• Se cerchi un libro o un prodotto BIO, prova ad entrare nel sito di un nostro partner, Macrolibrarsi, il Giardino dei Libri, sosterrai così il nostro progetto di divulgazione. Grazie, Beatrice e Mauro
    Canale Telegram

Sanitari Sospesi continuano ad esercitare Attività non medica: la Naturopatia

Alcuni medici dopo la sospensione hanno continuato a tenere aperti i propri ambulatori convertendo la propria attività in una professione non sanitaria: la Naturopatia.
Una professione per la quale non serve la laurea in Medicina. Il naturopata infatti è un operatore non medico, non formula diagnosi e non rilascia ricette ma si limita a fornire consigli su come utilizzare al meglio i rimedi naturali ritenuti più idonei per il miglioramento del benessere psicofisico.
Il naturopata consiglia un corretto stile alimentare e igienico, esercizi e tecniche di rilassamento e di respirazione, integratori alimentari, fitoterapici (piante e composti vendibili esclusivamente in erboristeria), rimedi floreali (fiori di Bach), oli essenziali per uso esterno, oligoelementi, visualizzazioni curative, meditazioni e pratiche idroterapiche…

Vai all’articolo

Fattori che generano Tossine

Molti dei disturbi che ci infastidiscono nel corso della nostra vita possono essere individuati ed eliminati.
Una volta individuate le cause, bisogna cercare di migliorare la situazione per permettere al nostro corpo di ritrovare quell’equilibrio e quella condizione di benessere che abbiamo perso. Spesso i piccoli sintomi si trascurano, mentre invece è importante evidenziarli ed eliminarli, in modo da ristabilire una perfetta condizione.
Non tutti pensano a che splendida “macchina” siamo… non tutti si soffermano a pensare a quanto complessi sono i nostri “ingranaggi”, a come tutto deve funzionare bene, ogni minima parte in sinergia, altrimenti il meccanismo comincia a funzionare male, e a causare disagi.
Mi capita di vedere persone molto più attente a controllare i livelli dei liquidi della propria automobile che la propria alimentazione, ma come l’automobile ha bisogno del tipo giusto di benzina per funzionare, anche il nostro organismo ha bisogno delle cose giuste per attivare una serie di meccanismi, di funzioni atte a farci vivere al meglio…

Vai all’articolo

“Kuzu”, la radice amica dello stomaco

La soluzione “verde” per bruciore gastrico, reflusso ed ernia iatale.
Nei cambi di stagione lo stomaco si fa sentire. Usiamogli un occhio di riguardo. Ascoltiamolo e diamogli i rimedi giusti. È facile prendere un antiacido, una pasticca per il mal di stomaco, un gastroprotettore, ma purtroppo, spesso, anche questi medicinali specifici, possono contribuire ad aggravare il problema che vorremmo risolvere.
“Scegliamo invece soluzioni verdi che non interferiscono con il fisiologico processo digestivo, ma stimolano il corpo a riequilibrarsi in modo naturale” raccomanda la naturopata Monica Bertoletti (“Naturalmente sani”, alias Monique Bert, ideatrice del gruppo fb “Medicina Evolutiva, Naturopatia e Detox” e coautrice “Tiroide Approccio Evolutivo”, gruppo fb creato dal dr. Andrea Luchi)…

Vai all’articolo

Rimedi naturali per sostituire aspirina e tachipirina

Aspirina e tachipirina sono medicinali dotati di una certa tossicità ed effetti collaterali anche gravi. Allora, invece di ingerire periodicamente farmaci tossici e dannosi, perché non sostituirli con rimedi naturali altrettanto efficaci ma innocui?
In post precedenti abbiamo parlato dei rischi che si corrono assumendo tachipirina e aspirina. Abbiamo parlato degli effetti collaterali e tossici della tachipirina, sia nei negli adulti che per i bambini, in concomitanza con i vaccini, e anche dei rischi dell’assunzione di aspirina a scopi preventivi, oltre che della Sindrome di Reye, associata al consumo di aspirina in tenera età.
Assodato, quindi, che questi due medicinali, molto usati (di cui spesso si abusa) da adulti e bambini per lenire i tipici sintomi dell’influenza, mal di testa, dolori muscolari, etc… sono dannosi per l’organismo, soprattutto se assunti da piccoli e specialmente se presi con sistematicità, perché non considerare alternative naturali e altrettanto efficaci?…

Vai all’articolo