Il Cambiamento epocale che riporterà tutto alla Luce

di Roberto Calaon
Stiamo vivendo un cambiamento epocale enorme: questo sistema sociale, fondato sul denaro, sulla competizione e sugli interessi di pochi, si sta prosciugando, mostrando alle nuove generazioni tutta la sua debolezza e coloro che sino ad ora hanno creduto di tenere le redini di questo mondo stanno iniziando a preoccuparsi.
Ovviamente non sono preoccupati per la loro forza lavoro, per i loro fornitori di energia (gli schiavi inconsapevoli), ma per loro stessi, per il loro stile di vita, per i propri obiettivi e privilegi.
Il cambiamento di cui sto parlando è relativo allo sviluppo e alla crescita dell’umanità: il 21 dicembre 2020 siamo ufficialmente entrati nell’Era dell’Acquario, un nuovo periodo di duemila anni circa, all’inizio del quale: chi avrà imparato ad osservarsi e a mettersi in gioco (fondamentalmente con se stesso); chi diventerà consapevole dei propri pensieri, delle proprie parole e delle proprie azioni (iniziando così a conoscere i propri punti di forza e di debolezza); chi sarà in grado di valutare e di discernere rispettando se stesso e gli altri, innalzando la propria frequenza vibratoria e ottenendo conseguentemente un notevole miglioramento del proprio stato di salute, parteciperà alla creazione della nuova Età dell’Oro, nella quale potere temporale e denaro, così come li conosciamo, non avranno più alcun significato…

Vai all’articolo

Che cos’è la Festa del Wesak?

La Festa del Wesak

di Graziano Fornaciari 
I pleniluni sono ritenuti momenti particolari, che alimentano la possibilità di penetrare maggiormente le realtà spirituali, soprattutto per quanto concerne il Plenilunio del Toro, detto anche “Festa del Wesak”.
Si tratta di una celebrazione nata in Oriente che desta sempre più interesse anche in Occidente. Questa festività è ritenuta molto importante, perché consente di mettere a stretto contatto la natura umana con quella spirituale.
La Festa del Wesak è connessa ad una antica leggenda riguardante il Buddha, il quale, proteso verso altri lidi dopo aver conseguito l’Illuminazione, decise di ritornare una volta all’anno per benedire la Terra, assieme al Suo Fratello, il Cristo, rispettivamente il custode e il ricevitore di questa benedizione, la Saggezza e l’Amore che si incontrano per poi distribuire questa nota a tutta la coscienza del nostro pianeta, nessuno escluso…

Vai all’articolo

Il Piano Divino per la Terra

Il Piano Divino per la Terra

Se potessimo guardare la Terra dallo Spazio con una visione da chiaroveggenti, vedremmo il campo aurico del Pianeta come una sfera oscura ricoperta di nebbia e foschia. Potremmo rimanere atterriti alla vista di questa grande e oscura nube di materia sottile, che chiaramente mostrerebbe di possedere una densità e uno spessore tali da impersonare non solo l’impenetrabilità stessa ma anche tutte le condizioni sfavorevoli alla vita e che fanno apparire le cose poco chiare e distorte.

Allora capiremmo l’incalzante necessità del cambiamento e della decontaminazione globale, della…

Vai all’articolo