Germania come Australia: una quindicina di Persone recluse nei Centri di Quarantena Covid

Più di una dozzina di persone sono state forzatamente collocate in strutture di isolamento governativo in Germania e centinaia di persone sono detenute nei campi covid australiani.

I paesi occidentali continuano ad incrementare l’uso di centri di quarantena forzata nel nome del presunto COVID- 19. Una recente inchiesta del quotidiano tedesco Welt am Sonntag ha rilevato che almeno 15 persone sono state portate in strutture di quarantena nelle 10 città più grandi della Germania dall’inizio dell’anno.

I 15 individui, che presumibilmente hanno violato i requisiti di isolamento per COVID-19, comprendono 11 persone a Monaco di Baviera, due a Stoccarda, e uno ciascuno a Düsseldorf e Francoforte, lo riferisce il Welt am SonntagIl numero totale di casi è probabilmente più alto, poiché le autorità di Berlino e Lipsia non hanno fornito dati al giornale.

Alcune delle strutture di quarantena si trovavano all’interno delle carceri, secondo il Welt. “La maggior parte degli stati federali ha aree chiuse negli ospedali o nelle carceri per i casi di quarantena”, ha osservato il quotidiano. “A Eisenhüttenstadt, nel Brandeburgo, i malcapitati sono stati ospitati per l’ultima volta in un ex centro di detenzione per l’espulsione, nel Nord Reno-Westfalia, ad esempio, in una clinica di Solingen”.
La Germania ha a lungo consentito la quarantena forzata delle persone sospettate di avere malattie infettive e che rifiutano di sottoporsi ad altre misure di isolamento. La legge tedesca sulla protezione dalle infezioni del 2000, autorizza specificamente il “collocamento in un ospedale chiuso a chiave” o una “struttura chiusa a chiave” a tal fine“Il diritto fondamentale alla libertà della persona può essere limitato in questo senso”, afferma la legge.

Con centinaia di migliaia di tedeschi soggetti a ordini di quarantena nazionali in un dato momento, le autorità cittadine in genere “controllano” i residenti “se c’è un sospetto specifico”, secondo il Welt. A Stoccarda, i funzionari si affidano a “informatori speciali”, inclusi “vicini, conoscenti e parenti”.

Le 10 più grandi città della Germania hanno anche avviato più di 250 procedimenti amministrativi per violazioni della quarantena, ha osservato il quotidiano. Le multe andavano dai 250 ai 1.000 euro, anche se possono arrivare fino a 25.000 euro.

Fonte originale: www.lifesitenews.com

Fonte: https://www.databaseitalia.it/anche-la-germania-trascina-i-positivi-nei-centri-di-quarantena-covid/

Libri e varie...
BAMBINI SUPER-VACCINATI
Saperne di più per una scelta responsabile
di Eugenio Serravalle

Bambini Super-Vaccinati

Saperne di più per una scelta responsabile

di Eugenio Serravalle

Dall'Introduzione:

"Da quasi trenta anni visito bambini, e cerco di curarli "in scienza e coscienza". Durante gli studi universitari ho appreso la pratica vaccinale. E per molti anni ho vaccinato i bimbi affidati alle mia cure con ogni vaccino disponibile, convinto dell'utilità dell'immunizzazione di massa. Ho dedicato buona parte del mio tempo ai bambini, ai miei pazienti, spinto dalla voglia di andare al fondo dei problemi, senza fermarmi alla superficie, mantenendo uno spirito critico.

Nel corso della mia attività ho avuto modo di incontrare bimbi non vaccinati, e ho iniziato a rendermi conto che avevo accettato senza riserve e riflessioni il concetto secondo cui i vaccini sono sempre efficaci e sicuri. Ho cominciato a constatare che la frequenza delle malattie pediatriche più comuni erano ridotte nei bimbi non vaccinati rispetto a quelli sottoposti alle vaccinazioni.

Ho conosciuto genitori i cui figli si erano ammalati gravemente, o che addirittura erano morti a causa della somministrazione di un vaccino. Ho iniziato a vedere questa pratica con occhi diversi, ho dato altre interpretazioni alle malattie che avevo visto insorgere dopo la vaccinazione, provocate a volte anche da me, e che non avevo messo in relazione al vaccino.

Ho cominciato a pormi altre domande, a cercare risposte non conformiste o obbedienti a logiche di routine, studiando quanto disponibile nella letteratura scientifica internazionale, mettendo a confronto dati e ricerche cliniche... "

...

2 commenti

  1. Attualmente non esiste alcuna vaccinazione, ma solo sostanze terapeutiche che modificano i geni di uno studio sperimentale, che sono state approvate per i test volontari solo dopo un’autorizzazione d’emergenza secondo il regolamento UE (CE) n. 507/2006 del 29 marzo 2006, in combinazione con il regolamento UE (CE) n. 726/2004 del 31 marzo 2004. Un virus non è stato ancora individuato, come ad esempio la Corte Costituzionale in Spagna ha recentemente stabilito. Tutti i metodi di test, senza un esame clinico completo da parte di un medico, non possono provare alcun risultato, come confermano migliaia di scienziati e medici. Secondo i loro produttori, tutte le maschere sono inadatte contro i virus e sono anche dannose per la salute se usate per lunghi periodi di tempo, cosa che colpisce in particolare i bambini sotto i 14 anni. Legalmente, le misure attuali significano: La coercizione indiretta per una misura è legalmente punibile tanto quanto la coercizione diretta.

  2. Spiegazione generale dei termini e correzione da parte della redazione di ddbnews:

    La Germania non è la Repubblica Federale. La Repubblica Federale non ha cittadini come un vero stato e dal 1990 nessun territorio proprio (e nessun “soldato” solo mercenari privati, nessun “dipendente pubblico”, solo dipendenti “come” dipendenti pubblici), ma solo abitanti senza legge sotto la legge marziale, registrati in un’amministrazione e con la Germania in tutti gli articoli si intende l’illegale e dal 3 ottobre 1990 sotto i diritti di riserva degli alleati che agiscono amministrazione straniera Repubblica federale, che naturalmente non è la Germania, mai stato o potrebbe essere. Inoltre non ha ministri nel senso di Stato, ma solo capi dipartimento di un ufficio centrale e di una direzione, che si “chiamano” Cancelleria e/o Ufficio del Presidente federale. A proposito: i partiti sono associazioni politicamente e commercialmente attive e orientate, ad esclusione di qualsiasi responsabilità secondo il BGB § 54, che è altrimenti obbligatorio per le associazioni. E un’altra cosa: tutta la stampa e i media della Repubblica Federale sono organismi internazionali e globali e non stampa e media tedeschi. L’UE è un’organizzazione privata, controllata dagli Stati Uniti d’America e non ha nulla a che vedere con la statualità o con una confederazione di diritto internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *