“Pink Slime”, l’ingrediente horror dei fast food… e non solo!

Sembra un nome uscito da un film dell’orrore, invece la “poltiglia rosa” o “pink slime” è un ingrediente comune delle nostre tavole.

Pink Slime - Confezionamento in scatole di cartone

Pink Slime – Confezionamento in scatole di cartone

Chi non ha mai acquistato wurstel, cordon bleu, cotolette, o hamburger? E chi non è mai andato al fast food? Se vi riconoscete in queste situazioni, vuol dire che vi siete imbattuti nella ‘carne separata meccanicamente’.

Questa disgustosa melma rosa, si ottiene mediante un procedimento che separa meccanicamente le rimanenze della carne dalle ossa (in Europa: solo di polli e suini, ma non di manzo). Una volta che si sono usati i tagli di carne più pregiati di un animale, quello che rimane viene pressato in appositi macchinari, che sminuzzano e polverizzano anche ossa, tendini, tessuto nervoso e midollo. Ed ecco a voi la pink slime! Una disgustosa poltiglia largamente usata dall’industria alimentare, per il suo basso costo e per la sua facilità di impiego.

E così, quando vi trovate nel piatto un bel wurstel di pollo, sappiate che del pollo originale lì dentro c’è veramente poco. Anche se è obbligatorio dichiarare in etichetta l’uso della carne separata meccanicamente, le aziende non amano farlo e trovano sempre qualche escamotage per nascondere o camuffare l’ingrediente incriminato.

Carne macinata con Pink slime

Carne macinata con Pink slime

Negli USA, dove si stima che il 70% della carne macinata in vendita sia addizionata con carne separata meccanicamente, la situazione è ancora più assurda perché la pink slime viene anche trattata con liquidi contenenti ammoniaca per igienizzarla, perdendo ogni sapore e colore. Viene successivamente insaporita con aromi artificiali e tinta con coloranti. Tutto questo è ancora vietato nell’Unione Europea.

Ma quali rischi si corrono?

La carne separata meccanicamente ha un rischio maggiore di sviluppare colonie batteriche. Più il processo di separazione avviene ad alta pressione, più le fibre muscolari vengono distrutte e questo porta ad un ambiente favorevole alla crescita di batteri. Inoltre, l’apporto nutritivo di questa sostanza a base di scarti alimentari è praticamente inesistente e l’origine della carne utilizzata, che proviene sicuramente da allevamenti intensivi, non può essere identificata in alcun modo. Se poi si tratta di manzo separato meccanicamente c’è un rischio maggiore: quello di contrarre la BSE (morbo della mucca pazza). Per ora, in Europa sono vietati la produzione e il commercio di manzo separato meccanicamente, ma le norme a riguardo diventano ogni anno più permissive.

Panino da fast foodE’ sempre importante leggere le etichette, ma in linea generale sarebbe bene evitare i fast food e tutti questi prodotti confezionati: carne macinata, affettati, cotolette, bocconcini di pollo impanati, wurstel, cordon bleu, hamburger, rollé, polpette, bastoncini di pesce, pesce impanato (la separazione meccanica si utilizza infatti anche per il pesce). Inoltre, anche se sono biologici, non vuol dire che siano sicuri. Infatti anche le marche bio utilizzano carne separata meccanicamente.

Noi siamo dei grandi sostenitori della dieta vegetariana per motivi etici e di salute, ma se proprio avete scelto di mangiare la carne (ricordatevi di non mangiarla tutti i giorni), ed evitate i prodotti confezionati. Scegliete carne italiana e biologica, fatela macinare (o affettare nel caso dei salumi) davanti agli vostri occhi, impanate voi le cotolette e lasciate perdere i fast food. Ed occhio sempre all’etichetta.

Produzione di pink slime

Produzione di pink slime

Fonte: https://ecoalimentarsi.wordpress.com/2013/05/13/pink-slime-lingrediente-horror-dei-fast-food/

Libri e varie...

Io Cucino Vegetariano

Le ricette di casa McCartney

di Mary McCartney

IO CUCINO VEGETARIANO
Le ricette di casa McCartney
di Mary McCartney

"Io cucino vegetariano" è un libro che raccoglie idee semplici e gustose a base di verdure, che piaceranno tanto ai vegetariani quanto a chi non lo è.
 Per riuscirci Mary McCartney - che è una vegetariana convinta, come del resto la sua famiglia - ha lavorato alle ricette della madre Linda e le ha usate, insieme ai racconti e alle sue incredibili foto, per raccontare la sua vita, presente e passata, attraverso il cibo.
 Dalla granola a base di frutta e noci, al tortino di asparagi, alle tortilla con i fagioli messicani, fino al dolce di riso al cocco, Mary vi guiderà attraverso ogni pasto, dalla colazione al pranzo della domenica, offrendovi intelligenti variazioni sul tema, come una Shepherd's Pie rigorosamente senza carne.
 Le sue foto vi convinceranno a provare ogni singoia ricetta di questo libro....

Ingredienti Pericolosi

Guida ai veleni della vita quotidiana

di Rachel Frély

INGREDIENTI PERICOLOSI
Guida ai veleni della vita quotidiana
di Rachel Frély

Sono più di 72.000 le sostanze tossiche presenti ovunque: in casa, in giardino, nei campi, negli alimenti, negli indumenti, nei giocattoli e nei prodotti che usiamo paradossalmente per il nostro "benessere" Pesticidi, diserbanti, additivi, edulcoranti di sintesi, diossina, ftalati, formaldeide, cloro, solventi, benzene e molti altri veleni esercitano sulla salute e sull'ambiente un impatto devastante.
 Il pesante tributo lo paghiamo noi e i nostri figli con un numero crescente di casi di allergie, patologie respiratorie, malattie degenerative e tumori, che aggravano notevolmente anche il bilancio dello Stato.
 Un prezzo davvero troppo alto al quale abbiamo il diritto e la possibilità di dire basta. Rachel Frély svela i retroscena, informa e insegna a leggere l'etichetta dei prodotti che usiamo e consumiamo nella quotidianità e ci aiuta a compiere scelte consapevoli, perché vivere senza veleni è possibile.
 Il taglio pragmatico e la semplicità di utilizzo fanno di questo manuale un valido strumento nella scelta di uno stile di vita sano ed ecologico....

La Sicurezza Alimentare sulla Nostra Tavola

di Matteo Cagnoni, Alex Gezzi

LA SICUREZZA ALIMENTARE SULLA NOSTRA TAVOLA
di Matteo Cagnoni, Alex Gezzi

Per migliorare la qualità di vita e possibilmente allungarla è fondamentale mangiar sano.
 Sono compatibili industria e salute? Partendo da questa domanda, gli autori hanno voluto fornire ai consumatori un valido orientamento all’interno della cosiddetta “giungla alimentare”. In occidente infatti, è in costante aumento l’incidenza di patologie legate ad una alimentazione non consapevole spesso indotta da una avvolgente sollecitazione mediatica.
 Completano il testo alcune ricette dello Chef. Igles Corelli
 "La sicurezza alimentare sulla nostra tavola è un’opera che affronta la complessa questione del cibo con un approccio multidisciplinare e ne offre punti di vista inediti.
 Proprio nell’anno in cui l’Expo catalizza l’attenzione mondiale sulla questione dell’alimentazione, credo sia a maggior ragione necessario mantenere alta la consapevolezza che una buona alimentazione è frutto sia della capacità del singolo di scegliere cibi salutari (e da qui l’esigenza di educare soprattutto le nuove generazioni alla scelta di cibi sani), ma anche della possibilità del consumatore di avere accesso ad alimenti genuini e dalla provenienza trasparente.
 Ecco perché mi sembra molto importante l’opera di divulgazione svolta dal libro in questione ed il mio unico rammarico è che sia uscito dopo il mio film sulla sofisticazione alimentare che ne avrebbe sicuramente beneficiato. Sono da sempre un sostenitore dell’eccezionalità del cibo Made in Italy e spero che quest’opera possa contribuire anche a difendere dalla contraffazione uno dei patrimoni più importanti che abbiamo”.
 Luca Barbareschi Attore, produttore, regista...

Svezzare Senza Carne

Una dieta vegetariana per i piccolissimi: perché, quali alimenti, le ricette più gustose

di Elena Cassin, Emanuela Sacconago

SVEZZARE SENZA CARNE
Una dieta vegetariana per i piccolissimi: perché, quali alimenti, le ricette più gustose
di Elena Cassin, Emanuela Sacconago

La dieta vegetariana è adatta alla prima infanzia? È possibile adottarla fin dallo svezzamento senza privare il bambino dei nutrienti indispensabili al suo sviluppo?
 Il libro risponde a queste e a molte altre domande con l'aiuto di alcuni autorevoli esperti, i quali spiegano come la dieta vegetariana non solo si addica perfettamente a tutte le fasi della vita, comprese la gravidanza e la primissima infanzia, ma apporti anzi considerevoli benefici, tra cui una riduzione del rischio di sovrappeso, diabete, intolleranze e allergie alimentari.
 Completano il libro numerose ricette pensate per soddisfare a un tempo le esigenze della crescita e il palato dei piccolissimi....

Ricettario Vegetariano-Vegano. Pensieri Verdi e Buoni

Per nutrire naturalmente il corpo e un po' anche l'anima

di Ulrike Raiser

RICETTARIO VEGETARIANO-VEGANO. PENSIERI VERDI E BUONI
Per nutrire naturalmente il corpo e un po' anche l'anima
di Ulrike Raiser

Oggi essere vegetariani è una scelta accettata dalla società, è una tendenza diffusa e per nulla rivoluzionaria. È una società dove tutto è lecito e niente è importante, purché si consumi.
 Oggi a mio parere è importante tornare con le mani nella terra, nell'orto, nel frutteto e nel pollaio e anche in stalla e coltivare ciò che si mangia; è importante pensare che prepararsi da mangiare non è una perdita di tempo, ma è il tempo speso meglio; è importante guardare alle nostre radici e recuperare le ricette semplici delle nostre nonne; è importante andar per boschi e prati, possibilmente non avvelenati, in cerca di erbe e bacche; è importante acquistare direttamente la verdura nel campo, il latte in stalla, il formaggio nei caseifici di fattoria, frequentare gli spacci dei piccoli laboratori e fare acquisti nelle botteghe sotto casa e nei mercatini a Km zero.
 Oggi a mio parere è importante pensare che piccolo è bello e consapevole ancora più bello... guardare con senso critico all'ipermercato e ai suoi numerosi fratelli ed affrancarsi dal titolo di consumatore.
 Il cibo in Italia si è fatto cultura negli anni settanta.
 La "ricchezza" del boom economico trovava il suo simbolo di abbondanza nella bistecca. Prima, durante e nel dopoguerra, la carne in tavola era un "lusso" per le feste comandate e il salame in cantina un vero tesoro.
 Poi carne tutti i giorni, in scatola, in gelatina, bollita, arrosto, allo spiedo... in salsa e in colore, anche artificiale. Carne fino a non poterne più.
 Figlia dello stesso progresso è anche l'agricoltura intensiva, con il suo carico di veleni, che ha spopolato campagne da genti e colture. Di conseguenza l'industria alimentare che ha trasformato il cibo in un frullato di chimica e gusti finti, gusti diventati più famosi di quelli naturali.
 La ribellione alla carne e alla depressione alimentare ha preso diverse strade: la via etica "non voglio uccidere per mangiare", la via salutistica "la carne fa male", la via del gusto "la carne non mi piace" la via dietetica "vegetariano è magro", la via della qualità "riprendiamoci la conoscenza".
 È così nato il movimento per un ritorno al biologico, all'inizio ben confuso con il vegetarianesimo; abbiamo importato la biodinamica e l'industria agricola ha iniziato a guardare alla lotta biologica e integrata.
 La medicina distica con il suo carico di storia e tradizioni, ha affiancato quella ufficiale e... ci siamo messi tutti a dieta. Sono spuntate associazioni animaliste e ambientaliste e sono arrivati i macrobiotici, i vegani, i crudisti... con verità assolute. Poi... tutti dentro al supermercato, il supermercato in marketing, il marketing in pubblicità e la pubblicità in gloria....

Scegli Vegetariano

L'alimentazione adatta per la salute del corpo e il rispetto dell'ambiente in cui viviamo

di Hans Gunther Kugler, Arno Schneider

SCEGLI VEGETARIANO
L'alimentazione adatta per la salute del corpo e il rispetto dell'ambiente in cui viviamo
di Hans Gunther Kugler, Arno Schneider

Un'opera completa e dettagliata nella quale vengono presentate le motivazioni di carattere salutistico e le ragioni ambientali ed etiche che possono portare a una scelta vegetariana.
 Perché evitare di mangiare carne e pesce? 
Perché sempre più chiaramente sono riconosciuti gli effetti negativi del loro eccessivo consumo sulla nostra salute e, al contrario, gli aspetti positivi del mangiare vegetariano.
 Perché modificare le proprie abitudini alimentari e di comportamento? 
Perché, se decidiamo consapevolmente di ridurre o persino eliminare per lunghi periodi carne e pesce dalla nostra tavola, sosteniamo la riduzione dei disastri del cambiamento climatico dovuti alle emissioni di gas serra e agli allevamenti intensivi.
 Pensato e dedicato a tutti quelli che hanno a cuore la propria salute, quella degli animali e del nostro pianeta....
IO CUCINO VEGETARIANO
Le ricette di casa McCartney
di Mary McCartney

"Io cucino vegetariano" è un libro che raccoglie idee semplici e gustose a base di verdure, che piaceranno tanto ai vegetariani quanto a chi non lo è.
 Per riuscirci Mary McCartney - che è una vegetariana convinta, come del resto la sua famiglia - ha lavorato alle ricette della madre Linda e le ha usate, insieme ai racconti e alle sue incredibili foto, per raccontare la sua vita, presente e passata, attraverso il cibo.
 Dalla granola a base di frutta e noci, al tortino di asparagi, alle tortilla con i fagioli messicani, fino al dolce di riso al cocco, Mary vi guiderà attraverso ogni pasto, dalla colazione al pranzo della domenica, offrendovi intelligenti variazioni sul tema, come una Shepherd's Pie rigorosamente senza carne.
 Le sue foto vi convinceranno a provare ogni singoia ricetta di questo libro....

Io Cucino Vegetariano

Le ricette di casa McCartney

di Mary McCartney

"Io cucino vegetariano" è un libro che raccoglie idee semplici e gustose a base di verdure, che piaceranno tanto ai vegetariani quanto a chi non lo è.

Per riuscirci Mary McCartney - che è una vegetariana convinta, come del resto la sua famiglia - ha lavorato alle ricette della madre Linda e le ha usate, insieme ai racconti e alle sue incredibili foto, per raccontare la sua vita, presente e passata, attraverso il cibo.

Dalla granola a base di frutta e noci, al tortino di asparagi, alle tortilla con i fagioli messicani, fino al dolce di riso al cocco, Mary vi guiderà attraverso ogni pasto, dalla colazione al pranzo della domenica, offrendovi intelligenti variazioni sul tema, come una Shepherd's Pie rigorosamente senza carne.

Le sue foto vi convinceranno a provare ogni singoia ricetta di questo libro.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*