Il 2017, come il 1945, sarà l’anno della “Liberazione dalle barbarie”

di Francesco Maria Toscano

Il mondo, fortunatamente, sta cambiando.

Manifestazioni contro Angela Merkel

Manifestazioni contro Angela Merkel

Le tragedie neonaziste propinate nell’ultimo decennio dai vari Monti, Obama, Merkel, Hollande, Napolitano e compagnia bella, sono ormai state comprese dai cittadini occidentali che, ogniqualvolta chiamati al voto, puniscono dappertutto i candidati avvertiti quali esponenti di un establishment assassino e perciò odiato.

La vittoria di Trump è solo l’ultimo segnale che conferma l’inarrestabilità di un fenomeno che non può e non deve essere fermato. D’altronde, i massoni globalisti che all’indomani della caduta di muro di Berlino ridisegnarono un nuovo ordine mondiale, hanno davvero esagerato. Dappertutto regna fame, miseria, disoccupazione e povertà.

In Grecia, grazie al connubio Obama/Merkel, la mortalità infantile è esplosa, riportando in auge atmosfere degne del famigerato Goebbels. Creare volutamente un quadro economico così disperante da provocare la morte di bambini e anziani, è semplicemente prassi indegna e disumana. E Obama e Merkel questo hanno fatto, mandando in avanscoperta aguzzini professionisti del calibro di Schaeuble e Dijsselbloem.

Libri e varie...

NWO - New World Order

L'altra faccia di Obama - Il fallimento del sogno americano

di Enrica Perucchietti

NWO - NEW WORLD ORDER  - LIBRO
L'altra faccia di Obama - Il fallimento del sogno americano
di Enrica Perucchietti

Dopo il grande successo dei suoi ultimi lavori
l'autrice di "Governo Globale" torna
con un'inchiesta mozzafiato sul Nuovo Ordine Mondiale
 Con questo saggio scoprirete fino a che punto si spinge il coinvolgimento di Barack Obama nel progetto di costituzione del NWO.
 Presentato come l'incarnazione del Sogno Americano, il Presidente si è rivelato invece un'abile pedina dei poteri mondialisti, disattendendo tutte le promesse elettorali. Insignito del Premio Nobel alla Pace, si è dimostrato un guerrafondaio, continuando la politica estera intrapresa dai successori.
 Documenti alla mano, conoscerete
 
 - le vere origini del Presidente americano, il mistero del certificato di nascita,
 - il reclutamento dei suoi genitori nella CIA, le ombre del suo passato,
 - la sua affiliazione alla massoneria americana e il coinvolgimento nel Club Bilderberg,
 - le tecniche di PNL e di condizionamento mentale utilizzate nei suoi discorsi pubblici,
 - le ambiguità della sua politica estera e il fallimento delle promesse elettorali,
 - e molto altro...
  Un saggio straordinario che svela finalmente i retroscena 
che si celano dietro la figura del Presidente, 
tipico esempio di burattino comandato da gruppi occulti.
 E ancora, i maxi finanziamenti da parte di Wall Street, Multinazionali e uomini corrotti nelle sue campagne elettorali, il benestare alla diffusione degli O.G.M. e all'introduzione di microchip sottocutanei, i veri interessi che si celano dietro la sua riforma sanitaria.
 Un viaggio a ritroso nella vita di Obama 
per capire quali sono gli obiettivi che la sua amministrazione persegue:
  la costituzione di un Nuovo Ordine Mondiale
   Questo libro si prefigge il compito di rivelare che cosa si nasconde realmente dietro l'immagine di questo Messia Multietnico che ha sedotto il mondo. 
In fondo di lui sappiamo poco...

 In queste pagine scoprirete chi è davvero Barack Obama. 
Dopo aver conosciuto soltanto ciò che si voleva si sapesse di lui, ora vi verrà svelato anche il suo "lato oscuro". L'altra faccia di Obama.

 Enrica Perucchietti
 Indice
  Prefazione
Introduzione
 Parte Prima - I provvedimenti e le contraddizioni dell'amministrazione Obama
 1. La casta americana
2. I Mass media ci seppelliranno?
3. Avere le formiche su per il sedere
4. I Chicago boys
5. Wall Street: tutti gli uomini del Presidente
6. Le guerre di Obama
 Intermezzo - Zbigniew Brzezinski, mentore politico di Obama
 7. L'Isola che non c'è e gli anni perduti
 Seconda Parte - legami "occulti" di Obama
 8. Mass media: la metafora dell'alieno
9. Linee di sangue
10. Il Grande Fratello vi guarda
11. Antrace made in USA e cibo al veleno
12. L'Alba di una Nuova Era
 Epilogo
 Obama, you can (if you want...)
 Ringraziamenti
Bibliografia
 Indice...

Governo Globale

La storia segreta del nuovo ordine mondiale

di Gianluca Marletta , Enrica Perucchietti

GOVERNO GLOBALE
La storia segreta del nuovo ordine mondiale
di Gianluca Marletta
                                  ,                          Enrica Perucchietti

Vuoi scoprire cos'è il Nuovo Ordine Mondiale? Crisi economiche, rivoluzioni e guerre: che cosa si cela dietro il rischio di crollo dell'Eurozona? La cosiddetta "Primavera Araba", l'uccisione di Osama bin Laden, la guerra in Libia, i cablogrammi di Wikileaks, l'attentato di Oslo e Utoja e l'insediamento del governo Monti? Che cosa lega l'omicidio di John Kennedy all'assassinio di Olof Palme? Come fanno eventi in apparenza così diversi e distanti ad avere un'origine comune?
 In questo saggio si svela per la prima volta in modo chiaro, completo e documentato, la storia segreta del Nuovo Ordine Mondiale, dagli inizi a oggi: la genesi, l'ideologia e le tappe storiche, dalle origini della modernità all'attuale sfida militare, che vede come terreno di battaglia il Medio Oriente.
 Chi persegue in segreto il disegno di instaurazione di un Governo Globale e chi ha coniato questo termine? Quali interessi si nascondono dietro questo progetto? Che ruolo hanno i membri di affiliazioni e gruppi occulti che riuniscono i protagonisti della vita politica, economica e finanziaria a livello mondiale?
 Quale disegno si nasconde dietro la diffusione della tossicodipendenza di massa, i fenomeni inquietanti e criminali come il satanismo e certi movimenti "culturali" o di "controcultura", come la "rivoluzione" psichedelica?
 In questo gioco di equilibri, quale obiettivo nasconde il progetto di instaurazione di un Governo Globale, che lungo il suo cammino assoggetta i Popoli e fa cadere nazioni e governi come pedine di un complesso domino di cui non si riesce a vedere il disegno complessivo? Scoprilo leggendo queste pagine....

Il Trattato Transatlantico

L'accordo commerciale USA-UE che condizionerà le nostre vite

di Alain De Benoist

IL TRATTATO TRANSATLANTICO - LIBRO
L'accordo commerciale USA-UE che condizionerà le nostre vite
di Alain De Benoist

Un libro di scottante attualità che spiega con chiarezza di linguaggio e di contenuti argomenti spesso ritenuti "troppo complessi" per la gente comune, e ci apre gli occhi sui meccanismi occulti che subiamo a nostro discapito!
 Il Trattato transatlantico per il commercio e gli investimenti (Transatlantic Trade and Investment Partnership ossi TTIP), rappresenta un pericolo senza precedenti per tutti i Paesi d'Europa e forse, proprio per questo, le trattative tra l'Unione Europea e gli Stati Uniti d'America si svolgono all'insaputa della maggioranza dell'opinione pubblica.
 L'obiettivo di tale trattato è quello di dare vita a un accordo commerciale intercontinentale tra l'Europa e il Nord America, che abolisca i dazi doganali e uniformi i regolamenti dei due continenti, in modo che non vi sia più alcun ostacolo alla libera circolazione delle merci: creare insomma un grande libero mercato.
 Uniformando il nostro regolamento agli standard americani - volutamente meno restrittivi - verrà meno non solo la tutela dell'ambiente, della salute, dei livelli salariali e dei consumatori, ma anche quella delle aziende europee. Per quanto riguarda l'agricoltura, infatti, negli Stati Uniti è possibile coltivare prodotti OGM e utilizzare gli ormoni nell'allevamento degli animali destinati all'alimentazione, così come non è riconosciuta alcuna denominazione di origine controllata, tanto per dirne una.
 Alain de Benoist illustra con chiarezza il pericolo mortale che corrono a causa del Trattato transatlantico la giustizia sociale, la nostra libertà e la nostra autodeterminazione, invitando le persone e le comunità a ribellarsi....

Rivoluzione Non Autorizzata

Come cambierà il Mondo

di Marco Pizzuti

RIVOLUZIONE NON AUTORIZZATA  - LIBRO
Come cambierà il Mondo
di Marco Pizzuti

Dai crack finanziari pilotati alla ribellione islandese di cui nessuno parla
 Scottanti rivelazioni sulla truffa globale della dittatura economica che tiene in ostaggio l'umanità 
 Quando la gente non riesce più ad arrivare alla fine del mese, comincia a porsi delle domande e a ridestarsi dai potenti strumenti di distrazione di massa di cui è vittima (la macchina mediatica dello spettacolo, dell'intrattenimento e della disinformazione). Per tale ragione, economisti, politici, capi di stato e persino il Vaticano stanno premendo l'acceleratore sulla presunta "necessità" di realizzare un Nuovo Ordine Mondiale.
  Il loro sostegno al progetto di globalizzazione lo dichiarano ormai apertamente nelle interviste, nei talk-show e nei discorsi pubblici, invocandolo come l'unica soluzione possibile per uscire dalla crisi. L 'élite finanziaria vuole agire in fretta e senza ostacoli. Per evitare che la crisi le sfugga di mano usa i mass-media, la borsa, le agenzie di rating e i partiti.
  La popolazione viene terrorizzata quotidianamente con notizie negative sullo spread e sul rischio di bancarotta dello Stato e costretta ad accettare qualsiasi condizione venga imposta da "governi tecnici". 
 Nel frattempo, nessuno spiega la verità sull'origine della crisi: i popoli non hanno mai governato realmente, la loro volontà è stata sempre aggirata, la democrazia rappresentativa è un inganno e il debito pubblico è una colossale truffa nei confronti dei cittadini.
 Fino a pochi anni fa scrivere un saggio sul Nuovo Ordine Mondiale significava essere etichettati come "cospirazionisti", mentre ora stiamo assistendo a un'esplosione di interesse collettivo per le rivelazioni sulla vera struttura di potere che controlla tutte le nazioni. Nel corso degli anni, le peggiori previsioni della controinformazione hanno trovato riscontro nella crisi finanziaria internazionale e nelle pressioni esercitate dai banchieri per instaurare la loro tecnocrazia globale.
  Come uscirne? È appena successo in Islanda: riportando la finanza sotto il controllo della politica e quest'ultima sotto il controllo del popolo; fondando un nuovo sistema di regole e sostenendo una pacifica rivoluzione civile che ristabilisca la democrazia partecipativa.
  Marco Pizzuti elenca una mole impressionante di prove oggettive in grado di demolire ogni dubbio sui veri scopi perseguiti dall'attuale classe politica di tutto il mondo (da Obama a Monti, da Papademos a Draghi ecc.), su quelli dei loro mandanti (l'élite finanziaria) e su cosa accadrà nel prossimo futuro se non facciamo qualcosa per evitarlo.
 Indice del libro Capitolo I - Manipolazione mentale e ipnosi di massa
Capitolo II - Dietro le quinte della storia ufficiale
Capitolo III - Rivoluzione bolscevica e Guerra fredda
Capitolo IV - Una truffa monetaria come pilastro del potere
Capitolo V - Origine e scopo della crisi finanziaria
Capitolo VI - Dietro la maschera di Obama Bush e il cinismo del potere
Capitolo VII – Tecnocrazia e Vaticano
Capitolo VIII - La rivoluzione possibile
Capitolo IX - La rivoluzione interiore
 Citazioni Quando un governo dipende dai ban­chieri per il denaro, questi ultimi e non i capi del governo controllano la situazione, dato che la mano che dà è al di sopra della mano che riceve... Il denaro non ha madrepatria e i finanzieri non hanno pa­triottismo né decenza: il loro unico obiettivo è il profitto.
 - Napoleone Bonaparte
 lo credo che le istituzioni bancarie siano più pericolose per le nostre libertà di quanto non lo siano gli eserciti. Esse hanno già messo in piedi un'aristocrazia fa­coltosa, che ha attaccato il Governo con disprezzo. Il potere di emissione della moneta dev'essere tolto alle banche e restltulto al popolo, al quale appartiene.
 - Thomas Jefferson
 L'individuo è talmente in difficoltà quan­do si trova faccia a faccia con una cospi­razione così enorme che non può crede­re che esista.
 - J. Edgar Hoover, ex direttore dell'FBI
 Quel che accade nel mondo non avviene per caso. Sono eventi fatti succedere, che abbiano a che tare con questioni na­zionali o commerciali; e la maggior parte di questi eventi viene inscenata da colo­ro che maneggiano I soldi.
 - Denis Healey. ex ministro della Difesa britannico...

Massoni

Società a Responsabilità illimitata. La Scoperta delle Ur-Lodges

di Gioele Magaldi, Laura Maragnani

MASSONI
Società a Responsabilità illimitata. La Scoperta delle Ur-Lodges
di Gioele Magaldi, Laura Maragnani

Da JFK a papa Giovanni, da Margareth Thatcher a Deng Xiao Ping, da Barack Obama a Vladimir Putin, ecco come le segretissime ur-lodges massoniche si contendono il governo del mondo.
 Sedetevi e fate un bel respiro: qui trovate storia, nomi e obiettivi dei massoni al potere in Italia e nel mondo, raccontati da autorevolissimi insider del network massonico internazionale, che per la prima volta aprono gli archivi riservati delle proprie superlogge (Ur-Lodges). Le liste che leggerete sono sconvolgenti. Lo sapevate che Angela Merkel e Vladimir Putin sono stati iniziati alla stessa Ur-Lodge, la Golden Eurasia? E che l’Isis è manipolato da superfratelli assolutamente indifferenti all’Islam?
 Da Barack Obama a Xi Jimping, da Mario Draghi a Giorgio Napolitano, da Christine Lagarde a Pier Carlo Padoan, passando per Gandhi, Reagan, Mandela, Agnelli, Clinton e Blair, ecco i grembiulini che hanno segnato la storia del Novecento e dei primi anni Duemila.
 Tra le Ur-Lodges neoaristocratiche, che vogliono restaurare il potere degli oligarchi, e quelle progressiste, fedeli al motto Liberté Égalité Fraternité, è in corso una guerra feroce. L’ultimo atto è già iniziato, come rivela Magaldi per la prima volta, con la rottura della "pax massonica" stilata nel 1981: il patto "United Freemasons for Globalization".
 Una rilettura esplosiva del Novecento nei suoi momenti più drammatici – la guerra fredda, gli omicidi dei fratelli Kennedy e di M.L. King, gli attentati a Reagan e a Wojtyla – arrivando fino al massacro dell’11 settembre 2001 e all’avanzata dell’Isis in questi giorni. Il primo volume di una trilogia che offre un’inedita radiografia del potere....

Ucraina: una Guerra per Procura

di Giacomo Gabellini

UCRAINA: UNA GUERRA PER PROCURA - LIBRO
di Giacomo Gabellini

Una lente d'ingrandimento sulla realtà della crisi ucraina
 Occorrono diversi livelli di lettura per comprendere l'essenza profonda della crisi ucraina, frutto della collisione tra nazionalismi di segno opposto, differenti valori e inconciliabili interessi. 
 La rivolta di "Euro-Majdan", il colpo di mano russo con l'annessione della Crimea e la guerra civile tra le forze governative e i ribelli del Donbass sono infatti gli episodi recenti di una storia molto più vecchia, che trascende i confini nazionali e rischia di far saltare i delicatissimi equilibri geopolitici instauratisi dalla fine della Guerra Fredda.
 Questo volume indaga con dovizia di particolari le ragioni che stanno alla base della cronica instabilità ucraina ed evidenzia come le contraddizioni interne al più esteso Paese europeo vengano regolarmente sfruttate dalle maggiori potenze mondiali a proprio esclusivo vantaggio.
 Emerge uno scenario molto distante dalle raffigurazioni preconfezionate, che mette in luce gli aspetti determinanti del problema e l'entità della posta in gioco....

Obama nei giorni scorsi ha fatto visita alla sua complice tedesca, che ha appena dichiarato di volersi candidare ancora una volta alla guida della Germania. Obama ha chiesto ad Angela di difendere i valori dell’Occidente liberale di fronte all’avanzare dei “populismi”. Ma con quale faccia l’ex presidente americano si permette di proporre un’analisi così falsa e mistificante?

Obama è un fallito, espressione vivente di un progetto farlocco che ha contribuito a generare sfiducia e risentimento in tutto il mondo occidentale. Durante il comando del primo presidente nero della storia degli Stati Uniti sono esplose perfino le tensioni razziali, figlie di un utilizzo “allegro” delle armi da parte di poliziotti pronti a premere il grilletto con facilità contro gli uomini di colore, nonostante alla Casa Bianca sedesse il “progressista” Obama.

Fallimento di ObamaObama è stato un “lustrino”, un utile specchietto per le allodole, indispensabile per far credere al mondo come la “più grande democrazia del pianeta” avesse realizzato in pratica quel concetto di “uguaglianza” altrove solo sbandierato. Un privilegiato nero alla Casa Bianca, è servito anche per coprire le vomitevoli violenze consumate contro tutti gli altri neri americani che non avevano la fortuna di chiamarsi Obama, e di frequentare con profitto personaggi come Zbigniew Brzezinski.

Il fatto però che Obama punti oggi su Angela Merkel ci tranquillizza. Barack si era già espresso contro la Brexit e in favore di Hillary Clinton, favorendo in entrambi i casi il tracollo delle istanze dallo stesso ex presidente inopinatamente sostenute. Al posto di Angela, ultimo bastione insieme a Draghi di un tecno-nazismo morente, faremmo quindi gli scongiuri.

Obama lascia un mondo più incattivito, diseguale e violento, preda di convulsioni sociali dettate dall’aumento vertiginoso della povertà. Obama e Merkel hanno difeso solo gli interessi del capitale finanziario, divinizzando il libero scambio delle merci e criminalizzando le garanzie poste a difesa di salariati e lavoratori.

La sinistra riformista, quella dei vari Renzi e Tony Blair, ha distrutto un secolo fatto di progressi in favore delle classi più deboli, portando per l’eternità una colpa di proporzioni bibliche che gli storici futuri si premuniranno di paragonare per gravità agli orrori nazifascisti.

Ora non rimane che combattere per liberare le diverse nazioni europee dalla morsa globalista e turbofinanziaria che ancora oggi domina e avvelena le vite di troppi incolpevoli cittadini. La riconquista della libertà è a un passo. Bisogna votare No al referendum del 4 dicembre, per decretare con largo anticipo la fine della carriera politica di Matteo Renzi, emulo ridicolo del liberista Blair; bisogna poi accompagnare la vittoria di Marine Le Pen in Francia e concentrare infine tutti gli sforzi contro la permanenza al potere dell’ultimo caposaldo neonazista rimasto liberamente in circolazione: Angela Merkel. Il 2017 come il 1945 sarà l’anno della liberazione dalla barbarie!

Articolo di Francesco Maria Toscano

Fonte: http://www.ilmoralista.it/2016/11/21/il-2017-come-il-1945-sara-lanno-della-liberazione-dalla-barbarie/

Libri e varie...

Il Trattato Transatlantico

L'accordo commerciale USA-UE che condizionerà le nostre vite

di Alain De Benoist

IL TRATTATO TRANSATLANTICO - LIBRO
L'accordo commerciale USA-UE che condizionerà le nostre vite
di Alain De Benoist

Un libro di scottante attualità che spiega con chiarezza di linguaggio e di contenuti argomenti spesso ritenuti "troppo complessi" per la gente comune, e ci apre gli occhi sui meccanismi occulti che subiamo a nostro discapito!
 Il Trattato transatlantico per il commercio e gli investimenti (Transatlantic Trade and Investment Partnership ossi TTIP), rappresenta un pericolo senza precedenti per tutti i Paesi d'Europa e forse, proprio per questo, le trattative tra l'Unione Europea e gli Stati Uniti d'America si svolgono all'insaputa della maggioranza dell'opinione pubblica.
 L'obiettivo di tale trattato è quello di dare vita a un accordo commerciale intercontinentale tra l'Europa e il Nord America, che abolisca i dazi doganali e uniformi i regolamenti dei due continenti, in modo che non vi sia più alcun ostacolo alla libera circolazione delle merci: creare insomma un grande libero mercato.
 Uniformando il nostro regolamento agli standard americani - volutamente meno restrittivi - verrà meno non solo la tutela dell'ambiente, della salute, dei livelli salariali e dei consumatori, ma anche quella delle aziende europee. Per quanto riguarda l'agricoltura, infatti, negli Stati Uniti è possibile coltivare prodotti OGM e utilizzare gli ormoni nell'allevamento degli animali destinati all'alimentazione, così come non è riconosciuta alcuna denominazione di origine controllata, tanto per dirne una.
 Alain de Benoist illustra con chiarezza il pericolo mortale che corrono a causa del Trattato transatlantico la giustizia sociale, la nostra libertà e la nostra autodeterminazione, invitando le persone e le comunità a ribellarsi....

Ucraina: una Guerra per Procura

di Giacomo Gabellini

UCRAINA: UNA GUERRA PER PROCURA - LIBRO
di Giacomo Gabellini

Una lente d'ingrandimento sulla realtà della crisi ucraina
 Occorrono diversi livelli di lettura per comprendere l'essenza profonda della crisi ucraina, frutto della collisione tra nazionalismi di segno opposto, differenti valori e inconciliabili interessi. 
 La rivolta di "Euro-Majdan", il colpo di mano russo con l'annessione della Crimea e la guerra civile tra le forze governative e i ribelli del Donbass sono infatti gli episodi recenti di una storia molto più vecchia, che trascende i confini nazionali e rischia di far saltare i delicatissimi equilibri geopolitici instauratisi dalla fine della Guerra Fredda.
 Questo volume indaga con dovizia di particolari le ragioni che stanno alla base della cronica instabilità ucraina ed evidenzia come le contraddizioni interne al più esteso Paese europeo vengano regolarmente sfruttate dalle maggiori potenze mondiali a proprio esclusivo vantaggio.
 Emerge uno scenario molto distante dalle raffigurazioni preconfezionate, che mette in luce gli aspetti determinanti del problema e l'entità della posta in gioco....

Rompere la Gabbia

Sovranità monetaria e rinegoziazione del debito contro la crisi

di Claudio Moffa

ROMPERE LA GABBIA
Sovranità monetaria e rinegoziazione del debito contro la crisi
di Claudio Moffa

Mentre la crisi chiude le fabbriche e gli enti pubblici, crea disoccupati, distrugge i residui dello Stato sociale e affama i nostri portafogli si resta spesso disorientati sia dal linguaggio volutamente astruso dei mass media e dei politici, sia dal girare a vuoto delle “proposte” via via avanzate: per ogni passo in avanti accennato, la risposta è sempre “dobbiamo trovare le risorse”, come a dire che si deve prendere con una mano quel che si è restituito con l’altra. Un gioco al massacro.
 Così dal debito non si uscirà mai.
 Decisamente in controtendenza rispetto alla cripticità con cui si è soliti affrontare queste tematiche, il libro di Claudio Moffa utilizza il linguaggio più semplice possibile per analizzare due tabù che ci impediscono di “rompere la gabbia” dentro cui la crisi ci ha imprigionati: il signoraggio e il debito pubblico. Per affrontare questi due problemi occorre presa di coscienza e coraggio politico.
 Varie le possibilità:
 
 - ri-nazionalizzare la Banca d’Italia,
 - fondare una nuova Banca centrale di Stato incaricata di emettere banconote,
 - affidare l’emissione monetaria direttamente alla Zecca di Stato, sotto il controllo del Tesoro.
  L’alternativa facile, invece, è quella di illudersi che in fondo le cose vadano bene così, continuando a far finta di non sapere. Soluzione “indolore” e veloce. Ma davvero non ci meritiamo qualcosa di più?...

Cimiteuro - Uscirne e Risorgere

Come ripartire dopo il collasso globale dell'economia

di Marco Della Luna

CIMITEURO - USCIRNE E RISORGERE  - LIBRO
Come ripartire dopo il collasso globale dell'economia
di Marco Della Luna

In questa nuova e straordinaria opera Marco Della Luna, famoso esperto di politica economica e autore dei bestseller Euroschiavi e Neuroschiavi, ci presenta in maniera chiara e completa l'origine e le motivazioni dietro la crisi.
 Finalmente una mappa completa dei diversi meccanismi – alcuni ancora non resi noti – che stanno generando la crisi sistemica, con le loro implicazioni sui piani monetari, finanziari, economici e sociopolitici. 
 Un nuovo e indispensabile strumento con cui orientarsi per capire e affrontare la crisi. 
 Il mondo è diventato un grande Schema Ponzi dove gli interessi sul debito già emesso vengono pagati contraendo continuamente nuovi debiti: lo scoppio è inevitabile.
 Grazie a Cimit€uro apprenderete che sono bastati due principi contabili falsi per far precipitare l'economia e la società nel buco nero di un indebitamento che non dovrebbe esistere. Quella che noi percepiamo come una crisi economico-finanziaria è invece una nuova strategia dei potenti della terra per concentrare il potere, dominare e sfruttare tutti noi, che abbiamo sempre meno potere di contrattazione, controllo e partecipazione. 
 Lo sporco lavoro dell'€uro per il predominio tedesco.
 Per i paesi "euro deboli", con l'appoggio di falsi amici (come la Germania), si varano norme e istituzioni coercitive, attraverso cui il capitale finanziario, dietro l'etichetta "Europa", li asservisce in una stabile depressione, privandoli di ogni residua libertà e autonomia, e "prendendosi" i loro soldi, la loro capacità industriale e occupazionale. In questa luce divengono comprensibili i troppi, clamorosi "errori" di politica economico-finanziaria che hanno portato all'attuale situazione, e le scelte recessive, adottate anche dal governo Monti per gestirla, che hanno messo l'Italia nella condizione di non poter risollevarsi.
 Sullo sfondo, risalta la stupidità e la corruzione della classe politica italiana. 
 Cimit€uro svela in maniera chiara e completa cosa e chi sta dietro a questa terribile crisi Le crisi economico-finanziarie sono sempre più chiaramente uno strumento costruito dai potenti della terra, per ridurre i diritti civili e politici dei cittadini, i loro redditi e la loro possibilità di partecipazione alle scelte istituzionali.
 La crisi cronica, la finanza informatizzata e il monitoraggio cibernetico della vita delle persone sono sempre più uno strumento di centralizzazione del potere e di ingegneria sociale.
 Cimit€uro ci spiega in maniera chiara e completa:
 
 - il signoraggio, la natura del debito, del credito e del denaro, e le loro origini, i falsi principi contabili delle banche, il loro impiego per dominarci;
 - come finanziare investimenti produttivi senza indebitare lo Stato e senza tassare;
 - come la produzione-regolazione del denaro (sovranità monetaria) potrebbe essere usata praticamente per il bene generale di lungo termine;
 - che ruolo hanno le illusioni, la disinformazione e gli equivoci nel sistema politico-economico in cui viviamo e in particolare nell'attuale crisi;
 - il grande inganno dell'austerità, del mercatismo, del liberismo, ma anche l'impraticabilità delle alternative economiche keynesiane e socialiste.
  Esiste una via di uscita da questa situazione? Scopri in queste pagine una possibile nuova strada, che passa per la riforma della natura della moneta e dei principi contabili.
 Anteprima - Cimiteuro Libro di Marco Della Luna Leggi in anteprima l'introduzione al libro Vi possono far pensare che la crisi "passi" o che se ne possa uscire mediante sacrifici e sviluppo, soltanto se siete inconsapevoli dei rapporti tra le grandezze in gioco e dei meccanismi sottostanti. Quando conoscerete questi e quelle, penserete molto diversamente. Iniziamo con le grandezze. Nell'agosto del 2012, l'indebitamento generante interessi passivi, nel mondo, è stimato a 1,2-1,4 milioni di miliardi di Dollari; ad esso si aggiungono debiti non direttamente produttivi d'interessi (debiti previdenziali e assicurativi, capitali sociali, circa 1,2 milioni di miliardi in derivati finanziari); questi importi sono molto incerti, perché trattasi di titoli non registrati; i titoli tossici sono stimati in oltre 1,5 milioni di miliardi).
 Il debito pubblico esplicito ammonta a circa 50.000 miliardi, e in 215.000 è stimato quello implicito (si vedrà in seguito che cosa è); il resto è debito del settore privato, finanziario, commerciale. Gli interessi annui da pagare per sostenere quanto sopra, per reggere quindi il sistema finanziario e bancario mondiale, superano ampiamente i 100.000 miliardi, mentre il prodotto lordo globale, cioè la somma di tutti i pil nazionali, è di soli 70.000 miliardi. Da qui la famelica ricerca, da parte del settore bancario e parabancario (shadow banking), di denaro, depositi, investimenti, da gettare nel fuoco del debito per reggere il gioco, evitando o rinviando lo scoppio di questa superbolla.
  Continua a leggere - Anteprima - Cimiteuro Libro di Marco Della Luna
 INDICE Cimiteuro - Uscirne e Risorgere PREFAZIONE di Claudio Pioli
 INTRODUZIONE
 PARTE PRIMA: LA SOCIETA' DELL'INFERNO FINANZIARIO
 
 - MONETA ANGELICA, MONETA DIABOLICA
 - MOSTRI DI FINANZA E DI GOVERNO
 - LA VIOLENZA DEGLI ERRORI INTENZIONALI
 - BUCHI NERI E STUPRO FINANZIARIO
 - QUANDO CEDEMMO LA SOVRANITA'
 - CINA: UN CENNO
 - LA QUESTIONE DEL TRADIMENTO
 - MONTI E IL NUOVO MODELLO SOCIALE
 - BUDGETISM, SHORT TERMISM E ALTRO
 - IL MES E L'€UROLAGER
 - GERMANIA: SCONTRO O COOPERAZIONE?
 - IL VERTICE DI BRUXELLES: ESITO PERVERSO
 - DA VERSAILLES AL MES
  PARTE SECONDA: I MECCANISMI DELL'INFERNO FINANZIARIO
 
 - IL VIVAIO DEI MOSTRI
 - I MECCANISMI IN AZIONE
 - CHE COSA DA' VALORE AL DENARO
 - TIPI DI MONETA
 - COME VIENE IN ESSERE IL DENARO
 - I QUATTRO CIRCUITI MONETARI
 - L'INFLAZIONE CHE NON C'E'
 - LA FINANZA MONCA PER L'ITALIA IN LIQUIDAZIONE
  PARTE TERZA : LA CRISI DELL'INFERNO FINANZIARIO
 
 - TECNOCRAZIA A SANGUE FREDDO
 - IL FALLIMENTO DELLE SOLUZIONI PERFETTE
 - CRITICA DELLE SPERANZE COMPARATE
 - ANCHE L'INFERNO PUO' FALLIRE
  APPENDICE
 
 - 1- LIVELLI DECISIONALI dell'Autore
 - 2- PARADIGMI A CONFRONTO di Antonino Galloni
   ...

Lui È Tornato

di Timur Vermes

LUI È TORNATO
di Timur Vermes

Ricordate Le memorie di Schmeed di Woody Allen?: “Nella primavera del 1940, una grossa Mercedes venne a fermarsi davanti al mio negozio di barbiere al 127 di Königsstrasse ed entrò Hitler. ‘Voglio una spuntatina leggera’ disse ‘e non tagliatemi molto sopra.’ ’’ Schmeed, il barbiere del Reich, depositario dei segreti del Führer.
 Ecco: il romanzo di Timur Vermes sembra rimandare alla comicità di Allen. È l’estate del 2011. Adolf Hitler si sveglia in uno di quei campi incolti e quasi abbandonati che ancora si possono incontrare nel centro di Berlino. Egli non può fare a meno di notare che la guerra sembra cessata; che intorno a lui non ci sono i suoi fedelissimi commilitoni; che non c’è traccia di Eva. Non può non sentire un forte odore di benzina esalare dalla sua divisa sudicia e logora; e non riesce a spiegarsi l’intorpidimento delle sue articolazioni e la difficoltà che prova nel muovere i primi passi in una città piuttosto diversa da come la ricordava.
 Regna infatti la pace; ci sono molti stranieri; e una donna (sì, proprio una donna, per giunta goffa), tale Angela Merkel, è alla guida del Reich. 66 anni dopo la sua fine nel Bunker, contro ogni previsione, Adolf inizia una nuova carriera, stavolta a partire dalla televisione. Questo nuovo Hitler non è, tuttavia, né un imitatore, né una controfigura. È proprio lui, e non fa né dice nulla per nasconderlo, anzi, è tremendamente reale.
 Eppure nessuno gli crede: tutti lo prendono per uno straordinario comico, tutti lo cercano, tutti lo vogliono, tutti lo imitano. Il mondo che Hitler incontra 66 anni dopo, infatti, è cinico, spudorato, bramoso di successo e incapace di opporre qualsiasi resistenza al “nuovo” demagogo. Al massimo riesce ad apporre il compulsivo “mi piace” “non mi piace” dei social network.
 Farsa, satira, pura comicità, analisi spietata e corrosiva del nostro tempo, il romanzo d’esordio di Timur Vermes è un gioiello di intelligente umorismo, ed è divenuto in breve tempo, grazie al passaparola, un fenomeno editoriale con pochi precedenti....

NWO - New World Order

L'altra faccia di Obama - Il fallimento del sogno americano

di Enrica Perucchietti

NWO - NEW WORLD ORDER  - LIBRO
L'altra faccia di Obama - Il fallimento del sogno americano
di Enrica Perucchietti

Dopo il grande successo dei suoi ultimi lavori
l'autrice di "Governo Globale" torna
con un'inchiesta mozzafiato sul Nuovo Ordine Mondiale
 Con questo saggio scoprirete fino a che punto si spinge il coinvolgimento di Barack Obama nel progetto di costituzione del NWO.
 Presentato come l'incarnazione del Sogno Americano, il Presidente si è rivelato invece un'abile pedina dei poteri mondialisti, disattendendo tutte le promesse elettorali. Insignito del Premio Nobel alla Pace, si è dimostrato un guerrafondaio, continuando la politica estera intrapresa dai successori.
 Documenti alla mano, conoscerete
 
 - le vere origini del Presidente americano, il mistero del certificato di nascita,
 - il reclutamento dei suoi genitori nella CIA, le ombre del suo passato,
 - la sua affiliazione alla massoneria americana e il coinvolgimento nel Club Bilderberg,
 - le tecniche di PNL e di condizionamento mentale utilizzate nei suoi discorsi pubblici,
 - le ambiguità della sua politica estera e il fallimento delle promesse elettorali,
 - e molto altro...
  Un saggio straordinario che svela finalmente i retroscena 
che si celano dietro la figura del Presidente, 
tipico esempio di burattino comandato da gruppi occulti.
 E ancora, i maxi finanziamenti da parte di Wall Street, Multinazionali e uomini corrotti nelle sue campagne elettorali, il benestare alla diffusione degli O.G.M. e all'introduzione di microchip sottocutanei, i veri interessi che si celano dietro la sua riforma sanitaria.
 Un viaggio a ritroso nella vita di Obama 
per capire quali sono gli obiettivi che la sua amministrazione persegue:
  la costituzione di un Nuovo Ordine Mondiale
   Questo libro si prefigge il compito di rivelare che cosa si nasconde realmente dietro l'immagine di questo Messia Multietnico che ha sedotto il mondo. 
In fondo di lui sappiamo poco...

 In queste pagine scoprirete chi è davvero Barack Obama. 
Dopo aver conosciuto soltanto ciò che si voleva si sapesse di lui, ora vi verrà svelato anche il suo "lato oscuro". L'altra faccia di Obama.

 Enrica Perucchietti
 Indice
  Prefazione
Introduzione
 Parte Prima - I provvedimenti e le contraddizioni dell'amministrazione Obama
 1. La casta americana
2. I Mass media ci seppelliranno?
3. Avere le formiche su per il sedere
4. I Chicago boys
5. Wall Street: tutti gli uomini del Presidente
6. Le guerre di Obama
 Intermezzo - Zbigniew Brzezinski, mentore politico di Obama
 7. L'Isola che non c'è e gli anni perduti
 Seconda Parte - legami "occulti" di Obama
 8. Mass media: la metafora dell'alieno
9. Linee di sangue
10. Il Grande Fratello vi guarda
11. Antrace made in USA e cibo al veleno
12. L'Alba di una Nuova Era
 Epilogo
 Obama, you can (if you want...)
 Ringraziamenti
Bibliografia
 Indice...
CIMITEURO - USCIRNE E RISORGERE  - LIBRO
Come ripartire dopo il collasso globale dell'economia
di Marco Della Luna

In questa nuova e straordinaria opera Marco Della Luna, famoso esperto di politica economica e autore dei bestseller Euroschiavi e Neuroschiavi, ci presenta in maniera chiara e completa l'origine e le motivazioni dietro la crisi.
 Finalmente una mappa completa dei diversi meccanismi – alcuni ancora non resi noti – che stanno generando la crisi sistemica, con le loro implicazioni sui piani monetari, finanziari, economici e sociopolitici. 
 Un nuovo e indispensabile strumento con cui orientarsi per capire e affrontare la crisi. 
 Il mondo è diventato un grande Schema Ponzi dove gli interessi sul debito già emesso vengono pagati contraendo continuamente nuovi debiti: lo scoppio è inevitabile.
 Grazie a Cimit€uro apprenderete che sono bastati due principi contabili falsi per far precipitare l'economia e la società nel buco nero di un indebitamento che non dovrebbe esistere. Quella che noi percepiamo come una crisi economico-finanziaria è invece una nuova strategia dei potenti della terra per concentrare il potere, dominare e sfruttare tutti noi, che abbiamo sempre meno potere di contrattazione, controllo e partecipazione. 
 Lo sporco lavoro dell'€uro per il predominio tedesco.
 Per i paesi "euro deboli", con l'appoggio di falsi amici (come la Germania), si varano norme e istituzioni coercitive, attraverso cui il capitale finanziario, dietro l'etichetta "Europa", li asservisce in una stabile depressione, privandoli di ogni residua libertà e autonomia, e "prendendosi" i loro soldi, la loro capacità industriale e occupazionale. In questa luce divengono comprensibili i troppi, clamorosi "errori" di politica economico-finanziaria che hanno portato all'attuale situazione, e le scelte recessive, adottate anche dal governo Monti per gestirla, che hanno messo l'Italia nella condizione di non poter risollevarsi.
 Sullo sfondo, risalta la stupidità e la corruzione della ...

Cimiteuro - Uscirne e Risorgere

Come ripartire dopo il collasso globale dell'economia

di Marco Della Luna

In questa nuova e straordinaria opera Marco Della Luna, famoso esperto di politica economica e autore dei bestseller Euroschiavi e Neuroschiavi, ci presenta in maniera chiara e completa l'origine e le motivazioni dietro la crisi.

Finalmente una mappa completa dei diversi meccanismi – alcuni ancora non resi noti – che stanno generando la crisi sistemica, con le loro implicazioni sui piani monetari, finanziari, economici e sociopolitici. 

Un nuovo e indispensabile strumento con cui orientarsi per capire e affrontare la crisi. 

Il mondo è diventato un grande Schema Ponzi dove gli interessi sul debito già emesso vengono pagati contraendo continuamente nuovi debiti: lo scoppio è inevitabile.

Grazie a Cimit€uro apprenderete che sono bastati due principi contabili falsi per far precipitare l'economia e la società nel buco nero di un indebitamento che non dovrebbe esistere. Quella che noi percepiamo come una crisi economico-finanziaria è invece una nuova strategia dei potenti della terra per concentrare il potere, dominare e sfruttare tutti noi, che abbiamo sempre meno potere di contrattazione, controllo e partecipazione. 

Lo sporco lavoro dell'€uro per il predominio tedesco.

Per i paesi "euro deboli", con l'appoggio di falsi amici (come la Germania), si varano norme e istituzioni coercitive, attraverso cui il capitale finanziario, dietro l'etichetta "Europa", li asservisce in una stabile depressione, privandoli di ogni residua libertà e autonomia, e "prendendosi" i loro soldi, la loro capacità industriale e occupazionale. In questa luce divengono comprensibili i troppi, clamorosi "errori" di politica economico-finanziaria che hanno portato all'attuale situazione, e le scelte recessive, adottate anche dal governo Monti per gestirla, che hanno messo l'Italia nella condizione di non poter risollevarsi.

Sullo sfondo, risalta la stupidità e la corruzione della classe politica italiana...

Un commento

  1. OBAMA COSA HA FATTO
    Obama viene definito il peggior presidente della storia USA con fatti dimostrati dai suoi atti, alcuni poco noti ma tremendi per il contenuto.
    NOBEL PER LA PACE
    E’ dimostrato che il Nobel viene dato (tranne rare eccezzioni) a chi contribuisce a oliare le ruote dello sfruttamento e controllo, Obama non fa eccezzione. Gli hanno dato subito il Nobel, un vero insulto alla pace, va ricordato che è impegnato in 5 guerre
    Meno male che è un Nobel per la pace, chissà se non lo era cosa combinava.
    Gianni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*