Il Cambiamento epocale che riporterà tutto alla Luce

di Roberto Calaon
Stiamo vivendo un cambiamento epocale enorme: questo sistema sociale, fondato sul denaro, sulla competizione e sugli interessi di pochi, si sta prosciugando, mostrando alle nuove generazioni tutta la sua debolezza e coloro che sino ad ora hanno creduto di tenere le redini di questo mondo stanno iniziando a preoccuparsi.
Ovviamente non sono preoccupati per la loro forza lavoro, per i loro fornitori di energia (gli schiavi inconsapevoli), ma per loro stessi, per il loro stile di vita, per i propri obiettivi e privilegi.
Il cambiamento di cui sto parlando è relativo allo sviluppo e alla crescita dell’umanità: il 21 dicembre 2020 siamo ufficialmente entrati nell’Era dell’Acquario, un nuovo periodo di duemila anni circa, all’inizio del quale: chi avrà imparato ad osservarsi e a mettersi in gioco (fondamentalmente con se stesso); chi diventerà consapevole dei propri pensieri, delle proprie parole e delle proprie azioni (iniziando così a conoscere i propri punti di forza e di debolezza); chi sarà in grado di valutare e di discernere rispettando se stesso e gli altri, innalzando la propria frequenza vibratoria e ottenendo conseguentemente un notevole miglioramento del proprio stato di salute, parteciperà alla creazione della nuova Età dell’Oro, nella quale potere temporale e denaro, così come li conosciamo, non avranno più alcun significato…

Vai all’articolo

Voglia di scappare… oppure no!

Voglia di scappare

di Graziano Fornaciari
La voglia di scappare è insita nell’essere umano, alzi la mano chi non ha mai pensato di fuggire da qualche parte, magari in un’isola remota nella quale condurre una esistenza tranquilla senza problemi, con dei ritmi umani, in poche parole senza che nessuno ci rompa le scatole, potendo fare quello che si desidera senza bastoni fra le ruote a intralciare il nostro ideale di vita.

Niente di male in tutto questo, non si può negare un po’ di evasione, d’altra parte la routine quotidiana non ci da scampo, con una ripetitività che, a volte, risulta pesante da…

Vai all’articolo