Conflitto Palestina: Personale UE Contesta Von der Leyen

di Natale Salvo

Ben 842 membri del personale delle istituzioni dell’Unione Europea hanno sottoscritto una “lettera aperta” inviata alla presidente Commissione europea Ursula von der Leyen nella quale esprimono “la loro rabbia per la sua posizione sul conflitto tra Israele e Hamas“.


La notizia, rivelata dal giornale irlandese “The Irish Times”, è stata ovviamente sottaciuta dai giornali italiani.

Lettera Aperta alla Von der Leyen: Crimini di Guerra Contro Gaza!

La “lettera aperta”, quindi, ” accusa la Commissione di aver dato “mano libera all’accelerazione e alla legittimità di un crimine di guerra nella Striscia di Gaza” “, scrive il giornale.

“The Irish Times” precisa, altresì, come “la lettera inizia condannando l’attacco di Hamas contro Israele, prima di continuare: Condanniamo altrettanto fermamente la reazione sproporzionata del governo israeliano contro 2,3 milioni di civili palestinesi intrappolati nella Striscia di Gaza”.

L’atto d’accusa contro la presidente della ommissione Europea Ursula von der Leyen è di quelli pesanti: “Non riconosciamo i valori dell’UE nell’apparente indifferenza dimostrata negli ultimi giorni dalle nostre istituzioni nei confronti del massacro di civili in corso nella Striscia di Gaza”, scrivono.

Doppio Standard, Ucraina – Palestina: l’Europa Non ha più una Credibilità

Le conseguenze della presa di posizione del vertice politico europeo ha gravi conseguenze per l’intera Europa, spiega il documento,  “l’UE:

  • sta “perdendo ogni credibilità e la posizione di mediatore giusto, equo e umanista”,
  • danneggia le sue relazioni internazionali,
  • mette a rischio la sicurezza del suo personale“.

La “lettera aperta”, inoltre, non sottace il “doppio standard che considera il blocco (dell’acqua e del carburante) operato dalla Russia nei confronti del popolo ucraino come un atto di terrore, mentre l’identico atto di Israele contro il popolo gazanese viene completamente ignorato”.

“Doppio standard” confermato anche dal voto all’ONU dei paesi europei contro la risoluzione umaniataria proposta dalla Russia. Ma la politica del “doppio standard”, in verità, è la norma, nel blocco imperualista occidentale: vedi il caso della richiesta di autodeterminazione della Catalogna e di Honk Kong.

All’interno delle istituzioni, conclude l’articolo di “The Irish Times”, “si prova imbarazzo per la posizione assunta dall’istituzione (dal vertice, dalla von der Leyen) nelle comunicazioni esterne dall’inizio della crisi”, si “osserva la morte della diplomazia” mentre non si rileva alcuna “espressione o azione radicata nei valori su cui è stata costruita l’UE”.

Articolo di Natale Salvo

Fonti e Note:

[1] The Irish Time, 20 ottobre 2023, Naomi O’Leary, “EU staff members express fury over von der Leyen stance on Israel-Hamas conflict”.

Fonte: https://www.fronteampio.it/conflitto-palestina-personale-eu-contesta-von-der-leyen/

L'IO SONO
Essere Niente per essere tutto
di Federico Cimaroli

L'Io Sono

Essere Niente per essere tutto

di Federico Cimaroli

Siamo pronti a comprendere che la Resa è l'unica strada per accogliere la magnificenza dell'Infinito? Siamo pronti a percepire le Crisi interiori come incomparabili opportunità? Siamo pronti a guardare con Meraviglia tutto ciò che accade nel mondo?

Se la risposta è affermativa, possiamo finalmente incamminarci sulla via della follia spirituale e arrivare a percepire l'unica cosa che esiste: l'Io Sono.

In "L'Io Sono - Essere Niente per essere tutto", Federico Cimaroli, ricercatore spirituale e autore del bestseller "Dialoghi con Gertrude", ci conduce in un viaggio per percepire chiaramente come tutto ciò che abbiamo considerato reale fino a oggi sia solo un'illusione che ci va stretta, poiché ormai siamo pronti a sentire un qualcosa di più elevato.

Ci invita a una nuova presa di coscienza. Questa consapevolezza si può ottenere solo ed esclusivamente trasferendoci dalla logica dell'intelletto e dei sensi, alla logica del cuore. Tale logica ha come caratteristica principale il percepire la realtà libera dall'identità.

Attraverso la testimonianza e le opere di grandi artisti, l'autore ci fa entrare nel loro modo di guardare il mondo; se loro ci hanno lasciato opere quali film, poesie, dipinti, sinfonie, lo hanno fatto per consegnarci un nuovo modo di vedere e di udire, affinché scoprissimo che l'unica cosa che esiste è la Bellezza.

Instaurando un dialogo profondo con il lettore, Federico Cimaroli ci permette di scavare nel nostro intimo più profondo per farvi emergere il nostro Io più autentico.

Sin dalle prime pagine, l'autore esprime in maniera molto chiara e categorica: possiamo raggiungere la vera conoscenza solo aprendoci al Reale, una dimensione a cui potremo accedere quando ci libereremo di tutti i concetti e le rappresentazioni appartenenti alla mente razionale, con cui da sempre siamo smisuratamente identificati.

La forza che Federico Cimaroli ha impresso in questo libro è tale da stimolarci a estirpare senza esitazione le nostre manifestazioni meccaniche e ad aprirci al mondo della logica cardiaca, attraverso cui conoscere per esperienza diretta le sostanze e le leggi del Regno.

Il Fuoco dell'Insegnamento ha condotto un gruppo di ricercatori entusiasti a riunirsi insieme a lui per investigare ancora più approfonditamente il Mondo dello Spirito. Ciò che hanno scoperto durante questi incontri li ha completamente spiazzati.

...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *