Chernobyl: una sconvolgente teoria a 33 anni dal Disastro Nucleare

“Chi c’era quella notte nella centrale?” Dietro il terribile disastro nucleare di Chernobyl ci sarebbe la CIA.
A 33 anni dalla catastrofe che ha segnato l’Occidente, la tv statale russa Ntv, sta realizzando una serie televisiva per ricostruire cosa portò all’esplosione del reattore, con conseguente fall-out radioattivo, diventato nel giro di pochi giorni un incubo per l’Europa e il mondo, tra omissioni, reticenze, misteri, morti e tragiche verità scientifiche.
A Mosca ne sono convinti da tempo: nel 1986 si sarebbe giocata una drammatica tappa della Guerra Fredda, sulla pelle degli abitanti della cittadina ucraina. “C’è una teoria – ha detto il regista della serie, Aleksey Muradov, secondo quanto riportato dalla Stampa – secondo cui gli americani si infiltrarono nella centrale nucleare di Chernobyl. Molti storici non escludono la possibilità che nel giorno dell’esplosione un agente dei servizi d’intelligence nemici, stesse lavorando alla centrale”

Vai all’articolo

FATTI GUIDARE DALLE CLASSIFICHE!
ECCO COSA AMA DI PIÙ LA NOSTRA COMUNITÀ DI LETTORI...

c'è un modo molto semplice ed immediato per sapere, in qualsiasi momento, quali sono i libri e i prodotti presenti su Il Giardino dei Libri che la nostra Comunità di Lettori apprezza di più...
Le nostre classifiche!
Grazie alle classifiche abbiamo sempre presente quali sono i libri e i prodotti che hanno incontrato maggiormente le preferenze di chi, come te, fa i suoi acquisti sul nostro sito.
Questo ci permette di selezionare articoli sempre più in linea con i gusti e le esigenze della Comunità che ha scelto Il Giardino dei Libri come punto di riferimento in Italia per quanto riguarda l'acquisto di libri e altri articoli riguardanti Anima, Corpo, Mente e Spirito.
Anche tu hai la possibilità di usare queste classifiche per orientarti al meglio tra gli oltre 50.000 libri, CD, video e prodotti che ad oggi puoi trovare su Il Giardino dei Libri.
Eccole qui tutte le nostre classifiche, utilizzale subito per fare i tuoi acquisti:

Buona consultazione! ›››

La dura realtà dei cani di Chernobyl… fame, sete e radioattività

Anche se il governo ha cercato di uccidere tutti i cani di Chernobyl in quanto contaminati, alcuni sono sopravvissuti e vivono con problemi di fame, sete e radioattività.
Senza dubbio quella di Chernobyl è stata la più grande catastrofe ambientale della storia recente. L’esplosione del reattore nucleare della centrale elettrica russa è stata, senza dubbio, una tragedia enorme, i cui effetti negativi continuano ancora oggi.
Molti pensano che l’area intorno alla zona sia, a causa delle radiazioni, un luogo abbandonato senza alcun movimento, la verità è che è piena di vita. Ogni giorno ci sono 3500 persone che lavorano nelle vicinanze, per non parlare di tutti gli animali che hanno fatto delle case abbandonate della città, le loro case, il loro habitat…

Vai all’articolo

Da 50 anni la Basilicata custodisce le scorie nucleari americane che nessuno vuole

8.246 chilometri separano Elk River, in Minnesota, e Rotondella, in Basilicata. Tra le due città esiste però un legame quasi impossibile da sciogliere, sancito da un ‘tesoro’ maledetto: 84 barre da 1.672 chili di combustibile radioattivo, che da quasi cinquant’anni sono al centro di una contesa che coinvolge Italia e Stati Uniti.
Tra reciproche scaramucce, preoccupazioni e polemiche, una vera soluzione non è mai stata trovata. Adesso però, giurano i diretti interessati, siamo vicini a mettere la parola fine a una vicenda che esemplifica il rapporto travagliato tra gli italiani e le scorie nucleari.
Ci troviamo a Rotondella, un comune di 2.700 abitanti nella provincia di Matera. Noto come il “balcone dello Ionio” per la posizione invidiabile da cui si gode della vista di tutta la costa ionica, questo borgo è salito agli onori delle cronache per un motivo meno invidiabile: la presenza di materiale nucleare unico al mondo, barre di combustibile irraggiato uranio-torio, stoccate all’interno dell’impianto ITREC (acronimo di Impianto di Trattamento e Rifabbricazione Elementi di Combustibile) di Trisaia, da quasi mezzo secolo…

Vai all’articolo

Cibi radioattivi: fate attenzione a funghi, latte e pesce

funghi radioattivi del Piemonte

Chernobyl, Fukushima… ancora oggi rischiamo di portare in tavola alimenti contaminati da particelle radioattive.

Quello che successe a Chernobyl trent’anni fa, è storia vecchia e conosciuta, ma a causa di ciò che è accaduto qualche anno fa a Fukushima, si è tornati a parlare molto del nucleare. Purtroppo, quello che non si dice, o meglio, che si dice ma chissà perché si preferisce subito dimenticare, è che ancora oggi rischiamo di portare in tavola alimenti contaminati da particelle radioattive.

E ogni tanto purtroppo questo rischio diventa realtà: uno dei casi più…

Vai all’articolo