Il potere della mente: da Buddha all’Epigenetica

di Simone Coglitore
“Poiché tutto è un riflesso della nostra mente, tutto può essere cambiato dalla nostra mente”.
Il maestro Buddha mi ha sempre affascinato e “illuminato” con le sue perle di grande saggezza. Sono quelle verità che arrivano nel profondo senza avere nessuna pretesa di imporsi, ma che semplicemente ti risuonano dentro come “verità” appunto. Frasi che aprono le porte verso il percorso interiore di crescita personale e ci permettono di diventare consapevoli di chi siamo veramente e del nostro immenso potere.
Del potere della mente e su come il pensiero positivo può migliorare la nostra vita, ne parlano da sempre i grandi maestri e lo evidenziano ormai anche i ricorrenti studi scientifici. Tuttavia, riuscire ad essere padroni della propria mente non è semplicissimo…

Vai all’articolo

La risata come meditazione

Ridere di gusto

La risata fa affiorare energie latenti nella tua fonte interiore. L’energia inizia a scorrere, segue la risata come un’ombra. Ci hai fatto caso? Quando ridi di gusto, in quei brevi istanti sei in uno stato di profonda meditazione.
Il pensiero si arresta. È impossibile ridere e pensare allo stesso tempo. Sono cose diametralmente opposte: puoi o ridere o pensare! Se ridi di gusto, il pensiero si arresta; se invece ancora pensi, la risata sarà di circostanza, sarà un po’ fredda. Sarà una risata monca.

Quando ridi di gusto, all’improvviso, la mente scompare. A mio avviso, la danza…

Vai all’articolo

Che cos’è la Festa del Wesak?

La Festa del Wesak

di Graziano Fornaciari 
I pleniluni sono ritenuti momenti particolari, che alimentano la possibilità di penetrare maggiormente le realtà spirituali, soprattutto per quanto concerne il Plenilunio del Toro, detto anche “Festa del Wesak”.
Si tratta di una celebrazione nata in Oriente che desta sempre più interesse anche in Occidente. Questa festività è ritenuta molto importante, perché consente di mettere a stretto contatto la natura umana con quella spirituale.
La Festa del Wesak è connessa ad una antica leggenda riguardante il Buddha, il quale, proteso verso altri lidi dopo aver conseguito l’Illuminazione, decise di ritornare una volta all’anno per benedire la Terra, assieme al Suo Fratello, il Cristo, rispettivamente il custode e il ricevitore di questa benedizione, la Saggezza e l’Amore che si incontrano per poi distribuire questa nota a tutta la coscienza del nostro pianeta, nessuno escluso…

Vai all’articolo