5 miglioramenti che accadranno in te se elimini lo zucchero

Siamo stati abituati sin da piccoli a desiderare lo zucchero e per questo motivo quando si decide di smettere di assumerne in eccesso, si noteranno accadere diversi fatti positivi.
Prima di tutto chiariamo alcune cose. Ci sono vari tipi di zucchero presenti negli alimenti, ci sono, ad esempio, quelli naturali della frutta (alimento imprescindibile di una dieta sana), quelli presenti nel latte, ecc. Poi ci sono quelli raffinati, il cui sovradosaggio risulta deleterio per la salute; questi tipo di zuccheri sarebbero da scartare totalmente.
Ecco i benefici derivanti dall’eliminazione parziale o totale degli zuccheri raffinati:
1. La vostra energia aumenterà.
Quando siamo stanchi la maggior parte di noi ha la tendenza ad assumere zucchero attraverso bevande energetiche o contenenti caffeina. In realtà, in questo modo stiamo impedendo al nostro fisico di trovare un suo equilibrio nell’erogazione dell’energia, causando dei veri e propri alti e bassi energetici. Solo assumendo meno zucchero in eccesso, avremmo quindi un più costante flusso di energia per tutta la giornata…

Vai all’articolo

HAI MAI DATO UN'OCCHIATA ALLA NOSTRA SEZIONE DEI LIBRI SUPER-SCONTATI?

Le bevande gassate danneggiano il cervello

Bevande gassate e light

Le bevande gassate, molto diffuse nei supermercati, possono essere dannose per la nostra salute. Sia che queste bevande contengano zucchero sia che siano in versione light e contengano aspartame, acesulfame k, sciroppo di glucosio, fruttosio, ecc. sono ugualmente dannose.
Un recente studio dimostra che le bevande dolcificate aumentano il rischio di ictus e demenza. In altre parole, stanno letteralmente minando il tuo cervello. Avevamo già parlato dello zucchero come causa di Alzheimer e demenza e quindi di come tutte le bevande contenenti zucchero andassero evitate. Infatti, una sola lattina di cola, ad esempio, contiene una quantità esorbitante di zucchero!

I ricercatori dell’Università di Boston hanno, ora, reso noti i risultati di un altro studio, affermando che le persone…

Vai all’articolo

Attenzione, lo zucchero danneggia il cervello!

Zucchero pericoloso per la salute

di Silvia Petruzzelli
Esiste una correlazione tra cibo e salute? Questo è indubbio! Ce lo diceva già Ippocrate, padre della Medicina, nel 400 a. C. Quando si parla di salute si intende sia fisica, sia psichica.
Ci hanno raccontato che lo zucchero fa bene al cervello! La pubblicità è stata brava ad inculcare false credenze, creando convinzioni basate su pregiudizi nella maggior parte delle persone, compresi gli esponenti della classe medica. Lo stesso falso mito del latte che fa bene alle ossa, e della carne che serve a prevenire l’anemia, ecc.
Il cervello si nutre di zuccheri. Ma, attenzione!!! Ciò che fa bene al cervello sono i carboidrati a basso indice glicemico (ottimi i cereali integrali), che migliorano il rendimento intellettuale. Diversamente, i cibi ad alto indice glicemico (come lo zucchero semplice e i prodotti raffinati), provocano sbalzi glicemici (iperglicemia e successiva ipoglicemia), che causano fame di zucchero e quindi sofferenza encefalica, riducendo il rendimento intellettuale…

Vai all’articolo

Franco Berrino: perchè eliminare lo zucchero dalla propria alimentazione

dottor Franco Berrino, epidemiologo dell’Istituto Tumori di Milano

di F. Berrino
Una preziosa testimonianza del dottor Franco Berrino, epidemiologo dell’Istituto Tumori di Milano, circa lo zucchero, lo sciroppo di glucosio, il fruttosio, le bevande zuccherate, e l’alimentazione in generale.
Un vecchio amico, preside di un liceo milanese, mi ha chiesto di recente di tenere una lezione su cibo e tumori ai suoi studenti. Gli ho chiesto se nel liceo ci fossero distributori di bevande zuccherate e lui mi ha risposto di sì. Allora, gli ho detto: “Toglile e verrò a tenere la lezione”. Lui, però, ha ribattuto che quello era l’unico introito che gli permetteva di potenziare le attività didattiche.
È stata poi la volta del presidente dell’Istituto nazionale dei Tumori di Milano, che mi ha chiesto di tenere un intervento sulla prevenzione alimentare in riferimento al cancro all’Expo. Gli ho risposto che lo avrei fatto, se avesse fatto scomparire le bevande zuccherate dai distributori presenti in ogni reparto dell’ospedale. Mi ha dato la sua parola e io ho accettato l’impegno all’Expo. Ci sono trattative in corso con la ditta che rifornisce i distributori, ma le bevande zuccherate per ora sono ancora al loro posto…

Vai all’articolo