Islanda: Vita negata ai bimbi Down

“Vedono solo la sindrome di Down, non vedono me”: la pensa così una ragazza con la trisomia 21, intervistata da Elaine Quijano, l’autrice dell’inchiesta CBS, che ha puntato i riflettori sul caso dell’Islanda, dove, da una popolazione di 335 mila abitanti, nascono soltanto uno o due persone con sindrome di Down ogni anno.

Un enorme successo delle cure scientifiche? Non proprio… piuttosto un’impennata delle interruzioni volontarie di gravidanza, che dopo una risposta positiva del test prenatale, quando cioè esso rivela la trisomia 21, raggiungono quasi il 100% in Islanda, il 98% in Danimarca, il 90% nel Regno Unito, il 77% in Francia e il 67% negli Stati Uniti, secondo i dati dell’inchiesta CBS.

Dall’inizio del millennio è stato infatti introdotto un esame che permette di diagnosticare la trisomia 21 con una precisione dell’85%. Vi si sottopone tra l’80 e l’85% delle donne in Islanda, dove la legge permette di interrompere la gravidanza anche dopo la sedicesima settimana nel caso di anomalie del feto, tra cui è compresa la sindrome di Down.

Antonella Falugiani, presidente di Coordown, trova che ci sia molta disinformazione: “Chiaramente la sindrome di Down è una patologia che dà ritardi cognitivi, ma ci sono anche tante prospettive e oggi con la riabilitazione precoce, si ottengono dei risultati insperati, che portano i ragazzi a un futuro indipendente e alle massime autonomie possibili. Sono persone che danno moltissimo”.

Anna Contardi, coordinatore nazionale dell’Associazione Italiana Persone Down (AIPD) e presidente della European Down Sydrome Association (EDSA) dichiara ai nostri microfoni: “Credo che quello islandese sia un caso da guardare con attenzione, ma anche da ridimensionare. Quando si parla di numeri piccoli incide moltissimo la coscienza individuale. Però, credo che ancora una volta se ci mettiamo a portare l’attenzione solamente al tema del poter far nascere un bambino con la sindrome di down, non poniamo l’attenzione sul tema più interessante che è come far vivere bene una persona con una sindrome di Down. Per esempio, in Italia negli ultimi anni c’è stata sicuramente una diminuzione delle nascite, però è aumentato il numero di persone che pur sapendo di avere un bimbo con la sindrome di Down, hanno deciso di portare avanti la gravidanza. Questo probabilmente perché in Italia è un po’ cambiata l’immagine di chi sono le persone con sindrome di down, grazie all’integrazione e chiaramente alla possibilità oggi di una persona con tale sindrome, di poter raggiungere un discreto livello di autonomia“.

Per la presidente di Coordown – mamma di una ragazza con sindrome di Down e da diciotto anni vicina alle persone con trisomia 21 – “una società senza persone con la sindrome di Down non è una società più sana, più evoluta, ma una società che perde molto sotto tanti aspetti”. Continua la Falugiani: “Ci insegnano ad apprezzare la vita e le piccole cose, a rendere questo mondo più umano e migliore”.

Tratto da: Radio Vaticana

Fonte: http://medicinaepersona.ch/index.php/2017/10/15/islanda-vita-negata-ai-bimbi-down-non-societa-migliore/

Libri e varie...

Geni Fuori Controllo

Sulla strada delle biotecnologie: un biglietto di sola andata?

di Bertram Verhaag , Gabriele Krober

GENI FUORI CONTROLLO - DVD
Sulla strada delle biotecnologie: un biglietto di sola andata?
di Bertram Verhaag
                                  ,                          Gabriele Krober

Biotecnologie sì, no. Coltivazioni Ogm, cibo transgenico e manipolazioni genetiche. I pareri degli scienziati. Le leggi. La parola dei cittadini. Gli interessi delle multinazionali. Gli effetti sull'ambiente e sulla salute. Etica e bioetica. E la vita? In che modo il progresso scientifico nell'ingegneria genetica ha cambiato e modificato l'assetto del pianeta e la vita di tutti noi? 
 Un dibattito internazionale attualissimo e in continua evoluzione affrontato in un'inchiesta che tocca, a più di vent'anni dalla nascita delle biotecnologie, i nodi cruciali della questione. Dalle coltivazioni transgeniche in India che hanno determinato il suicidio di contadini disperati al danno prodotto in Canada dai semi di colza Ogm alle vicine coltivazioni biologiche.
 E ancora, dall'incredibile scoperta della vendita a case farmaceutiche del pool genetico dell'intera popolazione islandese agli esperimenti della Human Genome Diversity Project per brevettare la "vita".
 
 Cortometraggio:
Quando l'immaginazione gioca con la realtà, l'ispirazione in un istante può diventare visionaria. Piccoli film e animazioni, accuratamente selezionati, che raccontano con la leggerezza di un soffio le infinite possibilità della vita.
 All'interno un libretto di 36 pagine dedicate a: 
Geni fuori controllo: io so di non sapere Poteri delle multinazionali, fondazioni per i diritti genetici, diritto al cibo e sovranità alimentare, aggiornamenti legislativi e Carta di Montebelluna. Il tutto svelato dagli interventi degli esperti Pietro Perrino, Fabrizio Fabbri, Luca Colombo e Federica Ferrario....

Il Destino del Corpo

L'uomo e le nuove frontiere della scienza medica

di Alessandro Pumo

IL DESTINO DEL CORPO
L'uomo e le nuove frontiere della scienza medica
di Alessandro Pumo

Questo libro testimonia della frattura avvenuta tra sapere scientifico e coscienza dell'uomo e dell'estraniarsi dei reciproci obiettivi.
 L'intrusione della tecnologia nell'ambito della procreazione, le possibilità di clonazione dell'essere umano e la minaccia alla bio-diversità, le pretese di brevettabilità della materia vivente pongono alle nostre coscienze alcuni interrogativi cruciali collocandoci in una posizione di smarrimento e disorientamento.
 La realtà vissuta nella sua molteplicità e anarchia, attraversata da un pullulare di diverse correnti centrifughe, scomposta in una pluralità di ragioni e culture frammenta l'unità del nostro essere soggetti e ci rimette in una dimensione di "spaesamento" dove nella mancanza di ogni fondamento il disincanto del mondo e le ragioni pratiche della scienza rompono ogni argine e ammutoliscono ogni possibilità di risposta.
 Nell'apertura di questo pensiero forse il sapere scientifico e le sue realizzazioni potrebbero essere riconsiderate non più fine ultimo ma semplice mezzo dell'umanità anticipando lo stesso esercizio bioetico in una riflessione che ne valuti attentamente i rischi di subalternità e coerenza alla forza dello stesso sviluppo scientifico....

La Disabilità Intellettiva

Aspetti clinici, riabilitativi e sociali

di Davide Viola

LA DISABILITà INTELLETTIVA
Aspetti clinici, riabilitativi e sociali
di Davide Viola

 
 La disabilità intellettiva è un disturbo con insorgenza nell'età evolutiva che include compromissioni intellettive e adattive negli ambiti della concettualizzazione, della socializzazione e delle capacità pratiche ed è responsabile, tra l'altro, di frequenti ripercussioni psicosociali negative per i pazienti e le loro famiglie.
 La prospettiva secondo cui l'autore affronta l'argomento è quella di una integrazione clinica, riabilitativa e sociale dei dati più attuali, aggiornati al DSM-5, relativi a un disturbo complesso, come quello della disabilità intellettiva, che interessa la biologia, la neuropsicologia e la psicologia sociale.
 La prima parte del volume tratta le caratteristiche cliniche della disabilità intellettiva, con una particolare attenzione rivolta ai comportamenti problema, nello specifico rabbia e aggressività, e agli interventi psicologici - l'arteterapia e l'educazione razionale emotiva - maggiormente utilizzati nei pazienti che ne sono affetti.
 La seconda parte approfondisce le tematiche inerenti le anomalie cromosomiche e la disabilità intellettiva. Vengono descritte la sindrome di Down, la sindrome dell'X fragile, la sindrome del Cri du Chat, la sindrome di Cornelia De Lange, la sindrome di Williams, la sindrome di Prader-Willi e la sindrome di Angelman.
 La terza parte affronta gli argomenti riguardanti il disturbo dello spettro autistico e la disabilità intellettiva. La quarta parte approfondisce le tematiche inerenti i disturbi del neurosviluppo e la disabilità intellettiva. In particolare sono descritti il disturbo da deficit di attenzione/iperattività (ADHD), la sindrome di Rett, l'epilessia e le paralisi cerebrali infantili. La quinta e ultima parte analizza le tematiche riguardanti gli aspetti sociali della disabilità, nello specifico: famiglia, scuola e lavoro. Chiude il volume un glossario della terminologia scientifica utilizzata....

UniSex

Cancellare l'identità sessuale: la nuova arma della manipolazione globale

di Enrica Perucchietti , Gianluca Marletta

UNISEX
Cancellare l'identità sessuale: la nuova arma della manipolazione globale
di Enrica Perucchietti
                                  ,                          Gianluca Marletta

Perché le oligarchie mondiali vogliono imporre l'uniformità sessuale? OMO-PEDO-PORNO sono i prefissi della nuova manipolazione globale?
 L'attacco alla sessualità, nei suoi generi maschile e femminile, rappresenta oggi il più sconcertante tentativo di manipolazione dell'essere umano mai tentato nella storia.
 Promossa grazie all'imponente contributo economico e politico delle più potenti lobby dell'Occidente, questa vera e propria "mutazione antropologica" viene oggi imposta attraverso i media, la cultura, lo spettacolo e le legislazioni. Spariscono addirittura i termini "padre" e "madre", specifici della famiglia tradizionale, e vengono sostituiti dai più generici "genitore 1" e "genitore 2", quasi a indicare che la maternità e la paternità non hanno più nulla a che vedere con il genere sessuale.
 In questo saggio anticonformista, gli autori ricostruiscono le tappe di un processo senza precedenti: dalle origini dell'Ideologia di Genere all'omosessualismo militante, dal progressivo sdoganamento della pedofilia all'invenzione del "sesso X"; in un percorso che ha, come fine evidente e inquietante, la creazione di un uomo nuovo "senza identità".
 "Il Mondialismo agisce preferibilmente sul piano dei "costumi", delle "mode", dei "modi di pensare", attraverso la creazione di un "immaginario globale" che influenzi le scelte delle masse, utilizzando il cinema, le televisioni, il teatro, le riviste e i quotidiani, il web […].
 Lo scopo del presente libro, pertanto, è quello di cercare di comprendere perché, al giorno d'oggi, si voglia intervenire e rimodellare l'immagine stessa dell'uomo, per imporre una concezione della sessualità ideologica e avulsa da qualunque retaggio "naturale": un processo, questo, che, nelle sue forme più estreme, sembra destinato a sfociare nel modello di un "uomo artificiale", un vero e proprio Transumanesimo".
 Enrica Perucchietti e Gianluca Marletta...

La Caduta degli Spiriti delle Tenebre

I retroscena spirituali del mondo - Nuova edizione

di Rudolf Steiner

LA CADUTA DEGLI SPIRITI DELLE TENEBRE
I retroscena spirituali del mondo - Nuova edizione
di Rudolf Steiner

Intelletto e moralità. Gli spiriti arimanici, nel secolo scorso cacciati da Michele dal Cielo, tendono sulla terra a impadronirsi dell'intelletto.
 14 conf.: Dornach, 29 settembre - 28 ottobre 1917

INDICE:
Prima conferenza Dornach, 29 settembre 1917
Comprensione degli eventi in Russia con la scienza dello spirito. L'attività del mondo spirituale in quello temporale. Suchomlinov. La nota papale per la pace. Il nesso fra l'atteggiamento materialistico degli uomini e le forze distruttive.
Seconda conferenza Dornach, 30 settembre 1917
La discrepanza fra lo sviluppo intellettuale e quello morale dell'umanità. L'organizzazione umana nel sonno e nella veglia. L'inserimento di impulsi di saggezza senza moralità dal sonno nella vita terrena. L'impulso sociale-spirituale nelle opere di Johann Valentin Andreae. Il ringiovanire dell'umanità. Lloyd George, caratteristico rappresentante del nostro tempo.
Terza conferenza Dornach, 1° ottobre 1917
Le attuali abitudini di pensiero lontane dalla realtà. Il detto del Cristo: "Il mio regno non è di questo mondo". L'aspirazione alla perfezione terrena è illusione materialistica. Woodrow Wilson "salvatore del mondo". La giusta posizione di fronte all'annuncio di verità della scienza dello spirito. Errori in tale posizione. Due necessarie misure in merito a comunicazioni esoteriche private.
Quarta conferenza Dornach, 6 ottobre 1917
Gli spiriti elementari di nascita e morte. La loro azione al servizio degli dèi e il passaggio di tale azione da essi agli uomini nell'epoca atlantica. La necessaria trasformazione di virtù in difetti, da forze costruttive a forze distruttive. La sensazione istintiva di tale fatto in Ricarda Huch. Una tendenza del presente: avere un'opinione invece di lottare per conoscere la verità.
Quinta conferenza Dornach, 7 ottobre 1917
Diversa sperimentazione del mondo in Grecia e nel presente. Il morire della terra e il logorarsi dei corpi. Riflessi di questi fatti nell'opera geologica di Eduard Sueß e nella psicologia di Franz Brentano. La separazione della nostra interiorità dal corpo. La predestinazione in Agostino e in Calvino. L'eugenetica, riflesso di abitudini atlantiche. La psicopatologia. L'eliminazione dello spirito con medicamenti.
Sesta conferenza Dornach, 8 ottobre 1917
Il vivente mondo dei pensieri, e i pensieri morti in noi. La testa, eredità di antiche incarnazioni. Il restante corpo, manifestazione di gerarchie cosmiche, consolidato a seguito della tentazione luciferica. Legami spirituali col mondo circostante. Sogni nel periodo greco-romano. Pensieri ispirati in campo sociale, e relativa coscienza in Jakob Böhme e in Saint-Martin. L'importanza di capacità intuitive per gli insegnanti.
Settima conferenza Dornach, 12 ottobre 1917
Scarsa rilevanza dei racconti storici. Lutero, appartenente al quarto periodo, all'inizio del quinto. Il risveglio della coscienza nel passato attraverso l'illusione. Necessario superamento dell'illusione in avvenire. La prova del fuoco interiorizzata nel cammino iniziatico attuale. L'importanza del pensiero del karma per l'educazione. Il giusto comportamento di fronte a chi pensa in modo diverso da noi. L'interiorizzazione del rapporto fra educatore e alunno.
Ottava conferenza Dornach, 13 ottobre 1917
La tendenza attuale alla semplificazione dei concetti, inadeguati di fronte alla realtà. L'errato confronto fra organismo e Stato in Rudolf Kjellén e Albert Schäffle. La vita sociale di tutta la terra è un organismo. La confutazione di teorie astratte da parte della realtà. L'Occidente guarda al passato. Il wilsonismo. La rottura col passato in Oriente. L'astrazione degli ideali teosofici e la necessità di concrete conoscenze.
Nona conferenza Dornach, 14 ottobre 1917
La lotta di Michele con gli spiriti arimanici dal 1841 al 1879. La cacciata degli spiriti delle tenebre, legata agli impulsi materialistici negli uomini. Henri Lichtenberger. Malattie da bacilli e influssi lunari in epoche passate. Il modo di pensare arimanico nella scienza attuale. L'influsso del mondo spirituale sulle azioni umane. Il riflesso di eventi spirituali su quelli terrestri. Soloviev e la conoscenza dello spirito russo.
Decima conferenza Dornach, 20 ottobre 1917
La mancanza di realtà in molti ideali. La diffusione di alcuni ideali nel secolo XVIII e gli effetti successivi. Dreizehnlinden di Wilhelm Weber. Pregiudizio, ignoranza e paura favoriscono le potenze arimaniche. Conoscenza del passato e dell'avvenire. L'esempio in James Dewar. Gli esseri arimanici nelle teorie monistiche. Necessità del pensare spirituale nella scienza materialistica. Necessaria trasformazione dell'educazione. L'importanza dei ricordi giovanili nell'età avanzata. 
Undicesima conferenza Dornach, 21 ottobre 1917
Interiorizzazione della natura umana ed esteriorizzazione della scienza. Nuovi impulsi educativi contro l'arimanizzazione della vita interiore. Correnti solari e lunari rispetto ad animale e uomo. Racconti di animali nella pedagogia. La vita degli animali in Brehm. I concetti semplificati degli specialisti. Il libro sui contratti di lavoro di Roman Boos. Vuoto gioco di concetti in un articolo di Adolf Keller.
Dodicesima conferenza Dornach, 26 ottobre 1917
La cacciata degli spiriti delle tenebre, causa degli avvenimenti attuali. Il compito degli spiriti della luce in epoche precedenti: favorire i legami di sangue, e degli spiriti delle tenebre: liberazione dagli stessi legami. Inversione di tali impulsi nel secolo XIX. L'evoluzionismo di Darwin rispecchia il passato, la metamorfosi di Goethe il futuro. Liberazione dai legami con la terra con la spiritualizzazione. L'indianizzazione degli Europei in America.
Tredicesima conferenza 27 ottobre 1917
Gli spiriti delle tenebre vogliono lo sviluppo dell'intelletto e limitare i rapporti col mondo spirituale allo spiritismo. La vittoria di Michele permette il diretto rapporto dell'uomo con lo spirito. L'azione contraria degli spiriti delle tenebre. Gli eventi del secolo XIX derivano dalla lotta nel mondo spirituale. Le lezioni di Oswald Marbach. Una poesia di Marbach per Goethe massone.
Quattordicesima conferenza Dornach, 28 ottobre 1917
L'azione di Angeli e Arcangeli nella storia e nell'organismo umano. La cessazione della riproduzione umana nel 6° o 7° millennio. Gli spiriti delle tenebre e il ringiovanimento dell'umanità. Fritz Mauthner e darwinismo. Vita dei pensieri e vita della volontà, anche nella socialdemocrazia. La storia è giovane e va fecondata dalla scienza dello spirito. Il libro sulle api di Maeterlinck. Le illusioni della democrazia. I libri di Francis Delaisi sulle irrealtà della democrazia: Alexander Millerand e Raymond Poincarè....

Transevolution

L'era della decostruzione umana

di Daniel Estulin

TRANSEVOLUTION
L'era della decostruzione umana
di Daniel Estulin

In quest' opera unica al mondo Daniel Estulin, profetico e visionario come suo solito, ci fornisce una visione terribilmente realistica di quello che deve attendersi la vita umana nel futuro.
 Utilizzando un rapporto del governo del Regno Unito, Tendenze strategiche 2007-2036, Daniel Estulin crea un'immagine 3D del futuro per spiegare come i progressi scientifici e tecnologici, distruzione economica, la sovrappopolazione, conquista dello spazio e la gara per l'immortalità si scontrano in una lotta mortale tra i super ricchi e resto dell'umanità.
 Senza dubbio, stiamo assistendo ad una esplosione senza precedenti nella conoscenza scientifica e abbiamo imparato di più negli ultimi 50 anni che in tutta la storia umana. Grazie alle meraviglie della scienza. Estulin in questa nuova opera ci spiega che ora, attraverso la genetica, la robotica, le tecnologie dell'informazione e la nanotecnologia, abbiamo i mezzi per controllare la materia, l'energia e la vita stessa.
 Non abbiamo mai visto nulla di simile prima e questo solleva profonde domande su ciò che significa "essere umano".
 Con l'avvento della nuova scienza e della tecnologia relativa alla rivoluzione genetica, possiamo letteralmente riscrivere il nostro patrimonio genetico.
 Nell'arco di una generazione, siamo passati da piante geneticamente modificate ad animali geneticamente modificati. Il passo successivo è la modifica antropologica degli esseri umani?  Cosa ci aspetta nel futuro?
 "La razza umana è in via di estinzione? Se sì, allora in favore di cos'altro? Chi è il nostro nemico? Sullo sfondo, uno sviluppo tecnologico mozzafiato, la continua voglia di cambiare se stessi, di aggiornarsi e trasformarsi in qualcosa di meglio, di superiore, di più resistente e magari immortale. Forse l'unico nostro nemico è l'inaccettabile fragilità umana" 
Daniel Estulin...
GENI FUORI CONTROLLO - DVD
Sulla strada delle biotecnologie: un biglietto di sola andata?
di Bertram Verhaag
                                  ,                          Gabriele Krober

Biotecnologie sì, no. Coltivazioni Ogm, cibo transgenico e manipolazioni genetiche. I pareri degli scienziati. Le leggi. La parola dei cittadini. Gli interessi delle multinazionali. Gli effetti sull'ambiente e sulla salute. Etica e bioetica. E la vita? In che modo il progresso scientifico nell'ingegneria genetica ha cambiato e modificato l'assetto del pianeta e la vita di tutti noi? 
 Un dibattito internazionale attualissimo e in continua evoluzione affrontato in un'inchiesta che tocca, a più di vent'anni dalla nascita delle biotecnologie, i nodi cruciali della questione. Dalle coltivazioni transgeniche in India che hanno determinato il suicidio di contadini disperati al danno prodotto in Canada dai semi di colza Ogm alle vicine coltivazioni biologiche.
 E ancora, dall'incredibile scoperta della vendita a case farmaceutiche del pool genetico dell'intera popolazione islandese agli esperimenti della Human Genome Diversity Project per brevettare la "vita".
 
 Cortometraggio:
Quando l'immaginazione gioca con la realtà, l'ispirazione in un istante può diventare visionaria. Piccoli film e animazioni, accuratamente selezionati, che raccontano con la leggerezza di un soffio le infinite possibilità della vita.
 All'interno un libretto di 36 pagine dedicate a: 
Geni fuori controllo: io so di non sapere Poteri delle multinazionali, fondazioni per i diritti genetici, diritto al cibo e sovranità alimentare, aggiornamenti legislativi e Carta di Montebelluna. Il tutto svelato dagli interventi degli esperti Pietro Perrino, Fabrizio Fabbri, Luca Colombo e Federica Ferrario....

Geni Fuori Controllo

Sulla strada delle biotecnologie: un biglietto di sola andata?

di Bertram Verhaag , Gabriele Krober

Biotecnologie sì, no. Coltivazioni Ogm, cibo transgenico e manipolazioni genetiche. I pareri degli scienziati. Le leggi. La parola dei cittadini. Gli interessi delle multinazionali. Gli effetti sull'ambiente e sulla salute. Etica e bioetica. E la vita? In che modo il progresso scientifico nell'ingegneria genetica ha cambiato e modificato l'assetto del pianeta e la vita di tutti noi?

Un dibattito internazionale attualissimo e in continua evoluzione affrontato in un'inchiesta che tocca, a più di vent'anni dalla nascita delle biotecnologie, i nodi cruciali della questione. Dalle coltivazioni transgeniche in India che hanno determinato il suicidio di contadini disperati al danno prodotto in Canada dai semi di colza Ogm alle vicine coltivazioni biologiche.

E ancora, dall'incredibile scoperta della vendita a case farmaceutiche del pool genetico dell'intera popolazione islandese agli esperimenti della Human Genome Diversity Project per brevettare la "vita".

Cortometraggio:
Quando l'immaginazione gioca con la realtà, l'ispirazione in un istante può diventare visionaria. Piccoli film e animazioni, accuratamente selezionati, che raccontano con la leggerezza di un soffio le infinite possibilità della vita.

All'interno un libretto di 36 pagine dedicate a:
Geni fuori controllo: io so di non sapere Poteri delle multinazionali, fondazioni per i diritti genetici, diritto al cibo e sovranità alimentare, aggiornamenti legislativi e Carta di Montebelluna. Il tutto svelato dagli interventi degli esperti Pietro Perrino, Fabrizio Fabbri, Luca Colombo e Federica Ferrario.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*