei, dando così vita a faide interne come quella dei guelfi e dei ghibellini e a uno scontro diretto con tutti i loro oppositori, fino a giungere all'attuale Nuovo Ordine Mondiale con il suo occulto controllo globale attraverso una rete di organi sovranazionali, congregazioni religiose, corporazioni economiche e di comunicazione di massa con uno specifico fil rouge simbolico che ne palesa la loro affiliazione all'agenda di questi occulti burattinai.

Quest'opera riesce a mettere a nudo alcuni dei più intimi segreti di questa oscura élite smascherando l'intricata rete che lega le religioni mondiali con le più piccole sette e movimenti, le società segrete con la politica e i servizi segreti e di come dietro a tutto ciò si celi un pyramidion di potere insospettabile cui la stessa aristocrazia nera ne incarna lo strumento.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *