Calcio per le ossa senza latte e latticini

Non è vero che si può andare incontro a carenze di calcio eliminando latte e derivati… anzi. Ecco su cosa dobbiamo puntare per la salute dell’osso.

1 – Se volete disporre della giusta quantità di calcio per le ossa, riducete o eliminate il consumo di alimenti proteici di origine animale: carne e latticini. Questi cibi, infatti, aumentano l’eliminazione di calcio attraverso le urine e quindi meno calcio arriverà all’osso. Le proteine vegetali non hanno questo effetto negativo.

2 – Acque calciche (>150 mg/litro). Alcune acque minerali sono molto ricche di calcio, e molti vegani puntano su queste. Non aumentano il rischio di calcoli renali. Alcuni nutrizionisti consigliano ai vegetariani di bere acque con un contenuto di calcio pari ad almeno 300 mg/litro. Guardate l’etichetta: è importante che l’acqua sia anche povera di solfati (meno di 250 mg/litro) e ricca di bicarbonati (più di 600 mg/litro) perché entrambi impattano sull’osso. È bene anche che l’acqua, e la nostra dieta, siano poveri di sodio.

3 – Ci sono alimenti vegetali ricchi di calcio. Ne ricordiamo alcuni:

– mandorle e farina di mandorle (si può mettere su molte pietanze).
– Tofu: quello coagulato con solfato di calcio. Il contenuto di calcio è segnalato in etichetta.
– Cime di rapa, rucola, cicoria, tarassaco, crescione, bieta e soprattutto cavolo riccio: si sfata il mito che le foglie verdi siano povere di calcio
– Da non sottovalutare: broccoli e tutti i cavoli, finocchio, porri. Gli spinaci, pur essendo ricchi di calcio, lo rendono scarsamente biodisponibile.
– Legumi: danno il loro contributo fagioli, fagiolini, lenticchie, soia e ceci.
– Semi di sesamo e di chia: sono probabilmente gli alimenti vegetali i più ricchi di calcio.
– Fichi secchi e nocciole.
– Ovviamente in commercio esistono anche molti prodotti arricchiti di calcio, per esempio i latti di riso e di soia.

4 – Fate più attività fisica a tutte le età. Se stimoliamo l’osso con l’esercizio, evitiamo che si impoverisca di calcio. L’osso è un tessuto vivo e, come tutte le cose vive, per non indebolirsi deve essere usato. Ottime scelte anche YogaTai ChiQi Gong.

5 – In ambito omeopatico, tra i rimedi più utilizzati per ridurre il rischio di osteoporosi, si propongono: Calcarea carbonica, fluorica e phosphorica. O anche Silicea. La scelta tiene conto della costituzione personale.

Fonte: http://www.laltramedicina.it/nutrizione-naturale/335-calcio-per-le-ossa-senza-latte-e-latticini.html

Libri e varie...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*