Trust in God, Trust in Trump, Trust in the Military!

di Valdo Vaccaro

Fiducia in Dio, In Trump e nelle Forze armate che difendono la Costituzione. Per capire, senza essere colti di sorpresa, quanto non accade oggi e quanto accadrà nel mondo entro l’estate 2021, occorre scoperchiare la pentola americana.

Risultato immagini per Trust in God, Trust in Trump, Trust in the Military

L’Impeachment anti-Trump si dissolve come una bolla di sapone. In genere, da regolari frequentatori del Buddha, non raccomandiamo di credere a nessuno. Buddha stesso diceva “Non credete a una sola parola che vi dico, ma mettetemi piuttosto alla prova”. In questo caso, facciamo una piccola eccezione, anche perché si tratta di credere per pochi altri mesi soltanto. Fede in Dio, sempre valida ovviamente, fede in Trump e fede nei militari americani valida fino all’Estate-Autunno 2021.

Il perché lo diremo nelle righe che seguono. Intanto c’è da segnalare che il 2° tentativo di impeachment contro il Vero e Unico Presidente legittimo degli USA, si è disciolto come una bolla di sapone, con un palmo di naso e smorfie di rabbia da parte della nevrotica Nancy Pelosi e dei suoi accoliti del partito democratico, vale a dire la parte marcia dell’America (insieme comunque ai “RINO” – Republican In Name Only), vale a dire un partito che ha perso ormai ogni dignità e ogni senso di pudore.

Odio e Imbroglio portano disgrazia e dissoluzione del Paese

Una America incredibilmente sinistrorsa e filo-comunista, filo CCP, impegnata in una campagna isterica di odio cieco e ingiustificato senza precedenti nella storia del paese contro Donald Trump, contro un presidente rieletto regolarmente e con grandi meriti per i risultati eccezionali ottenuti a favore del suo paese, contro un presidente defraudato in modalità caricaturali e imbarazzanti, derubato letteralmente di una massiccia quantità di suffragi alle ultime elezioni presidenziali del 3 novembre scorso ad opera criminale di forze interne ed esterne, ormai bene identificate con tanto di prove e documenti alla mano.

Libri e varie...

Il Messaggio dell’unico e vero Presidente, cioè di Donald Trump

Ebbene, non appena l’impeachment si è dissolto, Donald Trump si è fatto sentire dalla “Residenza Presidenziale invernale” di Mar-a-Lago in Florida. “It’s not over. Big changes ahead. Our incredibile journey just began in order to achieve American greatness for all our people. In the months ahead I have much to share with all of you. Nothing exists that cannot be accomplished”. (“Non è finita qui. Ci sono grandi cambiamenti in vista. Il nostro incredibile viaggio mirato a ridare grandezza a vantaggio di tutti gli Americani è appena cominciato. Nei prossimi mesi ho molte cose da condividere con tutti voi. Non esiste nulla al mondo che non si possa ottenere”).

Trump ci ha abituati a grosse sorprese

Mai nessun presidente, e ancor meno nessun presidente appena spodestato in via temporanea, si è espresso in questi termini, usando un linguaggio similare. Cosa significano queste dichiarazioni? Può significare di tutto. Ad esempio, una località o uno stato americano importante dove si vieterà l’uso di ogni mascherina, o l’uso di una nuova moneta alternativa al dollaro e coperta da controvalore in oro. Solo il cielo è il limite ai poteri di Trump, capace ormai di sbalordire l’America e il mondo intero non a parole ma coi fatti concreti.

Nuove Elezioni entro pochi mesi e sotto l’egida delle Forze Armate

Nell’ultimo aggiornamento da parte dell’health ranger, Mike Adams, egli ci assicura che niente accadrà prima del 4 marzo o al massimo prima del 31 marzo. La formazione del “New Patriots Party” sta prendendo forma e non ha nulla a che vedere con le elezioni del 2024. Succederà molto prima. Una nuova tornata elettorale avrà luogo prima della fine di questo 2021 sotto l’egida dei Militari. I militari, che sono la chiave nell’intera vicenda, non accettano chiaramente Joe Biden ai vertici. I militari sono la risposta, in quanto hanno nelle proprie mani il controllo strategico del paese, e di tutti i suoi armamenti.

Ruolo fondamentale delle Forze Armate Americane

Risultato immagini per forze armate con trump

È risaputo che il mondo è guidato dalla “City of London”, dal Vaticano, da Washington D.C., tuttavia per l’America dei nostri giorni quello che conta di più sono i militari. La gente disinformata li ritiene semplici esecutori di ordini ricevuti dall’alto. In realtà i militari hanno cervello e sono legati a un giuramento di fedeltà alla Costituzione. Non sono per niente dei robot o dei Signorsì. Specie le forze speciali sono formate da persone intelligenti, atletiche e dedicate che non si limitano ad eseguire degli ordini. Il messaggio è dunque credere in Dio, credere in Trump e credere nei Militari.

La Verità sta venendo a galla in tutta la sua drammaticità… per cui ne vedremo presto delle belle!

Lin Wood, uno dei celebri avvocati che si stanno occupando dei brogli elettorali contro il presidente Donald Trump, ha detto: “E poi, quando arriveremo alla fase finale della frode elettorale, mi piacerebbe vedere la gente finire in prigione. Per principio e per senso di giustizia. Questo sarà inevitabile. La gente rimarrà scioccata dal livello di pedofilia e di adorazione satanica che si è instaurato in questo paese. C’è per nostra fortuna un grande risveglio in atto. La verità deve venire fuori e lo farà. Non credo che si possa nascondere la verità. Lo dico e ci credo, ogni bugia sarà rivelata. Questo Paese rimarrà scioccato quando scoprirà la verità su chi ha occupato lo Studio Ovale per alcuni anni. Saranno scioccati da quella che credo sarà una rivelazione, in termini di chi era impegnato nell’adorazione satanica”.

Intervista illuminante di Lin Wood

In una intervista di qualche giorno fa, Lin Wood ha dichiarato che i militari hanno in carico l’intero paese. Non concedono a Biden di avere accesso alle aree di controllo e di comando, ed è per questo che stiamo assistendo a molte anomalie e a ordini contraddittori, a smentite, a tensioni durissime tra i gangli della nuova amministrazione. Il ruolo di Biden è quello di un Fake Temporary President (falso e provvisorio presidente di facciata). Ovvio che lo considerano per quello che è, cioè un pupazzo nelle mani del partito comunista cinese. Non è un caso che a Biden non sia stato neppure concesso l’uso dell’Air Force One Presidenziale per il suo trasferimento alla Casa Bianca, ma abbia dovuto utilizzare un jet privato.

Libri e varie...

I Militari sono una autentica garanzia per la gente che studia e che lavora

Il messaggio per la gente è che i militari non sono affatto nemici del popolo come qualcuno vorrebbe far credere. Sono al contrario amici affidabili in quanto votati a difendere la Repubblica Americana. Hanno un’anima e un cervello e sanno esattamente per quale scopo e ideale stanno combattendo. Tutta l’America è a conoscenza ormai delle gravi offese contro i militari portate dalla Nancy Pelosi, che ha costretto a dormire per giorni e giorni centinaia di migliaia di militi della Guardia Nazionale sui pavimenti freddi, come si trattasse di cani, mentre Trump ha offerto ospitalità alla truppa nel suo Trump Hotel di Washington.

Le Prove non mancavano, ma il paese non era maturo e non avrebbe capito e condiviso pienamente tale mossa

Molta gente in America e fuori continua a chiedersi come mai i militari non hanno agito contro Biden nel giorno fatidico stesso del 6 gennaio 2021? Pure io – confessa Mike Adams – ci sono rimasto male all’inizio. La risposta è oggi molto chiara ed è di ordine eminentemente strategico. Una azione immediata di quel genere avrebbe scioccato l’intera nazione, col rischio di ritorcersi contro gli stessi militari e contro Trump, causando pure una guerra civile dalle conseguenze imprevedibili. Una guerra civile che avrebbe reso il paese debole e vulnerabile ad ogni attacco esterno. Occorre tener presente che la minaccia cinese non è favola ma problema reale. Ci sono truppe cinesi armate fino ai denti sia ai confini col Canada che ai confini col Messico. Sono dotate di armi missilistiche installate su container mobili. E ci sono poi migliaia di studenti cinesi facilmente trasformabili in soldati operanti già all’interno del paese.

In un Paese ripulito le Nuove Elezioni avverranno senza traumi

L’America di oggi è un paese debole, scollato e nel caos più completo, più che mai adatto ad essere attaccato dalla Cina. Non si possono pertanto intraprendere delle azioni senza prima rimuovere i traditori e coloro che hanno alterato le elezioni cercando di distruggere l’unità e la reputazione della Repubblica Americana. L’obiettivo dei militari è quello di rendere la gente pienamente consapevole dei crimini commessi da Biden e dai globalisti-democratici, e di abbassare il grado di accettazione di Biden intorno al 30%, livello che significa in USA fallimento totale di un presidente in carica. Avviare elezioni di urgenza a quel punto sarà possibile senza drammi. Il tutto avverrà entro l’estate 2021.

Esiste pure il basilare problema delle Bombe sporche

Un altro motivo che ha impedito e bloccato ogni pronta azione in gennaio da parte di Trump, e delle Forze Armate a suo fianco, è l’esistenza delle cosiddette dirty bombs (bombe che combinano esplosivi convenzionali con sostanze radioattive utilizzate per contaminare aree) piazzate dai servizi segreti corrotti in alcune zone strategiche del paese. Sono cose che non ci vengono comunicate per non creare il panico e per motivi strategici. Alcuni di questi ordigni sono stati scoperti e neutralizzati, altri non ancora. Questa importante bonifica è tuttora in atto.

Biden alla Casa Bianca rende l’America ridicola agli occhi del mondo

Risultato immagini per burattino Biden

Per il movimento trumpista esiste ovviamente una strategia, afferma Mike Adams. Occorre spendere le nostre ore tra oggi e la data estiva o autunnale delle citate nuove elezioni nel denunciare ed esporre le falsità e gli imbrogli di Biden, le sofferenze immani causate da Biden al paese, gli aumenti di prezzo della benzina, le perdite di posti di lavoro, l’aumento della povertà. Occorre illustrare il fatto che l’America non può permettersi di avere un presidente demenziale, incapace di capire cosa firma, di capire cosa legge, cosa pensa e cosa dice. Questa non è una Amministrazione Biden ma un regime traballante e malfermo.

Kamala Harris non è certamente meglio di Biden

Non è poi che Kamala Harris, vicepresidente prescelta, sia meglio di Joe Biden. Si tratta di una autentica strega e quindi di una ulteriore maledizione per l’America. Non ha alcun carisma né alcuna popolarità. Il messaggio per i patrioti è per ora quello di evitare ogni sorta di violenza, dal momento che dimostrazioni, caos e disordini possono servire soltanto a Biden. L’invito dunque è di starsene a casa in posizioni di difesa. I criminali che hanno creato questa situazione faranno assolutamente qualsiasi cosa in loro potere per coprire i loro crimini, silenziare gli abusi, distruggere le prove e perseguitare i messaggeri che le portano e le diffondono.

Chi dice la Verità in Usa viene regolarmente massacrato

Le persecuzioni del sistema colpiscono chiunque osi muovere un dito contro di esso, chiunque osi trapassare le barriere di silenziamento dei crimini, chiunque osi contestare la disinformazione e le soperchierie attuate dal regime. Basta guardare i vari canali televisivi ABC, NBC, CBS, CNN, Fox News. Potete notare la menzogna nei loro visi, ascoltarla nella loro voce. Si tratta di persone che non credono a una parola di quanto dicono. C’è un motivo per cui Lin Wood, Mike Lindell, Sidney Powell, il generale Michael Flynn, tanto per nominarne alcuni, vengono giornalmente massacrati dai Social e dai media. La ragione per cui vengono perseguitati, calunniati, diffamati e ripetutamente attaccati in un tentativo vizioso di screditarli è chiarissima: stanno dicendo delle verità di portata straordinaria, stanno denudando le imbarazzanti malefatte dei globalisti.

Libri e varie...

Cartelli bancari, Famiglie di sangue blu e Servizi segreti sulla “Lista nera”

Questo è quanto succede in questi giorni negli Stati Uniti d’America, e che viene totalmente insabbiato e silenziato dai media, sia in America che fuori. Stiamo vivendo una piena rivoluzione a tutti i livelli. I nemici del popolo sono identificati e si chiamano Cartelli Bancari, Famiglie di sangue blu, Agenzie di Intelligence che lavorano in stretta alleanza e collusione con gente ipocrita che si contrabbanda come gente amica, mentre invece sta operando per schiavizzare l’America e per conquistare la propria misera fetta di potere.

L’America è davvero grande e si sta risvegliando

Ma si sbagliano di grosso. Questo è un grande paese, ci vive molta gente e ci sono molti posti differenziati. Esiste una stretta fascia di territorio sulla costa orientale atlantica e qualcuno pensa che si tratti del cuore e dello zoccolo duro del paese, della zona che più conta, ma non è assolutamente così. Tutta la gente americana, stato per stato, sta prendendo gradualmente consapevolezza e si sta risvegliando. Sta cominciando a capire gli imbrogli che stanno alla base del Covid e di tutto il resto.

Tradimento inaspettato e vile di un paese alleato come l’Italia, in combutta col Vaticano

L’attacco cibernetico agli USA da parte di forze esterne e traditrici, in particolare quella italo-vaticana, appare a tutti altrettanto grave dell’attacco giapponese a Pearl Harbour. Cosa accadrà dunque nei prossimi due mesi? I militari stanno adottando un approccio di stand by, di attesa, di consolidamento e di assunzione di responsabilità. Ma, alla fine, se altri metodi non riescono a proteggere il paese e la Costituzione Repubblicana oltre che la gente Americana dall’attacco esterno dei nemici, occorre ricorrere ai metodi forti. È risaputo che non si devono sottovalutare i nemici interni del paese, ma quelli esterni vanno pure neutralizzati. I militari hanno tentato di rimuovere la guardia nazionale da Washington-DC ma il Pentagono si è opposto, e questo è un fatto grave.

Entrano in scena i Droni anti-uomo inventati in Israele

Altra notizia da segnalare, niente affatto positiva, proviene da Israele, dove un team di tecnici militari ha inventato un drone di alta tecnologia e pericolosità, capace di scovare e identificare all’istante in mezzo a una folla di persone un obiettivo umano, sia al riparo della propria abitazione che in circolazione lungo le strade. Una tecnologia incredibilmente efficace contro qualsiasi obiettivo mobile. Il grosso guaio è che tale tecnologia è facilmente copiabile e riproducibile, per cui può finire nelle mani di malintenzionati e di organizzazioni terroristiche, oltre che nelle mani dei servizi segreti di qualsiasi nazione.

Questo rende ancora più a rischio il mondo nel quale viviamo. Noi patrioti e costituzionalisti crediamo nell’ordine e nei buoni principi. Non ci è nemmeno concesso dalla nostra coscienza di intraprendere delle azioni distruttive nei riguardi di chicchessia. Siamo gente battagliera ma tutto sommato pacifica. Saremmo incapaci di dronizzare deliberatamente o preventivamente i nostri avversari. I Dem, i globalisti, i pedofili, gli Antifa, essendo ormai in rotta e in disfacimento politico, morale e materiale, non esiterebbero invece ad abbattere con i droni la parte nemica, ossia gli amici di Trump.

L’America di oggi è fortemente nei guai, ma riuscirà a spuntarla

In una situazione di pieno controllo militare, se le corti di giustizia non sono in grado di proteggere il paese, l’unica opzione rimanente è quella militare. Il personale speciale ha già svolto tutte le necessarie analisi ed indagini, in ogni più minuzioso dettaglio. Essi decideranno quello che è giusto ed appropriato fare. I militari a quel punto devono solo proteggere il Paese, la Repubblica, la Costituzione, e devono al più presto possibile ricostituire le regole della legalità civile. Questo è il processo che deve aver luogo negli Stati Uniti d’America. Non si può salvare il paese e distruggerlo nel contempo. Occorre concedere spazio per mantenere ogni cosa funzionante e in movimento. La realtà è che allo stato presente delle cose noi siamo in una condizione molto seria. Queste le impressioni che si raccolgono a metà febbraio all’interno del Paese.

Commento Finale

Più o meno questa è la situazione che si mastica e si evince negli ambienti statunitensi genuini favorevoli a Trump, alla Costituzione e alla non dissoluzione dell’Unione degli Stati Americani. Uso non a caso il termine “Non Dissoluzione” dal momento che esistono pure segnali di possibile secessione temporanea o definitiva di alcuni importanti stati chiave, a partire dal Texas e dalla Florida, che sarebbero seguiti da decine di altri stati insoddisfatti di come stanno andando le cose. Ovvio che questa opzione viene vista come un “piano B”, da attuarsi solo nel caso ci fossero impedimenti alla ripartenza degli Stati Uniti integrati sotto una Corte Suprema funzionante e non corrotta, sotto una Costituzione rispettata e non ridicolizzata dal marciume interno attualmente operativo.

Conseguenze sull’Italia

Risultato immagini per italia draghi

Al momento, l’Italia vive nel suo limbo, vive immersa in quelli che pensa siano i suoi problemi reali. Vive di illusioni elettorali, di illusioni assistenziali, di illusioni liberatorie che prevedano un allentamento dei lockdown. Vive di illusioni economiche di ripresa mentre sta affondando come una nave piena di falle e di squarci. L’illusione numero uno si chiama Mario Draghi, un personaggio decisionista che, per quanto autorevole, è abituato a far marciare le cose secondo le sue visuali notoriamente filo-bancarie e filo-europeiste, per cui non ha le caratteristiche per rappresentare un cambiamento e nemmeno una forza migliorativa. Draghi è qui a riaffermare il trionfo del pensiero unico e della sinistra unita che, a parte le scaramucce teatrali di superficie, va da Zingaretti fino alla Meloni inclusa.

Da noi giochiamo a fare le ammucchiate sotto la Regia di Draghi

L’ammucchiata politica in atto, dove allo stesso tavolo siedono i nemici giurati di sempre, oggi tutti d’amore e d’accordo per volere divino di Draghi, di Berlusconi e del presidente Mattarella, ha qualcosa di sinistro e anche di comico. Un vero e proprio teatrino delle beffe. Dove sta il cambiamento se alla Sanità riproponi la macabra accoppiata Speranza-Ricciardi? Dove sta il cambiamento se mi inserisci un insidioso Vittorio Colao che sogna un paese intensamente attraversato da sballanti onde elettromagnetiche 5G e sta pure operando per togliere di mezzo bancomat e danaro contante? Dove sta il cambiamento se in economia si continuano a riproporre mini-risarcimenti, ristori ed elemosine? Dove sta il cambiamento se il 1° obiettivo di Draghi rimane quello di mantenere gli italiani nel panico delle mascherine, dei tamponi e dei vaccini? Dove sta il cambiamento se il nuovo esecutivo di Mario Draghi sta ricevendo lodi e applausi da Ursula von der Leyen e da tutto il Bilderberg? La realtà nuda e cruda è che in Italia è in atto un drammatico rinforzo del regime vessatorio e dittatoriale, con ulteriore collasso dell’economia privata e dell’iniziativa privata.

In Europa e in Italia continuiamo a trastullarci nel banale

L’unico motivo di consolazione per paradosso rimane il fatto che, da noi, sia quello che facciamo e sia quello che non facciamo ha il sapore e il significato delle cose inutili e banali, in ritardo sui tempi reali. I nostri provvedimenti contano poco e niente e cadranno uno dopo l’altro di fronte al procedere degli eventi sovrastanti, di fronte a quanto accadrà negli Stati Uniti e nella stessa Cina. Basterebbe uno scontro di troppo, un sorvolamento di troppo, un qualsiasi incidente militare di troppo, per scatenare un conflitto Cina-Taiwan e quindi America-Cina. Quanto all’America, nulla arriverà da Biden, mentre il ritorno perentorio ed imminente di Trump metterà il presidente Mattarella, i servizi segreti e le due camere davanti alle loro pesantissime responsabilità per i fatti della “Leonardo” Spa.

L’Italia farebbe bene a darsi una Svegliata generale

Grazie all’opera lacunosa di disinformazione e di omertà dei media, continuiamo a immaginare un’America unita e dotata di un presidente democratico ed influente chiamato Joe Biden. Niente di tutto questo è vero e reale. Donald Trump è tuttora l’unico protagonista presidenziale in carica e in funzione, operante dalla seconda Casa Bianca, dalla sede presidenziale-invernale della Florida. Il paese non è affatto unito. Una seccessione dei più importanti stati meridionali non è da escludere totalmente. L’unico a cui si riferiscono i gangli operativi del potere e l’unico in grado di dare ordini efficaci e rispettati rimane comunque Donald Trump. Biden è un presidente fantoccio tenuto in piedi per ancora qualche settimana, essendo stato messo su grazie a brogli.

Vi siete mai chiesti il perché la Pelosi ha cercato disperatamente di bloccare Trump con il secondo impeachment? Semplice e ovvio: perché sapeva e sa che Trump è tuttora il vero presidente regolarmente eletto. Non ha senso giuridico e nemmeno pratico chiedere impeachment per qualcuno che non è presidente. Chiaro?

Articolo di Valdo Vaccaro

Fonte: https://www.valdovaccaro.com/trust-in-god-trust-in-trump-trust-in-the-military/

Libri e varie...
VACCINI: DANNI E BUGIE
L'alternativa consapevole alla vaccinazione per cani e gatti
di Stefano Cattinelli, Silia Marucelli

Vaccini: Danni e Bugie

L'alternativa consapevole alla vaccinazione per cani e gatti

di Stefano Cattinelli, Silia Marucelli

E' in corso un acceso dibattito sulle vaccinazioni dei bambini.
E per quanto riguarda gli animali? 

Ne parlano Stefano Cattinelli e Silia Marucelli in questo libro!

E se le vaccinazioni "obbligatorie" non avessero nulla di obbligatorio? Chi decide che devono essere fatte, e perché?

Stefano Cattinelli e Silia Marucelli illustrano con chiarezza e semplicità i conflitti di interesse che sottendono ai regolamenti sulle vaccinazioni per animali. L'opera è ricca inoltre di informazioni sul sistema immunitario di cani e gatti e offre una carrellata d'insieme sul panorama delle attuali vaccinazioni disponibili e solitamente consigliate dai veterinari affrontandone tutti gli effetti collaterali sulla salute di cani e gatti.

Gli autori propongono inoltre un'alternativa consapevole (la titolazione anticorpale) all'attuale sistema di vaccinazioni, un'alternativa che consentirebbe di limitare di molto i richiami che vanno solitamente ripetuti negli anni. 

Non mancano le testimonianze dirette di Cattinelli che, in qualità di veterinario, ha scelto di vaccinare sempre meno. 

Gli autori non si stancano mai di ribadire il ruolo fondamentale che ha la costruzione di una relazione di fiducia tra veterinario e cliente ai fini del benessere dei nostri amici a 4 zampe. Chiunque ami i suoi animali, sembra dirci questo libro, deve informarsi in maniera approfondita sul loro benessere, per poter scegliere in autonomia e con assoluto senso critico ciò che davvero meglio per loro.

Questo libro è un ottimo strumento di consapevolezza e informazione, grazie anche alla prefazione del dott. Eugenio Serravalle.

Dalla quarta di copertina

Per la prima volta in Italia due medici veterinarie ed omeopati affrontano la controversa questione delle vaccinazioni

L'abitudine di ripetere i vaccini annualmente poteva avere una spiegazione in passato, quando non era ancora nota la persistenza degli anticorpi, ma al giorno d'oggi, alla luce delle conoscenze acquisite in materia di immunologia, questa pratica è diventata solo un'abitudine ormai priva di fondamento scientifico.

Le più recenti ricerche hanno portato alla consapevolezza che gli anticorpi vaccinali durano più a lungo di un anno e l'esperienza clinica ci ha permesso di osservare i danni provocati dai vaccini. Perfino il mondo scientifico si è espresso a favore di una riduzione della frequenza delle vaccinazioni pubblicando delle precise linee guida, ma queste informazioni, fondamentali per la salute dei nostri amici animali, non arrivano mai all'utente finale.

È arrivato il momento che i medici veterinari si adeguino alle nuove conoscenze e facciano proprio il motto "con scienza e coscienza" e rispettino l'antico quanto mai attuale principio "innanzitutto non nuocere".

Questa opera espone con chiarezza i benefici dei vaccini, quali i vaccini attualmente inutili e quali i rischi ad essi legati al fine di ridurre il più possibile i danni che possono essere provocati agli animali.

Per gli autori, ricercatori indipendenti, il libro è un'occasione per creare un nuovo rapporto di co-responsabilità tra il medico veterinario e la persona che condivide la sua vita con un cane o un gatto. Perché solo assumendo un atteggiamento attivo, e non passivo, nei confronti della pratica vaccinale, si potrà costruire un vero dialogo tra le due parti nell'interesse dell'animale.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *