Cibi radioattivi: fate attenzione a funghi, latte e pesce

Chernobyl, Fukushima… ancora oggi rischiamo di portare in tavola alimenti contaminati da particelle radioattive.

Fukushima Radioaattività

Quello che successe a Chernobyl trent’anni fa, è storia vecchia e conosciuta, ma a causa di ciò che è accaduto qualche anno fa a Fukushima, si è tornati a parlare molto del nucleare. Purtroppo, quello che non si dice, o meglio, che si dice ma chissà perché si preferisce subito dimenticare, è che ancora oggi rischiamo di portare in tavola alimenti contaminati da particelle radioattive.

E ogni tanto purtroppo questo rischio diventa realtà: uno dei casi più eclatanti risale a tre anni fa in Inghilterra, quando furono sequestrati diversi carichi di funghi secchi provenienti dalla Bulgaria, perché contaminati tutti da Cesio 137, proprio a causa di Chernobyl. Il pericolo maggiore proviene infatti dai funghi, che non hanno radici e assorbono ogni elemento dall’atmosfera con la loro intera superficie.

Il governo Ucraino ha interrotto da qualche anno i controlli che effettuava regolarmente sugli alimenti esportati, ma il rischio di radioattività è ancora alto, sostiene Greenpeace, che ha monitorato gli alimenti provenienti dalla zona, raccogliendo dati preoccupanti: tra i più contaminati ci sono proprio i funghi, il latte e i frutti di bosco.

funghi radioattivi del PiemonteIn Ucraina infatti sono 18 mila i chilometri quadrati di terreni agricoli contaminati dall’esplosione di Chernobyl. A questi si aggiunge il 40% dei boschi, tuttora contaminati, pari a una superficie di 35mila chilometri quadrati. Insomma, non c’è da stare tranquilli. Sono stati addirittura trovati dei livelli relativamente alti di Cesio 137 in alcune zone montane del Piemonte (tracce rilevate nel latte d’alpeggio, nei funghi e nei cinghiali).

Scorie radioattiveMa in realtà l’emergenza nucleare è ben più estesa di quello che crediamo: se infatti il dramma di Chernobyl è stato ed è ancora sotto gli occhi di tutti, ci sono degli avvenimenti che rimangono segreti e nascosti, o quasi. In pochi infatti sanno che i paesi dell’ex Unione Sovietica, oltre a fare i conti con la radioattività proveniente da Chernobyl, devono vedersela con problemi ben più insidiosi: le numerose discariche di scorie radioattive sparse sul territorio e lo smantellamento degli armamenti nucleari sovietici.

La Russia può tristemente vantare i tre siti più radioattivi del mondo (Seversk, Mayak e Zheleznogorsk): sono aree boschive ricche di funghi selvatici che vengono raccolti e venduti in tutta Europa. L’inquinamento riguarda inoltre anche i corsi d’acqua della Siberia, che si riversano nell’oceano Artico, contaminando gran parte della popolazione ittica.

Pesce radioattivoAllora ecco alcuni piccoli e preziosi consigli per evitare di incorrere in cibi radioattivi:

  • Cercate sempre di acquistare funghi freschi italiani, ma se decidete di comprarli surgelati o secchi assicuratevi della loro provenienza. Se non è possibile capirne la provenienza, evitateli.
  • Cercate di acquistare solo latte italiano, magari della vostra regione. Se acquistate prodotti che contengono latte, preferite quelli che indicano in etichetta “100% LATTE ITALIANO”.
  • Evitate i frutti di bosco surgelati. Evitate prodotti che contengono frutti di bosco dalla provenienza sconosciuta (yogurt, merendine, ecc.).
  • Evitate il pesce surgelato e il pesce che proviene dall’oceano Artico (leggete sempre le etichette). Evitate i pesci di acqua dolce e i pesci di grossa taglia che assorbono più sostanze nocive rispetto a quelli di piccola taglia.
  • Quando andate a mangiare al ristorante, preferite posti che prestano attenzione alla qualità degli ingredienti usati.

Non esagerate però… alimentazione consapevole non vuol dire vivere nell’ansia e nella paranoia, ma informarsi sempre e saper scegliere bene, facendo magari anche qualche piccolo sacrificio, quando si hanno dei dubbi riguardo a ciò che si sta comprando. E vedrete che sicuramente la vostra salute ringrazierà.

Fonte: http://www.ispettorimicologi.it/?blog_tool_id=&local_page=blog&left_local_page=&month=&year=&leggi_risposte=285257

Libri e varie...

Il Trattato Transatlantico

L’accordo commerciale USA-UE che condizionerà le nostre vite

di Alain De Benoist

IL TRATTATO TRANSATLANTICO
L’accordo commerciale USA-UE che condizionerà le nostre vite
di Alain De Benoist

Questo libro di Alain De Benoist ci apre gli occhi sui meccanismi occulti che subiamo a nostro discapito!
 Il Trattato transatlantico per il commercio e gli investimenti (Transatlantic Trade and Investment Partnership), rappresenta un pericolo senza precedenti per tutti i Paesi d’Europa e forse, proprio per questo, le trattative tra l’Unione Europea e gli Stati Uniti d’America si svolgono all’insaputa della maggioranza dell’opinione pubblica.
 L’obiettivo di tale trattato è quello di dare vita a un accordo commerciale intercontinentale tra l’Europa e il Nord America, che abolisca i dazi doganali e uniformi i regolamenti dei due continenti, in modo che non vi sia più alcun ostacolo alla libera circolazione delle merci: creare insomma un grande libero mercato.
 Uniformando il nostro regolamento agli standard americani - volutamente meno restrittivi - verrà meno non solo la tutela dell’ambiente, della salute, dei livelli salariali e dei consumatori, ma anche quella delle aziende europee. Per quanto riguarda l’agricoltura, infatti, negli Stati Uniti è possibile coltivare prodotti OGM e utilizzare gli ormoni nell’allevamento degli animali destinati all’alimentazione, così come non è riconosciuta alcuna denominazione di origine controllata, tanto per dirne una.
 Alain de Benoist illustra con chiarezza il pericolo mortale che corrono a causa del Trattato transatlantico la giustizia sociale, la nostra libertà e la nostra autodeterminazione, invitando le persone e le comunità a ribellarsi.
 Un libro di scottante attualità che spiega con chiarezza di linguaggio e di contenuti argomenti spesso ritenuti “troppo complessi” per la gente comune....

L'Intossicazione da Metalli Pesanti

Trattamento naturopatico con Zeolite Clinoptilolite

di Loretta Duria

L'INTOSSICAZIONE DA METALLI PESANTI
Trattamento naturopatico con Zeolite Clinoptilolite
di Loretta Duria

Nel libro sono descritti i metalli presentì nella crosta terrestre e gli effetti che questi causano in termini di inquinamento ambientale e alimentare; viene illustrato, a cura della Dr.ssa Teresa Giuliano, il funzionamento del sistema immunitario; sono presentate le caratteristiche della Zeolite Clinoptilolite e viene descritto l'utilizzo di questo dispositivo medico nel mondo del lavoro; sono specificate le caratteristiche tossiche e cliniche del mercurio e dell'alluminio; infine vengono riportati alcuni casi che spiegano le manifestazioni cliniche, le misure di prevenzione e di cura per migliorare la salute nella più vasta accezione del termine.
 Parlare di elementi inquinanti diffusi nell'ambiente, del loro ingresso nel sistema idrico ed atmosferico e conseguentemente della loro sintesi nel sistema alimentare, che si ripercuote poi sull'essere umano, suscita preoccupazione.
 L'acqua e gli alimenti di cui ci nutriamo contengono infatti quantità rilevanti di sostanze tossiche per l'organismo: di tale aspetto è ormai necessario prenderne atto.
 L'obiettivo di questo libro è quello di evidenziare l'alta efficacia della Zeolite Clinoptilolite Attivata nell'assorbimento e nella rimozione dei metalli pesanti "tossici" presentì nell'organismo umano. L'utilizzo di tale dispositivo medico costituisce una "nuova frontiera" nella lotta contro le sostanze tossiche presentì nell'organismo....

La Follia del Nucleare - Come Uscirne?

di Alfonso Navarra, Mario Agostinelli, Luigi Mosca

LA FOLLIA DEL NUCLEARE - COME USCIRNE?
di Alfonso Navarra, Mario Agostinelli, Luigi Mosca

A 70 anni dai bombardamenti nucleari di Hiroshima e Nagasaki, a 30 anni dalla catastrofe di Chernobyl, a 5 anni da quella di Fukushima e dal referendum popolare svoltosi in Italia subito dopo il disastro giapponese, tanto gli armamenti nucleari come i reattori nucleari sono tuttora in fase di netto sviluppo e modernizzazione, nonostante alcune riduzioni degli arsenali militari ed alcuni insuccessi soprattutto nel settore del nucleare civile.
 È a partire da questa constatazione che questo libro intende proporre una riflessione critica sul problema nucleare (detto mediaticamente “atomico”), nei suoi multiformi aspetti tecnici, sociali e politici.
 Si contestano innanzitutto le applicazioni militari, dai bombardamenti di Hiroshima e Nagasaki in avanti, ed anche le applicazioni cosiddette “civili" per la produzione di energia elettrica, in quanto portatrici di rischi inaccettabili di contaminazione radioattiva delle popolazioni e dell’ambiente (fusione del materiale fissile, trattamento più che problematico delle scorie radioattive e poi dello smantellamento delle centrali nucleari, ecc.).
 Da un punto di vista geopolitico, l’adozione di una tecnologia nucleare, militare e/o energetica è, secondo l’analisi degli Autori, una “follia” imposta dalla volontà di potenza di centri di comando politici, condizionati anche dagli stessi complessi militari-industriali-energetici che la gestiscono....

Elkopur 312 - Elkomed

Terapia di accompagnamento di distrubi gastro-enterologi di origine batterica/virale - 30 giorni di trattamento

di Terapia di accompagnamento di distrubi gastro-enterologi di origine batterica/virale - 30 giorni di trattamento

ELKOPUR 312 - ELKOMED
Terapia di accompagnamento di distrubi gastro-enterologi di origine batterica/virale - 30 giorni di trattamento
di Terapia di accompagnamento di distrubi gastro-enterologi di origine batterica/virale - 30 giorni di trattamento

Dispositivo medico classe 2a registrato al Ministero della Salute Italiano al numero 1135847. Certificazione CE n° 0481.
 Elkopur è un dispositivo medico naturale previsto per disontossicare il tratto gastrointestinale e dare sollievo al fegato grazie all'eliminazione di metalli pesanti, radiosotopi, tossime ed anche alla riduzione del carico di ammonio e istamina.
 Serve per la prevenzione, la terapia e l'accompagnamento terapeutico in tutte le forme di cure di disintosiccazione. 
 Il fegato l'organo di dissintosiccazione più importante del nostro corpo, potrà quindi usufruire di un efficace dispositivo in grado di ridurre il sovraccarico.
 Assunto per via orale non serve solo per assorbire i metalli pesanti e le tossine organiche del tratto gastro-intestinale ma anche come terapia di accompagnamento di distrubi gastro-enterologi di origine batterica/virale.
 
 - Legame ed escrezione di metalli pesanti
 - Legame ed escrezione di isotopi (radioattivi)
 - Riduzione dell'ammonio
 - Riduzione delle tossine da escrezioni batteriche e virali
 - Riduzione delle micotossine
 - Riduzione del carico di tossine da pesticidi, solventi chimici
 - Legame di istamina e di gas nel tratto gastrointestinale
  Una misciela di terre minerali di origine vulcanica specificamente trattata e attivata, naturale al 100% con caratteristiche particolari. Si differenzia totalmente dalle altre terre minerali per le sue proprietà.
 Contiene una miscela attivata di zeoliti (clinoptioliti) e di smectiti (montmorilloniti), le cosiddette terre medicamentose di origine minerale, che vengono utilizzate da millenni da popolazioni primitive ed anche nel mondo animale. La funzione della zeolite è conosciuta ed è quella di assorbire le sostanze nocive (metalli pesanti, isotopi, pesticidi...), mentre la montmorillonite ha il compito di favorire l'evacuazione di tali sostanze catturate, grazie ai suoi cristalli sferici.
 Modo d'uso: 2-3 capsule al giorno con molta acqua. Da non assumere con altri dispositivi medici.
 Da non assumere contemporaneamente con altri medicamenti. Si consiglia di assumere Elkopur 312 per 30 giorni consecutivi, seguiti da una pausa di 3-5 giorni, a cicli (secondo esigenze personali e/o consiglio di terapista). Non sono noti effetti collaterali. Non sono note controindicazioni. Durante la gravidanza e allattamento o in casi di problemi di carattere medico, consultare sempre il proprio terapista prima di assumere ELKOPUR 312®. Non somministrare ai bambini in fase di crescita.
 Composizione: 1 capsula contiene 785 mg di ELKOPUR 312 ® (ANZM: zeolite-clinoptiolite e montmorillonite naturae, attivata).
 Altri ingredienti: HPCM (involucro vegetariano) cellulosa.
 Le capsule elkopur sono senza conservanti, senza coloranti e senza aromi. Non contengono sale e ingredienti di origine animale....

Chernobyl

La tragedia del XX secolo

di Nica Pavel

CHERNOBYL
La tragedia del XX secolo
di Nica Pavel

"Pavel Nica, arrivato come inviato speciale di un settimanale moldavo sulla scena di Chernobyl... solo nel 2003 è riuscito finalmente a raccontare quello che ha visto, che ha vissuto e quello che ha scoperto sulla tragedia atomica più grave mai successa da quando esistono le centrali nucleari.
 Ventisei anni di silenzio, di censura, di bugie. Silenzio e censura sulle conseguenze della catastrofe, bugie sulle cause dell'incidente... questo coraggioso giornalista si è messo in gioco interamente, pagando il prezzo più alto possibile, quello della vita." (Dalla prefazione di Riccardo Icona)....

Nexus New Times n. 121 - Aprile/Maggio 2016

Rivista bimestrale - Edizione italiana

di Rivista bimestrale - Edizione italiana

NEXUS NEW TIMES N. 121 - APRILE/MAGGIO 2016
Rivista bimestrale - Edizione italiana
di Rivista bimestrale - Edizione italiana

EDITORIALE
 LETTERE AL DIRETTORE VILLAGGIO GLOBALE
Parliamo di embrioni umani geneticamente modificati, di uno studio sugli “hobbit” di Flores, del fall-out di Fukushima, della stampa tridimensionale di organi umani, di un nuovo enzima batterico che mangia la plastica, della legislazione sulla marijuana medicinale collegata a minori overdose di antidolorifici, della posizione di Wikipedia a favore della medicina corporativa, del denaro a monte dei programmi nucleari russi e britannici, e altro.
 IL 2015 DEI DRONI NELLE CRONACHE, DALLA A ALLA Z
Di Chris Cole. L’uso dei droni sta aumentando rapidamente in tutto il mondo, e in aumento sono anche le uccisioni mirate che si avvalgono di questa tecnologia. Dilagano le proteste presso le fabbriche e le basi di droni, mentre i politici e le autorità militari fanno arrivare al pubblico solo scarse informazioni.
 LA FARMACIA DEGLI ANIMALI: PERCHÉ OPPORSI AI TEST
Di Leon Horton. L’uso di cavie animali per i test su prodotti, la ricerca medica, l’analisi del dolore e altri studi è scientificamente discutibile. Se in molti paesi la sperimentazione per i cosmetici è già vietata, in altri ambiti c’è ancora un po’ di strada da fare.
 IL MORBILLO: UNA FOBIA COSTRUITA A TAVOLINO 
Di Wendy Lydall. Il morbillo è una malattia autorisolutiva altamente contagiosa che può sviluppare complicanze se mal gestita o se il paziente ha problemi di salute preesistenti. In alcuni individui il vaccino causa reazioni gravi che possono rovinare la vita, ma l’establishment pro-vaccini continua a liquidare questi effetti avversi come semplici coincidenze.
 IL CANCRO INVASIVO È UN FUNGO IFALE? 
Di Walter Last. Le cellule cancerose e le cellule dei lieviti hanno un metabolismo energetico simile, di tipo anaerobico. In condizioni di stress mutano in forme ifali, aggressive e invasive, che mostrano gli stessi comportamenti oltre che una notevole somiglianza. I ricercatori e i medici dovrebbero iniziare a tenere conto di questa stretta relazione.
 TTIP: L'EUROPA SI VESTE A STELLE E STRISCE
Di Marco Cedolin. Il TTIP è molto più di un accordo commerciale volto a promuovere il libero scambio fra l'Europa e gli Stati Uniti: potrebbe rivelarsi un pilastro fondamentale nella costruzione della globalizzazione mondialista, in grado di subordinare quello che ancora resta della politica e delle sovranità nazionali al potere delle grandi corporation.
 LE SCOPERTE E LE IDEE DI LOUIS ROTA
Di Michael Watson. Pioniere italo-francese dell’aviazione, delle comunicazioni radio e dell’antigravità, scoprì quelle che battezzò “correnti universali”, la fonte di tutti i fenomeni fisici. Scoprì come attingere al flusso energetico e applicarlo in molti modi, dalla localizzazione delle posizioni nemiche durante la Seconda Guerra Mondiale allo sviluppo di terapie di guarigione.
 SCIENCE NEWS
Il Dr. Mae-Wan Ho mette in discussione la validità della teoria del Big Bang e sostiene la cosmologia dell’Universo del Plasma Elettrico proposta da personalità del calibro di Hannes Alfvén, Anthony Peratt e The Thunderbolt Project.
 I GIGANTI: TESTIMONIANZE DI UNA STORIA AMERICANA NASCOSTA
Di Jim Vieira e Hugh Newman. Negli archivi storici americani esistono testimonianze di scheletri altissimi e di giganti in carne e ossa. Si ritiene che lo Smithsonian Institution abbia ricevuto in diverse occasioni le prove fisiche dell’esistenza dei giganti, ma abbia preferito occultare questa scomoda verità.
 KÁSSKARA, LA TERRA DEI PROGENITORI DEGLI HOPI
Di Shawn Hamilton. Orso Bianco, un Hopi anziano del clan dell’Orso, mise per iscritto la storia delle origini della sua tribù, che tratta di importanti responsabilità e di cicli di distruzione e migrazione. E ci avverte della caduta imminente dell’attuale Quarto Mondo.
 THE TWILIGHT ZONE
Presentiamo un resoconto sulle esperienze di “passeggeri fantasma” di alcuni tassisti in seguito al grande terremoto e allo tsunami che colpì il Giappone orientale nel 2011, nonché un rapporto del Dr. Michael Salla sulle rivelazioni di William Tompkins, progettista aerospaziale, riguardo ai programmi spaziali altamente classificati della Marina USA.
 ALCUNE QUESTIONI SULLA GUERRA IN SIRIA
Di Galileo Ferraresi. Una interessante disamina sulla Siria, sulle bugie e sui mandanti di una guerra progettata a tavolino per destabilizzare, frammentare e impadronirsi delle risorse di questo paese. Un altro drammatico capitolo nella storia delle cosiddette “primavere arabe”, il cui finale potrebbe però discostarsi dal copione originariamente programmato.
 RECENSIONI...
SCELTE ALIMENTARI NON AUTORIZZATE
Dai cibi di distruzione di massa a una nuova coscienza agroalimentare
di Marco Pizzuti

La rivoluzione scientifica e culturale della nutrigenomica, oltre i pericoli del cibo industriale, gli inganni della scienza ufficiale e i condizionamenti pubblicitari.
 Il cibo ormai non è più come un tempo e per ottenere le vitamine di un'arancia degli anni '30 oggi ne dobbiamo consumare 8. Frutta e verdura sono quasi insapori e in ogni alimento troviamo tracce di sostanze tossiche all'origine di molte patologie.
 Multinazionali onnipotenti stanno utilizzando la genetica per brevettare gli alimenti e impadronirsi del mercato mondiale del cibo, mentre alcuni scienziati denunciano pericolose manipolazioni scientifiche che hanno come unico scopo il massimo profitto.
 Quasi tutta la mangimistica dei nostri allevamenti è già stata sostituita con prodotti geneticamente modificati e i generi alimentari di eccellenza italiani sono stati contaminati da ciò che mangiano gli animali.
 Tuttavia, i ricercatori della nutrigenomica stanno guidando una rivoluzione scientifica e culturale sugli eccezionali effetti di una corretta alimentazione: attivare geni preziosi del nostro DNA, disattivare quelli difettosi, guarire dalle malattie o prevenirle senza medicine.
 La salute è il bene più prezioso che abbiamo, ed è opportuno conoscere i pericoli del cibo industriale, gli alimenti da evitare e come applicare le nuove scoperte nella vita di tutti i giorni.
 "Chi controlla il cibo controlla la popolazione."
Henry Kissinger...

Scelte Alimentari non Autorizzate

Dai cibi di distruzione di massa a una nuova coscienza agroalimentare

di Marco Pizzuti

La rivoluzione scientifica e culturale della nutrigenomica, oltre i pericoli del cibo industriale, gli inganni della scienza ufficiale e i condizionamenti pubblicitari.

Il cibo ormai non è più come un tempo e per ottenere le vitamine di un'arancia degli anni '30 oggi ne dobbiamo consumare 8. Frutta e verdura sono quasi insapori e in ogni alimento troviamo tracce di sostanze tossiche all'origine di molte patologie.

Multinazionali onnipotenti stanno utilizzando la genetica per brevettare gli alimenti e impadronirsi del mercato mondiale del cibo, mentre alcuni scienziati denunciano pericolose manipolazioni scientifiche che hanno come unico scopo il massimo profitto.

Quasi tutta la mangimistica dei nostri allevamenti è già stata sostituita con prodotti geneticamente modificati e i generi alimentari di eccellenza italiani sono stati contaminati da ciò che mangiano gli animali.

Tuttavia, i ricercatori della nutrigenomica stanno guidando una rivoluzione scientifica e culturale sugli eccezionali effetti di una corretta alimentazione: attivare geni preziosi del nostro DNA, disattivare quelli difettosi, guarire dalle malattie o prevenirle senza medicine.

La salute è il bene più prezioso che abbiamo, ed è opportuno conoscere i pericoli del cibo industriale, gli alimenti da evitare e come applicare le nuove scoperte nella vita di tutti i giorni.

"Chi controlla il cibo controlla la popolazione."
Henry Kissinger

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*